Non c’è due senza tre: la Primelab Angri Pallacanestro annichilisce Monte di Procida 124-48.

Primelab Angri Pallacanestro-Virtus Monte di Procida: 124-48 (30-10; 33-9; 33-14; 28-15)

Non c’è due senza tre per la Primelab Angri Pallacanestro. Nella terza giornata del campionato di serie C Gold campano, i ragazzi di coach Massaro hanno battuto la Virtus Monte di Procida con il risultato di 124-48 ed agguantano la terza vittoria in stagione in altrettante partite. Buona la prova di Forino e compagni che, in un PalaGalvani ancora a porte chiuse, sono stati bravi a non sottovalutare il match ed ad indirizzare la contesa fin da subito sui binari giusti. Con questa vittoria i doriani volano in testa alla classifica a bottino pieno.

I quintetti:

Primelab Angri Pallacanestro: Cimminella; Chiavazzo; Hankerson Jr.; Forino; Sherman.

Virtus Monte di Procida: Lucci; De Rosa; Ifekandou; Innocente; Powell Chambers.

La partita:

 Il match si apre con il canestro di Sherman, il quale dà il via ad un break iniziale di 13-0. I padroni di casa sfruttano tutte le occasioni concesse dagli avversari per andare a canestro, mentre gli uomini di coach Parascandola non trovano concretezza e cinismo, venendo spesso arginati dall’ottima difesa doriana. Il break sopracitato, viene chiuso proprio dalla schiacciata di Sherman e costringe gli ospiti a chiamare il primo timeout del match. Al rientro in campo, l’andazzo non cambia; Monte di Procida trova i primi punti della sua partita con Powell ed Innocente, ma è troppo poco rispetto ad una Primelab in cui vanno a canestro tutti gli uomini. Arrivano a referto anche Dimitriu e Cimminella, oltre ai soliti Hankerson, Chiavazzo, Sherman e Forino che trivellano il canestro avversario. In chiusura di quarto, arrivano anche i primi 2 punti stagionali di Hrnjkas, che chiude i primi 10’ di gioco sul risultato di 30-10.

Nel secondo quarto il copione non cambia; Angri continua a segnare punti al referto, mentre dall’altra parte è il solo Innocente che prova a combinare qualcosa. A metà quarto però la Primelab Angri Pallacanestro decide di dare la spallata decisiva al match; Forino e compagni serrano le linee difensive e trovano con regolarità la via del canestro avversario, mettendo a referto un importante quanto decisivo break di 30-2, che porta il punteggio sul 60-17. Massaro fa ruotare gli uomini a sua disposizione e tutti quanti rispondono presente, fornendo buone prestazioni e senza farsi condizionare dall’ampio vantaggio. Il canestro finale di De Rosa manda le due squadre al riposo lungo sul risultato di 60-19.

La terza e la quarta frazione sono pura accademia. Angri non molla un centimetro e Monte di Procida non riesce a trovare le contromisure all’enorme potenziale offensivo dei padroni di casa. Al contrario, i doriani trovano sempre la via del canestro senza trascurare la fase difensiva, non lasciando adito alle zingarate di Lucci e compagni.  Arrivano a referto tutti i cestisti convocati, ma oltre ai punti messi a segno dai singoli colpisce la voglia di vittoria e lo spirito di squadra degli angresi che non si sono affievoliti anche dopo aver toccato il +79. I secondi 20’ di gioco scorrono via veloci e senza particolari sussulti o patemi, con i padroni di casa in totale controllo del match e che chiudono la contesa con i canestri degli under in panchina, traghettando il risultato fino al finale 124-48.

Sherman domina sotto le plance, Cimminella e Dimitriu trovano punti ed assist importanti, Forino è il capitano che sprona i compagni e si carica la squadra sulle spalle mentre Chiavazzo ed Hankerson sono i principali catalizzatori del gioco grigio rosso. Importante anche l’apporto arrivato dai giovani in panchina, con ben 39 punti arrivati dalle sostituzioni ordite da Massaro ed il suo staff. Con questo avvio, i tifosi possono sognare in grande.

I tabellini:

Primelab Angri Pallacanestro: Hankerson Jr 30; Chiavazzo 18;  Sherman 18;  Dimitriu 14; Cimminella 10; Hrnjkas 10; Forino 9; Cucco 8; Tramonti 3; D’Apice 2; Coppola 2; Gallo. Coach: Massimo Massaro.

Virtus Monte di Procida: Innocente M. 19, Powell Chambers M. 12, De Rosa M. 8, Illiano E. 6, Scotto Di Mase B. 3, Esposito C., Scotto Lavina A., Martucci C., Lucci F., Lucci G., Ifekandu N. Coach: Valentino Parascandola.

 

Christian Montella.

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro.

La Primelab Angri Pallacanestro batte Maddaloni e vola in finale.

Primelab Angri Pallacanestro-Pallacanestro San Michele Maddaloni: 70-69 (20-16; 14-14; 24-26; 12-13)

Al termine di 40′ minuti di fuoco, la Primelab Angri Pallacanestro ha battuto la Pallacanestro San Michele Maddaloni nello spareggio che decideva l’accesso alla finale regionale dei play-off.
In un Palagalvani gremito è andata in scena una della partite più belle, emozionanti e vibranti dell’intera stagione, con il quintetto di coach Massaro che è riuscito ad imporsi sulla compagine maddalonese solo dopo aver sudato le proverbiali sette camicie.
Alla fine ha vinto la squadra che ha meritato di più, alla luce di quanto si è visto nell’arco dei tre confronti. Forino e compagni si sono resi autori di un’ottima prova che ha permesso loro di mettere le cose in chiare fin dal primo quarto e, a parte qualche passaggio a vuoto nel terzo periodo, non hanno mai permesso ai viaggianti di condurre le danze.
Ora per loro si prospetta l’impegno più difficile, quello della finale. Ad attenderli ci sarà la Virtus Pozzuoli.

I quintetti:
Primelab Angri Pallacanestro: Cimminella; Melillo; Carrichiello; Forino; Luongo.
Pallacanestro San Michele Maddaloni: Desiato; Moccia; Chiavazzo; Rusciano; Requena.

La partita:
La cosiddetta “bella” inizia subito nel segno dei padroni di casa. Sospinti dall incessante tifo proveniente dagli spalti, i grigiorossi partono subito forte e dopo pochi minuti si portano subito avanti sul 9-3, grazie soprattutto alla presenza costante dei lunghi doriani nel pitturato avversario ed alla prima tripla della serata di Marco Melillo. Il giovane condors si renderà autore di una prova magistrale, con un incredibile 7/10 dal perimetro. Coach Parrillo è costretto a chiamare il primo timeout della partita, per riorganizzare le idee sia in fase offensiva che difensiva. I suoi recepiscono il messaggio ed iniziano ad imprimere un ritmo diverso al match, trovando intensità in difesa e cinismo in attacco. Requena, Chiavazzo e Moccia riportano gli ospiti sul -2 (13-11), ma un break di 5-0 dei padroni di casa fa segnare il +7 al tabellone luminoso del Palagalvani. L’entrata in bonus favorisce il ritorno ospite, con Chiavazzo, Moccia e Requena che trovano punti importanti dalla lunetta, ma il canestro di Cimminella allo scadere vale il 20-16 per la Primelab, risultato con cui si chiude il primo quarto.

Nel secondo periodo continua la sfida di triple tra Melillo e Moccia, con le due guardie che segnano i primi punti del quarto delle rispettive squadre, che valgono il 23-19. Gli uomini di coach Parrillo però serrano le linee difensive, non lasciando spazio alle penetrazioni doriane e costringendo gli avversari a provare con insistenza il canestro dal perimetro che però non arriva. Massaro capisce il momento di difficoltà dei suoi e chiama timeout. Se in difesa la Primelab concede poco, in avanti sono troppi gli errori in cui cadono i giocatori di casa e, con questo andazzo, la partita si inchioda sul pari a quota 26. Chiavazzo trova anche il vantaggio per i suoi (27-28), ma la Primelab, nel finale, è brava a non demordere e a non disunirsi, riuscendo a piazzare un importantissimo parziale di 7-0 che porta il punteggio sul 34-28. Il canestro finale di capitan Desiato manda le squadre negli spogliatoi sul risultato di 34-30.

Nel secondo tempo i padroni di casa hanno un calo, permettendo così agli ospiti di tornare in partita. Maddaloni sembra averne di più e riesce a trovare il canestro con insistenza, al contrario di Angri che si fa prendere dal nervosismo e non riesce a concludere le azioni iniziate. I 4 punti consecutivi messi a segno da Requena valgono il 39-44 per i biancoazzurri ed il timeout chiamato da coach Massaro. Il minuto ordito dal coach doriano sembra non avere gli effetti desiderati, con Maddaloni che trova anche il massimo vantaggio (42-49) grazie a Desiato e Rusciano. Nel finale di quarto però, la Primelab cambia marcia, trovando ritmo e concretezza in attacco e solidità in difesa. La rimonta doriana viene condotta da Melillo e Dimitriu che, autori di 5 triple consecutive nel finale di quarto, vanificano ogni tentativo di risalita degli ospiti. La bomba sulla sirena di Marco Melillo, fa chiudere il terzo quarto sul punteggio di 58-50 e con un Palagalvani straripante di gioia.

Nell’ultimo periodo la partita si accende ancor di più. Con un solo possesso a dividere le squadre, entrambi i quintetti si lasciano andare a qualche fallo e a qualche protesta di troppo. La partita diventa una gara di nervi, con le due squadre più dedite a fermare le offensive avversarie che a creare azioni proprie. La partita diventa un botta e risposta, con Desiato che a 1′ dalla fine impatta sul 6969. Ci si aspetterebbe un colpo di un singolo, ma in realtà la partita viene risolta dalla linea della carità; Cimminella infatti sul tentato contropiede di Chiavazzo gli ruba il pallone, costringendo il numero 22 maddalonese a fare fallo antisportivo. L’1/2 del play doriani porta il match sul 70-69. Il suo successivo 0/2 fa tremare e non poco il Palagalvani, che però può festeggiare qualche istante più tardi quando sul tiro sbagliato di Moccia, la sirena sancisce la vittoria della Primelab Angri Pallacanestro.

I tabellini:
Primelab Angri Pallacanestro: Carrichiello 12; Forino 13; Cimminella 8; Luongo 9; Balestrieri 4; De Martino n.e; Melillo 21; Dimitriu 3; Tramonti n.e. ; Vecchione; Ventura n.e. Coach: Massaro.

Pallacanestro San Michele Maddaloni: Desiato 12; Chiavazzo 8; Cioppa ; Moccia 16; Requena 18; Rusciano 11; Pascarella n.e. Coach: Parrillo.

 

Christian Montella
Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro

La Primelab Angri Pallacanestro non si ferma più ; battuta anche Maddaloni

Primelab Angri Pallacanestro-Pallacanestro San Michele Maddaloni: 79-60(18-16; 22-9; 24-16; 15-19)

Nel 29º turno del campionato di serie C silver , la Primelab Angri Pallacanestro ha avuto la meglio sulla Pallacanestro San Michele Maddaloni con il risultato di 79-60.
Al Palagalvani va in scena un match condotto sin dall’inizio dai padroni di casa, con le due squadre che arrivavano a questa partita desiderose di vincere per blindare ancor di più la loro posizione in classifica, in vista degli imminenti play-off.
Con questa vittoria gli uomini di coach Massaro volano a 50 punti in classifica, cementando ancor di più la loro seconda posizione in classifica, alle spalle del San Nicola Basket Cedri che, con la vittoria sulla Virtus Monte di Procida, si è laureata vincitrice del girone campano di serie C silver.

I quintetti:
Primelab Angri Pallacanestro: Cimminella; Melillo; Carrichiello; Forino; Luongo.
Pallacanestro San Michele Maddaloni: Desiato; Moccia; Chiavazzo; Rusciano; Requena.

La partita:
Il match, disputato nell’ennesima ottima cornice di pubblico, parte equilibrato. Alle penetrazioni dei viaggianti, i padroni di casa rispondono dal perimetro, con le squadre che dopo 3′ di gioco sono sul 6-6. Maddaloni va a canestro con tutti gli uomini in quintetto, mentre la Primelab si affida all’esperienza di capitan Forino e di Carrichiello, ben coadiuvati da un Luongo in serata di grazia. È proprio la concretizzazione di un gioco da 3 punti da parte del numero 7 angrese a chiudere l’equilibrio iniziale ed a portare la compagine cara a patron Campitiello in vantaggio dopo il primo periodo (18-16).

Al rientro in campo, la formazione di casa continua ciò che aveva interrotto nel primo quarto. Gli uomini di coach Massaro prendono le misure dell’attacco maddalonese, serrando le linee difensive e trovando cinismo in attacco. Con questo assetto, la Primelab mette a referto un break di 10-0 che dà la prima spallata al match. Maddaloni prova a reagire, ma i viaggianti smuovono il punteggio solo grazie a qualche acuto di Chiavazzo; al contrario, l’Angri, macina gioco e punti e allo scadere dei 20′ di gioco, è ancora avanti, per 40-25.

Il secondo tempo viene aperto dall’ennesimo canestro di serata realizzato da capitan Forino. Il vantaggio sembra rassicurante ed i condors si rilassano, permettendo a Desiato a compagni di imbandire una reazione. I ragazzi di coach Parrillo però non ci sono ed ogni azione offensiva dei padroni di casa si tramuta in canestro. Arrivano a referto tutti gli effettivi scesi in campo fino a quel momento, con De Martino e Cimminella che si uniscono alla festa. Le distanze tra le due squadre si mantengono pressoché invariate, fin quando, in chiusura di quarto, i doriani fanno segnare un break di 10-1 chiuso dal buzzer Beater di Cimminella e che porta, all’ultimo intervallo, il risultato sul 64-41.

Nell’ultimo periodo, la Primelab Angri Pallacanestro gestiscono con tranquillità il vantaggio accumulato precedentemente. Tra le fila dei maddalonesi è il giovane Cioppa a fare la voce grossa, autore di 13. Ma la caparbietà del giovane maddalonese non basta; il suono della sirena decreta la vittoria della Primelab Angri Pallacanestro sulla Pallacanestro San Michele Maddaloni per 79-60.

Con la vittoria maturata contro la Pallacanestro Maddaloni, Forino e compagni salutano il Palagalvani nella stagione regolare con un bottino niente male; i doriani, infatti, hanno vinto 14 delle 15 partite giocate tra le mura amiche, rendendo il proprio parquet un fortino inespugnabile.
Appuntamento ora ai playoff, che partiranno domenica 29 aprile 2018.

I tabellini:
Primelab Angri Pallacanestro: Carrichiello 23; Forino 17; Cimminella 13; Luongo 9; Balestrieri 6; De Martino 5; Dimitriu 4; Tramonti 2; Vecchione; Ventura. Coach: Massaro.

Pallacanestro San Michele Maddaloni: Desiato 14; Chiavazzo 13; Cioppa 13; Moccia 7; Requena 4; Rusciano 4; Pascarella 2. Coach: Parrillo.

 

Christian Montella
Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro

Ennesima vittoria casalinga: la Primelab batte Nola con il punteggio di 66-53.

Primelab Angri Pallacanestro-Cap Nola Basket: 66-53 (17-10; 13-15; 14-11; 22-17)

Dopo la sfida in Coppa Campania, la Primelab Angri Pallacanestro ed il CAP Nola Basket si sono affrontate nuovamente in campionato. Ancora una volta a trionfare è stato il team caro a patron Campitiello, impostosi sui viaggianti con il risultato di 66-53

I quintetti:

Primelab Angri Pallacanestro: Di Napoli; Dimitriu; Melillo; Forino; Luongo.

Cap Nola Basket: D’Angelo; Errico, Catapano P.; Catapano G.; Auriemma.

La partita:

La partita inizia a rilento, con entrambe le squadre che faticano a trovare la via del canestro. La situazione di stallo viene interrotta da Fabio Di Napoli che, dalla lunetta, fa segnare il 2-0. I viaggianti continuano a non far segnare punti ed allora Forino insacca il 4-0. Auriemma apre le danze per i suoi, mentre Di Napoli continua a trivellare la retina avversaria (8-3). D’Angelo ed Errico non ci stanno e segnano un parziale di 0-4 che riduce il gap ad un solo punto di distanza (8-7). Arrivano i primi punti di Luongo, come sempre dominante sotto le plance, a cui segue la tripla di Vecchione che congela il punteggio sul 13-8. Nola prova a rispondere e segna il 13-10, ma è proprio in questo momento che si accende Forino: il capitano grigiorosso prima stoppa due volte gli attaccanti vesuviani e poi, in contropiede, completa l’opera realizzando il canestro del 15-10. Al 10’ di gioco, il canestro di Luongo chiude il primo quarto sul 17-10 per i padroni di casa.

Al rientro in campo è Cimminella ad aprire le danze ed a portare i condors sul +9 (19-10). Nola non ci sta e con Riccio si riporta sul -6, grazie alla concretizzazione di un gioco da 3 punti. La reazione doriana è veemente: Luongo e De Martino segnano un break di 6-0 che porta il risultato sul 25-13. I vesuviani provano a rientrare in partita, ma i ragazzi di coach Massaro sono bravi a tenere i viaggianti sempre a debita distanza (30-20). Nel finale però, gli ospiti finalizzano un break di 0-5 che chiude il secondo quarto con il punteggio di 30-25.

Al rientro in campo, Nola sembra averne di più; i due fratelli Catapano ed Auriemma continuano l’opera iniziata nel finale del quarto precedente e, con un break di 0-6, trovano il primo vantaggio della gara (30-31). L’offensiva doriana non punge e Nola ne approfitta, trovando solidità e concretezza. Massaro deve rinunciare anche a Forino il quale, dopo un contrasto di gioco, si fa male ed è costretto a lasciare il campo in favore di Balestrieri. Proprio quest’ultimo riporta i suoi avanti, ma Errico traghetta Nola sul 32-36. È qui che viene fuori il gruppo grigiorosso; sugli incessanti cori dei tifosi doriani, i ragazzi angresi rispondono al veemente inizio di quarto dei viaggianti e mettono a segno un break 12-0 che fa esplodere il palazzetto doriano. Il canestro del 44-36 targato Fabio Di Napoli, sancisce la fine della terza frazione di gioco.

L’ultimo quarto inizia come una sfida a distanza tra Di Napoli e Catapano; i due, all’inizio del quarto, sono gli unici ad andare a referto, mettendo a segno rispettivamente 11 e 13 punti, portando così il risultato sul 5551. Entrambe le squadre provano e vogliono ottenere la vittoria, ma ancora una volta, l’esperienza e la forza del gruppo doriano ha un peso specifico nell’economia finale del match. I padroni di casa segnano un parziale di 11-2 che chiude i giochi. L’1/2 dalla lunetta del solito Catapano, chiude il match con il risultato di 66-53.

Termina così una partita in cui l’esperienza e la forza di squadra della Primelab Angri Pallacanestro sono stati determinanti, oltre alla classe dei singoli. Appuntamento ora per il big match di domenica 18/02, contro la Pallacanestro Sarno.

I tabellini:

Primelab Angri Pallacanestro: Di Napoli: 24 punti; Luongo 12; Forino 7; Balestrieri 5; Cimminella 5; Vecchione 5; De Martino 5; Ventura 2; Dimitriu 1.

Christian Montella

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro.

La Primelab Angri Pallacanestro batte la Pallacanetsro Partenope con il risultato di 61-72 e continua a volare.

Pallacanestro Partenope – Primelab Angri Pallacanestro: 61-72 (20-20; 15-16; 20-18; 6-19)

Si allunga la striscia di vittorie per la Primelab Angri Pallacanestro. Nel 18° turno del campionato di Serie C silver, i doriani si impongono 61-72 sulla Pallacanestro Partenope. Sul parquet del centro sportivo di Sant’Antimo va in scena un match vibrante e combattuto, deciso solamente negli ultimi 10’ di gioco. Grande partita per la squadra di coach Massaro che, dopo essersi imbattuta in un match equilibrato, ha avuto la possibilità di far proprio il successo, con Forino e compagni abili a non perdere la concentrazione ed a portare i due punti a casa.

I quintetti:

Pallacanestro Partenope: Silvestrini; Garcia; Mbaye; Cannavale; Dekic.

Primelab Angri Pallacanestro: Di Napoli; Dimitriu; Melillo; Forino; Luongo.

La partita:

La Primelab arriva a Sant’Antimo consapevole del fatto che si troverà dinanzi una squadra totalmente diversa da quella affrontata all’andata. Il match viene aperto da un mini-break di 4-0 targato da Fabio Di Napoli, abile prima a fare 2/2 dalla lunetta e a concludere poi un buon contropiede orchestrato dai suoi compagni. La Partenope non ci sta e risponde a tono: è Cannavale (ex di turno) ad aprire le danze realizzative per la sua squadra, portando così il risultato sul 2-4. Il match si accende ed ogni azione si trasforma in canestro. Ne viene fuori un quarto equilibrato e spettacolare, in cui Angri sfoggia un Di Napoli in formissima. Partenope è abile a non far sfuggire via gli ospiti ed al suono della prima sirena il punteggio recita 20-20.

Il secondo quarto continua sulla falsariga del primo; entrambe vogliono e cercano di ottenere la vittoria. Apre il quarto Vallone, che porta i suoi in vantaggio (22-20). Di Napoli continua a macinare gioco e punti, insacca l’ennesimo break personale di 5-0 e riporta gli ospiti avanti, con la tripla di Vecchione che completa l’opera (22-28). Cannavale e Vallone riportano fanno segnare un break di 8-1 e riportano i padroni di casa avanti, con il punteggio che dice 30-29. Trascinata dalla fisicità e da punti importanti dalla lunetta, la formazione cara a patron Campitiello non perde il passo dei padroni di casa ed al termine della seconda frazione di gioco è in vantaggio con il risultato di 35-36.

Al rientro in campo il copione del match continua a non cambiare; la partita si fa accesa e Partenope prova ad imporre il proprio ritmo. Silvestrini e Garcia, dal perimetro, spingono i padroni di casa avanti. Forino e compagni però rispondono e proprio con il duo forato dal capitano e dal solito Di Napoli, riprendono il match. Lo 0/4 dalla lunetta di Bakula permette ai grigiorossi di rifiatare e di chiudere la prima metà del terzo quarto avanti (45-47). La tripla di Cannavale riporta la Partenope avanti ma è il solito Forino, questa volta coadiuvato da Balestrieri e Cimminella, a riportare i suoi in vantaggio (52-53). Nel finale di quarto, è Garcia a congelare il risultato sul 55-53. Sulla sirena, Fabio Di Napoli conquista un dibattutissimo fallo che gli permetterà di avere un tiro dalla lunetta all’inizio dell’ultimo quarto.

L’ultimo quarto è un monologo Primelab. Gli uomini di coach Massaro limitano le offensive avversarie, concedendo solo 6 punti, e catalizzano al massimo le proprie azioni offensive. Di Napoli segna il libero guadagnato precedentemente e porta i suoi a -1. Cannavale riporta la sua ex squadra sul -3 (57-54), ma i condors mettono a segno un break di 0-8 che spacca in due la gara. Mbaye prova ad assottigliare lo svantaggio e segna il 59-62, ma i condors non si disuniscono e con calma e concentrazione trafiggono continuamente la retina avversaria. Il 2/2 di Cimminella chiude la gara con il risultato di 61-72.

Appuntamento a sabato 1 febbraio, al Palagalvani, per il match contro Il Basket Nola.

La Primelab Angri Pallacanestro batte il Cap Nola Basket e vola in semifinale.

Primelab Angri Pallacanestro-Cap Nola Basket: 87-58 (20-13; 23-19; 21-15; 23-11)

I quintetti:

Primelab Angri Pallacanestro: Di Napoli; Dimitriu; Melillo; Forino; Luongo.

Cap Nola Basket: Esposito; Errico; Catapano P.; Auriemma; Catapano G.

Prosegue la marcia della Primelab Angri Pallacanestro anche in Coppa Campania. Nel quarto di finale contro il CAP Nola Basket, gli uomini di coach Massaro si sono imposti con il risultato di 87-58, onorando anche la buona presenza di pubblico sugli spalti del Palagalvani. Nonostante gli sforzi ed una buona prestazione a tratti della formazione vesuviana, Forino e compagni archiviano senza particolari patemi la pratica e si qualificano in semifinale.

La partita:

La contesa viene battezzata dai padroni di casa, che con un break iniziale di 6-0 firmato da Dimitriu, Forino e Melillo, si portano subito in vantaggio. Nola inizialmente fatica a rispondere in zona offensiva, ma poi punge e con i canestri del duo AuriemmaErrico si porta sul 6-8 e costringe coach Massaro a chiamare timeout per riorganizzare le idee. Al rientro in campo le due squadre danno vita ad un bel match, con canestri ed errori da entrambe le parti; Forino, Di Napoli e Luongo rispondono a D’Angelo ed a Catapano per un parziale che segna 1212. Di qui in poi, è un assolo grigiorosso; i padroni di casa serrano le linee difensive e puniscono il canestro avversario con continuità, cosa che permette ai grigiorosi di mettere a segno un break di 8-1 chiuso dall’incredibile canestro di Fabio Di Napoli che, sulla sirena, tira e segna dalla propria area la bomba che sancisce la fine del primo quarto con il risultato di 20-13.

I secondi 10’ di gioco si aprono con il canestro di Riccio (20-15) che però non realizza il libero supplementare dopo il fallo commesso da Balestrieri. Di Napoli segna il 22-15, ma Riccio ed Errico non mollano e con un parziale di 0-5 portano i viaggianti a due sole lunghezze dai padroni di casa (22-20). La Primelab non ci sta ed infila un contro-parziale di 9-0, in cui arrivano i primi punti a referto anche per Balestrieri, e si porta sul 31-20. Catapano mette a segno un gioco da tre punti e segna il 31-23, ma i doriani rispondono a tono e con delle bellissime azioni corali si portano sul 37-23. In chiusura di quarto Nola prova ad assottigliare lo svantaggio, ma al suono della seconda sirena il parziale recita 43-32.

Al rientro in campo Angri deve fare i conti con la voglia di rimonta della formazione allenata da coach Grande. Forino apre il quarto, ma Nola mette a segno un pericolosissimo break di 2-12 che porta il risultato sul 47-44. I doriani incassano e, proprio nel momento migliore degli avversari, rispondono con la stessa moneta; Forino e compagni sistemano l’assetto difensivo e grazie ai canestri di Luongo, Dimitriu, Di Napoli e Balestrieri, riescono a riportarsi avanti con uno scarto rassicurante (+14). L’ennesima tripla della serata di Fabio Di Napoli chiude il terzo periodo con il risultato di 64-47.

Nell’ultima frazione di gioco la Primelab dà sfoggio delle grandi qualità offensive che ha a disposizione; i 5 punti iniziali del solito Fabio Di Napoli portano la contesa sul 69-47. Massaro dà spazio agli under in rosa ed arrivano a referto anche Luca Tramonti e Saverio Ventura. I viaggianti provano ad accorciare il divario ma la Primelab continua ad avere una solida difesa e concede solo 11 punti agli avversari in questo ultimo quarto. Gli 8 punti consecutivi realizzati da Davide Vecchione sanciscono la vittoria dell’Angri e chiudono il match con il risultato di 87-58.

I tabellini:

Primelab Angri Pallacanestro: Di Napoli 25 punti; Luongo 14; Balestrieri 10; Vecchione 10; Forino 9; Dimitriu 8; Melillo 6; Tramonti 2; Ventura 1. Coach: Massimo Massaro.

Cap Nola Basket: Errico 12 punti; Auriemma 6; D’Angelo 11; Catapano P. 5; Riccio 8; Esposito 9; Luminelli 2; Franzese 3. Coach: Grande.

Christian Montella

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro.

Tris di vittorie consecutive raggiunto; al PalaGalvani cade anche il Basket Casapulla.

Primelab Angri Pallacanestro-Basket Casapulla: 84-57 (24-14; 19-11; 16-19; 26-13)

I quintetti:

Primelab Angri Pallacanestro: Di Napoli; Dimitriu; Melillo; Forino; Luongo.

Basket Casapulla: D’Aiello; Nacca; Guastaferro; Di Lorenzo; Olivetti.

Nel 17° turno del campionato di Serie C Silver, la Primelab Angri Pallacanestro si impone sul Basket Casapulla per 85-57 ed agguanta la terza vittoria consecutiva. Al Palagalvani i grigiorossi offrono alcaldo pubblico angrese una prestazione cinica e determinata. Forino e compagni raggiungono quota 28 punti in classifica, a sole due lunghezze dal duo di testa formato da Pozzuoli ed il San Nicola Basket Cedri.

La partita:

Il match viene battezzato dai canestri di Dimitriu e Di Napoli, che portano il risultato sul 5-0. Angri gioca con molta intensità in difesa, cosa che costringe all’attacco dei viaggianti a sforare più volte il limite dei 24 secondi ed a cercare soluzioni forzate; proprio da una di queste situazioni viene fuori il fortunoso canestro dell’ex di turno, Guastaferro, che porta i suoi sul -3 (5-2). Di Napoli e Forino rispondono a tono e portano il punteggio sul 10-2, ma Di Lorenzo si carica la squadra sulle spalle e mette 7 punti consecutivi e fa segnare il 10-9 al tabellone del Palagalvani. Sono ancora una volta Di Napoli e Dimitriu a rispedire gli ospiti sul -6 (15-9) ed a costringere coach Monteforte a chiamare il timeout. Al rientro in campo però sono i ragazzi di coach Massaro a prendere le misure all’attacco dei casertani ed a dettare legge sia in zona offensiva che offensiva; D’Aiello porta i suoi sul 15-11, ma i doriani piazzano un break di 7-0 grazie ai due canestri di capitan Forino ed alla bomba di Melillo e si portano sul 22-11. In chiusura di quarto, la tripla di Guastaferro ed il canestro di Balestrieri chiudono la prima frazione di gioco col punteggio di 22-14.

Il secondo quarto di gara si apre con il canestro del neoentrato Davide Vecchione, che è abile a sfruttare un rimbalzo preso proprio dopo un suo errore sotto canestro (24-14). Arrivano i primi punti del match anche per Luongo, ma l’attacco dei casertani è temibile soprattutto dall’arco dei 6,75m ed è proprio dal perimetro che arrivano i primi punti del quarto per i viaggianti, targati Damiano ed Olivetti; Di Napoli e Dimitriu non sono da meno e rispondono alle triple avversarie con un parziale di 6-0 che porta la squadra di casa sul +14 (34-20). L’ennesima tripla della serata da parte degli ospiti porta il punteggio sul 34-23, ma la Primelab mette a referto un break di 9-0, iniziato dal canestro di Cimminella e sancito dai due punti di Vecchione, che dà il massimo vantaggio ai grigiorossi che si portano sul 43-23. I secondi 10’ di gioco si chiudono col canestro di Guastaferro, che congela il parziale sul 43-25 e manda le squadre all’intervallo.

Nella ripresa i viaggianti entrano in campo con piglio diverso; Olivetti e D’Aiello muovono lo score (43-29), ma la buona difesa schierata da coach Massaro imbriglia più volte le offensive ospiti ed il solo Olivetti è incisivo nella metà campo avversaria (48-31). Di Napoli ridà il +20 ai suoi con un fantastico canestro, ma Di Lorenzo e Olivetti mettono a segno un break di 8-1 per i loro e portano gli ospiti sul -13 (55-42). Il pressing di Casapulla è efficace ed il quarto fallo di Luongo e Di Napoli mette in difficoltà la gestione cambi. Di Lorenzo fa 4/4 dalla lunetta e porta il punteggio sul 57-44, ma il canestro finale Dimitriu manda le squadre all’ultimo riposo sul 59-44.

Melillo e Guastaferro aprono il quarto con una bomba per parte, mentre Balestrieri riporta i suoi sul +21. La situazione falli si fa ancor più complicata quando Forino, dopo aver realizzato il 70-47, prende il secondo tecnico (per proteste) della sua partita ed è costretto a lasciare anzitempo il match. Guastaferro è l’unico cestista che prova a fare qualcosa ed infatti segna tutti e 13 punti dei suoi; Balestrieri e Luongo dalla lunetta aumentano il parziale per la Primelab (77-52), Guastaferro trova l’ennesimo canestro della sua serata dal perimetro, ma Di Napoli e Dimitriu chiudono la contesa in favore dei condors con il risultato di 84-57.

 Tris di vittorie raggiunto e terzo posto consolidato per la banda Massaro; appuntamento a mercoledì 31 gennaio per il quarto di finale contro il Cap Nola Basket.

I tabellini:

Primelab Angri Pallacanestro: Di Napoli 20 punti; Dimitriu 14; Forino 12; Balestrieri 11; Luongo 10; Vecchione 7; Melillo 6; Cimminella 4; Coach: Massaro.

Basket Casapulla: Guastaferro 17 punti; Di Lorenzo 16; Olivetti 14; D’Aiello 4; Damiano 3; Nacca 3; Coach: Monteforte.

Christian Montella

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro.

La Primelab Angri Pallacanestro riprende a vincere: battuta la NPS 60-72.

Nuova Polisportiva Stabia – Primelab Angri Pallacanestro 60-72 (13-16; 15-17; 22-18; 10-21)

Seconda vittoria consecutiva per la Primelab Angri Pallacanestro, che nella nona giornata del campionato di serie C silver espugna il Palatenda di Castellamare di Stabia e batte la Nuova Polisportiva Stabia grazie al risultato di 60-72.

I Quintetti:

Nuova Polisportiva Stabia: Del Sorbo; Marino; Mandarino; Mascolo; Vergara.

Primelab Angri Pallacanestro: Cimminella; Melillo; Luongo; Carrichiello; Forino.

La partita:

Al Palatenda va in scena una partita molto più complicata di quanto si potesse pensare alla vigilia; il match viene aperto da Marco Melillo, che bagna il suo ritorno in campo con un’ottima prestazione. Carrichiello entra subito in partita, ma i due falli in poco più di 2’ costringono coach Massaro a sostituirlo con Vecchione; il secondo fallo del numero 7 angrese scaturisce i due liberi per Vergara, il quale però ne realizza uno solo ed accorcia le distanze. La partita è molto equilibrata, con errori da una parte e dall’altra, cosa che congela il punteggio sul 1-2 fino al 7’21”, momento in cui la tripla di Vecchione smuove il punteggio e lo porta sul 5-1. Forino continua l’opera iniziata dalla giovane guardia doriana e piazza 6 punti di fila, portando la sua squadra sull’11-1. Coach Pischedda chiama i suoi e suona la carica, Stabia rientra in campo e con Vergara prova ad accorciare le distanze con una tripla, ma la bomba di Melillo riporta i gialloblù sul -12. Negli ultimi 2’ di gioco Angri si disunisce e perde qualche certezza, cosa che permette ai padroni di casa di piazzare un break di 9-2 che fa terminare la prima frazione di gioco con il risultato di 13-16 per la Primelab.

Nel secondo quarto la NPS continua a giocare bene, dando seguito al finale di quarto precedente; Carrichiello apre le danze, ma Marino e Vergara pareggiano i conti, portando il risultato sul 18-18. La partita si accende, diventa un continuo botta e risposta fin quando Carrichiello non decide di mettere fine a questa situazione e con un coast to coast porta il risultato sul 24-28. Cimminella-Forino-Luongo chiudono un’azione da manuale, Carrichiello ne segna a referto altri 4 e chiude i secondi 10’ di gioco sul risultato di 28-33.

La terza frazione viene battezzata dal canestro di Melillo che porta il risultato sul 28-35. L’Angri prova a prendere il largo, ma capitan Mascolo e Marino riescono a riportare i loro uomini in parità. Luongo e Carrichiello riportano avanti i grigiorossi, ma Stabia non molla ed è sempre vicina nel punteggio. Il numero 7 angrese continua a macinare punti, ma i padroni di casa riesco ad avvicinarsi pericolosamente nel finale di quarto e con i soliti uomini riescono ad arrivare alla soglia dell’ultima sirena con il punteggio di 50-51.

Ultimo quarto in cui Angri consolida ed accresce il proprio vantaggio: Stabia pareggia in inizio di quarto, ma gli uomini di coach Massaro vogliono prendersi questa vittoria ed in un amen piazzano un break di 8-0 con i canestri di Balestrieri, Forino e Cimminella, il quale assieme a Melillo, inanella una serie di triple che permettono ai viaggianti di raggiungere anche il +16 e che chiudono virtualmente i giochi. Gli ultimi punti della partita sono di Mandarino, che fissa il risultato sul 60-72 in favore della Primelab Angri Pallacanestro.                                            Appuntamento al Palagalvani domenica 3 dicembre, quando alle ore 18:30 andrà in scena la sfida tra la Primelab e la Neapolis Basket Casavatore.

 

I tabellini:

Nuova Polisportiva Stabia: Mascolo 15 punti; Vergara 11; Attianese 8; Mandarino 8; Del Sorbo 6; Marino 6; Chirico 4; Federico 2. Coach: Pischedda.

Primelab Angri Pallacanestro: Carrichiello 17 punti; Luongo 15; Melillo 12; Forino 11; Cimminella 10; Balestrieri 4; Vecchione 3. Coach: Massaro.

 

di Christian Montella.

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro.

La Primelab Angri Pallacanestro torna a vincere: battuta la Pallacanestro Cercola per 91-53.

Primelab Angri Pallacanestro ­– Pallacanestro Cercola 91-53 (30-12; 17-9; 28-13; 18-17)

Torna a vincere la Primelab Angri Pallacanestro e lo fa battendo la Pallacanestro Cercola con il risultato di 9351. Al “PalaGalvani” va in scena un match a senso unico, in cui gli uomini di coach Massaro hanno saputo portare i 2 punti a casa senza particolari problemi.

Quintetti:

Primelab Angri Pallacanestro: Di Napoli; Cimminella; Carrichiello; Forino; Luongo

Pallacanestro Cercola: Rea; Scognamiglio; Paone; Campa; Gaeta.

La partita:

Cercola si presenta ad Angri con un passivo di 4 sconfitte ed incontra una Primelab determinata a riprendere la via della vittoria, soprattutto dinanzi al proprio pubblico, accorso anche ieri in massa.        La partita è battezzata da Gaeta, che porta il risultato sullo 0-2, subito risposto da Fabio Di Napoli che riporta il match in parità. I condors iniziano a carburare ed in un amen vanno sull’11-6 con Carrichiello e Luongo salgono in cattedra e fanno partire un break di 13-2 in cui vanno a canestro anche Forino, Di Napoli (che “si limita” a servire i compagni con degli assist perfetti) ed anche Vecchione. Gli ospiti sono inermi e, complice una bassa percentuale al tiro, non riescono a contrastare i padroni di casa; verso la fine del primo quarto gli ospiti vanno a canestro con Piccolo e Minieri, che però subito vengono risposti da Vecchione e Carrichiello, il quale prende anche fallo ma non riesce a segnare il libero supplementare. Il canestro finale di Luongo accresce il netto divario tra le due compagini e porta il risultato sul 30-12 dopo la prima frazione di gioco.

Il secondo quarto inizia nel segno di Giovanni Balestrieri che realizza 6 punti e porta il parziale sul 36-14. Cercola è imbrigliata nella buona difesa grigiorossa che in più occasione ha dato il via all’azione offensiva proprio partendo dalla propria area; Cimminella realizza i primi punti della sua partita, mentre entra in campo anche Marra che di lì a poco metterà a referto anche i suoi primi punti stagionali. Imperato realizza un solo libero, Di NapoliBalestrieriVentura confezionano una buonissima azione che vale il 4217. Cercola non riesce a sfruttare neanche i tiri liberi ed il canestro di Marra sul finire di quarto manda le squadre negli spogliatoi con il risultato di 4721.

Nella terza frazione di gioco Angri è totalmente in controllo della partita e tocca in più occasioni il vantaggio di +30. Luongo continua a far la voce grossa nel pitturato, raccogliendo tutti i rimbalzi possibili, mentre il resto della squadra gira bene sia in fase difensiva che in quella offensiva, cosa che permetta a coach Massaro di effettuare ampie rotazioni per preservare l’integrità fisica e mentale di ogni cestista. Cercola trova più volte il canestro dalla lunetta soprattutto con Paone, ma l’esperienza e la determinazione grigiorossa fanno sì che anche questi 10’ di gioco scorrano senza particolari problemi, con una Primelab in vantaggio per 75-34.

L’ultimo quarto ha poco da raccontare; i giovani cestisti ospiti cercano di assottigliare quanto più possibile il netto divario che c’è con i padroni di casa. Angri molla un po’ la presa e Cercola mette 17 punti, cosa che rende meno amaro, ma ugualmente pesante, il risultato finale (9153). Una Primelab quindi concentrata e che non ha sottovalutato l’avversario riesce a tornare alla vittoria, portandosi così a 12 punti in classifica. Appuntamento domenica 26 novembre per la sfida che vedrà contrapposte la Nuova Pallacanestro Stabia e la Primelab Angri Pallacanestro.

 

I tabellini:

Primelab Angri Pallacanestro: Carrichiello 28 punti; Di Napoli 16; Cimminella 15; Balestrieri 10; Luongo 7; Forino 4; Vecchione 5; Marra 4; Ventura 2. Coach: Massimo Massaro 

 

di Christian Montella

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro