La Primelab Angri Pallacanestro batte Maddaloni e vola in finale.

Primelab Angri Pallacanestro-Pallacanestro San Michele Maddaloni: 70-69 (20-16; 14-14; 24-26; 12-13)

Al termine di 40′ minuti di fuoco, la Primelab Angri Pallacanestro ha battuto la Pallacanestro San Michele Maddaloni nello spareggio che decideva l’accesso alla finale regionale dei play-off.
In un Palagalvani gremito è andata in scena una della partite più belle, emozionanti e vibranti dell’intera stagione, con il quintetto di coach Massaro che è riuscito ad imporsi sulla compagine maddalonese solo dopo aver sudato le proverbiali sette camicie.
Alla fine ha vinto la squadra che ha meritato di più, alla luce di quanto si è visto nell’arco dei tre confronti. Forino e compagni si sono resi autori di un’ottima prova che ha permesso loro di mettere le cose in chiare fin dal primo quarto e, a parte qualche passaggio a vuoto nel terzo periodo, non hanno mai permesso ai viaggianti di condurre le danze.
Ora per loro si prospetta l’impegno più difficile, quello della finale. Ad attenderli ci sarà la Virtus Pozzuoli.

I quintetti:
Primelab Angri Pallacanestro: Cimminella; Melillo; Carrichiello; Forino; Luongo.
Pallacanestro San Michele Maddaloni: Desiato; Moccia; Chiavazzo; Rusciano; Requena.

La partita:
La cosiddetta “bella” inizia subito nel segno dei padroni di casa. Sospinti dall incessante tifo proveniente dagli spalti, i grigiorossi partono subito forte e dopo pochi minuti si portano subito avanti sul 9-3, grazie soprattutto alla presenza costante dei lunghi doriani nel pitturato avversario ed alla prima tripla della serata di Marco Melillo. Il giovane condors si renderà autore di una prova magistrale, con un incredibile 7/10 dal perimetro. Coach Parrillo è costretto a chiamare il primo timeout della partita, per riorganizzare le idee sia in fase offensiva che difensiva. I suoi recepiscono il messaggio ed iniziano ad imprimere un ritmo diverso al match, trovando intensità in difesa e cinismo in attacco. Requena, Chiavazzo e Moccia riportano gli ospiti sul -2 (13-11), ma un break di 5-0 dei padroni di casa fa segnare il +7 al tabellone luminoso del Palagalvani. L’entrata in bonus favorisce il ritorno ospite, con Chiavazzo, Moccia e Requena che trovano punti importanti dalla lunetta, ma il canestro di Cimminella allo scadere vale il 20-16 per la Primelab, risultato con cui si chiude il primo quarto.

Nel secondo periodo continua la sfida di triple tra Melillo e Moccia, con le due guardie che segnano i primi punti del quarto delle rispettive squadre, che valgono il 23-19. Gli uomini di coach Parrillo però serrano le linee difensive, non lasciando spazio alle penetrazioni doriane e costringendo gli avversari a provare con insistenza il canestro dal perimetro che però non arriva. Massaro capisce il momento di difficoltà dei suoi e chiama timeout. Se in difesa la Primelab concede poco, in avanti sono troppi gli errori in cui cadono i giocatori di casa e, con questo andazzo, la partita si inchioda sul pari a quota 26. Chiavazzo trova anche il vantaggio per i suoi (27-28), ma la Primelab, nel finale, è brava a non demordere e a non disunirsi, riuscendo a piazzare un importantissimo parziale di 7-0 che porta il punteggio sul 34-28. Il canestro finale di capitan Desiato manda le squadre negli spogliatoi sul risultato di 34-30.

Nel secondo tempo i padroni di casa hanno un calo, permettendo così agli ospiti di tornare in partita. Maddaloni sembra averne di più e riesce a trovare il canestro con insistenza, al contrario di Angri che si fa prendere dal nervosismo e non riesce a concludere le azioni iniziate. I 4 punti consecutivi messi a segno da Requena valgono il 39-44 per i biancoazzurri ed il timeout chiamato da coach Massaro. Il minuto ordito dal coach doriano sembra non avere gli effetti desiderati, con Maddaloni che trova anche il massimo vantaggio (42-49) grazie a Desiato e Rusciano. Nel finale di quarto però, la Primelab cambia marcia, trovando ritmo e concretezza in attacco e solidità in difesa. La rimonta doriana viene condotta da Melillo e Dimitriu che, autori di 5 triple consecutive nel finale di quarto, vanificano ogni tentativo di risalita degli ospiti. La bomba sulla sirena di Marco Melillo, fa chiudere il terzo quarto sul punteggio di 58-50 e con un Palagalvani straripante di gioia.

Nell’ultimo periodo la partita si accende ancor di più. Con un solo possesso a dividere le squadre, entrambi i quintetti si lasciano andare a qualche fallo e a qualche protesta di troppo. La partita diventa una gara di nervi, con le due squadre più dedite a fermare le offensive avversarie che a creare azioni proprie. La partita diventa un botta e risposta, con Desiato che a 1′ dalla fine impatta sul 6969. Ci si aspetterebbe un colpo di un singolo, ma in realtà la partita viene risolta dalla linea della carità; Cimminella infatti sul tentato contropiede di Chiavazzo gli ruba il pallone, costringendo il numero 22 maddalonese a fare fallo antisportivo. L’1/2 del play doriani porta il match sul 70-69. Il suo successivo 0/2 fa tremare e non poco il Palagalvani, che però può festeggiare qualche istante più tardi quando sul tiro sbagliato di Moccia, la sirena sancisce la vittoria della Primelab Angri Pallacanestro.

I tabellini:
Primelab Angri Pallacanestro: Carrichiello 12; Forino 13; Cimminella 8; Luongo 9; Balestrieri 4; De Martino n.e; Melillo 21; Dimitriu 3; Tramonti n.e. ; Vecchione; Ventura n.e. Coach: Massaro.

Pallacanestro San Michele Maddaloni: Desiato 12; Chiavazzo 8; Cioppa ; Moccia 16; Requena 18; Rusciano 11; Pascarella n.e. Coach: Parrillo.

 

Christian Montella
Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro

Play-off 2K18: istruzioni per l’uso.

Con la trentesima ed ultima giornata, andata in scena domenica scorsa, la stagione regolare del campionato di serie C silver si è ufficialmente conclusa. In un campionato che non prevedeva retrocessioni a causa dell’istituzione, a partire dalla stagione 2018/2019, della C Gold, i primi verdetti stagionali hanno riguardato le società promosse proprio nella nuova lega, ovvero le prime 9 classificate.
Con il San Nicola Basket Cedri già vincitrice del campionato e quindi già sicuro partecipe del raggruppamento interregionale, l’ultima giornata ha permesso di stilare la classifica finale e definitiva del campionato, decretando gli accoppiamenti nelle due griglie play-off!che decideranno l’altra promozione alla fase interregionale e l’ultima al prossimo campionato di serie C Gold.
La Primelab Angri Pallacanestro ha chiuso al terzo posto la stagione regolare, a pari punti con la Virtus Pozzuoli arrivata seconda. Pertanto, nel primo turno play-off, gli uomini di coach Massaro affronteranno la Pallacanestro San Michele Maddaloni, arrivata invece quarta.
In virtù del migliore piazzamento in classifica al termine della stagione regolare, Forino e compagni contro la compagine maddalonese potranno godere del vantaggio del fattore campo, che consiste nel privilegio di giocare l’eventuale spareggio tra le mura amiche del PalaGalvani. Supererà il turno ed accederà alla finale regionale, la formazione che si aggiudicherà due gare sulle tre in programma, che si disputeranno tra il 29 aprile ed il 6 maggio.
Gara 1 si giocherà proprio al Palagalvani di Angri, il 29 aprile, alle ore 20:45.
Gara 2, invece, verrà giocata al PalaCaliendo di Maddaloni giovedì 3 maggio alle ore 21:00.
Per l’eventuale gara 3 si tornerà ad Angri, domenica 6 maggio alle ore 18:30.
In occasione dei playoff, la società doriana ha fissato a 3€ il prezzo dei biglietti, per tutti i settori del palazzetto. Il biglietto dovrà essere fatto anche da coloro i quali che, durante la regular season, avevano sottoscritto l’abbonamento.
Vi invitiamo a seguire i nostri profili social per le date e gli orari della biglietteria.

La Primelab torna a vincere; battuta la Virtus Pozzuoli con il risultato di 64-67.

Virtus Pozzuoli-Primelab Angri Pallacanestro: 64-6(16-21; 15-15; 19-8; 14-23)

Riprende a vincere la Primelab Angri Pallacanestro e lo fa in uno degli scontri più importanti della stagione: la banda Massaro ha infatti battuto, in trasferta, la Virtus Pozzuoli con il risultato di 64-67. Nella 22^ giornata di campionato è andata in scena una partita intensa ed emozionante, in cui due tra le migliori squadre dell’intero raggruppamento hanno provato a portare a casa la vittoria. Alla fine a spuntarla è stata la Primelab che, con questo successo, si porta due sole lunghezze dalla Virtus Pozzuoli, avendo una partita in meno.

I quintetti:

Virtus Pozzuoli: Caresta; Longbardi; Simeoli; Errico; Dimitrov.

Primelab Angri Pallacanestro: Di Napoli; Melillo; Carrichiello; Forino; Luongo.

La partita:

Il match viene battezzato dalla prima tripla di serata targata Fabio Di Napoli, che fa segnare il primo vantaggio per i condors (0-3). Pozzuoli non ci sta e, con il duo Caresta-Dimitrov, si porta avanti (4-3). Le due squadre si studiano e rispondono punto su punto. La seconda tripla di serata è realizzata da Carrichiello, a cui però risponde il cugino Longobardi, per un punteggio che dice 6-6. La Primelab si sveglia e, sospinta dai numerosi tifosi giunti al PalaErrico, mette a segno un break di 0-6 che porta i viaggianti sul 6-12. Dimitrov prova a ricucire lo strappo con una bomba dal perimetro, ma ci pensa Luongo a riportare i padroni di casa a distanza di sicurezza, mettendo a segno il canestro del 9-14. Il 2/2 di Luongo dalla lunetta sancisce la fine del primo quarto con il risultato di 16-21.

I secondi 10’ di gioco vengono aperti dal canestro di Carrichiello che vale il 16-23. Caresta prova a caricarsi la squadra sulle spalle e con un personale parziale di 5 punti ricuce lo strappo (21-24). Nel momento di maggior bisogno è Di Napoli a sospingere la squadra: il play doriano dà il via ad un altro break di 0-6 per i suoi, che viene chiuso da Balestrieri e Cimminella e che fa toccare il massimo vantaggio ai grigiorossi (21-30). Pozzuoli non ci sta e risponde a tono mettendo a segno un parziale di 6-0, firmato Simeoli, Errico e Caresta, che riporta i padroni di casa ad un possesso di distanza (27-30). Il canestro finale di Fabio Di Napoli chiude il primo tempo con il punteggio di 31-36.

Al rientro dagli spogliatoi, Pozzuoli infila un pazzesco break di 12-0 targato dal duo Dimitrov-Innocente che costringe coach Massaro al timeout e che porta il punteggio sul 43-36. Al rientro in campo, la reazione doriana è affidata a capitan Forino: il cestista doriano è l’unico ad andare a referto in questi 10 minuti, si carica la squadra sulle spalle e la porta sul 46-44. Pozzuoli però è abile a contenere l’offensiva doriana ed a gestire il copioso vantaggio accumulato nella prima metà di quarto; la Primelab non riesce a ricucire lo strappo, non ingrana in attacco e troppi sono gli errori commessi sia in difesa che in attacco; al 30’ il tabellone luminoso recita 50-44.

L’ultimo quarto è decisivo. Longobardi e Luongo si sfidano dalla lunetta, mettendo a segno un 2/2 che lascia invariato il vantaggio puteolano (52-46). Proprio il centro doriano commette il quarto fallo della sua gara, rendendo ancor più difficile la situazione falli. Di Napoli mette a segno un break di 0-5, prima di uscire in favore di Melillo a causa del compimento del quinto fallo personale. Il canestro di Simeoli arresta la rimonta doriana e porta i padroni di casa sul +7 (58-51). La reazione doriana però non si fa attendere: i ragazzi di coach Massaro mettono a segno un importantissimo break di 0-9 sancito dalla tripla di Carrichiello, che consente ai doriani di ritrovare il vantaggio (58-60). I padroni di casa si disuniscono e non riescono a reagire, mentre la Primelab, seppur con qualche errore di troppo sotto canestro e ai liberi, riesce con compattezza e tecnica a mantenere il vantaggio sino al suono della sirena. Il 2/3 dalla lunetta di Orefice, a tempo scaduto, serve solo a rendere meno amaro il risultato finale, che dice 64-67 per la Primelab Angri Pallacanestro.

I tabellini:

Virtus Pozzuoli: Longobardi 15; Dimitrov 13; Simeoli 10; Caresta 9; Innocente 8; Orefice 4; Errico 4. Coach: Serpico Mauro.

Primelab Angri Pallacanestro: Di Napoli 16; Forino 12; Carrichiello 10; Cimminella 10; Luongo 9; Melillo 8; Balestrieri 2. Coach: Massaro Massimo.

 

Christian Montella

Ufficio Stampa Primelab Angri Pallacanestro.

La Primelab Angri Pallacanestro cade ancora: vince Pozzuoli 78-83.

Primelab Angri Pallacanestro – Virtus Basket Pozzuoli 78-83 (26-18; 14-12; 16-13; 22-30)

Non riesce a riprendere la marcia vincente la Primelab Angri Pallacanestro che dopo la sconfitta di mercoledì sera contro Basket Bellizzi, perde in casa contro la Virtus Basket Pozzuoli con il risultato di 78-83.

Quintetti.

Primelab Angri Pallacanestro: Di Napoli; Dimitriu; Carrichiello; Forino; Luongo.

Virtus Basket Pozzuoli: Caresta; Longobardi; Dimitrov; Errico; Simeoli.

La partita:

Primelab Angri Pallacanestro che scende in campo per la settima giornata di campionato e si trova di fronte una squadra forte e preparata quale è la Virtus Basket Pozzuoli. Partono bene i grigiorossi, che spinti dal solito calore e tifo del pubblico angrese, si portano subito sul 4-0, grazie ai canestri di Carrichiello(dopo soli 10”) e del capitano Francesco Forino. Pozzuoli non ci sta e risponde subito con Errico, preludio di un quarto molto combattuto e che dopo pochi 5’ segna subito 16-14 per i padroni di casa, abili nello sfruttare in contropiede gli ampi spazi concessi dalla difesa dei viaggianti. Entrambe le squadre attaccano in modo organizzato, ma la Primelab è più cinica e con una combinazione targata Di Napoli- Dimitriu- Luongo si porta sul +5. La partita si incattivisce, cosa che fa sì che si trovino molti punti dalla lunetta, soprattutto per i grigiorossi che concludono il primo quarto proprio con un 1/2 di Fabio Di Napoli, che porta il risultato sul 26-18 dopo i primi 10’ di gioco.

Al ritorno in campo ci sono Cimminella e Balestrieri per la Primelab, ma è Pozzuoli a battezzare questa seconda frazione con Dimitrov, il quale trova subito il canestro del -6 (26-20), ma poco dopo trova anche il secondo fallo personale che comprometterà la sua prestazione. Cimminella e Balestrieri suonano la carica per i grigiorossi, portando il risultato sul 30-20. Così come nel primo quarto, anche in questi secondi 10’ di gioco la partita si accende subito, ma i condor sono abili a mantenere questo +10 per tutta la durata della partita; la difesa puteolana non è sempre attenta e regala molte palle agli avversari che sono abili e cinici nel non vanificarle. Orefice e Cimminella sono protagonisti di un confronto molto acceso che vale il tecnico per entrambi, Longobardi prova a spronare i suoi con 3 canestri consecutivi dalla lunetta, ma Carrichiello e Luongo rispondono a tono e si va all’intervallo sul 40-30 per l’Angri Pallacanestro.

 

Alla ripresa delle ostilità la compagine puteolana recupera lo svantaggio maturato nei precedenti 20’ di gioco e con Caresta, Longobardi, Simeoli ed Errico si porta a -3 (42-39). Il capitano grigiorosso si carica la squadra sulle spalle e riporta Angri sul +7, ma i ragazzi di coach Serpico non mollano e con una prestazione migliore rispetto al primo tempo, tengono ancora la partita aperta: Orefice, Errico e Caresta rispondono a Di Napoli e Carrichiello per il 52-47 che dopo 7’ di partita sta dando ragione agli uomini di Massaro. Dimitrov e Simeoli aggiungono punti a quelli precedenti dei loro compagni, ma Luongo su un ottimo assist di Balestrieri (imprescindibile in difesa) chiude il terzo quarto in favore dei grigiorossi con il risultato di 56-53.

Così come le due precedenti partite, anche ieri sera gli ultimi 10’ non sono adatti a deboli di cuore; Innocente e Caresta rispondono al 3/4 angrese (Carrichiello e Di Napoli) dalla lunetta, per un 60-61 che sa di beffa per i grigiorossi. Da ora in poi la partita diviene un botta e risposta continuo, con entrambe le squadre che vogliono agguantare la vittoria; Longobardi finalizza un gioco da 3 punti, che porta Pozzuoli sul +4 (64-61) e quando mancano 6’ anche i tifosi capiscono il momento di difficoltà dei ragazzi e provano a spronarli. Di Napoli realizza 10 punti consecutivi (6 dei quali dalla lunetta), ma Pozzuoli non sbaglia più come nel primo tempo e prende il largo andando a canestro con quasi tutti gli uomini presenti sul parquet, anche a causa di una bassa percentuale al tiro dei giocatori angresi negli ultimi 2’ di gioco. La tripla finale di Di Napoli rende meno aspro il risultato finale, che è a favore dei puteolani (78-83).

Termina così la settima giornata di campionato, giornata amara per la Primelab che perde anche l’imbattibilità interna. Nulla è perduto; ci vediamo domenica 19 novembre al Palagalvani per l’ottava giornata di campionato che vedrà contrapposte la Primelab Angri Pallacanestro e l’ASD Pallacanestro Cercola.

Tabellini:

Primelab Angri Pallacanestro: Di Napoli 30 pnt; Carrichiello 19; Luongo 13; Forino 8; Cimminella 4; Balestrieri 2; Dimitriu 2. Coach: MASSARO

Virtus Basket Pozzuoli: Longobardi 21 pnt; Caresta 16; Simeoli 13; Dimitrov 12; Errico 9; Innocente 9; Orefice 3. Coach: SERPICO

di Christian Montella

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro.

Scopriamo il nostro prossimo avversario: Virtus Pozzuoli

Dopo la cocente sconfitta in quel di Bellizzi, la Primelab Angri Pallacanestro è pronta ad affrontare la Virtus Pozzuoli. Per la nostra rubrica “Scopriamo il nostro prossimo avversario”, ecco le parole del nostro coach Massimo Massaro:”“Parliamo oggi del nostro prossimo avversario, la Virtus Pozzuoli. È una squadra in formissima, forse la più in forma del campionato avendo vinto le ultime partite con margini di punti eccellenti. Arriviamo a questa partita un po’ malconci, a causa della sconfitta contro Bellizzi. È stata una partita combattuta e nonostante i nostri numerosi errori siamo arrivati a giocarcela fino all’ultimo contro una squadra molto forte e che darà del filo da torcere a tutte. Siamo rammaricati, è normale, ma siamo anche motivati e desiderosi di vincere per riscattarci subito; al contempo, siamo consapevoli che domani ci troveremo dinanzi ad un avversario molto ostico e duro da battere, cosa che si unisce al fatto che stiamo giocando una partita ogni 3 giorni. La formazione puteolana ha dalla sua una grandissima energia soprattutto in zona offensiva, cosa che può mettere in difficoltà la nostra difesa, così come ha messo in difficoltà tutte le difese che hanno affrontato i ragazzi di coach Serpico. Dovremmo fare attenzione a tutti i cestisti avversari, ma in particolare a: Caresta, un giovane play di scuola puteolana, che l’anno scorso ha fatto molto bene a Monte di Procida ed è tornato a Pozzuoli per giocarsi le sue carte, che data la sua titolarità e le sue buone prestazioni fin ad ora, si stanno rivelando vincenti. La guardia è Orefice, un giocatore di grande talento offensive e che possiede un ottimo tiro dalla distanza; lo stesso si dica per Longobardi, una giovane guardia, anch’egli autore di un ottimo inizio di stagione e per Dimitrov, un nazionale bulgaro che gioca nel ruolo di ala piccola il quale ha fin da subito fatto vedere le sue abilità nel tiro dalla distanza e le sue importanti abilità tecniche. Ci sono anche due figli d’arte: il primo è il lungo Errico, un veterano di questa squadra ed in grado di giocare molto bene nel pitturato, essendo abile nel gioco fronte a canestro e spalle a canestro; il secondo è Roberto Simeoli, mio ex giocatore, che è un atipico ala grande. Vanta una grandissima esperienza sia in C che in B, dove è stato miglior marcatore per diversi anni e che è un giocatore che può creare problemi grazie al suo passato da “3”. Sono giocatori tutti esperti, agili e che sono molto bravi in contropiede. Come già detto, siamo molto rammaricati per la non vittoria di Bellizzi, arrivata proprio negli ultimi istanti di gioco, ma al contempo siamo molto soddisfatti del cammino compiuto fino ad ora. Domani sarà importantissimo sostenere questi ragazzi, quindi invito tutti i tifosi a venire e riempire il palazzetto; siamo più forti con voi sugli spalti!”

di Christian Montella

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro

Primelab Angri Pallacanestro- Virtus Pozzuoli: le parole di Luigi Cimminella

Dopo la sconfitta di mercoledì sera contro Basket Bellizzi, la Primelab Angri Pallacanestro si appresta a tornare in campo domani, quando al Palagalvani di Angri arriverà la Virtus Pozzuoli di coach Mauro Serpico.      La compagine puteolana è una delle squadre più in forma del campionato ed arriva ad Angri forte dell’ultimo successo ottenuto mercoledì sera contro la Nuova Pallacanestro Sarno. A presentarci la sfida ci sarà un under grigiorosso, Luigi Cimminella:” La partita di domani non è una partita semplice: affrontiamo una squadra molto forte, che vanta un roster di livello e che viene da una vittoria importante. La affrontiamo in un periodo in cui sarebbe stato opportuno non farlo, essendo noi in un periodo difficile della stagione; abbiamo dovuto affrontare 5 partite molto difficili e tutte ravvicinate ed in più veniamo da una sconfitta che sicuramente non ci ha fatto bene. Siamo però motivati a mantenere l’imbattibilità interna ed a riprendere a macinare gioco e punti; abbiamo il dovere di riscattarci, soprattutto dinanzi al nostro pubblico. Mercoledì a Bellizzi abbiamo subito la prima sconfitta stagionale, giocando una partita che non può essere definita la migliore di questa stagione; siamo consapevoli di non aver messo in campo tutto ciò che ci eravamo prefissati, ma sono certo e posso rassicurare tutti i tifosi che non ci perderemo d’animo ma ripartiremo più forti di prima e più motivati per raggiungere i nostri obiettivi.                                                                                                                          Sono contento di essere qui ad Angri. Mi sto trovando molto bene, è un paese dove la pallacanestro è molto seguita e sta diventando sempre più importante. Le persone sono fantastiche così come i tifosi che subito mi hanno accolto e fatto sentire uno di loro. Domani è una partita troppo importante, vi aspetto n tantissimi al Palagalvani, abbiamo bisogno di voi. Forza Angri!”

di Christian Montella

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro.