PostGame stats: Sarno rimane un tabù

GIRO DI BOA – Finisce il girone di andata della stagione 2018/19 in Serie C Gold: è tempo quindi di un primo bilancio per la Primelab Angri Pallacanestro di coach Massimo Massaro, che chiude la prima parte di campionato al quinto posto con 8 vittorie e 4 sconfitte.

Fatale per la Primelab la sconfitta subita Sabato sera nel derby contro la Macché Basket Sarno, sul parquet del PalaFinamore, per 72-65.

Una chiave nella sconfitta dei doriani la si può trovare nella percentuale al tiro da tre punti: chiude infatti la partita con 4/18, corrispondente al 22%. È stato tuttavia tutto l’attacco doriano che è sembrato sottotono, non riuscendo ad affermarsi sui suoi soliti livelli.

Un’altra chiave è da ricercare nella grande partita giocata dal centro di casa  Kalanj, ormai uno dei veterani di questo campionato: il pivot serbo mette a referto infatti 19 punti ai quali vanno aggiunti 11 rimbalzi e 2 assist.

Per gli angresi ora inizia un girone di ritorno che deve essere necessariamente migliore rispetto a quello di andata. L’inizio della seconda parte del campionato è previsto per Sabato 12 Gennaio, al Pala Del Mauro di Avellino contro il Basket Club Irpinia, alle ore 18:00.

NERVOSISMO La partita tra Sarno ed Angri è sempre stato uno dei match più sentiti del campionato, sia in campo che tra i tifosi. Le due squadre si sono spesso giocate partite molto vibranti ed emozionanti, cosa che, spesso e volentieri, coincide con un aumento del nervosismo da parte dei cestisti. Anche l’ultimo atto di questo derby ha visto un match combattuto, ma anche molto nervoso. Sono ben 44 i falli totali che le due compagini hanno segnato a referto (23 Sarno; 21 Angri) con 3 giocatori (Esposito; Chiavazzo ed Hankerson) che hanno dovuto lasciare la gara prima della fine per raggiungimento del limite di 5 falli.

CAPOCANNONIERE – Con i 27 punti messi a referto sabato scorso, Charles Hankerson si conferma al primo posto nella classifica marcatori del campionato. L’esterno americano si è reso protagonista di una prima parte di stagione formidabile, affermandosi su cifre mostruose: sono ben 346 i punti realizzati da Charles, con una media di 31.5 ed un high score di 52 punti messi a segno contro il San Nicola Basket Cedri.

 

Christian Montella.

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro.

Scopriamo il nostro prossimo avversario: C.A.P Nola Basket.

TESTACODA– Sfida che si prospetta importante quella che andrà in scena Domenica sera al PalaGalvani, dove si affronteranno la Primelab Angri Pallacanestro ed il CAP Nola Basket, al momento agli antipodi in classifica.

I doriani si trovano infatti al 5 posto in classifica, frutto delle 7 vittorie e 3 sconfitte accumulate fin qui e che sono valsi 14 punti. Al contrario i napoletani stazionano al penultimo posto in graduatoria, con 2 soli punti ottenuti contro la Virtus Monte di Procida alla 7 giornata.

Analizzando i numeri di questa stagione si nota come la squadra nolana sia il secondo peggior attacco del campionato con 588 punti realizzati e 58.8 di media, mentre la Primelab è il primo attacco del girone campano con 916 punti realizzati e 91.6 di media. Difensivamente, invece, i numeri delle due squadre sono quasi simili con Nola che ha concesso fin qui 769 punti agli avversari, mentre la Primelab 710.

Lo scorso anno le due compagini si sono affrontate tre volte (due in campionato ed una in Coppa Campania) e, in tutt’e tre i casi i ragazzi di coach Massaro, seppur con qualche difficoltà, hanno ottenuta la vittoria.

Coach Felice Caporaso.

ATTENZIONE A…- Miglior realizzatore della squadra di coach Felice Caporaso è la guardia Stefano D’Angelo.

Prodotto del vivaio nolano, il giovane cestista classe ’96 si sta affermando come uno dei migliori prospetti del campionato, caricandosi più volte la squadra sulle spalle. Si sta dunque dimostrando un realizzatore di assoluto rispetto con il 117 realizzati, una media di 11.7 ed un high score di 18, segnato contro Bellizzi.

Oltre a lui bisogna prestare particolare attenzione anche a Ruotolo Sabatino, secondo miglior marcatore dei suoi con 89 punti messi a referto fin qui, ai tre veterani Riccio, Confessore e Federici ed infine al giovane play De Sena ed all’ala piccola Caporaso.

INSIDIE NASCOSTE– Bisognerà dunque non sottovalutare un match che, all’apparenza, può sembrare agevole e scontato. I giovani cestisti nolani si presenteranno sul parquet doriano con l’intento di conseguire una vittoria di prestigio che può dar loro slancio e morale in vista della seconda parte di stagione. Ci sarà dunque bisogno di tanta concentrazione per dare continuità alla bella vittoria di Domenica.

 

Christian Montella.

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro.

PostGame stats: i numeri del successo contro San Nicola.

RESTART – Si interrompe la striscia di insuccessi della Primelab Angri Pallacanestro che, dopo le tre sconfitte contro Bellizzi, Partenope ed Agropoli, si impone al PalaGalvani contro il San Nicola Basket Cedri con il punteggio di 139-88.

Angri indirizza la partita fin da subito, trovando grande cinismo in attacco ma lasciando, spesso e volentieri, spazio alle scorribande dei casertani che, nonostante i pesanti problemi finanziari, si sono presentati al PalaGalvani con determinazione e coraggio.

33 punti subiti nel secondo quarto sono un record stagionale negativo per la Primelab: rappresentano infatti il peggior punteggio subito in un singolo quarto, superando i 26 concessi sempre nel secondo quarto della partita contro la Pallacanestro San Michele Maddaloni.

Anche gli 88 punti subiti rappresentano una rarità per i condors: mai, infatti, nel corso di questa stagione i ragazzi di coach Massaro avevano concesso così tanti punti agli avversari. Fa da contraltare il record stagionale dei punti in attivo; 139 è infatti il miglior risultato conseguito fin qui dai doriani.

In ogni caso, questa vittoria deve dare slancio ed entusiasmo ai ragazzi di coach Massaro, in vista del prossimo match in programma: Domenica sera, infatti, al PalaGalvani di Angri arriverà il CAP Nola Basket.

Capitan Forino e Niko Dimitriu.

VECCHIA GUARDIA – La vittoria ha sicuramente messo in luce i pezzi da 90 di questo roster che, nonostante l’assenza di Francesco Chiavazzo, ha trovato nell’esperienza di Forino, Dimitriu e Cimminella un’arma in più per condurre in porto la partita senza troppi patemi.

Per il capitano dei doriani a referto vanno 21 punti con 4 rimbalzi e 5 assist ed un ottimo 9/11 dal campo. Lo segue a ruota Dimitriu che condisce la sua grande prestazione con 10 punti, 5 rimbalzi e 9 assist, con 4/8 dal campo. Cimminella invece chiude con 20 punti, 3 rimbalzi e 6 assist confermando il suo ottimo stato di forma.

Charles Hankerson Jr.

AMERICANS DO IT BETTER – Super prova del duo Hankerson-Sherman. Hankerson si conferma capocannoniere del torneo e trascina i suoi alla vittoria con 52 punti messi a referto, 12 rimbalzi e g assist. Un impatto devastante quello dell’ala grigio rossa che, da quando è tornato alla corte dei Doria, sta viaggiando su percentuali altissime e si sta confermando uno dei migliori cestisti di questa categoria.

Prova fisica e grintosa quella messa in campo dal lungo texano Sherman che va a referto con 24 punti, 11 rimbalzi e 5 assist, conditi da 3 schiacciate ed un importante 10/16 dal campo. I due americani in forza tra le fila del roster doriano dunque si stanno affermando come due tra i migliori e più temibili cestisti del campionato, in grado di colpire le difese avversarie in qualsiasi situazione.

PH: Sergio Mazza.

NUOVE LEVE– Menzione di merito anche per i tanti giovani doriani, tra cui spiccano gli 8 punti di Andrea Cucco. Buona partita giocata anche da D’Apice che chiude con 2 punti, 5 rimbalzi ed 1 assist. Tramonti va a referto con 2 punti, mentre Varone per questa sera rimane a secco. Peccato invece per Coppola che, poco dopo il suo ingresso in campo, è stato costretto ad uscire a causa di una brutta botta subita alla testa.

 

 

Christian Montella.

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro.