La Primelab Angri Pallacanestro batte Maddaloni e vola in finale.

Primelab Angri Pallacanestro-Pallacanestro San Michele Maddaloni: 70-69 (20-16; 14-14; 24-26; 12-13)

Al termine di 40′ minuti di fuoco, la Primelab Angri Pallacanestro ha battuto la Pallacanestro San Michele Maddaloni nello spareggio che decideva l’accesso alla finale regionale dei play-off.
In un Palagalvani gremito è andata in scena una della partite più belle, emozionanti e vibranti dell’intera stagione, con il quintetto di coach Massaro che è riuscito ad imporsi sulla compagine maddalonese solo dopo aver sudato le proverbiali sette camicie.
Alla fine ha vinto la squadra che ha meritato di più, alla luce di quanto si è visto nell’arco dei tre confronti. Forino e compagni si sono resi autori di un’ottima prova che ha permesso loro di mettere le cose in chiare fin dal primo quarto e, a parte qualche passaggio a vuoto nel terzo periodo, non hanno mai permesso ai viaggianti di condurre le danze.
Ora per loro si prospetta l’impegno più difficile, quello della finale. Ad attenderli ci sarà la Virtus Pozzuoli.

I quintetti:
Primelab Angri Pallacanestro: Cimminella; Melillo; Carrichiello; Forino; Luongo.
Pallacanestro San Michele Maddaloni: Desiato; Moccia; Chiavazzo; Rusciano; Requena.

La partita:
La cosiddetta “bella” inizia subito nel segno dei padroni di casa. Sospinti dall incessante tifo proveniente dagli spalti, i grigiorossi partono subito forte e dopo pochi minuti si portano subito avanti sul 9-3, grazie soprattutto alla presenza costante dei lunghi doriani nel pitturato avversario ed alla prima tripla della serata di Marco Melillo. Il giovane condors si renderà autore di una prova magistrale, con un incredibile 7/10 dal perimetro. Coach Parrillo è costretto a chiamare il primo timeout della partita, per riorganizzare le idee sia in fase offensiva che difensiva. I suoi recepiscono il messaggio ed iniziano ad imprimere un ritmo diverso al match, trovando intensità in difesa e cinismo in attacco. Requena, Chiavazzo e Moccia riportano gli ospiti sul -2 (13-11), ma un break di 5-0 dei padroni di casa fa segnare il +7 al tabellone luminoso del Palagalvani. L’entrata in bonus favorisce il ritorno ospite, con Chiavazzo, Moccia e Requena che trovano punti importanti dalla lunetta, ma il canestro di Cimminella allo scadere vale il 20-16 per la Primelab, risultato con cui si chiude il primo quarto.

Nel secondo periodo continua la sfida di triple tra Melillo e Moccia, con le due guardie che segnano i primi punti del quarto delle rispettive squadre, che valgono il 23-19. Gli uomini di coach Parrillo però serrano le linee difensive, non lasciando spazio alle penetrazioni doriane e costringendo gli avversari a provare con insistenza il canestro dal perimetro che però non arriva. Massaro capisce il momento di difficoltà dei suoi e chiama timeout. Se in difesa la Primelab concede poco, in avanti sono troppi gli errori in cui cadono i giocatori di casa e, con questo andazzo, la partita si inchioda sul pari a quota 26. Chiavazzo trova anche il vantaggio per i suoi (27-28), ma la Primelab, nel finale, è brava a non demordere e a non disunirsi, riuscendo a piazzare un importantissimo parziale di 7-0 che porta il punteggio sul 34-28. Il canestro finale di capitan Desiato manda le squadre negli spogliatoi sul risultato di 34-30.

Nel secondo tempo i padroni di casa hanno un calo, permettendo così agli ospiti di tornare in partita. Maddaloni sembra averne di più e riesce a trovare il canestro con insistenza, al contrario di Angri che si fa prendere dal nervosismo e non riesce a concludere le azioni iniziate. I 4 punti consecutivi messi a segno da Requena valgono il 39-44 per i biancoazzurri ed il timeout chiamato da coach Massaro. Il minuto ordito dal coach doriano sembra non avere gli effetti desiderati, con Maddaloni che trova anche il massimo vantaggio (42-49) grazie a Desiato e Rusciano. Nel finale di quarto però, la Primelab cambia marcia, trovando ritmo e concretezza in attacco e solidità in difesa. La rimonta doriana viene condotta da Melillo e Dimitriu che, autori di 5 triple consecutive nel finale di quarto, vanificano ogni tentativo di risalita degli ospiti. La bomba sulla sirena di Marco Melillo, fa chiudere il terzo quarto sul punteggio di 58-50 e con un Palagalvani straripante di gioia.

Nell’ultimo periodo la partita si accende ancor di più. Con un solo possesso a dividere le squadre, entrambi i quintetti si lasciano andare a qualche fallo e a qualche protesta di troppo. La partita diventa una gara di nervi, con le due squadre più dedite a fermare le offensive avversarie che a creare azioni proprie. La partita diventa un botta e risposta, con Desiato che a 1′ dalla fine impatta sul 6969. Ci si aspetterebbe un colpo di un singolo, ma in realtà la partita viene risolta dalla linea della carità; Cimminella infatti sul tentato contropiede di Chiavazzo gli ruba il pallone, costringendo il numero 22 maddalonese a fare fallo antisportivo. L’1/2 del play doriani porta il match sul 70-69. Il suo successivo 0/2 fa tremare e non poco il Palagalvani, che però può festeggiare qualche istante più tardi quando sul tiro sbagliato di Moccia, la sirena sancisce la vittoria della Primelab Angri Pallacanestro.

I tabellini:
Primelab Angri Pallacanestro: Carrichiello 12; Forino 13; Cimminella 8; Luongo 9; Balestrieri 4; De Martino n.e; Melillo 21; Dimitriu 3; Tramonti n.e. ; Vecchione; Ventura n.e. Coach: Massaro.

Pallacanestro San Michele Maddaloni: Desiato 12; Chiavazzo 8; Cioppa ; Moccia 16; Requena 18; Rusciano 11; Pascarella n.e. Coach: Parrillo.

 

Christian Montella
Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro

La Primelab Angri Pallcanestro si aggiudica la gara uno dei playoff.

Primelab Angri Pallacanestro-Pallacanestro San Michele Maddaloni:82-75 (14-17; 22-15; 22-23; 24-20)

Parte bene l’avventura playoff della Primelab Angri Pallacanestro. La squadra doriana si è imposta in gara 1 sulla Pallacanestro San Michele Maddaloni con il risultato di 82-75.
Al Palagalvani va in scena un match dall’alto valore tecnico e significativo, con le due squadre che arrivavano a questa partita desiderose di vincere per fare un passo avanti verso la finale regionale. Con un Di Napoli ancora fuori causa infortunio, Forino e compagni sfoderano una prestazione di alto livello, che ha permesso loro di condurre la gara in lungo e in largo, nonostante una Maddaloni mai doma e sempre col fiato sul collo.
Con questa vittoria gli uomini di coach Massaro si portano sull’1-0, mantengono il fattore campo e rendono gara 2 di giovedì sera a Maddaloni primo matchpoint per aggiudicarsi la finale.

I quintetti:
Primelab Angri Pallacanestro: Cimminella; Melillo; Carrichiello; Forino; Luongo.
Pallacanestro San Michele Maddaloni: Desiato; Moccia; Chiavazzo; Rusciano; Requena.

La partita:
Il match, disputato nell’ennesima ottima cornice di pubblico, inizia subito nel segno dei viaggianti. I calatini infatti sono bravi a sfruttare alcune disattenzioni difensive dei padroni di casa e riescono a portarsi subito avanti, grazie ad un break di 0-7 firmato da Moccia, Requena e Desiato. La risposta doriana tarda ad arrivare, a causa della forte difesa ospite e da alcuni errori sia dal perimetro che nel pitturato. A smuovere la situazione ci pensa Luongo dalla lunetta, mentre capitan Forino segna i primi canestri dal campo. I due lunghi angresi saranno un’autentica spina nel fianco per la difesa maddalonese, incapace di arginare gli attacchi al ferro dei due fari doriani. È proprio Forino a far trovare il primo vantaggio della gara ai suoi (8-7). Maddaloni non ci sta e sospinta dal duo Desiato-Requena si riporta avanti, scavando il primo solco significativo tra lei e la Primelab (8-15). La situazione falli però inizia a farsi pesante per i viaggianti. L’Angri trova punti importanti dalla lunetta ed in un amen torna sul -1 (14-15). Il canestro di Chiavazzo però chiude un primo quarto equilibrato sul 14-17.

Al rientro in campo, la formazione di casa continua ciò che aveva interrotto nel primo quarto. Gli uomini di coach Parrillo sono imprecisi sia dal campo che dalla lunetta e ciò favorisce l’offensiva doriana che, grazie soprattutto a Carrichiello, riesce a far trovare il fondo della retina con regolarità. Chiavazzo si carica la squadra sulle spalle, ma da solo non può nulla contro il quintetto di coach Massaro che, in questo quarto, riesce a trovare canestri importanti anche dal perimetro e che di fatto segnano l’allungo decisivo. Le quattro triple consecutive messe a segno da Melillo, Dimitriu e Forino danno il via alla scalata angrese e portano il risultato sul 36-29. Allo scadere, il gioco da 3 punti realizzati da Rusciano chiude il primo tempo con il punteggio di 36-32.

Il secondo tempo viene aperto da un break di 6-0 realizzato dai padroni di casa, che porta il risultato sul 42-32 e che costringe coach Parrillo a richiamare i suoi in campo per riorganizzare le idee. Il timeout sembra funzionare e Desiato a compagni provano ad imbandire una reazione. I ragazzi di coach Massaro però non perdono la compattezza che li ha portati fino a dove sono ora e, con idee e gioco di squadra, impattano sul 53-41. Quando tutto sembrava facile però, arriva il calo. I viaggianti si riassestano, serrano le linee difensive e ritrovano cinismo in avanti, riuscendo in poco più di 4′ a segnare un prezioso break di 5-14 che li porta ad un solo possesso di distanza dai grigiorossi (56-53). Carrichiello ferma l ‘emorragia e segna il 58-53, ma Rusciano riporta i suoi sul 58-55. L’ottima difesa angrese impedisce a capitan Desiato di catalizzare l’ultimo possesso del quarto e così si arriva agli ultimi 10’ di gioco sul punteggio di 58-55.

Nell’ultimo periodo la partita si accende ancor di più. Con un solo possesso a dividere le squadre, entrambi i quintetti si lasciano andare a qualche fallo e a qualche protesta di troppo. Cimminella si mette in mostra tra le fila dei doriani, realizzando ben 9 sui suoi 11 punti totali. È proprio un canestro del giovane play napoletano a dare il via al parziale di 6-0 che porta i padroni di casa sul +10 (69-59). Maddaloni però trova sempre il giusto momento per uscire fuori e, grazie ad un’alta percentuale sia dalla lunetta che dall’arco dei 6,75 metri, grazie soprattutto a Moccia. È proprio una tripla della guardia maddalonese a portare i viandanti sul -6, con il punteggio congelato sul 74-68. Parrillo chiama timeout ed ordina la difesa a tutto campo, nel disperati tentativo di recuperare la partita. La mossa del coach maddalonese sempre sortire l’effetto sperato, ma l’ennesimo fallo dei suoi infiamma gli animi in campo e sugli spalti. Carrichiello e Forino sono glaciali dalla linea della carità e, coadiuvati dall’ennesimo canestro della serata di Dimitriu, portano i condors sul 79-70. Desiato segna un 2/2 dalla lunetta, ma la bomba di Ernesto Carrichiello manda il match ai titoli di coda anzitempo. La tripla del giovane Pascarella rende meno amare il punteggio finale, che recita 82-75 per la Primelab Angri Pallcanestro.

I tabellini:
Primelab Angri Pallacanestro: Carrichiello 16; Forino 15; Cimminella 11; Luongo 18; Balestrieri 4; De Martino; Dimitriu 15; Tramonti n.e. ; Vecchione; Venturan.e. Coach: Massaro.

Pallacanestro San Michele Maddaloni: Desiato 12; Chiavazzo 10; Cioppa 6; Moccia 14; Requena 12; Rusciano 14; Pascarella 3. Coach: Parrillo.

 

Christian Montella
Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro

Play-off 2K18: istruzioni per l’uso.

Con la trentesima ed ultima giornata, andata in scena domenica scorsa, la stagione regolare del campionato di serie C silver si è ufficialmente conclusa. In un campionato che non prevedeva retrocessioni a causa dell’istituzione, a partire dalla stagione 2018/2019, della C Gold, i primi verdetti stagionali hanno riguardato le società promosse proprio nella nuova lega, ovvero le prime 9 classificate.
Con il San Nicola Basket Cedri già vincitrice del campionato e quindi già sicuro partecipe del raggruppamento interregionale, l’ultima giornata ha permesso di stilare la classifica finale e definitiva del campionato, decretando gli accoppiamenti nelle due griglie play-off!che decideranno l’altra promozione alla fase interregionale e l’ultima al prossimo campionato di serie C Gold.
La Primelab Angri Pallacanestro ha chiuso al terzo posto la stagione regolare, a pari punti con la Virtus Pozzuoli arrivata seconda. Pertanto, nel primo turno play-off, gli uomini di coach Massaro affronteranno la Pallacanestro San Michele Maddaloni, arrivata invece quarta.
In virtù del migliore piazzamento in classifica al termine della stagione regolare, Forino e compagni contro la compagine maddalonese potranno godere del vantaggio del fattore campo, che consiste nel privilegio di giocare l’eventuale spareggio tra le mura amiche del PalaGalvani. Supererà il turno ed accederà alla finale regionale, la formazione che si aggiudicherà due gare sulle tre in programma, che si disputeranno tra il 29 aprile ed il 6 maggio.
Gara 1 si giocherà proprio al Palagalvani di Angri, il 29 aprile, alle ore 20:45.
Gara 2, invece, verrà giocata al PalaCaliendo di Maddaloni giovedì 3 maggio alle ore 21:00.
Per l’eventuale gara 3 si tornerà ad Angri, domenica 6 maggio alle ore 18:30.
In occasione dei playoff, la società doriana ha fissato a 3€ il prezzo dei biglietti, per tutti i settori del palazzetto. Il biglietto dovrà essere fatto anche da coloro i quali che, durante la regular season, avevano sottoscritto l’abbonamento.
Vi invitiamo a seguire i nostri profili social per le date e gli orari della biglietteria.

La Primelab Angri Pallacanestro non si ferma più ; battuta anche Maddaloni

Primelab Angri Pallacanestro-Pallacanestro San Michele Maddaloni: 79-60(18-16; 22-9; 24-16; 15-19)

Nel 29º turno del campionato di serie C silver , la Primelab Angri Pallacanestro ha avuto la meglio sulla Pallacanestro San Michele Maddaloni con il risultato di 79-60.
Al Palagalvani va in scena un match condotto sin dall’inizio dai padroni di casa, con le due squadre che arrivavano a questa partita desiderose di vincere per blindare ancor di più la loro posizione in classifica, in vista degli imminenti play-off.
Con questa vittoria gli uomini di coach Massaro volano a 50 punti in classifica, cementando ancor di più la loro seconda posizione in classifica, alle spalle del San Nicola Basket Cedri che, con la vittoria sulla Virtus Monte di Procida, si è laureata vincitrice del girone campano di serie C silver.

I quintetti:
Primelab Angri Pallacanestro: Cimminella; Melillo; Carrichiello; Forino; Luongo.
Pallacanestro San Michele Maddaloni: Desiato; Moccia; Chiavazzo; Rusciano; Requena.

La partita:
Il match, disputato nell’ennesima ottima cornice di pubblico, parte equilibrato. Alle penetrazioni dei viaggianti, i padroni di casa rispondono dal perimetro, con le squadre che dopo 3′ di gioco sono sul 6-6. Maddaloni va a canestro con tutti gli uomini in quintetto, mentre la Primelab si affida all’esperienza di capitan Forino e di Carrichiello, ben coadiuvati da un Luongo in serata di grazia. È proprio la concretizzazione di un gioco da 3 punti da parte del numero 7 angrese a chiudere l’equilibrio iniziale ed a portare la compagine cara a patron Campitiello in vantaggio dopo il primo periodo (18-16).

Al rientro in campo, la formazione di casa continua ciò che aveva interrotto nel primo quarto. Gli uomini di coach Massaro prendono le misure dell’attacco maddalonese, serrando le linee difensive e trovando cinismo in attacco. Con questo assetto, la Primelab mette a referto un break di 10-0 che dà la prima spallata al match. Maddaloni prova a reagire, ma i viaggianti smuovono il punteggio solo grazie a qualche acuto di Chiavazzo; al contrario, l’Angri, macina gioco e punti e allo scadere dei 20′ di gioco, è ancora avanti, per 40-25.

Il secondo tempo viene aperto dall’ennesimo canestro di serata realizzato da capitan Forino. Il vantaggio sembra rassicurante ed i condors si rilassano, permettendo a Desiato a compagni di imbandire una reazione. I ragazzi di coach Parrillo però non ci sono ed ogni azione offensiva dei padroni di casa si tramuta in canestro. Arrivano a referto tutti gli effettivi scesi in campo fino a quel momento, con De Martino e Cimminella che si uniscono alla festa. Le distanze tra le due squadre si mantengono pressoché invariate, fin quando, in chiusura di quarto, i doriani fanno segnare un break di 10-1 chiuso dal buzzer Beater di Cimminella e che porta, all’ultimo intervallo, il risultato sul 64-41.

Nell’ultimo periodo, la Primelab Angri Pallacanestro gestiscono con tranquillità il vantaggio accumulato precedentemente. Tra le fila dei maddalonesi è il giovane Cioppa a fare la voce grossa, autore di 13. Ma la caparbietà del giovane maddalonese non basta; il suono della sirena decreta la vittoria della Primelab Angri Pallacanestro sulla Pallacanestro San Michele Maddaloni per 79-60.

Con la vittoria maturata contro la Pallacanestro Maddaloni, Forino e compagni salutano il Palagalvani nella stagione regolare con un bottino niente male; i doriani, infatti, hanno vinto 14 delle 15 partite giocate tra le mura amiche, rendendo il proprio parquet un fortino inespugnabile.
Appuntamento ora ai playoff, che partiranno domenica 29 aprile 2018.

I tabellini:
Primelab Angri Pallacanestro: Carrichiello 23; Forino 17; Cimminella 13; Luongo 9; Balestrieri 6; De Martino 5; Dimitriu 4; Tramonti 2; Vecchione; Ventura. Coach: Massaro.

Pallacanestro San Michele Maddaloni: Desiato 14; Chiavazzo 13; Cioppa 13; Moccia 7; Requena 4; Rusciano 4; Pascarella 2. Coach: Parrillo.

 

Christian Montella
Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro

La Primelab Angri Pallacanestro batte la Megaride Basket Napoli col il risultato di 90-56.

Primelab Angri Pallacanestro – Megaride Basket Napoli: 90-56 (18-16; 28-13; 28-13; 16-14)

Continua la rincorsa della Primelab Angri Pallacanestro. Nel 28º turno del campionato di serie C silver, i ragazzi di coach Massaro hanno battuto la Megaride Basket Napoli con il risultato di 90-56. Forino e compagni dominano il match fin dalla palla a due, nonostante gli uomini di coach Zollo abbiano giocato con caparbietà e voglia. Con questo successo, la banda Massaro vola a 48 punti in classifica, preparandosi al meglio per un finale di stagione che si prospetta incandescente.

I quintetti:
Primelab Angri Pallacanestro: Cimminella; Melillo; Carrichiello; Forino; Luongo.
Megaride Basket Napoli: Menditto; Bordi; Crescenzi; Capezza; Bauduin.

La partita:
Entrambe le squadre partono forte, determinando un primo quarto equilibrato ed in cui gli attacchi prevalgono sulle difese. Tra le fila dei viaggianti sono Menditto e Bordi a dare del filo da torcere ai padroni di casa, che subiscono spesso l’offensiva napoletana. Forino e compagni però mettono in campo tutta la loro esperienza e tecnica, riuscendo a chiudere il primo quarto avanti sul 18-16.

Nel secondo quarto i padroni di casa decidono di cambiare il copione della partita, ritrovando cinismo in attacco e solidità in difesa. Il break di di 11-0 segnato a metà quarto, dà la prima spallata al match. Megaride prova a rispondere con Menditto, ma Angri continua a macinare gioco e punti e, grazie ad un break di 11-4, chiude il primo tempo in vantaggio per 46-29.

Continue reading

Ad Angri arriva Megaride; le parole di Davide Vecchione

Dopo la bruciante sconfitta nella finale della Coppa Campania, la Primelab Angri Pallacanestro ha il dovere di ripartire. La manifestazione organizzata al Palagalvani ha visto la vittoria del San Nicola Basket Cedri che, in finale, si è imposta sugli uomini di coach Massaro con il risultato di 68-91. Un successo maturato al termine di una partita sempre nelle mani dei casertani, con i grigiorossi che non hanno saputo rispondere a tono alle offensive degli uomini di coach Falcombello. C’è tanto rammarico negli animi dei condors, ma anche tanta voglia di rivalsa; a 120’ minuti dal termine della stagione, il roster angrese si gioca il tutto per tutto. Con i play-off raggiunti, infatti, la Primelab Angri Pallacanestro dovrà difendere il secondo posto dall’attacco della Virtus Pozzuoli e, magari, provare ad agguantare il primo posto occupato proprio dalla formazione che si è aggiudicata la coppa di lega. Nel 28° turno del campionato di Serie C Silver, la Primelab Angri Pallacanestro ospiterà al Palagalvani di Angri la Megaride Basket Napoli. Il match sarà disputato domenica 8 aprile, con la palla a due che verrà alzata alle 18:30. La gara sarà diretta dal 1° arbitro sig. Fabio Dell’Infante di Ariano Irpino (AV) e dal 2° arbitro sig. Filippo Di Gennaro di Avellino.

La formazione napoletana è una delle più importanti fucine di talenti del basket campano ed è in piena lotta per non retrocedere. All’andata arrivò un roboante successo per la formazione angrese che si impose sui ragazzi di coach Zollo con il risultato di 46-91; senza dubbio, i condors vorranno di certo vincere per saldare ancor di più la propria seconda posizione in classifica e prepararsi al meglio per le ultime due giornate di campionato, che li vedranno impegnati contro la Pallacanestro San Michele Maddaloni ed il San Nicola Basket Cedri.

 Abbiamo qui con noi il numero 24 della Primelab Angri Pallacanestro, Davide Vecchione:” Veniamo dalla pesante sconfitta nella finale della Coppa Campania. Purtroppo, non siamo riusciti ad esprimere nei migliori dei modi il nostro gioco come fatto fino ad ora, anche per merito degli avversari che hanno saputo limitarci molto bene; inoltre, siamo stati anche abbastanza sfortunati al tiro nel primo quarto, cosa che ha poi facilitato il compito di San Nicola che è stata brava a sfruttare questa nostra defezione per piazzare un break importante, gestito poi fino alla fine del match. Tuttavia, ora bisogna mettersi alle spalle questa parentesi della coppa e pensare al campionato, per non buttare quanto di buono abbiamo fatto fino ad oggi. La partita di domenica sarà contro Megaride. Sulla carta siamo nettamente più forti noi come dimostrato già all’andata, ma questa partita ci servirà soprattutto per ripartire dalla sconfitta in coppa di giovedì e per prepararci nel miglior modo possibile per le ultime due partite del girone che saranno sicuramente impegnative, ma soprattutto decisive in ottica play-off. Con la stagione regolare agli sgoccioli, mi sento di dire che dal punto di vista personale sono molto contento; sto vivendo un’esperienza indimenticabile dal punto di vista umano, ma soprattutto decisiva per la mia crescita cestistica grazie anche all’aiuto dei veterani del gruppo e di coach Massaro. Per quanto riguarda la squadra, invece, siamo un gruppo ben affiatato dentro e fuori dal campo e ciò ci permette di esprimere un bel gioco, che per ora ha portato ottimi risultati e soprattutto la seconda posizione in classifica che difenderemo fino alla fine. Vi aspetto domani, numerosi, al Palagalvani. Forza Angri!”

Christian Montella.

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro.

La Primelab Angri Pallacanestro batte la Macchè Basket Sarno con il risultato di 62-76.

Macchè Basket Sarno-Primelab Angri Pallacanestro: 62-76 (23-17; 17-9; 5-31; 17-19)

Continua a vincere la Primelab Angri Pallacanestro. Nel 27^ turno del campionato di serie C silver i grigiorossi si sono imposti, in trasferta, sulla Macchè Basket Sarno con il risultato di 62-76. Dopo un primo tempo che ha fatto presagire il peggio ai numerosi tifosi doriani accorsi al PalaFinamore, Forino e compagni si sono resi protagonisti di un secondo tempo incredibile e sono riusciti a ribaltare il risultato. Con questo successo i ragazzi di coach Massaro hanno inanellato la settima vittoria consecutiva, preparandosi al meglio per un finale di campionato che si prospetta infuocato.

I quintetti:

Macchè Basket SarnoFalco; Passacantilli; Civijic; Dunjic; Kalanj.

Primelab Angri Pallacanestro: Di Napoli; Melillo; Carrichiello; Forino; Luongo.

La partita:

L’avvio è equilibarto, con gli attacchi che prevalgono sulle difese. Sarno prova a fuggire e si porta sul 7-2, ma Di Napoli e Melillo fanno capire di essere in serata e stravolgono la partita, facendo segnare a referto un break di 2-8 che permette ai loro di portarsi sul 9-10. Coach Razic è costretto a chiamare un time-out per riordinare le idee e la sua scelta paga; i padroni di casa imprimono al match un ritmo elevato, riescono a giocare bene di squadra ed a catalizzare le azioni offensive, grazie soprattutto ad un’importante quantità di extra-possessi guadagnati con Kalanj. Passacantilli e Kalanj sono i due fari del gioco sarnese e riescono a riportare i padroni di casa avanti (18-12), mentre dall’altro lato è ancora Melillo il protagonista; il giovane cestista prova a far rimanere i suoi attaccati al punteggio con la sua prima tripla della serata (18-15), ma il break di 5-0 firmato dalla compagine sarnese nel finale del quarto chiude i giochi. Il canestro finale di Balestrieri chiude la prima frazione sul 23-17.

Ad inizio secondo quarto la musica non cambia di molto, con i padroni di casa che continuano a macinare gioco e punti. Balestrieri apre le danze con 2/2 dalla lunetta, ma i ragazzi di coach Razic ne hanno di più e, anche a causa della troppa imprecisioni dei viaggianti, riescono a portarsi sul 30-21. Balestrieri e Melillo suonano la carica per i doriani, ma la Macchè con Dunjic riesce a toccare il massimo vantaggio della gara (38-26). La partita rimane ferma con questo punteggio per buona parte del quarto, con errori da ambo le parti che congelano il punteggio. Nel finale, il 2/2 di Dunjic manda le squadre negli spogliatoi col punteggio di 40-26.

 

Al rientro in campo i condors hanno una reazione veemente. Coach Massaro utilizza il tempo a sua disposizione per riorganizzare le idee in difesa e per suonare la carica alla sua squadra, che recepisce alla perfezione il messaggio. È ancora una volta Balestrieri ad aprire le danze, seguito a ruota da Carrichiello che si iscrive a referto. La differenza, però, la fa la tenuta difensiva di Angri, che concede appena 5 punti in 10’. L’attenzione difensiva doriana è alta, cosa che unita ad un ritrovato cinismo a canestro, permette agli ospiti di segnare un break di 0-15 e di capovolgere il risultato. Di Napoli fa quel che vuole, capitan Forino trova precisione sia nel pitturato che dal perimetro, Carrichiello incide sistematicamente nel gioco doriano e Balestrieri e Luongo fanno la parte dei leoni in difesa: 43-45 Angri e partita completamente capovolta. Kalanj sembra porre fine a questa situazione e segna il 45-45, ma i doriani non ci stanno e tornano avanti; i ragazzi di coach Massaro mettono a referto un altro, incredibile ed importantissimo break di 0-12, sancito dalla tripla allo scadere di Carrichiello. All’ultima interruzione, il tabellone del PalaFinamore segna 45-57.

Negli ultimi 10’ Angri si limita a gestire il vantaggio ottenuto precedentemente, con Sarno che non mette particolare pressione agli ospiti. Arrivano a referto anche Luongo e De Martino, che fanno segnare il massimo vantaggio per la Primelab (55-70). La seconda tripla della serata di capitan Forino manda i titoli di coda anzitempo al match, chiuso dalla tripla di Cimminella. La sirena sancisce la fine del match, vinto dalla Primelab con il risultato di 62-76.

Con questa vittoria, la formazione angrese ha raggiunto per il secondo anno consecutivo il matematico accesso ai play-off regionali. Ora le ultime 3 giornate serviranno a poter raggiungere il miglior piazzamento possibile per la seconda fase, con un occhio rivolto anche alla prima posizione occupata dal San Nicola Basket Cedri, ultimo avversario in campionato per i nostri condors e distante soli quattro punti.

I tabellini:

Primelab Angri Pallacanestro: Di Napoli 16; Melillo 15; Balestrieri 14; Carrichiello 11; Forino (K) 10; Cimminella 4; Luongo 4; De Martino 2; Dimitriu; Ventura; Tramonti ne; Vecchione ne. Coach: Massaro.

 

Christian Montella.

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro

La Primelab Angri Pallacanestro batte la Nuova Polisportiva Stabia con il risultato di 86-72.

Primelab Angri Pallacanestro-Nuova Polisportiva Stabia: 86-72 (26-27; 29-13; 14-11; 17-21)

Nel 24^ turno del campionato di serie C silver, la Primelab Angri Pallacanestro ha battuta la Nuova Polisportiva Stabia con il risultato di 86-72. Sul parquet del Palagalvani, i ragazzi di coach Massaro (orfani ancora di Dimitriu e Carrichiello) conducono la gara senza troppi patemi e riescono a contenere i viaggianti nell’ultimo quarto.

Quarta vittoria consecutiva e 2^ posto in classifica per i doriani che, con questo successo, volano a 40 punti in classifica.

I quintetti:

Primelab Angri Pallacanestro: Di Napoli; Melillo; Cimminella; Forino; Luongo.

Nuova Polisportiva Stabia: Del Sorbo; Mascolo; Marino; Mandarino; Vergara.

La partita:

Il match viene battezzato da Cimminella, risposto immediatamente da Mandarino. La gara fin dall’inizio è più equilibrata di quanto ci si potesse andare, con gli attacchi che prevalgono sulle difese. Di Napoli da un lato e Mascolo dall’altro danno spettacolo e si rispondono punto su punto, decretando un quarto equilibrato e vibrante. Stabia prova a scappare e gioca una buona pallacanestro, ma i ragazzi di coach Massaro riassestano le fila difensive e riprendono i viaggianti (24-24). Il canestro di Balestrieri a pochi istanti dal termine sembra chiudere il quarto, ma la bomba di Vergara sulla sirena sancisce la fine dei primi 10’ di gioco con il risultato di 26-27 per gli ospiti.

Nel secondo periodo il copione cambia, con i padroni di casa che prendono le misure dell’attacco ospite ed iniziano a inanellare punti pesanti. I primi minuti del quarto continuano sulla falsariga del precedente, con le due compagini che lottano su ogni pallone e che sono divise da un solo punto (33-32); tuttavia, a metà quarto, i ragazzi di coach Massaro cambiano le carte in tavola ed infilano un break di 10-0 sancito dalla schiacciata in contropiede di De Martino, portandosi sul 43-32. La squadra stabiese prova a non disunirsi, ma i padroni di casa dominano sul parquet e negli istanti finali della frazione riescono ad accrescere il loro vantaggio; allo scadere arriva anche la bomba di Melillo che chiude il primo tempo sul punteggio di 55-40.

Il secondo tempo viene aperto da Vergara, che prova a suonare la carica per i suoi. Luongo, dall’altra parte, risponde al centro avversario e riporta i viaggianti sul -15 (57-42). Gli ospiti non ci stanno e piazzano un parziale di 0-7 che permette loro di portarsi a sei lunghezze dai condors (57-49). Le due squadre accusano gli alti ritmi del primo tempo e la partita diventa più lenta; ma la Primelab, nonostante ciò, riesce lo stesso a riportare la partita sui binari gisti, segnando negli ultimi minuti del quarto un break di 12-2 che, all’ultima sirena, fa segnare al tabellone del Palagalvani il 69-51.

Ultimo quarto in cui i viaggianti hanno una reazione d’orgoglio e, grazie alla loro alta percentuale dal perimetro, provano a tornare in gara. Tuttavia, la squadra doriana è brava a contenere l’offensiva stabiese ed a sfruttare gli ampi spazi concessi dai viaggianti; l’ennesima tripla della serata di Melillo sancisce la fine del match, con il risultato di 86-72.

Prossima gara in programma sabato 17, alle ore 18:30, contro il Neapolis Basket Casavatore, in trasferta.

I tabellini:

Primelab Angri Pallacanestro: Cimminella 13; De Martino 9; Melillo 9; Luongo 9; Balestrieri 12; Vecchione 4; Ventura 2; Forino 7; Di Napoli 21. Coach: Massaro.

Nuova Polisportiva Stabia: Del Sorbo 9; Attianese 2; Mascolo 24; Vergara 14; Marino 11; Mandarino 12; Coach: Pischedda

 

Christian Montella

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro

Al Palagalvani arriva la Nuova Polisportiva Stabia. Le parole di coach Iannone.

Nella 24ª giornata del campionato di Serie C Silver, la Primelab Angri Pallacanestro ospiterà la Nuova Polisportiva Stabia. Il match sarà disputato domenica 11 marzo, al Palagalvani di Angri, con la palla a due che verrà alzata alle ore 18:30.
Reduci da tre vittorie nelle ultime tre uscite stagionali, i doriani vogliono continuare a vincere e dare continuità alle ottime prestazioni.
Contro Stabia, la banda Massaro ha la possibilità di compiere un altro passo verso il raggiungimento dei playoff, anche in virtù del big match di giornata che vedrà come protagoniste il San Nicola Basket Cedri e la Pallacanestro San Michele Maddaloni. Ad Angri arriverà una NPS in piena bagarre per non retrocedere, in virtù dei soli 6 punti collezionati fino ad è che le valgono la 14ª posizione. I doriani dovranno essere abili a non sottovalutare un match che, così come già successo all’andata, può nascondere delle insidie.


A presentarci il match c’è qui con noi l’assistant coach, Francesco Iannone:” Arriviamo a questa partita in ottima forma psicofisica, in virtù delle ultime tre vittorie consecutive che ci hanno permesso di affrontare al meglio e con l’umore alto gli allenamenti delle ultime settimane.
Affrontiamo una squadra che, secondo me, ha una classifica bugiarda; la formazione stabiese ha un rostro formato da giocatori giovani, come Marino e Del Sorbo, misti ad esperti di queste categorie come Mascolo o il lungo Vergara.
Quindi sarà certamente uno scontro da non sottovalutare, cosa che può essere fatta solo tramite una buona concentrazione ed un buon approccio alla nostra gara.
Ogni partita vale due punti ed è per questo che dobbiamo giocare la nostra pallacanestro, senza concedere troppo agli avversari che sappiamo essere molto bravi a sfruttare i nostri errori.
Vincere domenica vorrebbe dire fare un ulteriore passo in avanti sia in classifica sia dal punto di vista mentale, per arrivare al meglio ai playoff.
Vi aspettiamo numerosi al Palagalvani, forza Angri!”

Christian Montella 

ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro