PostGame stats: Sarno rimane un tabù

GIRO DI BOA – Finisce il girone di andata della stagione 2018/19 in Serie C Gold: è tempo quindi di un primo bilancio per la Primelab Angri Pallacanestro di coach Massimo Massaro, che chiude la prima parte di campionato al quinto posto con 8 vittorie e 4 sconfitte.

Fatale per la Primelab la sconfitta subita Sabato sera nel derby contro la Macché Basket Sarno, sul parquet del PalaFinamore, per 72-65.

Una chiave nella sconfitta dei doriani la si può trovare nella percentuale al tiro da tre punti: chiude infatti la partita con 4/18, corrispondente al 22%. È stato tuttavia tutto l’attacco doriano che è sembrato sottotono, non riuscendo ad affermarsi sui suoi soliti livelli.

Un’altra chiave è da ricercare nella grande partita giocata dal centro di casa  Kalanj, ormai uno dei veterani di questo campionato: il pivot serbo mette a referto infatti 19 punti ai quali vanno aggiunti 11 rimbalzi e 2 assist.

Per gli angresi ora inizia un girone di ritorno che deve essere necessariamente migliore rispetto a quello di andata. L’inizio della seconda parte del campionato è previsto per Sabato 12 Gennaio, al Pala Del Mauro di Avellino contro il Basket Club Irpinia, alle ore 18:00.

NERVOSISMO La partita tra Sarno ed Angri è sempre stato uno dei match più sentiti del campionato, sia in campo che tra i tifosi. Le due squadre si sono spesso giocate partite molto vibranti ed emozionanti, cosa che, spesso e volentieri, coincide con un aumento del nervosismo da parte dei cestisti. Anche l’ultimo atto di questo derby ha visto un match combattuto, ma anche molto nervoso. Sono ben 44 i falli totali che le due compagini hanno segnato a referto (23 Sarno; 21 Angri) con 3 giocatori (Esposito; Chiavazzo ed Hankerson) che hanno dovuto lasciare la gara prima della fine per raggiungimento del limite di 5 falli.

CAPOCANNONIERE – Con i 27 punti messi a referto sabato scorso, Charles Hankerson si conferma al primo posto nella classifica marcatori del campionato. L’esterno americano si è reso protagonista di una prima parte di stagione formidabile, affermandosi su cifre mostruose: sono ben 346 i punti realizzati da Charles, con una media di 31.5 ed un high score di 52 punti messi a segno contro il San Nicola Basket Cedri.

 

Christian Montella.

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro.

La Primelab Angri Pallacanestro batte la Macchè Basket Sarno con il risultato di 62-76.

Macchè Basket Sarno-Primelab Angri Pallacanestro: 62-76 (23-17; 17-9; 5-31; 17-19)

Continua a vincere la Primelab Angri Pallacanestro. Nel 27^ turno del campionato di serie C silver i grigiorossi si sono imposti, in trasferta, sulla Macchè Basket Sarno con il risultato di 62-76. Dopo un primo tempo che ha fatto presagire il peggio ai numerosi tifosi doriani accorsi al PalaFinamore, Forino e compagni si sono resi protagonisti di un secondo tempo incredibile e sono riusciti a ribaltare il risultato. Con questo successo i ragazzi di coach Massaro hanno inanellato la settima vittoria consecutiva, preparandosi al meglio per un finale di campionato che si prospetta infuocato.

I quintetti:

Macchè Basket SarnoFalco; Passacantilli; Civijic; Dunjic; Kalanj.

Primelab Angri Pallacanestro: Di Napoli; Melillo; Carrichiello; Forino; Luongo.

La partita:

L’avvio è equilibarto, con gli attacchi che prevalgono sulle difese. Sarno prova a fuggire e si porta sul 7-2, ma Di Napoli e Melillo fanno capire di essere in serata e stravolgono la partita, facendo segnare a referto un break di 2-8 che permette ai loro di portarsi sul 9-10. Coach Razic è costretto a chiamare un time-out per riordinare le idee e la sua scelta paga; i padroni di casa imprimono al match un ritmo elevato, riescono a giocare bene di squadra ed a catalizzare le azioni offensive, grazie soprattutto ad un’importante quantità di extra-possessi guadagnati con Kalanj. Passacantilli e Kalanj sono i due fari del gioco sarnese e riescono a riportare i padroni di casa avanti (18-12), mentre dall’altro lato è ancora Melillo il protagonista; il giovane cestista prova a far rimanere i suoi attaccati al punteggio con la sua prima tripla della serata (18-15), ma il break di 5-0 firmato dalla compagine sarnese nel finale del quarto chiude i giochi. Il canestro finale di Balestrieri chiude la prima frazione sul 23-17.

Ad inizio secondo quarto la musica non cambia di molto, con i padroni di casa che continuano a macinare gioco e punti. Balestrieri apre le danze con 2/2 dalla lunetta, ma i ragazzi di coach Razic ne hanno di più e, anche a causa della troppa imprecisioni dei viaggianti, riescono a portarsi sul 30-21. Balestrieri e Melillo suonano la carica per i doriani, ma la Macchè con Dunjic riesce a toccare il massimo vantaggio della gara (38-26). La partita rimane ferma con questo punteggio per buona parte del quarto, con errori da ambo le parti che congelano il punteggio. Nel finale, il 2/2 di Dunjic manda le squadre negli spogliatoi col punteggio di 40-26.

 

Al rientro in campo i condors hanno una reazione veemente. Coach Massaro utilizza il tempo a sua disposizione per riorganizzare le idee in difesa e per suonare la carica alla sua squadra, che recepisce alla perfezione il messaggio. È ancora una volta Balestrieri ad aprire le danze, seguito a ruota da Carrichiello che si iscrive a referto. La differenza, però, la fa la tenuta difensiva di Angri, che concede appena 5 punti in 10’. L’attenzione difensiva doriana è alta, cosa che unita ad un ritrovato cinismo a canestro, permette agli ospiti di segnare un break di 0-15 e di capovolgere il risultato. Di Napoli fa quel che vuole, capitan Forino trova precisione sia nel pitturato che dal perimetro, Carrichiello incide sistematicamente nel gioco doriano e Balestrieri e Luongo fanno la parte dei leoni in difesa: 43-45 Angri e partita completamente capovolta. Kalanj sembra porre fine a questa situazione e segna il 45-45, ma i doriani non ci stanno e tornano avanti; i ragazzi di coach Massaro mettono a referto un altro, incredibile ed importantissimo break di 0-12, sancito dalla tripla allo scadere di Carrichiello. All’ultima interruzione, il tabellone del PalaFinamore segna 45-57.

Negli ultimi 10’ Angri si limita a gestire il vantaggio ottenuto precedentemente, con Sarno che non mette particolare pressione agli ospiti. Arrivano a referto anche Luongo e De Martino, che fanno segnare il massimo vantaggio per la Primelab (55-70). La seconda tripla della serata di capitan Forino manda i titoli di coda anzitempo al match, chiuso dalla tripla di Cimminella. La sirena sancisce la fine del match, vinto dalla Primelab con il risultato di 62-76.

Con questa vittoria, la formazione angrese ha raggiunto per il secondo anno consecutivo il matematico accesso ai play-off regionali. Ora le ultime 3 giornate serviranno a poter raggiungere il miglior piazzamento possibile per la seconda fase, con un occhio rivolto anche alla prima posizione occupata dal San Nicola Basket Cedri, ultimo avversario in campionato per i nostri condors e distante soli quattro punti.

I tabellini:

Primelab Angri Pallacanestro: Di Napoli 16; Melillo 15; Balestrieri 14; Carrichiello 11; Forino (K) 10; Cimminella 4; Luongo 4; De Martino 2; Dimitriu; Ventura; Tramonti ne; Vecchione ne. Coach: Massaro.

 

Christian Montella.

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro

La Primelab ingrana la quinta!Battuta la Macchè Basket Sarno 86-77.

Primelab Angri Pallacanestro – Macchè Basket Sarno: 86-77 (23-20; 20-11; 21-22; 22-24)

Dopo l’entusiasmante vittoria contro Mugnano, la Primelab Angri Pallacanestro batte anche la Macchè Basket Sarno conquistando il terzo posto in classifica. In un Palagalvani sold-out è stata la formazione di casa a farla da padrone, cosa che ha permesso agli uomini di coach Massaro di chiudere in bellezza questo 2017 tra le mura amiche.

I quintetti:

Primelab Angri Pallacanestro: Di Napoli; Melillo; Cimminella; Forino; Luongo.

Macchè Basket Sarno: Falco; Civiji; Maksimovic; Passacantilli; Dunic.

La partita:

Sul parquet doriano va in scena il big match della 12^ giornata di campionato, con le due squadre in campo che si contendono il terzo posto in classifica, alle spalle della capolista Cedri e della Virtus Pozzuoli.

Partono bene i sarnesi, che dopo poco si creano un vantaggio di 8 punti (2-10) grazie ai canestri di Dunjic e Passacantilli. Massaro è costretto a chiamare timeout ed a suonare la carica, che è ben recepita dai suoi giocatori; al rientro in campo è Forino l’uomo più ispirato tra i suoi: il capitano grigiorosso prima mette il canestro del 4-10 e poi con un assist perfetto fa andare a canestro Marco Melillo per il 6-10 doriano. A loro si aggiungono gli altri due punti di Fabio Di Napoli, che consentono alla formazione grigiorossa di tornare in partita. Maksimovic e Milinkovic provano ad allungare per i viaggianti ma Dimitriu, Cimminella e Luongo tengono i padroni di casa a sole due distanze, con il tabellone luminoso che segna 15-17. Si accende Dimitriu che mette 8 punti consecutivi e porta i suoi sul 23-19. Nel finale, l’1/2 dalla lunetta di Dunjic fa chiudere la prima frazione sul 23-20.

Il secondo quarto viene battezzato dalla tripla di Vecchione, che porta i suoi sul 26-20. Milinkovic accorcia le distanze con due canestri consecutivi, ma i diversi errori difensivi dei sarnesi fanno prendere il largo alla Primelab, che grazie ai canestri di Balestrieri Luongo e Di Napoli piazza un break di 7-0 e porta il punteggio sul 33-24. Dunjic prova a suonare la carica per i suoi, ma Di Napoli prima e Forino poi, portano la formazione angrese sul +11, vantaggio che resterà tale fino alla fine del secondo quarto, con le squadre che vanno negli spogliatoi con il risultato di 45-34.

Nella ripresa gli uomini di coach Massaro si limitano a gestire l’ampio margine di vantaggio accumulato precedentemente; apre il quarto Luca Falco, ma Forino e Luongo portano l’Angri sul +13 (49-36). Sarno prova una reazione con un break di 0-5, ma la tripla di Forino smonta i tentativi di rimonta degli ospiti e porta il punteggio sul 50-41. Un altro break, questa volta targato Angri, porta la squadra di casa avanti di 17 lunghezze e con il punteggio congelato sul 57-43. Sarno inizia ad ingranare anche dal perimetro, con alcune bombe di targate Civijic e Lalic che però a nulla servono, poiché i terzi 10’ di gioco si chiudono con il risultato di 64-53.

Nell’ultima frazione di gioco, Sarno ha una reazione abbastanza importante, anche grazie alla bravura dal perimetro che hanno. Apre il quarto Vecchione, che seguito da Cimminella, porta il risultato sul 68-53. Civijic e Dunjic portano Sarno a -10, ma la tripla di Fabio Di Napoli fa volare Angri sul 71-58 ed infiamma il caldo pubblico angrese. Sarno prova a reagire, ma Angri è abile a gestire il vantaggio e, nonostante qualche brivido nel finale, i 6 punti finali di Fabio Di Napoli chiudono la contesa con il risultato di 86-77 a favore della Primelab Angri Pallacanestro.

 

I tabellini:

Primelab Angri Pallacanestro: Di Napoli 22 punti; Luongo 11; Balestrieri 7; Dimitriu 13; Cimminella 10; Melillo 8; Vecchione 6; Forino 14. Coach: Massaro.

Macchè Basket Sarno: Milinkovic 18; Djunic 17; Civijic 14; Passacantilli 9; Sretenovic 9; Falco 4; Maksimovic 3; Lalic 3, Coach: Razic.

 

Christian Montella

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro.

La Primelab Angri Pallacanestro torna al Palagalvani per ospitare il Basket Sarno.

Domani sera, tra le mura amiche del Palagalvani,  i ragazzi di coach Massaro saranno impegnati in una sfida abbastanza complessa; arriverà Sarno, squadra completa sotto tutti i punti di vista, che tenterà con tutte le forze di rovinare questa scia di vittoria che continua da 4 giornate. Ne parliamo con la guardia grigiorossa, Dimitriu; Quella di Mugnano sapevamo sarebbe stata una partita dura e intensa, su un campo ostico contro una delle migliori difese del campionato; siamo arrivati lì senza uno dei nostri migliori giocatori, ma con un gran cuore siamo riusciti a portare a casa un risultato importantissimo sia per la classifica sia perchè ci permette di affrontare la partita con Sarno con relativamente meno pressione. Quella di domani sappiamo che è una gara ancora più complicata di quella appena giocata domenica, poiché affronteremo una squadra ben organizzata fornita di tanti giovani talentuosi che vorranno dire sicuramente la loro. Sono una formazione ben messa in ogni settore del campo; sotto canestro hanno uno dei migliori lunghi del campionato (Kalanj ndr) contro cui dobbiamo fare molta attenzione, mentre il reparto esterni è formato da questi giovani comunitari che ruotano tanto e danno sempre il massimo in campo. Vogliamo a tutti i costi la vittoria, sia perché giocheremo dinanzi ai nostri tifosi sia perché oltre ad essere una delle partite più sentite della stagione è anche un crocevia fondamentale per il campionato di entrambe le squadre. Il campionato ad oggi ancora deve prendere una forma vera e propria, poichè tranne la blasonata San Nicola Cedri, ogni squadra ha fatto passi falsi e dunque siamo tutti appaiati lì in alto.Noi dalla nostra dobbiamo continuare a lavorare tanto in palestra, e cercare di trovare sempre più fluidità nei nostri giochi, solo così i risultati arriveranno.
 Infine volevo chiudere con un pensiero per tutte le persone che fino ad oggi ci sono state vicino e anche a chi non ancora deve farlo; mercoledì sera non sarà una partita qualunque, mercoledì sarà la partita che la maggior parte dei tifosi aspetta un anno intero, un derby, la partita del tifo (quello forte e assordante) la partita da VINCERE, ed è per questo che invito tutti a sostenerci al palazzetto, dai più piccoli ai più grandi…solo con voi potremmo dire la nostra e spuntarla! Forza Angri!

Scopriamo il nostro prossimo avversario: Basket Sarno.

Non c’è tempo di archiviare la difficile partita di Mugnano che per la Primelab Angri Pallacanestro è già il momento di tornare sul parquet di gioco; mercoledì sera, infatti, arriverà al Palagalvani la Macchè Basket Sarno, per quella che si prospetta essere una sfida spettacolare, soprattutto a causa dell’elevata posta in palio: le due squadre dell’agro, infatti, sono appaiate al 3^ posto in classifica con 18 punti e dunque sarà fondamentale per entrambe raggiungere la vittoria. Ecco l’analisi che fa il nostro della partita di domani il nostro coach Massimo Massaro:” Prima di iniziare questa mia analisi” -ha esordito il coach- “voglio fare un plauso ed un grande ringraziamento al nostro Ernesto Carrichiello che nella partita di domenica sera ha dimostrato ancora una volta di essere un uomo prima che essere un cestista; il nostro numero 7 ha infatti deciso di scendere in campo in un momento difficile del match, nonostante un problema fisico che lo ha relegato ai box per quella partita e che probabilmente lo relegherà in panchina anche per la partita di mercoledì sera. Partita che si prospetta ancora più ostica e difficile rispetto all’ultima giocata, in quanto affronteremo una compagine che ha i nostri stessi punti in classifica e che vorrà sicuramente fare bene in casa nostra. Sarno è una squadra piena di giocatori serbi e giovani, pieni di energia e di vis agonistica. È una squadra che predilige il contropiede ma è molto abile anche nel tiro da fuori, impronta data dall’esperto Razic che sta plasmando questa squadra a sua immagine e somiglianza. Per quanto riguarda i singoli abbiamo senza dubbio Alexander Kalanj, che può essere considerato il regista occulto di questa squadra; il trentunenne è molto bravo sia spalle a canestro che nel tiro da 3 ed oltre ad essere il marcatore della squadra con 211 punti realizzati, è da considerarsi la chioccia ed il leader per il resto della squadra che pende dalle sue mani. Attorno a lui ci sono diversi giocatori di spessore, come il nuovo arrivato Cvijic Bojan ed il giovane Milinkovic; il primo è un giovane cestista serbo, già nel giro della nazionale under 20 e che nelle 5 partite disputate fino ad ora sta viaggiando ad una media di 15.6 punti realizzati a gara, realizzati soprattutto grazie alla sua abilità nel tiro dal perimetro. Il secondo invece è una guardia tiratrice ed è dotato anch’egli di un ottimo tiro da 3. Il lungo che si affianca a Kalanj è Dunjic, un giovane che è adattissimo a stare al fianco del trentunenne serbo, in quanto i due hanno caratteristiche complementari. Infine hanno diversi giovani come Maksimovic, Lalic e Sretenovic, molto abili soprattutto da subentranti poiché imprimono una notevole dose di qualità ed energia al resto della squadra. Terminato il blocco slavo, passiamo agli italiani; c’è il play Luca Falco, un cestista che nonostante la giovane età può già vantare una discreta esperienza in categoria e poi c’è l’altra chioccia del gruppo, ovvero il salernitano Luigi Passacantilli, un giocatore già affrontato due anni fa contro Nola e che può giocare sia come “3” che come “4”, portando esperienza e qualità dalla panchina. Sarno arriverà al Palagalvni come una squadra che in questo momento è molto in forma, nonostante l’ultima sconfitta arrivata contro Cedri e giunta al termine di una partita combattutissima. Ciò testimonia che mercoledì sera affronteremo una squadra energica ed ostica, forse non proprio ciò che ci voleva dopo che i nostri hanno dovuto giocare una partita difficile e che si è protratta fino all’overtime. Sarà importante recuperare le forze mentali e fisiche per questa partita che si delinea difficile, data anche la molto probabile assenza di Carrichiello. Dobbiamo essere concentratissimi, i giocatori sono carichi per questo derby di alta classifica, la cui vittoria varrà il momentaneo 3^ posto in campionato. Mi aspetto un Palagalvani pieno, con i tifosi sempre pronti a sostenere questi ragazzi.”

 

Christian Montella

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro.

Primelab Angri Pallacanestro inarrestabile: battuta con il risultato di 79-75 la Nuova Pallacanestro Sarno.

 Primelab Angri Pallacanestro – Nuova Pallacanestro Sarno 79-75 (16-19; 20-12; 22-19; 21-25)

In una cornice di pubblico fantastica la Primelab Angri Pallacanestro si impone sulla Nuova Pallacanestro Sarno con il risultato di 79-75, regalandosi così la quinta vittoria di fila ed il primato in campionato.

Quintetti:

Primelab Angri Pallacanestro: Di Napoli; Melillo; Carrichiello; Balestrieri; Forino
Nuova Pallacanestro Sarno: Izzo; Lufadeju; Iannicelli, Datuowei; Diop

La partita:

È ancora al Palagalvani di Angri che la Primelab Angri Pallacanestro colleziona l’ennesima vittoria battendo una delle compagini più forti del campionato. Nonostante i primi 10’ di gioco siano stati molto equilibrati, è la formazione allenata da coach Pino Attianese ad andare avanti nei primi minuti di gara, grazie ad un break di 8-0 firmato da Diop e dalle triple di Iannicelli ed Izzo che costringono coach Massaro al time-out. I primi punti angresi sono firmati dal duo Carrichiello- Melillo, che portano il risultato sull’11-7. Da questo momento in poi la partita si accende diventando un continuo botta e risposta che si protrarrà per tutto il resto del match: per Sarno salgono in cattedra Diop e Lufadeju, a cui rispondono un grandissimo Fabio Di Napoli ed al solito Carrichiello, che concludono la prima frazione di gioco sul risultato di 16-19 per la Nuova Pallacanestro Sarno.
Nel secondo quarto la Primelab prende il largo e recupera lo svantaggio accumulato precedentemente: i primi punti del quarto sono del solito Carrichiello a cui si unisce Giovanni Balestrieri ed i primi punti di Luigi Cimminella, che arriva a referto con una bellissima tripla. Sarno si affida ai soliti Diop e Iannicelli, ma Angri è attenta in difesa e cinica in attacco cosa che permette alla formazione doriana di portare il risultato sul 28 pari. Di Napoli e Carrichiello confezionano un break di 7-0 che annulla ogni speranza di rimonta per Sarno la quale nulla può fare quando l’esperienza angrese scende sul parquet di gioco e riesce solamente a segnare 3 punti con Datuowei. Si va così all’intervallo lungo con una Primelab Angri Pallacanestro che conduce per 36-31.

 

Nella ripresa le squadre entrano in campo ancor più determinate e la partita diventa accesissima: troppi falli e troppi fischi arbitrali puniscono entrambe le squadre, costrette ad effettuare numerose sostituzioni; la terza frazione è battezzata dal play grigiorosso classe ’99 Luigi Cimminella, autore di un secondo tempo da incorniciare e capace di costruire il +10 doriano dopo pochi minuti. Izzo, Lufadeju e Datuowei suonano la carica per Sarno, ma la tripla di Dimitriu ed i canestri di Forino e Cimminella (assistiti dagli assist di Di Napoli), fermano il recupero tentato dai viaggianti che tuttavia riescono a dimezzare lo svantaggio. Lufadeju è immarcabile dal perimetro, ma Carrichiello e Forino (autori entrambi di una partita intelligente e fatta di tanta esperienza, quantità e qualità)si caricano la squadra sulle spalle e la portano sul 55-46; Melillo, autore dell’ennesima tripla del suo fantastico inizio di campionato, completa l’opera che vale il 58-50 con cui termina il terzo quarto.
Ultimo quarto caratterizzato da continui botta e risposta dall’arco tre punti, in cui Sarno tenta di accorciare le distanze con Lufadeju e Iannicelli; i condors rispondo con Fabio Di Napoli, autore di 8 punti nel solo ultimo periodo e di 16 totali. Agli sgoccioli arriva il canestro decisivo di Nikolaos Dimitriu che firma il + 7 per Angri, inutile il canestro dai tre punti allo scadere di Lufadeju.
Il punteggio finale è di 79-75 per i condors.

Tabellini:
Primelab Angri Pallacanestro: Di Napoli 16; Melillo 10; Carrichiello 19; Balestrieri 2; Forino 10, Cimminella 14, Dimitriu 8.

Pallacanestro Sarno: Lufadeju 18 Izzo 17, Cucco 2, Datuowei 9, Iannicelli 18, Diop 11,

di Christian Montella

ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro

La Primelab Angri Pallacanestro contro la Nuova Pallacanestro Sarno per il pokerissimo.

Il big match della quinta giornata di Serie C Silver sarà sicuramente quello di domani sera, quando al Palagalvani andrà in scena una delle partite più sentite del campionato; i padroni di casa ospiteranno la Nuova Pallacanestro Sarno guidata da coach Dello Iacono che, tre anni fa, condusse l’Angri Pallacanestro alla vittoria del campionato di serie D. Qui con noi abbiamo Marco Aramu, l’assistente coach: “Ci aspetta sicuramente una partita difficile, Sarno nel roster ha giocatori importanti e di talento che possono metterci in difficoltà; conosco bene anche coach Dello Iacono che è stato mio allenatore e so benissimo il suo modo oculato nel preparare le partite e sono certo che verranno al Palagalvani preparatissimi e desiderosi di vincere. Di fronte troveranno una Primelab super motivata e volenterosa di fare bene; siamo al terzo impegno di un tour de force di 5 partite dove le prime due sono andate bene e speriamo di continuare così per allungare la nostra striscia positiva. Il fattore che sta incidendo di più in questo buon avvio è sicuramente il gruppo che coach Massaro è riuscito a creare in poco tempo, dandogli subito un’identità sul parquet, dove ogni singolo sa dove muoversi, come muoversi e quando muoversi per aiutare la squadra. Ci troviamo in un campionato molto equilibrato in cui ci sono 5/6 squadre attrezzate per vincerlo e ciò lo rende sicuramente avvincente; oltre a queste ce ne sono altrettante pronte a sorprendere ed è per questo che si deve andare in campo con la giusta motivazione, attenzione e voglia di vincere.”

Con noi c’è anche uno degli under grigiorossi, Marco Melillo, che ha dichiarato: “Domenica sarà una partita da non sottovalutare, giochiamo contro una buonissima squadra ed è per questo che dovremmo dare il meglio di noi. Abbiamo avuto meno tempo per preparare questa partita a causa della partita contro Partenope di mercoledì, ma grazie ai buoni allenamenti che dirige lo staff tecnico arriveremo preparati per questo big match e desiderosi di vincere per continuare la nostra striscia positiva; siamo partiti forte con un bel 4 su 4, frutto del duro lavoro che mettiamo in ogni sessione di allenamento. Personalmente sono contentissimo di questo gruppo e di come siamo tutti molto affiatati; sono contento anche delle opportunità che mi sta dando il coach e cercherò di sfruttarle al meglio per dare una mano ai miei compagni a vincere le partite. Forza Angri, ci vediamo domenica! Vi aspetto numerosi al Palagalvani.”

di Christian Montella

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro.

Scopriamo il nostro prossimo avversario: Nuova Pallacanestro Sarno.

In vista della partita di domenica sera contro la Nuova Pallacanestro Sarno, il coach Massimo Massaro ha analizzato l’avversario che andremo ad affrontare sul parquet del Palagalvani:” Siamo molto soddisfatti della partita contro la Partenope, partita in cui siamo stati costanti per tutto l’arco dei 40’ di gioco. Il fatto di giocare ogni 3 giorni ci impone di gestire bene la squadra, di cercare di utilizzare al meglio i nostri giocatori di punta, cercando di far riposare qualcuno quando possibile. Domani sera affrontiamo la Nuova Pallacanestro Sarno, una squadra molto organizzata, e che presenta un roster molto forte, allenato molto bene da coach Dello Iacono. Dovremmo fare attenzione a diversi giocatori, tra cui la guardia Disraeli Lufadeju, un cestista dotato di grande abilità sia in fase offensiva che in fase difensiva, simile alla guardia spagnola Garcia che abbiamo affrontato mercoledì sera. Sotto canestro ci saranno Sammartino e Diop; il primo è dotato di una grande fisicità ed una grande esperienza, cose che gli permettono di esprimersi al meglio, il secondo è molto alto, un giocatore molto alto e che nell’ultimo periodo è migliorato sia dal punto di vista fisico sia da quello tecnico, diventando pericolo anche dai 4 metri con un tiro molto preciso. Dovremmo fare attenzione anche al play Luca Izzo e all’ala Iannicelli, due giocatori che con il loro talento e con la loro bravura possono essere molto pericolosi. Ci sono diversi giovani molto interessanti e di spessore, come Cucco o Datowuei. Dovremmo affrontare questa partita con una grande determinazione ed attenzione, per continuare a vincere e non rendere vano il duro lavoro di ogni allenamento. Sicuramente il fatto di aver avuto poco tempo a disposizione per preparare questa partita incide, ma confido nei miei ragazzi, nonostante qualcuno abbia avuto qualche problema fisico. Siamo in un tour de force da cui vogliamo uscirne indenni; lo stiamo gestendo bene e vogliamo continuare ad essere imbattuti pur sapendo che questa partita non è facile, così come non saranno facili le due partite successive contro Bellizzi in trasferta e Pozzuoli in casa. Confido e confidiamo in un pubblico ancora una volta numeroso; sono il nostro sesto uomo.”

di Christian Montella

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro

Tocca a noi uscire dal momento no!

16722718_1103843969744335_3634480501355807039_o

La partita di domani, sarà sicuramente una delle più belle del campionato, data la rivalità storica tra il roster doriano e la Galletto Sarno; coach Iovino non sarà presente in panchina e non potrà dare la giusta carica  alla squadra, cosa che ha fatto durante gli allenamenti di questa settimana. I ragazzi tenteranno di portare i due punti a casa anche se sarà un’impresa ardua. Oggi con noi c’è il top scorer di questa squadra, con ben 311 punti, un professionista che in ogni partita combatte su ogni pallone, Vincenzo Di Capua: “il nostro momento no purtroppo rispecchia il fatto che da Gennaio in poi siamo stati continuamente vittima di infortuni, a turno quasi tutti i componenti della squadra, sono rimasti fermi ai box per almeno una settimana e questo ha significato pochi allenamenti e di bassa qualità per un problema strettamente numerico. L’inserimento dei due nuovi giocatori è stato così rallentato e si può dire che solo in questa settimana da due mesi a questa parte siamo riusciti ad allenarci insieme e a provare tutti i possibili assetti. Fatta questa premessa, l’unica cosa che a mio avviso può tirarci fuori da questa condizione è il lavoro in palestra in settimana, se si fanno allenamenti intensi si faranno partite intense, non dobbiamo assolutamente scoraggiarci, perché è solo perseverando che arriveranno i risultati. Questa tegola della squalifica del coach sicuramente non aiuta il nostro momento. Non voglio soffermarmi sulla decisione del giudice sportivo perché non mi compete, l’unica cosa che possiamo fare noi giocatori è quella di ritornare ad essere un’unica entità , andare avanti come un treno e fare nostre al 100% le indicazioni che, ahimè, il coach potrà darci solo in allenamento da oggi in poi. Ma ripeto, lavorando bene in settimana, la domenica viene poi tutto in automatico. Riguardo la scorsa partita in casa con Nola, inutile nascondere che c’è tanta amarezza, non bisogna dimenticare che comunque la squadra ospite è la stessa che ha battuto Sarno e Battipaglia, quindi non è sicuramente una squadretta da sottovalutare, sono in piena corsa per un posto playoff e sono certo che metteranno in difficoltà più di una squadra. Il girone di ritorno è da sempre ostico in qualsiasi campionato, le squadre si conoscono perfettamente, e chi come noi ha perso pezzi per strada può fare più fatica. Per quanto riguarda la partita di domenica, Sarno come le prime quattro/cinque squadre di questo campionato è un osso duro specialmente in casa. Ha due o tre giocatori di riferimento che possono mettere in difficoltà le difese avversarie e un nucleo di gregari che non sfigura. Noi dovremo essere bravi ad andare lì determinati e pensare che oggi come oggi con la classifica ‘corta’ che c’è, due punti possono fare davvero la differenza, soprattutto fuori casa.”

di Biagio Casaburi

Coppa Campania: arriva Sarno!

Foto di: Giuseppe Tedesco

Foto di: Giuseppe Tedesco

Domani i ragazzi di coach Iovino saranno impegnati in una sfida casalinga abbastanza complessa, arriverà Sarno, squadra completa sotto tutti i punti di vista, che tenterà con tutte le forze di rompere l’imbattibilità del roster doriano, non sarà una partita semplice ma dall’infermeria sono arrivate buone notizie circa l’impiego di alcuni giocatori. 

Oggi per noi c’è coach Iovino : “e’ un po’ come se fossimo ad agosto, siamo in una fase di conoscenza, è ovvio che oggi siamo una squadra completamente diversa da quella di inizio stagione, dove avevamo due giocatori come Hankerson e Robinson che ci davano sicuramente tanta fisicità, ora sostituiti  da Besedić e da un prossimo acquisto che avverrà a breve. Dobbiamo cercare prima di tutto di recuperare un po’ le noie fisiche che costringono a stare fuori diversi giocatori e sopratutto dobbiamo creare una nuova sinergia tra tutti i giocatori; non è un meccanismo semplice, ci vorrà un periodo di tempo e di adattamento, il nostro obiettivo è quello di farci trovare pronti per l’impegno dei play-off previsto per fine marzo inizio aprile quindi abbiamo tempo per lavorarci su. E’ ovvio che la partita contro Sarno sarà diversa da quella disputata nel girone d’andata e diversa da quella disputata due settimane fa, ora abbiamo a disposizione Fabio Di Napoli e Jure Besedić, due giocatori che ci allungano di tanto le rotazioni e ci danno sicuramente qualità, ci teniamo a far bene perché vogliamo arrivare alle final four, sperando di ospitarle qui ad Angri. La partita sarà sicuramente complessa perché contro avremo la squadra che attualmente è la più attrezzata sia per la vittoria del campionato e sia per la vittoria della coppa campania, proveremo a fare la nostra partita cercando di dare una soddisfazione ad Angri nel raggiungimento delle final four.” 

 

di Biagio Casaburi