Nulla è ancora perduto, testa a gara 3!

d2041859-2bc1-4b1d-baa0-156a99d146f7Durante la scorsa partita sono stati commessi troppi errori, sia in fase difensiva che in quella offensiva, ma nonostante ciò bisogna sottolineare la buona prestazione di Francesco Annunziata e di Fabio Di Napoli. Potevamo chiudere la pratica tra le mura amiche ma purtroppo la tradizione ci ha punito ancora una volta, come nei playoff di diversi anni fa, ma come dice patron Campitiello“nulla è ancora perduto, purtroppo abbiamo steccato la partita. Abbiamo perso prima contro l’avversario più temibile ossia noi stessi, è stata una partita nella quale abbiamo steccato sotto tutti i punti di vista ma soprattutto dal punto di vista mentale. Ora abbiamo il secondo match point domani a Pozzuoli, sono davvero molto fiducioso perché so quanta voglia hanno di vincere i ragazzi e sono sicuro che dimostreranno che sono in grado di poter accedere alla finale. È giusto che ci siano critiche costruttive da parte dei tifosi per la prestazione di ieri, ma sono convinto che, ancora una volta, la nostra enorme tifoseria risponderà PRESENTE, sabato al Palaerrico, per sostenere i nostri giocatori fino all’ultimo secondo!”

Biagio Casaburi

Playoff gara 2: i grigiorossi sono carichi per la sfida con Pozzuoli!

vlcsnap-2017-04-02-19h00m03s130Dopo la splendida vittoria di sabato, domani, tra le mura amiche, gli atleti doriani dovranno affrontare la Virtus Basket Pozzuoli, forti delle loro potenzialità ma soprattutto caricati dallo splendido pubblico angrese, che sicuramente accorrerà in massa al palazzetto per sostenere i ragazzi. Oggi con noi c’è uno dei pilastri fondamentali di questa squadra, il nostro team manager, nonché ex giocatore che ha sempre dato un eccellente contributo a questa squadra, Gennaro Ferraioli: “sabato sono iniziati i playoff, che rappresentano il primo obiettivo che tutti insieme, società, staff tecnico e squadra, ci eravamo posti ad inizio stagione. Sono iniziati nel migliore dei modi, con una vittoria meritata di gara 1 su un campo difficile come quello di Pozzuoli, contro una squadra forte e ben organizzata. Nei playoff ogni gara va vissuta e giocata con la massima intensità, concentrazione e voglia di lottare;  devo dire che i ragazzi hanno perfettamente interpretato la gara, giocando inoltre con estrema tranquillità senza innervosirsi né demotivarsi quando Pozzuoli pur sotto di 16 punti è riuscita a rifarsi sotto. Ciò dimostra come l’esperienza di alcuni nostri giocatori abituati a giocare tante di queste gare sia risultata decisiva non solo per la vittoria ma come traino per i ragazzi meno esperti. Tutti hanno dato il loro contributo, in difesa in primis forse una se non la miglior prestazione degli ultimi mesi, capitolo rimbalzi a parte. Probabilmente l’unico aspetto negativo è stato proprio sotto le plance dove soprattutto nei primi due quarti abbiamo concesso troppo agli avversari, consentendogli di restare attaccati nel punteggio pur concedendo poche realizzazioni sui loro attacchi. Domani sarà un’altra gara, loro verranno mentalmente sereni con meno pressione addosso ma pronti a lottare per riscattare la sconfitta di gara 1 per portarci a gara 3, e sicuramente noi dovremo essere ancora più bravi di gara 1! Giochiamo in casa, davanti al nostro pubblico che credo sarà più che numeroso, abbiamo l’occasione di chiudere la serie e possiamo tranquillamente farlo, abbiamo tutte le capacità tecniche, tattiche e motivazionali per farlo, ma attenti a pensare di aver già vinto. Credo che dovremmo ripartire dalla stessa intensità difensiva di gara 1 ma con un super lavoro a rimbalzo e fare ancora meglio, visto che in gara 1 loro hanno avuto percentuali scarse dalla linea dei tre punti, che resta però il loro punto forte in attacco e, quindi saranno pronti a migliorare le loro percentuali; noi dovremo essere bravi a non concedere tiri facili ma sporcare ogni loro tentativo di fare canestro. In attacco abbiamo giocatori pronti a segnare in qualsiasi modo e loro avranno il problema di fermarci! Aspettiamo domani con estrema fiducia, pronti a goderci la gara e speriamo la vittoria. Io personalmente sono sereno come lo ero sabato prima di gara 1, semplicemente perché credo fortemente nelle potenzialità di questa squadra e di tutto lo staff tecnico.”

Biagio Casaburi

Al via i playoffs, Campitiello: “massima concentrazione per battere Pozzuoli”

17632295_1148625528599512_9187282444083875582_o

I playoffs si avvicinano, la prima gara avrà luogo sabato 1° Aprile ore 19:00, i grigiorossi affronteranno la Virtus Basket Pozzuoli al Pala Errico. Gli atleti doriani stanno preparando la gara al meglio, con la massima concentrazione; finalmente hanno ritrovato il tanto atteso Fabio Di Napoli ma, purtroppo, saranno orfani di Charles Hankerson Jr, ancora legato ai diversi problemi che hanno afflitto tutti gli extracomunitari di serie C.

Di seguito le dichiarazioni di patron Campitiello: “siamo molto orgogliosi di partecipare ai playoffs, è la prima volta che il basket angrese entra in una fase così importante e sono sicuro che i ragazzi ci metteranno tutto l’impegno necessario per fare una gran figura. Giocheremo contro un avversario molto forte come Pozzuoli che abbiamo già battuto due volte in campionato ma i playoff, si sa, sono un minicampionato a parte. Inoltre non avremo l’eventuale bella in casa ma sono sicuro che il pubblico di Angri verrà anche in trasferta oltre a riempire tutto il palazzetto in gara 2 mercoledì 5 aprile. La parola d’ordine è FIDUCIA. “

Biagio Casaburi

Angri – Pozzuoli vale il primo posto solitario

14706966_10157962453870179_3075168067246665576_o

Dopo la vittoria a tavolino dello scorso 30 Novembre contro la Felix Napoli, i grigiorossi hanno avuto una settimana di intensi allenamenti, ma lo sguardo di tutti è già rivolto al big match di domenica che andrà di scena al Palagalvani dove arriverà la Virtus Pozzuoli Basket. Il vincitore di questo match si assicurerà il primo posto solitario. Oggi con noi abbiamo uno dei pilastri fondamentali della Montoro Angri Pallacanestro, il nostro dirigente sportivo, Tony Benincasa:

  1. Come prima intervista dell’anno, in qualità di dirigente sportivo, come valuti il lavoro svolto dalla squadra fino ad ora?

“Siamo pienamente soddisfatti perché lo staff tecnico e tutti giocatori stanno lavorando con grande impegno nonostante i continui infortuni che li stanno colpendo; basti pensare che è più di un mese che la squadra non riesce mai ad allenarsi al completo. Quindi essere primi vuol dire che il roster costruito è di primissimo valore.”

2) Domenica ci sarà il big match casalingo contro Pozzuoli, che ieri sera ha battuto Battipaglia. Quali sono le tue impressioni riguardo a questo match?

“Domenica ci aspetta una partita complicata perché Pozzuoli è una squadra costruita per vincere il campionato. Fortissima sia nel reparto esterni che in quello degli interni. I due americani poi sono giocatori che, statistiche alla mano, rientrano tra i migliori dieci dell’intero campionato. Vincere significherebbe moltissimo perché ci proietterebbe al primo posto solitario.”

15068430_10158129336370179_8450343749667882276_o

Inoltre c’è coach Iovino, che domenica sarà di nuovo in panchina a guidare i ragazzi  durante questo importantissimo match:

“Domenica arriverà Pozzuoli con la quale coabitiamo in prima posizione, forse è banale dire che per noi sarà un match fondamentale, anche perché una vittoria potrebbe significare il primo posto solitario essendo l’unica squadra ad aver subito una sola sconfitta. Di fronte abbiamo una squadra che negli ultimi anni è sempre andata vicina al salto di categoria e, proprio nella scorsa stagione ha perso la finale per l’accesso alla Serie B raggiungendo così, una maturità mentale ma  soprattutto di organico per ambire, anche quest’anno, al salto di categoria. Giochiamo in casa, davanti ai nostri tifosi e al nostro pubblico che ad oggi ha già riempito il palazzetto, raggiungendo il sold out; quindi significa che c’è un grandissimo entusiasmo per questa partita. Dal canto nostro dobbiamo mettere in campo lo stesso entusiasmo che la gente ha nei confronti della squadra, è ovvio che di fronte abbiamo una squadra che può contare su due americani di notevole fattura, stiamo parlando di Barrington Stevens, dalle grandi qualità di ball-handling e costruzione di gioco e di  Nick Harney sicuramente più finalizzatore. Oltre ai due americani, possono contare su Orsini, Orefice, Errico, Loncarevic e Longobardi che oramai rappresentano un’ossatura storica, di grande affidabilità e fiducia, che gli garantisce un qualcosa di già allentano ma soprattutto conosciuto che già risponde alle idee del loro allenatore, anche lui è lì da anni. Quindi dovremo essere sicuramente bravi a non far prendere fiducia ad un gruppo che sa bene cosa deve fare, in settimana la stiamo preparando bene e cerchiamo di arrivare pronti a questa partita ma soprattutto consci dell’importanza della stessa. Sappiamo che l’unica cosa che conta è vincere, non ci interessa né di quanto e ne come lo faremo, contano solo i due punti.”

di Biagio Casaburi