Vittoria all’esordio e primi due punti in campionato; Angri Pallacanestro batte Virtus monte di Procida con il risultato di 97-85.

A.S.D. Angri Pallacanestro – Virtus Monte di Procida 97-85 (27-18; 29-23; 20-19; 21-25)

Vittoria all’esordio in campionato per l’Angri Pallacanestro, che batte con il risultato di 97-85 la Virtus Monte di Procida.

Quintetti
A.S.D. Angri Pallacanestro: Di Napoli, Dimitriu, Carrichiello, Forino, Luongo.
Virtus Monte di Procida: Lucci, Barbieri, Nastri, Illiano, Esposito.

La partita
In una cornice di pubblico caldissima l’Angri parte subito forte riuscendo dopo pochi minuti a portarsi sul 6-0. La reazione ospite è affidata a Lucci e Barbieri, che portano il risultato sul 6-5.
Il primo quarto è un botta e risposta continuo tra le due squadre, di fatto, salgono in cattedra Carrichiello e Di Napoli, che con la loro esperienza riescono a traghettare fuori la squadra da un momento negativo, complice anche la buona percentuale al tiro della Virtus, ed una difesa, quella grigiorossa, non sempre perfetta.
Di Napoli ne mette quattro consecutivi segnando a referto 9 punti; Ventura, Forino ed un grande Carrichiello, aiutati da un Luongo padrone a rimbalzo (15 a fine gara), fanno sì che il primo quarto si chiuda con il parziale di 27-18.
Nel secondo periodo coach Massaro inizia a far ruotare il roster a sua disposizione facendo esordire anche alcuni under e portando forze fresche sul parquet angrese.
Ripartono bene gli ospiti, grazie soprattutto alle triple dei soliti Lucci e Barbieri; la risposta angrese è affidata a Carrichiello, ma soprattutto a un Marco Melillo che in pochi minuti ne mette due dal perimetro portando il risultato sul 35-31. Gli ospiti si affidano ancora una volta a Nastri, Barbieri e Lucci, mentre l’Angri va a canestro con tutti i giocatori presenti in campo soprattutto nella seconda parte del quarto, dove arrivano a referto anche Cimminella, Luongo e Balestrieri.
Il primo tempo termina dunque con il risultato di 56-41.

Alla ripresa del gioco i grigiorossi hanno un calo, che consente agli ospiti di avvicinarsi pericolosamente, in particolare Giuliano Nastri, miglior marcatore della Virtus con 15 punti realizzati nel solo terzo quarto.
I ragazzi di coach Massaro però non ci stanno e spingono il piede sull’acceleratore ed ogni volta che gira palla in attacco fa male alla retroguardia ospite, merito soprattutto del trio Forino – Carrichiello – Di Napoli,  che riesce a chiudere il terzo quarto con il punteggio di 76-60.
Negli ultimi 10 minuti, i condors si limitano a gestire il +16 accumulato nei trenta minuti precedenti, gestione che però non sminuisce la manovra offensiva, dove si fa vedere anche Luongo, autore di una partita di tanta sostanza, così come Forino e Balestrieri.
Gli ultimi tre minuti di gioco sono a senso unico, dove i padroni di casa chiudono la partita dopo i 6 punti consecutivi di Ernesto Carrichiello, servito brillantemente dai chirurgici assist di Fabio di Napoli.
Si chiude così il primo appuntamento del campionato per l’Angri Pallacanestro, che riesce a portare a casa i primi due punti stagionali con il risultato di 97-85.

Tabellini

A.S.D. Angri Pallacanestro: Carrichiello 29 punti; Di Napoli 20; Luongo 13; Cimminella 9; Melillo 8; Forino (C) 8; Balestrieri 6; Dimitriu 4.

Virtus monte di Procida: Nastri 38 Punti; Barbieri 16; Lucci 15; Illiano 6; Esposito 5; Esposito 3; Lubrano (C) 2.

di Christian Montella

Massima concentrazione per l’inizio di stagione.

Domani inizierà ufficialmente il nostro campionato, quando tra le mura amiche del palagalvani, affronteremo Virtus monte di Procida ed i ragazzi dovranno e vorranno ben figurare davanti al loro pubblico, che sicuramente sarà numeroso. La squadra si è preparata al meglio la gara, seguendo le istruzioni coach Massaro che oggi è qui con noi:”giocheremo contro monte di Procida, una squadra che ha come obbiettivo l’accesso alla C gold. Essendo la prima di campionato, verrà qui con la voglia di fare bene, per partire col piede giusto, così come lo vogliamo noi. Sono una squadra composta da un mix di giovani interessanti uniti ad alcuni giocatori esperti come Barbieri, Nastri o canzonieri. In questo primo mese e mezzo io ed il mio staff abbiamo tracciato l’inizio di ciò che sarà il nostro anno, un lavoro che dovrà durare per tutta la stagione e che sarà accompagnato anche da un lavoro atletico grazie ai nostri preparatori Salvatore malafronte e Stefano conza. Arriviamo da un precampionato che ci ha visto preferire la quantità rispetto alla qualità, dovuto dal fatto che abbiamo affrontato le squadre di categorie inferiori con poca concentrazione, concentrandoci e giocando meglio nelle partite più importanti. Da una parte è una cosa buona, poiché denota il fatto che questa squadra non ha paura di affrontare incontri importanti; d’altro canto però bisogna stare attenti perché una partita che può sembrare semplice,se non affrontata con la giusta concentrazione, può nascondere delle insidie, come accaduto sabato in coppa Campania. Giochiamo per vincere tutte le partite, sarà un campionato con molte squadre attrezzatissime, tra cui ci siamo sicuramente anche noi.”
Abbiamo anche il rinforzo di lusso del mercato grigiorosso, Ernesto Carrichiello:” Affronteremo questa partita con una grande concentrazione, incontriamo una squadra rognosa, veloce e che gioca di contropiede, quindi dovremmo stare molto attenti e non perdere mai la concentrazione durante i 40 minuti di gioco. In questo primo mese e mezzo, abbiamo lavorato molto, ascoltando il coach in tutto ciò che lui ci dice, con la sua voglia di vincere e con la sua grinta che si riflette positivamente all’interno dello spogliatoio. Vogliamo fare bene sia per noi stessi sia per il nostro pubblico a cui vogliamo regalare gioie fin da subito. È fondamentale essere un gruppo unito e coeso, uno spirito di amicizia dentro e fuori dal campo, perché l’unione fa la forza. In bocca al lupo a noi, e speriamo che il nostro pubblico possa darci una mano fin da subito. Forza angri!”
Christian montella
Ufficio stampa Angri Pallacanestro.

Poker grigiorosso: arriva la Virtus Monte di Procida per l’ultimo match casalingo della regular season

17350004_1137946479667417_7761162384344486421_o

Dopo questo poker di vittorie consecutive, domenica, per l’ultima partita casalinga della regular season, arriverà la Virtus Monte Di Procida; i ragazzi sono carichi, determinati ma soprattutto felici di aver conseguito il quarto posto matematico, che li consentirà di accedere alla fase play-off. Nonostante i giorni per preparare la gara siano pochi, i nostri atleti hanno lavorato sodo e continueranno a farlo fino al giorno prima della gara.

Oggi con noi c’è colui che ha dato una scossa alla squadra con il suo gran ritorno, dotato di ball-handling e controllo del corpo da urlo, Nikolaos Dimitriu“Il nostro morale fortunatamente è sempre stato alto, siamo sempre stati consci del fatto che potevamo dire la nostra in questo campionato, così come abbiamo fatto e stiamo continuando a fare; certo il periodo buio è arrivato, ma lo abbiamo superato tutti insieme, focalizzando l’obiettivo da raggiungere e aiutandoci. Fra due settimane penso che inizierà il “vero” campionato, quello che conta per il traguardo finale da raggiungere; ci stiamo preparando al meglio, nonostante i continui ostacoli da superare che ci si presentano in settimana. La scorsa partita contro Felix, può sembrare brutto dirlo, ma è una partita che non fa testo, sicuramente una squadra con tanto cuore ma giovanissima, con tanti prospetti futuribili ma non ancora pronti ad un campionato come questo. Altra storia, invece, sarà la prossima partita casalinga contro Monte di Procida, squadra con vari elementi che potranno metterci in difficoltà se non affrontiamo la partita con lo spirito giusto. Dovremo fare attenzione ai vari Regio, Innocente e Caresta, giocatori che fino ad ora sono stati i loro terminali offensivi più pericolosi durante l’anno; sono sicuro che prepareremo la partita nel migliore dei modi, basterà essere concentrati ed entrare in campo con la determinazione che in questi mesi ci ha contraddistinto, così facendo regaleremo una grande vittoria al nostro pubblico sempre caloroso a così vicino a noi.”

“Nulla al mondo può prendere il posto della perseveranza. Non il talento, nulla è più comune di uomini di talento falliti. Non il genio; il genio incompreso è ormai un luogo comune. Non l’istruzione; il mondo è pieno di derelitti istruiti. Solo la perseveranza e la determinazione sono onnipotenti.”

Biagio Casaburi

La Montoro è inarrestabile!

Foto di: Segio Mazza

Foto di: Sergio Mazza

Reduci da un’importantissima vittoria casalinga, con un Palagalvani gremito e con un’atmosfera unica, domenica i grigiorossi saranno ospiti al Palazzetto dello Sport di Monte di Procida per cercare la settima vittoria consecutiva.  Sarà una partita da non sottovalutare, bisogna mantenere i nervi saldi per conquistare altri due punti importantissimi, proprio come ci dice l’assistente coach, Francesco Iannone“La partita con Pozzuoli è stata certamente una delle più entusiasmanti da quando alleno questa squadra insieme a coach Iovino e gli altri assistenti. Siamo scesi in campo con determinazione e grinta, consapevoli che Pozzuoli sarebbe stato un avversario temibile essendo una squadra che lotta per il campionato. Sapevamo di non potere sbagliare più in casa, davanti a una cornice di pubblico che è sempre pronta a sostenere la nostra squadra, avevamo steccato già contro Battipaglia e non potevamo dare un’altra delusione ai nostri supporters. Abbiamo praticamente chiuso la pratica già nel primo quarto,  con un parziale di 20 punti che poi abbiamo mantenuto per tutta la gara. Non bisogna mai rilassarsi, perché domenica giochiamo con Monte di Procida, una squadra temibile al massimo, dotata di giocatori esperti e con tanti campionati alle spalle, a partire da Pekic, vecchia conoscenza di Pozzuoli, il quale penso sia uno dei migliori tiratori della lega, Innocente, Gaeta e tutti gli altri ragazzi ci daranno del filo da torcere, dovremo essere bravi a non sentire la pressione di essere primi, capire che sarà una partita da non prendere sotto gamba e, come ogni partita, sono in palio due punti. Forza Angri!”

di Biagio Casaburi