MERCATO ANGRI: PIETRO CIRILLO ALLA CORTE DEI DORIA

Altro colpo di mercato per i condors grigiorossi, l’Angri Pallacanestro comunica di aver raggiunto un accordo per le prossime due stagioni sportive con l’atleta classe 2001, Pietro Cirillo.
Nato a La Spezia, alto 196 cm per 85 kg di peso, Pietro è un’ala piccola che all’occorrenza può anche giocare da ala forte.
Muove i suoi primi passi nel DLF La Spezia dove svolge tutta la trafila del Minibasket sino ai 13 anni quando si trasferisce alla Scuola Basket Diego Bologna, società spezzina collegata alla precedente. Con i liguri si mette in luce alle finali nazionali Under14, al punto da meritare una convocazione al Progetto di Qualificazione Nazionale relativo ai ragazzi del centro Nord.
A soli 15 anni esordisce in Serie D prima di vivere una stagione di grande crescita nel 2017/18. Con i pari età partecipa al campionato Under 18 Eccellenza nel difficile girone toscano, dove realizza 337 punti in 20 gare, con una media di 16,9 punti a partita, mentre in Serie D viene nominato migliore Under della categoria, con ben 15,5 punti di media per gara.
Nell’estate scorsa il passaggio alla Pallacanestro Vado Ligure, dove partecipa sia al campionato Under 18 Eccellenza, sia al campionato di Serie C Silver. La prima parte della stagione è condizionata da una fastidiosa pubalgia ma nella seconda fase diventa fondamentale per gli equilibri di squadra riuscendo a raggiungere la fase interzonale e le semifinali di playoff.
In grigiorosso ritroverà i compagni di squadra Anaekwe e Lo Piccolo.

Coach Massimo Costagliola ci presenta le sue caratteristiche:
“Pietro è un’ala piccola che in alcune situazioni potrà esser sfruttato anche da ala forte. È un giocatore di sistema che a dispetto della giovane età’ conosce bene il gioco e sa passare la palla. Offensivamente ha raggio di tiro affidabile dai tre punti ed una capacità di gioco in post basso da cercare con più insistenza. Dovrà completare il suo bagaglio tecnico migliorando la capacità di metter palla a terra per battere 1vs1 fronte gli avversari. In difesa dove non arriva con le gambe, lo fa con la testa. Questa è una grandissima qualità.”

Queste le prime parole di Pietro in maglia grigiorosso:
“Ho scelto Angri perché nonostante sia stato lì per pochi giorni sono rimasto colpito dalla grande professionalità e dedizione degli allenatori e dirigenti. Mi ha colpito anche il grande entusiasmo che tutta la città manifesta nei confronti della squadra. Arrivo ad Angri con tanto entusiasmo e la speranza di essere all’altezza degli obiettivi che la società si è posta e sicuramente cercherò di dare il massimo. Forza condors!”.

Francesco Postiglione
Ufficio Stampa Angri Pallacanestro

L’Angri Pallacanestro ingaggia Francesco Chiavazzo.

Dopo la conferma di tutto lo staff tecnico, di Dimitriu, di Cimminella e l’arrivo del centro americano di passaporto britannico Kaj Sherman, l’Angri Pallacanestro piazza il secondo colpo di mercato per la stagione 2018/2019. Alla corte di coach Massimo Massaro arriva Francesco Chiavazzo, guardia di 190 cm proveniente dalla Pallacanestro San Michele Maddaloni.
Classe ‘87, l’esterno, che ricordiamo essere originario di Angri, è un atleta formidabile, capace di essere prezioso tanto in attacco quanto in difesa.
Dopo aver mosso i primi passi nel mondo della palla a spicchi nella sua Angri, si trasferisce nel club di Roseto degli Abruzzi con cui esordisce in massima serie. Nel 2007 ritorna in Campania per vestire prima la casacca del Marigliano e poi quella del Giugliano. Nel 2011 cede alla corte del San Michele. La storia d’amore tra Chiavazzo ed il club calatino è lunga ed intensa, con la guardia angrese che diventa un grande protagonista dei successi maddalonesi.
Dopo 5 stagioni passate a giocare con i biancoazzuri, Chiavazzo approda alla Nuova Pallacanestro Sarno che, quell’anno, ha sfiorato la promozione al campionato cadetto dopo una comunque soddisfacente fase interzona, mentre la scorsa stagione è tornato a vestire la casacca di Maddaloni, chiudendo la stagione come uno dei migliori uomini del roster di coach Parrillo: 404 i punti messi a referto in 31 gare giocate, con una media di 13 punti per partita ed un high score di 24 punti, realizzati nella prima uscita stagionale contro il Basket Mugnano.
Chiavazzo dunque è il secondo acquisto del mercato dell’Angri Pallacanestro ed è pronto a vestire la canotta della sua città, portando all’interno dello spogliatoio doriano tutte le ambizioni e tutta la carica che può portare difendere e lottare per questi colori.                   Insomma, l’ex Maddaloni rappresenta oro colato per coach Massaro che ora ha a disposizione una freccia in più per il suo arco.

 

 

di Christian Montella.

Ufficio stampa A.S.D. Angri Pallacanestro.