La Primelab Angri Pallacanestro riparte da Agropoli

La Primelab Angri Pallacanestro riparte da Agropoli. Nel 10º turno del campionato di Serie C Gold,i ragazzi di coach Massaro fanno visita al New Basket Agropoli, squadra che in campionato staziona al 7º posto in classifica con 10 punti. La palla a due al PalaDiConcilio è prevista per le ore 18:00. Arbitreranno il match il 1° arbitro sig. Danilo Correale di Atipalda (AV) e dal 2° arbitro sig. Fabio Dell’Infante di Ariano Irpino (AV).

La Primelab Angri Pallacanestro, reduce da due sconfitte di fila, è in cerca di una prestazione convincente e soprattutto di una vittoria allontanino i fantasmi degli ultimi 80’ di campionato, per ricominciare a vincere e restare attaccata alle primissime zone del campionato. Al momento i condors occupano il 4º posto in classifica, con 12 punti, condiviso con il Basket Sarno. Nonostante qualche acciacco, il roster doriano ha preparato al meglio la sfida di Domenica,che si prospetta vibrante e combattuta contro un avversario di livello e che sicuramente darà del filo da torcere a capitan Forino e soci che però sono pronti ad affrontare questa partita con il coltello tra i denti.

Di contro per c’è un avversario solido e ben allestito, un altro scomodo cliente per i ragazzi di Patron Campitiello che, dopo Bellizzi e Partenope, dovranno misurarsi su un campo ostico e contro un avversario di prima fascia, dotato di un organico in grado sicuramente di puntare ai play-off; i 10 punti conquistati fino ad’ora dal New Basket Agropoli sono frutto delle 5 vittorie e 3 sconfitte maturate fino ad adesso, di cui l’ultima proprio la scorsa giornata, in trasferta, contro il San Nicola Basket Cedri (74-69). Sono senza dubbio tre gli atleti più pericolosi e rappresentativi della compagine biancoblù il capitano Antonio Spinella (69 punti e 7.7 di media), il centro Tsokonov (123 punti e 15.4 di media) e l’ala piccola Werlich, miglior marcatore dei suoi con 125 punti messi a referto fin qui. Di buona caratura e grande pericolosità sono poi il play Borrelli, la giovane guardia Caridà, l’ala grande Sakalas ed il centro marocchino Gaadoudi, senza dimenticare alcuni giovani interessanti come Popov, Lepre, Farese e Bertolini. In panchina siede Leonardo Ortenzi, navigato tecnico pontino approdato a stagione iniziata sulla panchina cilentana dopo l’addio, per problemi burocratici di coach Nimic.

A presentarci il match, abbiamo Kaj Sherman. Il centro doriano, con la sua fisicità e la sua esperienza, si sta rivelando un importante innesto all’interno del roster doriano. Le prestazioni convincenti e solide inanellate fin qui hanno reso il numero 17 un uomo imprescindibile nelle rotazioni di coach Massaro. Ecco le sue dichiarazioni:

Kaj Sherman in difesa su Luongo.

”Anche se l’ultima partita non è andata come volevamo, il nostro umore è alto ed il nostro gruppo è unito. Veniamo  da due sconfitte, è vero, ma sono sicuro che riusciremo a rialzarci e Domenica ne abbiamo già la possibilità. Queste due sconfitte non devono limare le nostre certezze e sono certo che, fino alla fine del campionato, rimarremo concentrati sul nostro obiettivo che, ovviamente, vogliamo raggiungere. Domenica ci aspetta un’altra partita ostica, in trasferta, contro una delle migliori squadre del girone. Dovremo dare il massimo se vogliamo tornare da Agropoli con un risultato positivo e ritornare nel posto che ci compete, in cima alla classifica. Forza Angri!”

Oltre a Sherman, abbiamo qui con noi coach Massaro:

Coach Massaro a colloquio con Francesco Iannone.

”Dopo le due sconfitte di Bellizzi e Partenope, dobbiamo tornare alla vittoria. Tuttavia questa settimana abbiamo avuto diversi problemi che hanno reso più difficoltosa la preparazione del match. Nonostante ciò i ragazzi, supportati anche dallo staff tecnico e fisioterapico, si sono allenati bene e con la giusta carica ed intensità. I ragazzi dunque sono pronti per affrontare questa partita che si prospetta difficile, contro un avversario forte e ben assortito. Noi, dal canto nostro, abbiamo tutte le motivazioni del caso per fare bene; veniamo da due sconfitte e vogliamo, già a partire da Domenica, invertire questo trend negativo che ci ha visti protagonisti. I miei ragazzi sono desiderosi di vincere anche per regalare ai tifosi una gioia dopo le ultime due uscite. A tal proposito, mi faccio portavoce di tutta la squadra e colgo l’occasione per scusarci con tutti il nostro pubblico che Domenica ha visto una prestazione che non è stata il massimo. È per loro che ci impegniamo quotidianamente e siamo desiderosi di rendere anche questa stagione memorabile.”

Potrete seguire il livescore ufficiale del match su FIBALIVESTATS.

 

Christian Montella.

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro.

Primelab Angri Pallacanestro, Esordio in campionato contro il Basket Club Irpinia

Dopo più di un mese e mezzo dal raduno e al termine di un avvincente precampionato, la Primelab Angri Pallacanestro si prepara alla gara d’esordio nella nuova serie C Gold, prevista per domenica 7 ottobre, ore 18:30, al PalaGalvani, contro la neopromossa Basket Club Irpinia. L’esordio in campionato, però, sarà anomalo; a causa della sanzione impartita alla società doriana in seguito ai fatti accaduti nel post-partita di gara 2 della finale playoff della scorsa stagione contro la Virtus Basket Pozzuoli, Forino e compagni dovranno affrontare queste prime partite casalinghe senza tifosi, con il palazzetto doriano che resterà a porte chiuse. Con un deficit importante da sostenere, i condors non vogliono sicuramente commettere un passo falso proprio alla prima giornata e vogliono confermare la crescita del collettivo già vista nel corso della pre-season.

Sarà un match importante, non solo per i punti in palio; sarà infatti il ritorno in match ufficiali sul parquet doriano di Charles Hankerson, ma anche il primo assaggio di categoria per il centro Kaj Sherman, oltre che all’esordio in partite ufficiali, con la maglia doriana, per Francesco Chiavazzo. Di contro, come detto, ci sarà la neopromossa Basket Club Irpinia. Arrivata dalla Serie D, la compagine avellinese si è data da fare sul mercato ed ha allestito un roster che potrà certamente dire la sua. Sarà dunque importante partire bene, contro un avversario che è una delle mine vaganti del torneo.

Alla vigilia del match, ecco le dichiarazioni del mister doriano, Massimo Massaro, che si appresta a traghettare i doriani per la seconda stagione consecutiva.:”Siamo prontissimi per questo esordio in campionato. Ci siamo allenati con fatica ed intensità e siamo carichi per la prima palla a due stagionale. Questanno la squadra ha il solito telaio di team coeso,con i nuovi arrivati che si sono subito integrati bene nello spogliatoio. Ovviamente abbiamo individualità importanti, come Hankerson e Sherman che ci daranno una mano e che sono n valore aggiunto per questa categoria, oltre che a Chiavazzo che veste per la prima volta la canotta della sua città, cosa che può aggiungere stimoli e voglia ad un cestista che fa dellesperienza e della fase difensiva i suoi machi di fabbrica. Oltre ai nuovi, ci sono i veterani di questo gruppo. Cimminella, Dimitriu e Forino dovranno confermare le buone prestazioni dello scorso anno, dando il loro apporto fondamentale. Ovviamente ci saranno anche under che mai come questanno saranno fondamentali; da Hrnvjkas a DApice, passando per Cucco, Nicolaio, Tramonti, Coppola e Varone, tutti saranno fondamentali e tutti stanno dando il massimo giorno per giorno. Credo che i tifosi, nonostante non saranno presenti in queste prime uscite stagionali, questanno potranno divertirsi e noi faremo tutto ciò che è nelle nostre possibilità per far sì che questo accada. Bisogna pensare partita dopo partita e noi, ora, siamo concentratissimi per il match di domenica.

Il match sarà trasmesso sulla pagina Facebook della Primelab Angri Pallacanestro, “A.S.D. Angri Pallacanestro”, con la telecronaca di Francesco Postiglione. Sarà inoltre possibile seguire il livescore della partita sul sito della FIP Campania.

 

Christian Montella

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro.

L’Angri Pallacanestro riparte dalle certezze: confermato in panchina Massimo Massaro.

Massaro ed Angri Pallacanestro, avanti insieme. La nuova avventura in C gold della società doriana inizia da una certezza: sarà Massimo Massaro l’head coach della formazione grigiorossa per la prossima stagione. Un’annata tutta da vivere per la società del presidente Alfonso Campitiello, pronta a tuffarsi nelle emozioni di un campionato in cui la posta in palio è alta, grazie alla guida di uno dei tecnici più preparati e vincenti del panorama cestistico campano e che già da tempo ha sposato il progetto Angri. Arrivato alla corte dei Doria nella stagione 15/16, quella dell’esordio in C, coach Massaro si è subito integrato con l’ambiente grigiorosso, venendo immediatamente amato dalla calda tifoseria angrese.
Dopo il suo ritorno sulla panchina doriana lo scorso anno, il coach napoletano ha condotto i condors in una delle stagioni più entusiasmanti e importanti della loro storia; il secondo posto in coppa Campania e l’arrivo per il secondo anno consecutivo nella finale regionale playoff sono solo alcuni dei traguardi raggiunti dal roster doriano nel corso di questa stagione che ha fatto sì che la società doriana si affermasse ancor di più ai vertici del basket regionale.
Apprezzato dunque, da parte della società grigiorossa, l’importante lavoro sul campo in primo luogo, poi la capacità di gestione del gruppo, in quanto coach Massaro è stato abile nel far amalgamare un roster apparentemente variegato, rendendolo forte e coeso sia dentro che fuori dal parquet.
Assieme a coach Massaro è stato confermato tutto lo staff tecnico della scorsa stagione, a testimonianza del fatto che la società angrese vuole dare continuità ad un progetto che Massaro ed i suoi uomini stanno costruendo tra le mura del Palagalvani e che mira ad essere vincente.
Il tecnico, il suo staff e la società sono già a lavoro per progettare la prossima stagione ed il roster che accompagnerà coach Massaro per i prossimi mesi.

Ecco le dichiarazioni del coach doriano:”Sono felicissimo e motivatissimo per questa mia terza stagione ad Angri, la seconda consecutiva. Ci apprestiamo ad affrontare questa nuova C gold, un campionato che si presenta ai nastri di partenza non molto diverso rispetto a quello della scorsa stagione. Cambiano ovviamente gli avversari; oltre alle solite e già affermate Maddaloni, Cedri, Bellizzi e le due Sarno, troveremo una Partenope di prima fascia, oltre alle neopromosse che sicuramente vorranno ben figurare.
Noi però pensiamo a noi stessi. Di comune accordo con la società, con cui sono in totale sintonia, stiamo costruendo una squadra con un occhio ai giovani, per ringiovanire il roster, ma con la presenza dei giocatori angresi, che come sempre andranno a costituire lo zoccolo duro della squadra. Vogliamo puntare ovviamente a far divertire il pubblico. Siamo contenti dell’annata che è trascorsa; ovviamente siamo rammaricati per quel canestro in meno che non ci ha permesso di continuare a sognare la B. Ma non ci fasciamo la testa, perché siamo stati protagonisti di un campionato di alto livello e che vogliamo ripetere anche quest’anno. Quindi, uniti più che mai, tutti insieme, con giocatori motivati più che mai. Ringrazio tutti per avermi accolto ad Angri, per aver avuto belle parole per me e per aver sempre creduto in me. Non vedo l’ora di ricominciare. Forza Angri!

 

Christian Montella

Ufficio stampa A.S.D. Angri Pallacanestro.

Scopriamo il nostro prossimo avversario: San Nicola Basket Cedri.

Ecco l’analisi che fa il nostro coach Massimo Massaro del match di domani tra la Primelab Angri Pallacanestro e la capolista San Nicola Basket Cedri.

“Ci apprestiamo a giocare contro San Nicola Cedri, una squadra che arriva al Palagalvani da prima in classifica ed imbattuta; è ovviamente una partita importantissima, uno scontro diretto che rappresenta un crocevia importante sia per noi che per loro. Purtroppo il destino ci ha giocato un brutto scherzo, infatti dopo aver giocato gran parte del campionato con la squadra al completo, facendo vedere belle cose sul parquet e giocando una buonissima pallacanestro, eravamo tutti fiduciosi di arrivare a giocarci queste due partite fondamentali con Maddaloni e Cedri nella miglior condizione possibile; purtroppo così non è stato, a causa degli infortuni di Carrichiello e di Fabio Di Napoli, infortunatosi proprio nel corso della partita contro Maddaloni. Anche domani non saranno della gara e questo chiaramente ci obbliga a dover cambiare sistema di gioco e coloro i quali scenderanno in campo dovranno moltiplicare le forze per non far sentire troppo la mancanza di questi due giocatori. Giocheremo contro una squadra che con questa categoria c’entra ben poco, grazie ai giocatori che schiera sul parquet di gioco: iniziamo dalla “star” della squadra, Linton Johnson, un grande campione che ha giocato tanti anni in A1 e che ha giocato per ben 5 stagioni in NBA con 7 franchigie diverse. Nella lega americana ha disputato 160 partite e si è tolto la soddisfazione di far parte del roster dei San Antonio Spurs della stagione 2004/2005, anno in cui i ragazzi di coach Popovich vinsero l’anello NBA. Quindi ci troveremo dinanzi un giocatore di grandissimo spessore e di grandissima esperienza. A lui si affiancano il playmaker veneziano Mihalich, giocatore che ha disputato diverse stagioni anche in serie B; Pignalosa, una guardia talentuosa e che è un cestista dal tiro mortifero in grado di risolvere da solo le partite; hanno l’altro lungo che è lo spagnolo Viera, un cestista di grande qualità e che con Johnson fa una coppia perfetta. Hanno l’esperto Garofalo, giocatore che ha giocato in B per diverso tempo ed infine possono schierare anche Crescenzo Erra, giocatore di grande talento ed esperienza, prodotto del vivaio salernitano di Mercato San Severino e che ha figurato tra le fila del Cuore Napoli Basket nell’anno della promozione dei partenopei dalla B all’ A2. Dalla panchina hanno altri giovani locali, tra i quali spicca il lungo Zamo. La squadra allenata da Piero Falcombello punta chiaramente al salto di categoria per coprire il vuoto creato dal fallimento della Juvecaserta. Per noi sarà una partita resa ancor più difficile di quanto non lo era già, a causa delle sopra citate assenze, ma noi domani vogliamo quantomeno offrire e far avere al pubblico angrese la dimostrazione che nonostante tutto noi giochiamo sempre al massimo delle nostre potenzialità; se poi questo massimo domani coinciderà con la vittoria, è ancora meglio.”

Christian Montella

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacaestro.

Scopriamo il nostro prossimo avversario: Basket Sarno.

Non c’è tempo di archiviare la difficile partita di Mugnano che per la Primelab Angri Pallacanestro è già il momento di tornare sul parquet di gioco; mercoledì sera, infatti, arriverà al Palagalvani la Macchè Basket Sarno, per quella che si prospetta essere una sfida spettacolare, soprattutto a causa dell’elevata posta in palio: le due squadre dell’agro, infatti, sono appaiate al 3^ posto in classifica con 18 punti e dunque sarà fondamentale per entrambe raggiungere la vittoria. Ecco l’analisi che fa il nostro della partita di domani il nostro coach Massimo Massaro:” Prima di iniziare questa mia analisi” -ha esordito il coach- “voglio fare un plauso ed un grande ringraziamento al nostro Ernesto Carrichiello che nella partita di domenica sera ha dimostrato ancora una volta di essere un uomo prima che essere un cestista; il nostro numero 7 ha infatti deciso di scendere in campo in un momento difficile del match, nonostante un problema fisico che lo ha relegato ai box per quella partita e che probabilmente lo relegherà in panchina anche per la partita di mercoledì sera. Partita che si prospetta ancora più ostica e difficile rispetto all’ultima giocata, in quanto affronteremo una compagine che ha i nostri stessi punti in classifica e che vorrà sicuramente fare bene in casa nostra. Sarno è una squadra piena di giocatori serbi e giovani, pieni di energia e di vis agonistica. È una squadra che predilige il contropiede ma è molto abile anche nel tiro da fuori, impronta data dall’esperto Razic che sta plasmando questa squadra a sua immagine e somiglianza. Per quanto riguarda i singoli abbiamo senza dubbio Alexander Kalanj, che può essere considerato il regista occulto di questa squadra; il trentunenne è molto bravo sia spalle a canestro che nel tiro da 3 ed oltre ad essere il marcatore della squadra con 211 punti realizzati, è da considerarsi la chioccia ed il leader per il resto della squadra che pende dalle sue mani. Attorno a lui ci sono diversi giocatori di spessore, come il nuovo arrivato Cvijic Bojan ed il giovane Milinkovic; il primo è un giovane cestista serbo, già nel giro della nazionale under 20 e che nelle 5 partite disputate fino ad ora sta viaggiando ad una media di 15.6 punti realizzati a gara, realizzati soprattutto grazie alla sua abilità nel tiro dal perimetro. Il secondo invece è una guardia tiratrice ed è dotato anch’egli di un ottimo tiro da 3. Il lungo che si affianca a Kalanj è Dunjic, un giovane che è adattissimo a stare al fianco del trentunenne serbo, in quanto i due hanno caratteristiche complementari. Infine hanno diversi giovani come Maksimovic, Lalic e Sretenovic, molto abili soprattutto da subentranti poiché imprimono una notevole dose di qualità ed energia al resto della squadra. Terminato il blocco slavo, passiamo agli italiani; c’è il play Luca Falco, un cestista che nonostante la giovane età può già vantare una discreta esperienza in categoria e poi c’è l’altra chioccia del gruppo, ovvero il salernitano Luigi Passacantilli, un giocatore già affrontato due anni fa contro Nola e che può giocare sia come “3” che come “4”, portando esperienza e qualità dalla panchina. Sarno arriverà al Palagalvni come una squadra che in questo momento è molto in forma, nonostante l’ultima sconfitta arrivata contro Cedri e giunta al termine di una partita combattutissima. Ciò testimonia che mercoledì sera affronteremo una squadra energica ed ostica, forse non proprio ciò che ci voleva dopo che i nostri hanno dovuto giocare una partita difficile e che si è protratta fino all’overtime. Sarà importante recuperare le forze mentali e fisiche per questa partita che si delinea difficile, data anche la molto probabile assenza di Carrichiello. Dobbiamo essere concentratissimi, i giocatori sono carichi per questo derby di alta classifica, la cui vittoria varrà il momentaneo 3^ posto in campionato. Mi aspetto un Palagalvani pieno, con i tifosi sempre pronti a sostenere questi ragazzi.”

 

Christian Montella

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro.

Scopriamo il nostro prossimo avversario: A.S.D Basket Mugnano.

L’undicesima giornata di campionato vedrà la Primelab Angri Pallacanestro affrontare in trasferta l’A.S.D. Basket Mugnano in quello che si prospetta essere un match di tutto rispetto. Il roster doriano, infatti, si troverà dinanzi ad una formazione neopromossa ma artefice di un ottimo inizio di stagione; ecco l’analisi che coach Massaro fa della compagine partenopea:” Affrontiamo l’A.S.D. Basket Mugnano, una squadra che può vantare la miglior difesa del torneo grazie ai soli 580 punti subiti in 10 gare; reputo Mugnano una delle sorprese di questo avvio di campionato, in quanto è difficile trovare una neopromossa affermarsi subito a questi livelli, soprattutto in un campionato così difficile com’è quello di quest’anno. Il loro roster non è composto da nomi altisonanti, ma è ben allenato dal giovane ed emergente coach Francesco Olivo, che a Mugnano sta portando avanti un lavoro di tutto rispetto e che può contare su giocatori di tutto rispetto che negli anni hanno formato ad un gruppo coeso e forte tanto da riuscire a vincere l’ultimo campionato di serie D.  Dovremmo fare molta attenzione alla guardia Angelino, un cestista scuola Sant’Antimo e che in questo avvio di campionato sta viaggiando ad una media di 16 punti a partita, cosa che gli permette di essere il marcatore di questa squadra; temibili sono anche l’ala forte Del Duca ed il capitano Pascarelli. Poi ovviamente ci sono tanti altri cestisti che lo scorso anno sono stati autori di un ottimo campionato di serie D e che si stano affermando anche in questa categoria, assieme ad un interessante gruppo di giovani desiderosi di mettersi in mostra.

 Per quanto riguarda noi, dovremmo fare una partita alla nostra altezza, con una difesa assidua e con la concentrazione sempre al massimo. L’esecuzione dei giochi sarà fondamentale, in quanto ci permette di avere diverse soluzioni anche grazie all’elevato tasso tecnico che abbiamo a disposizione. Vogliamo continuare a vincere e prepararci al meglio per il turno infrasettimanale che ci vedrà affrontare la dura partita contro il Basket Sarno.”

 

Christian Montella

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro

Scopriamo il nostro prossimo avversario : Neapolis Basket Casavatore.

Dopo la vittoria di domenica sera contro la Nuova Polisportiva Stabia, per la Primelab Angri Pallacanestro è il momento di tornare al Palagalvani: domenica 3 dicembre infatti ad Angri arriverà la Neapolis Basket Casavatore, partita valevole per la 10ª giornata del campionato di serie C silver. La squadra napoletana si presenta al Palagalvani da ultima in classifica e con un rullino di marcia non certamente invidiabile: ha infatti collezionato 9 sconfitte in altrettante partite. Ecco le dichiarazioni di coach Massimo Massaro in vista del prossimo impegno casalingo:” Giochiamo contro la Neapolis Basket Casavatore, una squadra che ad inizio campionato doveva essere una squadra di media-alta classifica, ma ad oggi si trova in una situazione totalmente diversa, dovuta soprattutto ad alcuni problemi interni. Il roster iniziale si è modificato molto perché sono andati via quasi tutti i giocatori più esperti e quindi sono rimasti alcuni under, nonostante ogni partita cambi qualcosa. Quindi capirete bene come presentare questa partita mi è abbastanza difficile ed immagino e spero che domenica andrà in scena una partita a senso unico in nostro favore; questo da un lato può essere buono perché questa cosa ci permetterà di poter fare delle rotazioni ampie e preservare l’integrità fisica e mentale di ogni cestista, mentre potrà non giovarne per il nostro pubblico che domenica potrebbe dover assistere ad una partita non di cartello. Nonostante ciò, invito come sempre i tifosi angresi a riempire il palazzetto ed a sostenere questi ragazzi.”

Scopriamo il nostro prossimo avversario: Nuova Polisportiva Stabia.

Dopo la bella vittoria casalinga di settimana scorsa, per la Primelab Angri Pallacanestro è il momento di tornare in campo. Domani, domenica 26 Novembre, i condors scenderanno sul parquet della tendo struttura del liceo Severi di Castellammare, per la partita che li vedrà contrapposti alla Nuova Polisportiva Stabia. Scopriamo la squadra stabiese attraverso le parole del nostro coach Massimo Massaro: “Affrontiamo Stabia, una squadra che in questo momento è in fiducia, perché viene da due vittorie consecutive più una sconfitta maturata negli ultimi istanti di gara contro la più quotata Basket Sarno. Il roster stabiese, nonostante non sia un roster che possa competere per le prime posizioni, è sicuramente un roster valido, con giocatori che possono impensierire chiunque; il primo tra questi è il pivot Vergara, un giocatore di grandissima esperienza e che ha giocato anche in categorie superiori. È un cestista molto grintoso ed esperto, unendo negli ultimi anni anche un buon tiro dal perimetro. L’altro lungo è una nostra vecchia conoscenza, Fabio Attianese, che sta disputando un ottimo campionato ed è in un buon periodo di forma ed oltre ad essere un buon cestista è anche una bravissima persona, quindi sarà un piacere per me incontrarlo. Nel settore Play e guardie figurano parecchi giovani di talento e di prospettiva, essendo la NPS una squadra che ha come obiettivo principale la crescita del suo vivaio; tra questi giovani ci sono Gianluca Marino e Del Sorbo: il primo è un giovane cestista che gioca da 1 o da 2 e che possiede un ottimo uno contro uno, mentre il secondo è anch’egli un giovane play dotato di un buon tiro da 3 (nell’ultima partita ha realizzato un 6/9 dal perimetro). Bisognerà fare molta attenzione, soprattutto quando saremo in zona offensiva, ad Andrea Incarnato, uno specialista in zona difensiva; infatti nonostante la giovane età, il cestista ex Sarno è capace di annullare completamente la guardia avversaria, quindi bisognerà stare attenti a non farsi ipnotizzare dalla sua energica difesa. Infine c’è l’altra chioccia di questa squadra, Giuseppe Mascolo. Anche lui vanta un curriculum di tutto rispetto, con diverse stagioni anche in serie superiori. Insomma coach Pischedda ha un roster ben miscelato, in cui i giovani si amalgamano con i veterani del gruppo. Ci toccherà fare molta attenzione, questa settimana abbiamo avuto diversi problemi che però non hanno pregiudicato totalmente la nostra preparazione grazie soprattutto al grande impegno ed alla grande dedizione che hanno avuto i ragazzi questa settimana. Sono fiducioso quindi per questa trasferta, sicuramente ostica e verso la quale dobbiamo fare una grande attenzione.”

di Christian Montella.

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro.

Scopriamo il nostro prossimo avversario: Pallacanestro Cercola

Dopo le due sconfitte consecutive, per la Primelab Angri Pallacanestro è il momento di ripartire; l’occasione per farlo capita già domani, quando al Palagalvani i condors affronteranno la Pallacanestro Cercola. Ecco l’analisi che ne fa coach Massimo Massaro:” Domani affronteremo la Pallacanestro Cercola, una squadra che sicuramente non ha iniziato bene questo campionato nonostante presenti alcuni elementi importanti all’interno del suo roster. Sono una squadra molto giovane, abile nel fare un contropiede continuo e costante ed a mettere in campo una difesa arcigna. La chioccia del gruppo è il centro trentenne Adriano Gaeta, proveniente dalla Virtus Monte di Procida; altri giocatori da tenere sott’occhio sono Giovanni Rea, Marco Scognamiglio e Felice Piccolo: il primo è una giovane guardia di 21 anni, il secondo ed il terzo invece giocano come ali piccole e sono entrambi due cestisti giovanissimi, autori di un inizio di campionato molto importante, in cui hanno già messo a segno rispettivamente 84 ed 88 punti, mettendosi in luce come due tra i giovani prospetti più interessanti del panorama giovanile campano.                                                                  Per quanto ci riguarda, non stiamo al meglio né della condizione fisica né della condizione tecnica ma abbiamo il dovere di riprenderci soprattutto per il nostro pubblico, il quale ha il diritto di vedere una squadra che dia sempre il massimo dell’impegno, ritornando a giocare la pallacanestro brillante ed intelligente che ci ha contraddistinto nelle prime 5 giornate di campionato. Voglio vedere una difesa intelligente ed organizzata, coadiuvata da un attacco cinico e brillante. Le ultime due sconfitte non sono piaciute a nessuno, siamo dispiaciuti, ma la squadra sicuramente vorrà tornare ad essere tra le prime della classe. Dobbiamo vincere e convincere, consci del fatto che nessuna partita di questo campionato è semplice, quindi mi auguro che già dalla prossima partita riusciamo a mettere in campo tutto ciò che proviamo in allenamento. Siamo all’inizio ma dobbiamo riprendere una marcia determinata e costante.” 

di Christian Montella

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro

Scopriamo il nostro prossimo avversario: Virtus Pozzuoli

Dopo la cocente sconfitta in quel di Bellizzi, la Primelab Angri Pallacanestro è pronta ad affrontare la Virtus Pozzuoli. Per la nostra rubrica “Scopriamo il nostro prossimo avversario”, ecco le parole del nostro coach Massimo Massaro:”“Parliamo oggi del nostro prossimo avversario, la Virtus Pozzuoli. È una squadra in formissima, forse la più in forma del campionato avendo vinto le ultime partite con margini di punti eccellenti. Arriviamo a questa partita un po’ malconci, a causa della sconfitta contro Bellizzi. È stata una partita combattuta e nonostante i nostri numerosi errori siamo arrivati a giocarcela fino all’ultimo contro una squadra molto forte e che darà del filo da torcere a tutte. Siamo rammaricati, è normale, ma siamo anche motivati e desiderosi di vincere per riscattarci subito; al contempo, siamo consapevoli che domani ci troveremo dinanzi ad un avversario molto ostico e duro da battere, cosa che si unisce al fatto che stiamo giocando una partita ogni 3 giorni. La formazione puteolana ha dalla sua una grandissima energia soprattutto in zona offensiva, cosa che può mettere in difficoltà la nostra difesa, così come ha messo in difficoltà tutte le difese che hanno affrontato i ragazzi di coach Serpico. Dovremmo fare attenzione a tutti i cestisti avversari, ma in particolare a: Caresta, un giovane play di scuola puteolana, che l’anno scorso ha fatto molto bene a Monte di Procida ed è tornato a Pozzuoli per giocarsi le sue carte, che data la sua titolarità e le sue buone prestazioni fin ad ora, si stanno rivelando vincenti. La guardia è Orefice, un giocatore di grande talento offensive e che possiede un ottimo tiro dalla distanza; lo stesso si dica per Longobardi, una giovane guardia, anch’egli autore di un ottimo inizio di stagione e per Dimitrov, un nazionale bulgaro che gioca nel ruolo di ala piccola il quale ha fin da subito fatto vedere le sue abilità nel tiro dalla distanza e le sue importanti abilità tecniche. Ci sono anche due figli d’arte: il primo è il lungo Errico, un veterano di questa squadra ed in grado di giocare molto bene nel pitturato, essendo abile nel gioco fronte a canestro e spalle a canestro; il secondo è Roberto Simeoli, mio ex giocatore, che è un atipico ala grande. Vanta una grandissima esperienza sia in C che in B, dove è stato miglior marcatore per diversi anni e che è un giocatore che può creare problemi grazie al suo passato da “3”. Sono giocatori tutti esperti, agili e che sono molto bravi in contropiede. Come già detto, siamo molto rammaricati per la non vittoria di Bellizzi, arrivata proprio negli ultimi istanti di gioco, ma al contempo siamo molto soddisfatti del cammino compiuto fino ad ora. Domani sarà importantissimo sostenere questi ragazzi, quindi invito tutti i tifosi a venire e riempire il palazzetto; siamo più forti con voi sugli spalti!”

di Christian Montella

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro