La Primelab Angri Pallacanestro parteciperà al Trofeo 3 Store Napoli.

Dopo le due prime amichevoli prestigionali, la Primelab Angri Pallacanestro continua la preparazione in vista del nuovo campionato di Serie C Gold che avrà inizio il 7 ottobre.
In tal ottica, i doriani prenderanno parte ad una importante kermesse di basket in Campania. Il 15 ed il 16 settembre al Palasport di Villaricca infatti, Forino e compagni prenderanno parte al Trofeo 3 Store Napoli con: il neonato Napoli Basket, la Pallacanestro San Michele Maddaloni, e l’organizzatrice dell’evento , la Pallacanestro Partenope.
Attorno a questo torneo ci sarà tanta curiosità soprattutto per vedere in campo le tre squadra di Gold: tutt’e tre, infatti, hanno cambiato molto e sono pronte per viaggiare ed affermarsi nella zona alta della classifica della prossima stagione. Tanta curiosità anche per la nuova squadra napoletana di patron Grassi, Il Napoli Basket che militerà nel prossimo campionato di serie B. 
Il match inaugurale del torneo sarà quello tra la Primelab Angri Pallacanestro ed il Napoli Basket, con la palla a due che verrà alzata alle ore 18:30 di sabato 15. A seguire, ci sarà la sfida tra i padroni di casa della Partenope e la Pallacanestro Maddaloni. Le vincenti si affronteranno nella finale del giorno dopo (domenica 16) per l’assegnazione del titolo mentre le sconfitte si giocheranno i restanti due piazzamenti. Aldilà del risultato, questo torneo sarà un importante test per la banda Massaro, che ha l’opportunità di confermare quanto di buono ha fatto in queste prime uscite stagionali, continuando a progredire dal punto di vista del gioco e della tenuta fisica. Il roster doriano avrà l’occasione di misurarsi con realtà importanti ed affermate del basket campano, cosa che gioverà sicuramente agli uomini grigiorossi.

Il costo del biglietto è di 5€ al giorno, ricordando che i possessori del biglietto potranno assistere ai due match del programma giornaliero.Per la stampa e per i fotografi sarà necessario l’accredito, da richiedere preventivamente a : segreteria@pallacanestropartenope.com

 

Christian Montella.
Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro.

L’Angri Pallacanestro ingaggia Francesco Chiavazzo.

Dopo la conferma di tutto lo staff tecnico, di Dimitriu, di Cimminella e l’arrivo del centro americano di passaporto britannico Kaj Sherman, l’Angri Pallacanestro piazza il secondo colpo di mercato per la stagione 2018/2019. Alla corte di coach Massimo Massaro arriva Francesco Chiavazzo, guardia di 190 cm proveniente dalla Pallacanestro San Michele Maddaloni.
Classe ‘87, l’esterno, che ricordiamo essere originario di Angri, è un atleta formidabile, capace di essere prezioso tanto in attacco quanto in difesa.
Dopo aver mosso i primi passi nel mondo della palla a spicchi nella sua Angri, si trasferisce nel club di Roseto degli Abruzzi con cui esordisce in massima serie. Nel 2007 ritorna in Campania per vestire prima la casacca del Marigliano e poi quella del Giugliano. Nel 2011 cede alla corte del San Michele. La storia d’amore tra Chiavazzo ed il club calatino è lunga ed intensa, con la guardia angrese che diventa un grande protagonista dei successi maddalonesi.
Dopo 5 stagioni passate a giocare con i biancoazzuri, Chiavazzo approda alla Nuova Pallacanestro Sarno che, quell’anno, ha sfiorato la promozione al campionato cadetto dopo una comunque soddisfacente fase interzona, mentre la scorsa stagione è tornato a vestire la casacca di Maddaloni, chiudendo la stagione come uno dei migliori uomini del roster di coach Parrillo: 404 i punti messi a referto in 31 gare giocate, con una media di 13 punti per partita ed un high score di 24 punti, realizzati nella prima uscita stagionale contro il Basket Mugnano.
Chiavazzo dunque è il secondo acquisto del mercato dell’Angri Pallacanestro ed è pronto a vestire la canotta della sua città, portando all’interno dello spogliatoio doriano tutte le ambizioni e tutta la carica che può portare difendere e lottare per questi colori.                   Insomma, l’ex Maddaloni rappresenta oro colato per coach Massaro che ora ha a disposizione una freccia in più per il suo arco.

 

 

di Christian Montella.

Ufficio stampa A.S.D. Angri Pallacanestro.

La Primelab Angri Pallacanestro batte Maddaloni e vola in finale.

Primelab Angri Pallacanestro-Pallacanestro San Michele Maddaloni: 70-69 (20-16; 14-14; 24-26; 12-13)

Al termine di 40′ minuti di fuoco, la Primelab Angri Pallacanestro ha battuto la Pallacanestro San Michele Maddaloni nello spareggio che decideva l’accesso alla finale regionale dei play-off.
In un Palagalvani gremito è andata in scena una della partite più belle, emozionanti e vibranti dell’intera stagione, con il quintetto di coach Massaro che è riuscito ad imporsi sulla compagine maddalonese solo dopo aver sudato le proverbiali sette camicie.
Alla fine ha vinto la squadra che ha meritato di più, alla luce di quanto si è visto nell’arco dei tre confronti. Forino e compagni si sono resi autori di un’ottima prova che ha permesso loro di mettere le cose in chiare fin dal primo quarto e, a parte qualche passaggio a vuoto nel terzo periodo, non hanno mai permesso ai viaggianti di condurre le danze.
Ora per loro si prospetta l’impegno più difficile, quello della finale. Ad attenderli ci sarà la Virtus Pozzuoli.

I quintetti:
Primelab Angri Pallacanestro: Cimminella; Melillo; Carrichiello; Forino; Luongo.
Pallacanestro San Michele Maddaloni: Desiato; Moccia; Chiavazzo; Rusciano; Requena.

La partita:
La cosiddetta “bella” inizia subito nel segno dei padroni di casa. Sospinti dall incessante tifo proveniente dagli spalti, i grigiorossi partono subito forte e dopo pochi minuti si portano subito avanti sul 9-3, grazie soprattutto alla presenza costante dei lunghi doriani nel pitturato avversario ed alla prima tripla della serata di Marco Melillo. Il giovane condors si renderà autore di una prova magistrale, con un incredibile 7/10 dal perimetro. Coach Parrillo è costretto a chiamare il primo timeout della partita, per riorganizzare le idee sia in fase offensiva che difensiva. I suoi recepiscono il messaggio ed iniziano ad imprimere un ritmo diverso al match, trovando intensità in difesa e cinismo in attacco. Requena, Chiavazzo e Moccia riportano gli ospiti sul -2 (13-11), ma un break di 5-0 dei padroni di casa fa segnare il +7 al tabellone luminoso del Palagalvani. L’entrata in bonus favorisce il ritorno ospite, con Chiavazzo, Moccia e Requena che trovano punti importanti dalla lunetta, ma il canestro di Cimminella allo scadere vale il 20-16 per la Primelab, risultato con cui si chiude il primo quarto.

Nel secondo periodo continua la sfida di triple tra Melillo e Moccia, con le due guardie che segnano i primi punti del quarto delle rispettive squadre, che valgono il 23-19. Gli uomini di coach Parrillo però serrano le linee difensive, non lasciando spazio alle penetrazioni doriane e costringendo gli avversari a provare con insistenza il canestro dal perimetro che però non arriva. Massaro capisce il momento di difficoltà dei suoi e chiama timeout. Se in difesa la Primelab concede poco, in avanti sono troppi gli errori in cui cadono i giocatori di casa e, con questo andazzo, la partita si inchioda sul pari a quota 26. Chiavazzo trova anche il vantaggio per i suoi (27-28), ma la Primelab, nel finale, è brava a non demordere e a non disunirsi, riuscendo a piazzare un importantissimo parziale di 7-0 che porta il punteggio sul 34-28. Il canestro finale di capitan Desiato manda le squadre negli spogliatoi sul risultato di 34-30.

Nel secondo tempo i padroni di casa hanno un calo, permettendo così agli ospiti di tornare in partita. Maddaloni sembra averne di più e riesce a trovare il canestro con insistenza, al contrario di Angri che si fa prendere dal nervosismo e non riesce a concludere le azioni iniziate. I 4 punti consecutivi messi a segno da Requena valgono il 39-44 per i biancoazzurri ed il timeout chiamato da coach Massaro. Il minuto ordito dal coach doriano sembra non avere gli effetti desiderati, con Maddaloni che trova anche il massimo vantaggio (42-49) grazie a Desiato e Rusciano. Nel finale di quarto però, la Primelab cambia marcia, trovando ritmo e concretezza in attacco e solidità in difesa. La rimonta doriana viene condotta da Melillo e Dimitriu che, autori di 5 triple consecutive nel finale di quarto, vanificano ogni tentativo di risalita degli ospiti. La bomba sulla sirena di Marco Melillo, fa chiudere il terzo quarto sul punteggio di 58-50 e con un Palagalvani straripante di gioia.

Nell’ultimo periodo la partita si accende ancor di più. Con un solo possesso a dividere le squadre, entrambi i quintetti si lasciano andare a qualche fallo e a qualche protesta di troppo. La partita diventa una gara di nervi, con le due squadre più dedite a fermare le offensive avversarie che a creare azioni proprie. La partita diventa un botta e risposta, con Desiato che a 1′ dalla fine impatta sul 6969. Ci si aspetterebbe un colpo di un singolo, ma in realtà la partita viene risolta dalla linea della carità; Cimminella infatti sul tentato contropiede di Chiavazzo gli ruba il pallone, costringendo il numero 22 maddalonese a fare fallo antisportivo. L’1/2 del play doriani porta il match sul 70-69. Il suo successivo 0/2 fa tremare e non poco il Palagalvani, che però può festeggiare qualche istante più tardi quando sul tiro sbagliato di Moccia, la sirena sancisce la vittoria della Primelab Angri Pallacanestro.

I tabellini:
Primelab Angri Pallacanestro: Carrichiello 12; Forino 13; Cimminella 8; Luongo 9; Balestrieri 4; De Martino n.e; Melillo 21; Dimitriu 3; Tramonti n.e. ; Vecchione; Ventura n.e. Coach: Massaro.

Pallacanestro San Michele Maddaloni: Desiato 12; Chiavazzo 8; Cioppa ; Moccia 16; Requena 18; Rusciano 11; Pascarella n.e. Coach: Parrillo.

 

Christian Montella
Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro

La Primelab Angri Pallacanestro capitola a Maddaloni ed ora la serie è in parità.

Pallacanestro San Michele Maddaloni-Primelab Angri Pallacanestro: 92-70(22-18; 21-19; 22-15; 27-18)

È una gara 2 dal sapore amaro per la Primelab Angri Pallacanestro quella giocatasi al Pala Angioni Caliendo. La compagine doriana è infatti capitolata sotto i colpi di Desiato e compagni, impostosi con il risultato di 92-70.
Forino e compagni non sono riusciti ad emulare l’ottima prestazione di domenica sera e si sono dovuti arrendere ai casertani, abili trovare punti importanti sia fuori che dentro il perimetro. Per i grigiorossi ora c’è il rammarico di non aver chiuso la serie, che ora è in parità. Si deciderà tutto ad Angri domenica 6 maggio.

I quintetti:
Pallacanestro San Michele Maddaloni: Desiato; Moccia; Chiavazzo; Rusciano; Requena.
Primelab Angri Pallacanestro: Cimminella; Melillo; Carrichiello; Forino; Luongo.

La partita:
Entrambe le squadre partono forte, desiderose di vincere per motivi diversi. Angri mette a segno il primo canestro della serata, ma Rusciano e Requena fanno capire subito di avere la mano calda ed in un amen piazzano due bombe consecutive. Chiavazzo si iscrive a referto e porta i suoi sull’11-7, ma i viaggianti piazzano un break di 0-5 e si portano avanti. Maddaloni però non si lascia intimorire, non si scompone e si riporta avanti. Sul finire di quarto, Moccia, Rusciano e Chiavazzo congelano il punteggio sul 22-18.

Al rientro in campo sono ancora i padroni di casa a fare la partita, con la Primelab che non riesce a trovare le giuste contromisure all’offensiva degli uomini di coach Parrilo. Il 29-22 segnato al 13′ smuove qualcosa nell’animo dei condors che, sostenuti dai sempre presenti tifosi, si smuovono. É Dimitriu a suonare la carica ed a portare i suoi alla chiusura di un break di 0-9 che porta il punteggio sul 29-31. Alle triple della guardia angrese risponde Rusciano, implacabile dal perimetro; il centro maddalonese mette a segno due triple consecutive che frenano i tentativi di allungo da parte dei viaggianti e che riportano i padroni di casa avanti sul 37-36. In chiusura di quarto però, arriva il primo allungo significativo da parte dei padroni di casa; i biancoazzurri riescono infatti a trovare un break di 6-0 grazie ai canestri di Moccia e Cioppa, che mandano le squadre al riposo con il risultato di 43-37.

Al rientro in campo la Primelab Angri Pallacanestro prova ad accorciare le distanze, ma i ragazzi di coach Parrillo riescono sempre a trovare la via del canestro. Un break di 0-9 firmato da Luongo, Forino e Carrichiello porta i condors a due sole lunghezze di distanza. Nel momento migliore però, si spegne la luce grigiorossa; gli uomini di coach Massaro incassano un pesante break di 10-0 firmato da Desiato e soci, che permette ai padroni di casa di allungare sul 58-46. Carrichiello, Forino e Melillo provano ad avvicinare i loro, ma la tripla di Cioppa ed il buzzer-beater di capitan Desiato consegnano alla Pallacanestro Maddaloni un vantaggio rassicurante in vista dell’ultimo quarto, con il punteggio che recita 65-52.

L’ultimo quarto è solo una formalità. Con i padroni di casa ormai saldamente al comando, la Primelab si lascia andare. Moccia e Ragnino trovano le due triple che chiudono virtualmente la contesa. Cimminella e Luongo provano ad accorciare le distanze, ma Moccia e Requena sono implacabili e fanno toccare ai loro il +25. È lo sliding-doors del match, con entrambi i coach che lasciano spazio agli under. Gli ultimi canestri del match sono di Melillo(bomba), Ventura (2/2) e Tramonti. La sirena finale sancisce la vittoria della Pallacanestro San Michele Maddaloni per 92-70.

I tabellini:
Pallacanestro San Michele Maddaloni: Requena10; Ragnino 4; Bocciero 2; Cioppa 8; Moccia 20 Desiato 12; Rusciano 18; Chiavazzo 18. Coach Parrillo.

Primelab Angri Pallacanestro: Cimminella 12; Tramonti 2; Carrichiello 11; Dimitriu 7; Melillo 7; Luongo 12; Balestrieri 2; Forino 15. Coach Massaro.

 

Christian Montella.
Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro.

La Primelab Angri Pallcanestro si aggiudica la gara uno dei playoff.

Primelab Angri Pallacanestro-Pallacanestro San Michele Maddaloni:82-75 (14-17; 22-15; 22-23; 24-20)

Parte bene l’avventura playoff della Primelab Angri Pallacanestro. La squadra doriana si è imposta in gara 1 sulla Pallacanestro San Michele Maddaloni con il risultato di 82-75.
Al Palagalvani va in scena un match dall’alto valore tecnico e significativo, con le due squadre che arrivavano a questa partita desiderose di vincere per fare un passo avanti verso la finale regionale. Con un Di Napoli ancora fuori causa infortunio, Forino e compagni sfoderano una prestazione di alto livello, che ha permesso loro di condurre la gara in lungo e in largo, nonostante una Maddaloni mai doma e sempre col fiato sul collo.
Con questa vittoria gli uomini di coach Massaro si portano sull’1-0, mantengono il fattore campo e rendono gara 2 di giovedì sera a Maddaloni primo matchpoint per aggiudicarsi la finale.

I quintetti:
Primelab Angri Pallacanestro: Cimminella; Melillo; Carrichiello; Forino; Luongo.
Pallacanestro San Michele Maddaloni: Desiato; Moccia; Chiavazzo; Rusciano; Requena.

La partita:
Il match, disputato nell’ennesima ottima cornice di pubblico, inizia subito nel segno dei viaggianti. I calatini infatti sono bravi a sfruttare alcune disattenzioni difensive dei padroni di casa e riescono a portarsi subito avanti, grazie ad un break di 0-7 firmato da Moccia, Requena e Desiato. La risposta doriana tarda ad arrivare, a causa della forte difesa ospite e da alcuni errori sia dal perimetro che nel pitturato. A smuovere la situazione ci pensa Luongo dalla lunetta, mentre capitan Forino segna i primi canestri dal campo. I due lunghi angresi saranno un’autentica spina nel fianco per la difesa maddalonese, incapace di arginare gli attacchi al ferro dei due fari doriani. È proprio Forino a far trovare il primo vantaggio della gara ai suoi (8-7). Maddaloni non ci sta e sospinta dal duo Desiato-Requena si riporta avanti, scavando il primo solco significativo tra lei e la Primelab (8-15). La situazione falli però inizia a farsi pesante per i viaggianti. L’Angri trova punti importanti dalla lunetta ed in un amen torna sul -1 (14-15). Il canestro di Chiavazzo però chiude un primo quarto equilibrato sul 14-17.

Al rientro in campo, la formazione di casa continua ciò che aveva interrotto nel primo quarto. Gli uomini di coach Parrillo sono imprecisi sia dal campo che dalla lunetta e ciò favorisce l’offensiva doriana che, grazie soprattutto a Carrichiello, riesce a far trovare il fondo della retina con regolarità. Chiavazzo si carica la squadra sulle spalle, ma da solo non può nulla contro il quintetto di coach Massaro che, in questo quarto, riesce a trovare canestri importanti anche dal perimetro e che di fatto segnano l’allungo decisivo. Le quattro triple consecutive messe a segno da Melillo, Dimitriu e Forino danno il via alla scalata angrese e portano il risultato sul 36-29. Allo scadere, il gioco da 3 punti realizzati da Rusciano chiude il primo tempo con il punteggio di 36-32.

Il secondo tempo viene aperto da un break di 6-0 realizzato dai padroni di casa, che porta il risultato sul 42-32 e che costringe coach Parrillo a richiamare i suoi in campo per riorganizzare le idee. Il timeout sembra funzionare e Desiato a compagni provano ad imbandire una reazione. I ragazzi di coach Massaro però non perdono la compattezza che li ha portati fino a dove sono ora e, con idee e gioco di squadra, impattano sul 53-41. Quando tutto sembrava facile però, arriva il calo. I viaggianti si riassestano, serrano le linee difensive e ritrovano cinismo in avanti, riuscendo in poco più di 4′ a segnare un prezioso break di 5-14 che li porta ad un solo possesso di distanza dai grigiorossi (56-53). Carrichiello ferma l ‘emorragia e segna il 58-53, ma Rusciano riporta i suoi sul 58-55. L’ottima difesa angrese impedisce a capitan Desiato di catalizzare l’ultimo possesso del quarto e così si arriva agli ultimi 10’ di gioco sul punteggio di 58-55.

Nell’ultimo periodo la partita si accende ancor di più. Con un solo possesso a dividere le squadre, entrambi i quintetti si lasciano andare a qualche fallo e a qualche protesta di troppo. Cimminella si mette in mostra tra le fila dei doriani, realizzando ben 9 sui suoi 11 punti totali. È proprio un canestro del giovane play napoletano a dare il via al parziale di 6-0 che porta i padroni di casa sul +10 (69-59). Maddaloni però trova sempre il giusto momento per uscire fuori e, grazie ad un’alta percentuale sia dalla lunetta che dall’arco dei 6,75 metri, grazie soprattutto a Moccia. È proprio una tripla della guardia maddalonese a portare i viandanti sul -6, con il punteggio congelato sul 74-68. Parrillo chiama timeout ed ordina la difesa a tutto campo, nel disperati tentativo di recuperare la partita. La mossa del coach maddalonese sempre sortire l’effetto sperato, ma l’ennesimo fallo dei suoi infiamma gli animi in campo e sugli spalti. Carrichiello e Forino sono glaciali dalla linea della carità e, coadiuvati dall’ennesimo canestro della serata di Dimitriu, portano i condors sul 79-70. Desiato segna un 2/2 dalla lunetta, ma la bomba di Ernesto Carrichiello manda il match ai titoli di coda anzitempo. La tripla del giovane Pascarella rende meno amare il punteggio finale, che recita 82-75 per la Primelab Angri Pallcanestro.

I tabellini:
Primelab Angri Pallacanestro: Carrichiello 16; Forino 15; Cimminella 11; Luongo 18; Balestrieri 4; De Martino; Dimitriu 15; Tramonti n.e. ; Vecchione; Venturan.e. Coach: Massaro.

Pallacanestro San Michele Maddaloni: Desiato 12; Chiavazzo 10; Cioppa 6; Moccia 14; Requena 12; Rusciano 14; Pascarella 3. Coach: Parrillo.

 

Christian Montella
Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro

Play-off 2K18: istruzioni per l’uso.

Con la trentesima ed ultima giornata, andata in scena domenica scorsa, la stagione regolare del campionato di serie C silver si è ufficialmente conclusa. In un campionato che non prevedeva retrocessioni a causa dell’istituzione, a partire dalla stagione 2018/2019, della C Gold, i primi verdetti stagionali hanno riguardato le società promosse proprio nella nuova lega, ovvero le prime 9 classificate.
Con il San Nicola Basket Cedri già vincitrice del campionato e quindi già sicuro partecipe del raggruppamento interregionale, l’ultima giornata ha permesso di stilare la classifica finale e definitiva del campionato, decretando gli accoppiamenti nelle due griglie play-off!che decideranno l’altra promozione alla fase interregionale e l’ultima al prossimo campionato di serie C Gold.
La Primelab Angri Pallacanestro ha chiuso al terzo posto la stagione regolare, a pari punti con la Virtus Pozzuoli arrivata seconda. Pertanto, nel primo turno play-off, gli uomini di coach Massaro affronteranno la Pallacanestro San Michele Maddaloni, arrivata invece quarta.
In virtù del migliore piazzamento in classifica al termine della stagione regolare, Forino e compagni contro la compagine maddalonese potranno godere del vantaggio del fattore campo, che consiste nel privilegio di giocare l’eventuale spareggio tra le mura amiche del PalaGalvani. Supererà il turno ed accederà alla finale regionale, la formazione che si aggiudicherà due gare sulle tre in programma, che si disputeranno tra il 29 aprile ed il 6 maggio.
Gara 1 si giocherà proprio al Palagalvani di Angri, il 29 aprile, alle ore 20:45.
Gara 2, invece, verrà giocata al PalaCaliendo di Maddaloni giovedì 3 maggio alle ore 21:00.
Per l’eventuale gara 3 si tornerà ad Angri, domenica 6 maggio alle ore 18:30.
In occasione dei playoff, la società doriana ha fissato a 3€ il prezzo dei biglietti, per tutti i settori del palazzetto. Il biglietto dovrà essere fatto anche da coloro i quali che, durante la regular season, avevano sottoscritto l’abbonamento.
Vi invitiamo a seguire i nostri profili social per le date e gli orari della biglietteria.

La Primelab Angri Pallacanestro non si ferma più ; battuta anche Maddaloni

Primelab Angri Pallacanestro-Pallacanestro San Michele Maddaloni: 79-60(18-16; 22-9; 24-16; 15-19)

Nel 29º turno del campionato di serie C silver , la Primelab Angri Pallacanestro ha avuto la meglio sulla Pallacanestro San Michele Maddaloni con il risultato di 79-60.
Al Palagalvani va in scena un match condotto sin dall’inizio dai padroni di casa, con le due squadre che arrivavano a questa partita desiderose di vincere per blindare ancor di più la loro posizione in classifica, in vista degli imminenti play-off.
Con questa vittoria gli uomini di coach Massaro volano a 50 punti in classifica, cementando ancor di più la loro seconda posizione in classifica, alle spalle del San Nicola Basket Cedri che, con la vittoria sulla Virtus Monte di Procida, si è laureata vincitrice del girone campano di serie C silver.

I quintetti:
Primelab Angri Pallacanestro: Cimminella; Melillo; Carrichiello; Forino; Luongo.
Pallacanestro San Michele Maddaloni: Desiato; Moccia; Chiavazzo; Rusciano; Requena.

La partita:
Il match, disputato nell’ennesima ottima cornice di pubblico, parte equilibrato. Alle penetrazioni dei viaggianti, i padroni di casa rispondono dal perimetro, con le squadre che dopo 3′ di gioco sono sul 6-6. Maddaloni va a canestro con tutti gli uomini in quintetto, mentre la Primelab si affida all’esperienza di capitan Forino e di Carrichiello, ben coadiuvati da un Luongo in serata di grazia. È proprio la concretizzazione di un gioco da 3 punti da parte del numero 7 angrese a chiudere l’equilibrio iniziale ed a portare la compagine cara a patron Campitiello in vantaggio dopo il primo periodo (18-16).

Al rientro in campo, la formazione di casa continua ciò che aveva interrotto nel primo quarto. Gli uomini di coach Massaro prendono le misure dell’attacco maddalonese, serrando le linee difensive e trovando cinismo in attacco. Con questo assetto, la Primelab mette a referto un break di 10-0 che dà la prima spallata al match. Maddaloni prova a reagire, ma i viaggianti smuovono il punteggio solo grazie a qualche acuto di Chiavazzo; al contrario, l’Angri, macina gioco e punti e allo scadere dei 20′ di gioco, è ancora avanti, per 40-25.

Il secondo tempo viene aperto dall’ennesimo canestro di serata realizzato da capitan Forino. Il vantaggio sembra rassicurante ed i condors si rilassano, permettendo a Desiato a compagni di imbandire una reazione. I ragazzi di coach Parrillo però non ci sono ed ogni azione offensiva dei padroni di casa si tramuta in canestro. Arrivano a referto tutti gli effettivi scesi in campo fino a quel momento, con De Martino e Cimminella che si uniscono alla festa. Le distanze tra le due squadre si mantengono pressoché invariate, fin quando, in chiusura di quarto, i doriani fanno segnare un break di 10-1 chiuso dal buzzer Beater di Cimminella e che porta, all’ultimo intervallo, il risultato sul 64-41.

Nell’ultimo periodo, la Primelab Angri Pallacanestro gestiscono con tranquillità il vantaggio accumulato precedentemente. Tra le fila dei maddalonesi è il giovane Cioppa a fare la voce grossa, autore di 13. Ma la caparbietà del giovane maddalonese non basta; il suono della sirena decreta la vittoria della Primelab Angri Pallacanestro sulla Pallacanestro San Michele Maddaloni per 79-60.

Con la vittoria maturata contro la Pallacanestro Maddaloni, Forino e compagni salutano il Palagalvani nella stagione regolare con un bottino niente male; i doriani, infatti, hanno vinto 14 delle 15 partite giocate tra le mura amiche, rendendo il proprio parquet un fortino inespugnabile.
Appuntamento ora ai playoff, che partiranno domenica 29 aprile 2018.

I tabellini:
Primelab Angri Pallacanestro: Carrichiello 23; Forino 17; Cimminella 13; Luongo 9; Balestrieri 6; De Martino 5; Dimitriu 4; Tramonti 2; Vecchione; Ventura. Coach: Massaro.

Pallacanestro San Michele Maddaloni: Desiato 14; Chiavazzo 13; Cioppa 13; Moccia 7; Requena 4; Rusciano 4; Pascarella 2. Coach: Parrillo.

 

Christian Montella
Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro

“A Maddaloni per vincere”. Le parole di Iannone in vista del match contro San Michele.

E’ un 2018 che si apre col botto per la Primelab Angri Pallacanestro; gli uomini di coach Massaro saranno infatti impegnati in due veri e propri big match, che li vedranno posti dinanzi alla Pallacanestro San Michele Maddaloni ed il San Nicola Basket Cedri, compagini che sono rispettivamente la quarta e la prima forza del campionato. Due settimane durissime, che rappresentano un vero e proprio crocevia della stagione e che potrebbero essere match dall’importante peso all’interno dell’economia di tutto il campionato. L’attuale classifica del campionato di serie C silver (capeggiata da San Nicola con 26 punti) vede la formazione doriana al terzo posto (22 punti), distanziata da due soli punti dalla Virtus Pozzuoli (24 punti) ed a +2 sulla Pallacanestro Maddaloni, prossima avversaria del roster doriano. I grigiorossi andranno in trasferta al Palazzetto dello Sport di Maddaloni (Ce) ad affrontare i padroni di casa (palla a due alle ore 18:30), con la necessità di far propria la posta in palio per mandare un chiaro segnale alle prime due della classe e distanziare proprio la formazione maddalonese. Non sarà affatto facile imporsi sul parquet di uno dei migliori collettivi della categoria, che dispone di una rosa esperta ed ampia, reduce tuttavia da un avvio di stagione che ha visto più volte la squadra casertana subire qualche battuta d’arresto di troppo. La partita ci viene presentata dal vice allenatore della Primelab, Francesco Iannone: “Domenica affrontiamo Maddaloni, una delle squadre più quotate per il salto di categoria; hanno un bel roster, formato da giocatori molto esperti e che hanno deciso di riabbracciare Parrillo dopo il campionato vinto lo scorso anno con Sarno. Parlo di Moccia, Chiavazzo e Rusciano; il primo è un cestista affidabilissimo e cui arma migliore è il tiro dalla lunga distanza; il secondo è un giocatore di grande esperienza mentre il terzo è un cestista che ha una stazza importante, cosa che gli permette di essere dominante nel pitturato. Dovremmo fare attenzione anche a Requena, uno dei giocatori più forti di tutto il campionato. Il cestista argentino è un “4” che ha tantissime soluzioni offensive ed è dotato di un ottimo tiro. Poi ci sono altri giocatori ed under che vanno a completare la squadra. Sarà una sfida sicuramente difficile, in quanto affrontiamo una squadra che ha ambizioni di alta classifica e che sicuramente vorrà fare bene dinanzi al proprio pubblico. Allo stesso tempo penso che ci troviamo in un periodo ottimale per affrontare questa sfida, in quanto veniamo da un filotto di vittorie importanti e la sosta ci ha permesso di ricaricare le energie mentali e fisiche. Siamo fiduciosi, sappiamo il loro valore ma siamo consci e fiduciosi nei nostri mezzi. Mi auguro di vedere un grande spettacolo di pallacanestro.”

Christian Montella

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro.

Scopriamo il nostro prossimo avversario: Maddaloni.

Il 2018 della Primelab Angri Pallacanestro si apre subito con un big match; domenica 7 gennaio, infatti, la formazione doriana sarà impegnata a Maddaloni per quello che si prospetta essere un gran match anche e soprattutto per la posta in palio; le due formazioni occupano in questo momento la terza (Angri9 e la quarta(Maddaloni) piazza del campionato e sono distanziate da 2 soli punti. Ecco l’analisi che fa di Maddaloni il coach Massimo Massaro:” La partita di Maddaloni è una partita molto impegnativa, perché giochiamo contro una formazione molto esperta ed una delle maggiori candidate al salto di categoria. Si prospetta quindi una partita molto bella, tecnica ed agonistica a causa del fatto che tra noi e loro ci sono poche differenze; hanno un roster molto forte ed esperto, cosa che permette a coach Parrillo di schierare sul parquet un quintetto di esperienza invidiabile: partiamo dal play che è Desiato, un cestista che per tanti anni ha calcato parquet di serie B tra la Campania e la Puglia, lasciando in ogni squadra in cui è andato sempre un ottimo ricordo. Come guardia c’è Chiavazzo, un giocatore angrese di grandissima energia ed intensità e che in passato è stato vicino a vestire canotte di serie A2, a testimonianza del suo elevato valore tecnico. Come ala piccola troviamo Carmine Moccia, un vero e proprio fromboliere da parquet; il trentaquattrenne possiede un tiro mortifero dall’arco dei 6,75 metri, cosa che abbinata alla sua importante fisicità lo rende un cestista abile anche in difesa. Requena occupa la casella di “4”, un giocatore argentino già visto nella vicina Scafati e che ha giocato per tanti anni tra la serie B e la ex B1, cosa che gli permette di essere la chioccia del gruppo assieme al centro Rusciano Luciano, un cestista espertissimo ed uomo d’area impeccabile ed intelligentissimo tecnicamente e tatticamente. Quindi domenica ci troveremo dinanzi ad un quintetto di grande esperienza ed affidabilità e che a causa di qualche infortunio ha fatto qualche passo falso di troppo. La forza di questa squadra non risiede solo nel quintetto titolare ma anche negli uomini che entrano dalla panchina, come Ivano Ragnino o la vera sorpresa stagionale che è Cioppa, un play-guardia dalle grandi doti tecniche.

Per quanto riguarda noi ci apprestiamo a giocare questa partita sereni, tranquilli ma molto motivati perché vogliamo fare bene e vogliamo continuare ad esprimere la nostra pallacanestro. Nonostante qualche problemino fisico di troppo siamo desiderosi di vincere anche perché sappiamo bene il valore dell’avversario ed il peso specifico che può avere questa partita nell’economia dell’intero campionato. Inoltre, da punto di vista personale, questa partita è molto importante. Sono infatti molto legato alla società maddalonese per i miei 3 anni trascorsi lì, anni in cui ai successi in campo si è unita una bellissima atmosfera creatasi con tutto l’ambiente ed è per questo che non vorrò sfigurare dinanzi al mio vecchio pubblico che sarò felice di incontrare nuovamente.”

 

Christian Montella

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro