PostGame stats: Sarno rimane un tabù

GIRO DI BOA – Finisce il girone di andata della stagione 2018/19 in Serie C Gold: è tempo quindi di un primo bilancio per la Primelab Angri Pallacanestro di coach Massimo Massaro, che chiude la prima parte di campionato al quinto posto con 8 vittorie e 4 sconfitte.

Fatale per la Primelab la sconfitta subita Sabato sera nel derby contro la Macché Basket Sarno, sul parquet del PalaFinamore, per 72-65.

Una chiave nella sconfitta dei doriani la si può trovare nella percentuale al tiro da tre punti: chiude infatti la partita con 4/18, corrispondente al 22%. È stato tuttavia tutto l’attacco doriano che è sembrato sottotono, non riuscendo ad affermarsi sui suoi soliti livelli.

Un’altra chiave è da ricercare nella grande partita giocata dal centro di casa  Kalanj, ormai uno dei veterani di questo campionato: il pivot serbo mette a referto infatti 19 punti ai quali vanno aggiunti 11 rimbalzi e 2 assist.

Per gli angresi ora inizia un girone di ritorno che deve essere necessariamente migliore rispetto a quello di andata. L’inizio della seconda parte del campionato è previsto per Sabato 12 Gennaio, al Pala Del Mauro di Avellino contro il Basket Club Irpinia, alle ore 18:00.

NERVOSISMO La partita tra Sarno ed Angri è sempre stato uno dei match più sentiti del campionato, sia in campo che tra i tifosi. Le due squadre si sono spesso giocate partite molto vibranti ed emozionanti, cosa che, spesso e volentieri, coincide con un aumento del nervosismo da parte dei cestisti. Anche l’ultimo atto di questo derby ha visto un match combattuto, ma anche molto nervoso. Sono ben 44 i falli totali che le due compagini hanno segnato a referto (23 Sarno; 21 Angri) con 3 giocatori (Esposito; Chiavazzo ed Hankerson) che hanno dovuto lasciare la gara prima della fine per raggiungimento del limite di 5 falli.

CAPOCANNONIERE – Con i 27 punti messi a referto sabato scorso, Charles Hankerson si conferma al primo posto nella classifica marcatori del campionato. L’esterno americano si è reso protagonista di una prima parte di stagione formidabile, affermandosi su cifre mostruose: sono ben 346 i punti realizzati da Charles, con una media di 31.5 ed un high score di 52 punti messi a segno contro il San Nicola Basket Cedri.

 

Christian Montella.

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro.

La Primelab Angri Pallacanestro batte la Macchè Basket Sarno con il risultato di 62-76.

Macchè Basket Sarno-Primelab Angri Pallacanestro: 62-76 (23-17; 17-9; 5-31; 17-19)

Continua a vincere la Primelab Angri Pallacanestro. Nel 27^ turno del campionato di serie C silver i grigiorossi si sono imposti, in trasferta, sulla Macchè Basket Sarno con il risultato di 62-76. Dopo un primo tempo che ha fatto presagire il peggio ai numerosi tifosi doriani accorsi al PalaFinamore, Forino e compagni si sono resi protagonisti di un secondo tempo incredibile e sono riusciti a ribaltare il risultato. Con questo successo i ragazzi di coach Massaro hanno inanellato la settima vittoria consecutiva, preparandosi al meglio per un finale di campionato che si prospetta infuocato.

I quintetti:

Macchè Basket SarnoFalco; Passacantilli; Civijic; Dunjic; Kalanj.

Primelab Angri Pallacanestro: Di Napoli; Melillo; Carrichiello; Forino; Luongo.

La partita:

L’avvio è equilibarto, con gli attacchi che prevalgono sulle difese. Sarno prova a fuggire e si porta sul 7-2, ma Di Napoli e Melillo fanno capire di essere in serata e stravolgono la partita, facendo segnare a referto un break di 2-8 che permette ai loro di portarsi sul 9-10. Coach Razic è costretto a chiamare un time-out per riordinare le idee e la sua scelta paga; i padroni di casa imprimono al match un ritmo elevato, riescono a giocare bene di squadra ed a catalizzare le azioni offensive, grazie soprattutto ad un’importante quantità di extra-possessi guadagnati con Kalanj. Passacantilli e Kalanj sono i due fari del gioco sarnese e riescono a riportare i padroni di casa avanti (18-12), mentre dall’altro lato è ancora Melillo il protagonista; il giovane cestista prova a far rimanere i suoi attaccati al punteggio con la sua prima tripla della serata (18-15), ma il break di 5-0 firmato dalla compagine sarnese nel finale del quarto chiude i giochi. Il canestro finale di Balestrieri chiude la prima frazione sul 23-17.

Ad inizio secondo quarto la musica non cambia di molto, con i padroni di casa che continuano a macinare gioco e punti. Balestrieri apre le danze con 2/2 dalla lunetta, ma i ragazzi di coach Razic ne hanno di più e, anche a causa della troppa imprecisioni dei viaggianti, riescono a portarsi sul 30-21. Balestrieri e Melillo suonano la carica per i doriani, ma la Macchè con Dunjic riesce a toccare il massimo vantaggio della gara (38-26). La partita rimane ferma con questo punteggio per buona parte del quarto, con errori da ambo le parti che congelano il punteggio. Nel finale, il 2/2 di Dunjic manda le squadre negli spogliatoi col punteggio di 40-26.

 

Al rientro in campo i condors hanno una reazione veemente. Coach Massaro utilizza il tempo a sua disposizione per riorganizzare le idee in difesa e per suonare la carica alla sua squadra, che recepisce alla perfezione il messaggio. È ancora una volta Balestrieri ad aprire le danze, seguito a ruota da Carrichiello che si iscrive a referto. La differenza, però, la fa la tenuta difensiva di Angri, che concede appena 5 punti in 10’. L’attenzione difensiva doriana è alta, cosa che unita ad un ritrovato cinismo a canestro, permette agli ospiti di segnare un break di 0-15 e di capovolgere il risultato. Di Napoli fa quel che vuole, capitan Forino trova precisione sia nel pitturato che dal perimetro, Carrichiello incide sistematicamente nel gioco doriano e Balestrieri e Luongo fanno la parte dei leoni in difesa: 43-45 Angri e partita completamente capovolta. Kalanj sembra porre fine a questa situazione e segna il 45-45, ma i doriani non ci stanno e tornano avanti; i ragazzi di coach Massaro mettono a referto un altro, incredibile ed importantissimo break di 0-12, sancito dalla tripla allo scadere di Carrichiello. All’ultima interruzione, il tabellone del PalaFinamore segna 45-57.

Negli ultimi 10’ Angri si limita a gestire il vantaggio ottenuto precedentemente, con Sarno che non mette particolare pressione agli ospiti. Arrivano a referto anche Luongo e De Martino, che fanno segnare il massimo vantaggio per la Primelab (55-70). La seconda tripla della serata di capitan Forino manda i titoli di coda anzitempo al match, chiuso dalla tripla di Cimminella. La sirena sancisce la fine del match, vinto dalla Primelab con il risultato di 62-76.

Con questa vittoria, la formazione angrese ha raggiunto per il secondo anno consecutivo il matematico accesso ai play-off regionali. Ora le ultime 3 giornate serviranno a poter raggiungere il miglior piazzamento possibile per la seconda fase, con un occhio rivolto anche alla prima posizione occupata dal San Nicola Basket Cedri, ultimo avversario in campionato per i nostri condors e distante soli quattro punti.

I tabellini:

Primelab Angri Pallacanestro: Di Napoli 16; Melillo 15; Balestrieri 14; Carrichiello 11; Forino (K) 10; Cimminella 4; Luongo 4; De Martino 2; Dimitriu; Ventura; Tramonti ne; Vecchione ne. Coach: Massaro.

 

Christian Montella.

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro

Il derby dell’agro va alla Pallacanestro Sarno; la Primelab perde 90-81.

Pallacanestro Sarno-Primelab Angri Pallacanestro: 90-81 (14-21; 30-16; 20-19; 29-25)

Nulla da fare per la Primelab Angri Pallacanestro che esce sconfitta dall’incontro con la Pallacanestro Sarno con il risultato di 90-81. Non è bastato l’esodo dei tifosi grigiorossi ai ragazzi di coach Massaro che, dopo un buon primo quarto, hanno subito troppo dal perimetro senza riuscire a trovare le contromisure adatte alle offensive dei padroni di casa.

I quintetti:

Pallacanestro Sarno: Beatrice; Izzo; Rianna; Iannicelli; Diop.

Primelab Angri Pallacanestro: Di Napoli; Melillo; Carrichiello; Forino; Luongo.

La partita:

Il ritorno in campo di Carrichiello (assente per infortunio dall’11^ giornata) coincide con l’infortunio di Dimitriu, costretto a sostenere i propri compagni di squadra dagli spalti. Iannicelli apre la contesa e segna il 3-0, a cui risponde subito Di Napoli che accorcia le distanze (3-2). Le due squadre partono timorose, si studiano e molte volte non trovano la via del canestro; ne consegue una prima metà di quarto molto equilibrata, con i padroni di casa che riescono però a portarsi sul 10-5 ma che subito vengono recuperati dal duo Di Napoli-Carrichiello, che fanno segnare il 10-11 al tabellone del PalaFinamore e che costringono coach Attianese a chiamare il primo timeout del match. Ne approfitta anche coach Massaro che sistema l’assetto della squadra: i ragazzi in canotta grigiorossa serrano le linee difensive e trovano la via del canestro con facilità, mettendo a segno un break di 4-10 sancito dal buzzer beater di Cimminella che chiude il primo quarto sul 14-21.

Nel secondo quarto sono i padroni di casa a prendere in mano le redini dell’incontro; Rianna apre le marcature con un 1/2 dalla lunetta, Datuowei inizia a scaldarsi dal perimetro: la giovane guardia insacca due bombe consecutive che consente ai sarnesi di portarsi a -3 (21-24). Per buona parte della frazione le due squadre sono divise da un solo possesso di vantaggio; Diop e Di Palma provano a far scappare i padroni di casa, ma Fabio Di Napoli non è di questo avviso e riporta i condors avanti (30-32). I ragazzi di coach Attianese però, nel momento di maggior bisogno, trovano punti importanti nelle mani di Izzo e Datuowei: il play e la guardia sarnese mettono a segno un break di 10-1 che porta il risultato sul 40-33. Luongo e Di Napoli provano ad accorciare le distanze, ma il canestro finale di Izzo è una sentenza: 44-37 all’intervallo per i padroni di casa.

Al rientro in campo è ancora Izzo a farla da padrone sul parquet sarnese, insaccando 6 punti consecutivi e portando i suoi sul +12 (50-38). La Primelab non riesce ad arginare l’attacco sarnese e non riesce a trovare lucidità e concretezza in attacco; al contrario la compagine di casa continua a trivellare la retina ospite dalla distanza: Cucco, Diop ed Izzo fanno toccare ai loro il massimo vantaggio e portano il risultato sul 57-40. La partita si accende anche dal punto di vista dei falli, con Carrichiello e Iannicelli che prendono un tecnico ciascuno dopo una rissa che testimonia come gli animi siano accesi da ambo le parti. Vecchione riporta i suoi sotto la doppia cifra di svantaggio (61-52), ma Cucco trova l’ennesima tripla di squadra che porta il parziale sul 64-52. Il canestro di Di Napoli ed il 2/2 dalla lunetta di Luongo chiudono la terza frazione di gioco con il risultato di 64-56.

All’inizio degli ultimi 10’ di gioco, la Primelab ha una reazione; sostenuta dall’incessante tifo dei tanti tifosi angresi accorsi a Sarno, la squadra di coach Massaro piazza un break di 0-6 con i canestri di Carrichiello, Luongo e capitan Forino, riuscendo a portarsi a sole due lunghezze dalla Pallacanestro Sarno (64-62). Capitan Iannicelli però, nel momento di maggior bisogno dei suoi, si carica la squadra sulle spalle e piazza due bome consecutive che frenano l’inerzia grigiorossa e riportano la squadra di casa avanti di 8 lunghezze (70-62). Di Napoli prova a suonare la carica e mette a referto 6 punti consecutivi, Sarno risponde con Datuowei e Rianna, ma deve rinunciare a Diop e Iannicelli, costretti ad uscire per il raggiungimento del 5^ fallo personale. Beatrice riporta i suoi alla doppia cifra di vantaggio (78-67) e la Primelab non riesce più ad accorciare le distanze. Sarno gestisce in difesa e punge in attacco, trovando canestri facili nel pitturato e bombe dal perimetro. Di Napoli prova a caricarsi la squadra sulle spalle, ma non può nulla; la sirena finale sancisce la fine del match e la vittoria della Pallacanestro Sarno con il risultato di 90-81.

Dopo 10 vittorie consecutive, la compagine cara a patron Campitiello riceve la quarta sconfitta stagionale, che lascia a Sarno due punti che potevano risultare fondamentali. Non c’è tempo per piangersi addosso però: Sabato 24 c’è un altro big match da giocare, contro la Virtus Pozzuoli al PalaErrico di Pozzuoli.

I tabellini:

Pallacanestro Sarno: Rianna 4; Di Palma 4; Beatrice 6; Izzo 25; Cucco 12, Datuowei 19; Iannicelli 9; Diop 11; Coach: Attianese

Primelab Angri Pallacanestro: Di Napoli 39; Carrichiello 16; Luongo 14; Cimminella 5; Forino 5; Vecchione 2. Coach: Massaro

 

 

Christian Montella

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro.