La Primelab Angri Pallacanestro vola in finale di Coppa Campania. Battuta Pozzuoli 86-71.

Primelab Angri Pallacanestro-Virtus Pozzuoli: 86-71 (15-22; 24-12; 26-22; 21-16)

Serata da incorniciare per la Primelab Angri Pallacanestro. Al Palagalvani, i grigiorossi si impongono con il risultato di 86-71 sulla Virtus Pozzuoli e volano in finale di Coppa Campania, la prima della loro storia. Partita condotta in lungo ed in largo da parte della banda Massaro che, dopo un non ottimo primo quarto, ha saputo riorganizzarsi e portare a casa la vittoria. La compagine cara a patron Campitiello affronterà, sempre al Palagalvani, il San Nicola Basket Cedri che, nella prima semifinale di giornata ha battuto la Pallacanestro San Michele Maddaloni.

I quintetti:

Primelab Angri Pallacanestro: Di Napoli; Melillo; Carrichiello; Forino; Luongo.

Virtus Pozzuoli: Caresta; Longobardi; Errico; Simeoli; Dimitrov.

La partita:

è Pozzuoli ad iniziare bene la gara; i ragazzi di coach Serpico imprimono fin da subito un ritmo elevato al match, mettendo in difficoltà la difesa doriana. I puteolani si affidano soprattutto alla forza fisica di Dimitrov e Simeoli; i due lunghi conducono i loro compagni di squadra al primo vantaggio significativo della gara (4-8). Angri però non vuole stare a guardare e con un mini break di 5-0 firmato dal duo ForinoLuongo, si porta avanti (9-8). Pozzuoli reagisce immediatamente e, affidandosi ancora una volta ai suoi lunghi, ribalta il risultato, scavando anche un solco significativo (12-19). La partita si accende e gli arbitri, vista anche l’elevata posta in palio, non vogliono perdere le redini del match; viene fischiato un tecnico a Di Napoli, per eccessive proteste in seguito ad un contatto dubbio. L’1/2 di Carrichiello ed il canestro finale di Simeoli chiudono la prima frazione sul 15-22.

Ad inizio secondo quarto, Angri prova a ridurre le distanze affidandosi ai suoi uomini di maggiore talento, Dimitriu e Melillo su tutti. I 5 punti messi a referto dai due grigiorossi riportano i doriani a sole due lunghezze di distanza (20-22). Nonostante l’attacco angrese non sia sempre cinico, la difesa messa in campo da coach Massaro regge, ma qualche fallo di troppo condannano la Primelab al 20-26. I padroni di casa non si scompongono e, grazie ai canestri di Cimminella e Forino, mettono a segno un break di 7-0 che capovolge il risultato, che ora dice 27-26 Angri. La partita ora si fa molto più combattuta e vibrante, con le due squadre che lottano su ogni pallone. Pozzuoli prova a scappare ma viene sempre ripresa dai condors; a questo punto sono proprio i doriani a prendere in mano l’incontro, piazzando un altro break importante di 6-0 che porta la firma di un Luongo in stato di grazia: 36-32 Primelab ed inerzia del match a favore. L’1/1 di Cimminella ed il 2/2 di Carrichiello mandalo le squadre negli spogliatoi con il risultato di 39-34.

Al rientro in campo è ancora Angri a mantenere le redini del match. Forino, Balestrieri, Melillo e Carrichiello rispondono al tentativo ospite di accorciare le distanze e, approfittando di ogni disattenzione difensiva dei viaggianti, portano i padroni di casa sul 50-37. Pozzuoli non ci sta e con le bombe di Orefice tenta una reazione, ma Carrichiello e Balestrieri rispediscono i puteolani sul -7 (57-50). Nemmeno l’allontanamento di Fabio Di Napoli per un tecnico ed un antisportivo facilita la vita della squadra di coach Serpico, con i condors che si compattano ancor di più ed accrescono il proprio vantaggio. Negli ultimi istanti di frazione, la Primelab segna e difende bene, chiudendo il quarto in vantaggio per 65-56.

L’ultima frazione si apre sulla falsariga della precedente. La Primelab prende le misure dell’attacco puteolano, serra le linee difensive e colpisce con continuità la retina avversaria. Il parziale di 9-0 aperto dai padroni di casa viene chiuso dagli ospiti che con Simeoli e Dimitrov provano a fermare l’emorragia. Ma la Primelab ne ha di più e, complice anche un ritmo di gioco non molto elevato, riesce a chiudere senza troppi patemi la gara. La tripla di Vecchione e la schiacciata di capitan Forino mandano i titoli di coda anzitempo al match. La sirena finale sancisce la vittoria della Primelab Angri Pallacanestro per 86-71.

Ora i ragazzi di coach Massaro se la vedranno con il San Nicola Basket Cedri. Appuntamento a giovedì 5 aprile per la finale della quinta edizione della Coppa Campania.

I tabellini:

Primelab Angri Pallacanestro: Di Napoli 7; Carrichiello 19, Luongo 12; Balestrieri 4; Dimitriu 5; Forino 18; Cimminella 8; Melillo 7; Vecchione 3. Coach: Massimo Massaro

 

Christian Montella

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro.

 

 

 

Coppa Campania; le parole di coach Serpico e di capitan Errico.

Dopo il derby casertano, sul parquet del Palagalvani, scenderanno in campo i padroni di casa della Primelab Angri Pallacanestro e la Virtus Pozzuoli, rispettivamente seconda e terza forza del campionato. Le due squadre sono due tra le realtà più importanti del basket campano e, sicuramente, vorranno dare spettacolo per portare a casa la competizione. L’ultimo precedente in campionato ha visto trionfare i ragazzi di coach Massaro che si sono imposti sui puteolani con il risultato di 64-67, vendicando così la cocente sconfitta interna patita all’andata. La compagine allenata da coach Serpico è ormai una realtà affermata del basket campano e che vanta tra le proprie fila giocatori esperti ed importanti, uniti ad un mix di giovani di tutto rispetto. La formazione puteolana ha dimostrato fino ad ora di avere dalla sua una grandissima energia soprattutto in zona offensiva, cosa dimostrata dal fatto che Errico e soci vantano il secondo attacco del campionato, con ben 2206 punti realizzati in 27 gare e con una media di 81.7 punti messi a referto per gara. Tra i cestisti più importanti dei puteolani, abbiamo: Caresta, un giovane play di scuola puteolana, che l’anno scorso ha fatto molto bene a Monte di Procida ed è tornato a Pozzuoli per giocarsi le sue carte che, data la sua titolarità e le sue buone prestazioni fin ad ora, si stanno rivelando vincenti. La guardia è Orefice, un giocatore di grande talento offensive e che possiede un ottimo tiro dalla distanza; lo stesso si dica per Longobardi, una giovane guardia, anch’egli autore di una buona stagione e per Dimitrov, un nazionale bulgaro che gioca nel ruolo di ala piccola il quale ha fin da subito fatto vedere le sue abilità nel tiro dalla distanza e le sue importanti abilità tecniche. Ci sono anche due figli d’arte: il primo è il lungo e capitano Errico, un veterano di questa squadra ed in grado di giocare molto bene nel pitturato, essendo abile nel gioco fronte a canestro e spalle a canestro; il secondo è Roberto Simeoli, un “4” atipico; egli vanta una grandissima esperienza sia in C che in B, dove è stato miglior marcatore per diversi anni e che è un giocatore che può creare problemi grazie al suo passato da “3”. L’innesto di Loncarevic, inoltre, aggiunge fisicità e qualità ad un roster già abbondante di queste caratteristiche.

Qui con noi abbiamo coach Serpico: “Giungiamo a questa fase finale dopo un cammino abbastanza tranquillo; la formula prevede di far incontrare squadre di C con quelle di D, quindi può capitare di affrontare una squadra più debole e quindi la partita diventa facile. Siamo comunque contenti di essere arrivati per il terzo anno consecutivo alle final four di coppa. Arriviamo quindi ad Angri molto determinati, desiderosi di giocarci le nostre carte per portare a casa ancora una volta questo trofeo. Non è un caso se alle final four sono arrivate le prime quattro del campionato; ciò fa capire di che livello saranno queste finali. Sicuramente saranno partite combattute ed importanti, in cui tutte vorranno sicuramente portare a casa la posta in palio. Ogni squadra avrà un’altra occasione per capire il proprio valore e di capire com’è arrivata fine stagione, sia dal punto di vista fisico che mentale. Credo che Cedri sia un passo avanti rispetto alle altre, per quello che fino ad ora ha fatto vedere in campionato. Angri e Maddaloni hanno giocatori esperti e importanti e in queste categorie sono fondamentali, in quanto sono cestisti in grado di fare la differenza. Sulla carta per me sono tutte e tre favorite per la vittoria finale visto anche il roster a disposizione. Noi l’abbiamo vinta l’anno scorso e ovviamente affronteremo ogni partita con la giusta mentalità e voglia di vincere.”

Oltre a coach Serpico, c’è qui con noi anche capitan Errico:” Arriviamo a questa fase finale molto determinati, anche se comunque la priorità resta il campionato; i play-off si avvicinano ed ora c’è la volata finale per poter raggiungere il miglior piazzamento possibile in vista della seconda fase. Tuttavia, non si scende in campo mai per perdere e ci teniamo a ben figurare in questa ambita competizione. Ci presentiamo ad Angri da campioni in carica e sono sicuro che ognuno di noi vorrà replicare la vittoria dell’anno scorso. In coppa abbiamo avuto un cammino tranquillo, mentre in campionato abbiamo avuto un ottimo andamento; siamo stati autori di un grande girone di andata, mentre la quattro sconfitte nel girone di ritorno, anche dovute a un po’ di stanchezza, hanno rallentato la nostra corsa; ma con l’innesto di Loncarevic e con il ritorno a pieno regime di Longobardi, sono certo che potremmo competere con tutte Il livello di questa fase finale è molto alto, con quattro squadre di alto valore; Cedri è ovviamente la squadra da battere, più lunga e più talentuosa di tutte, desiderosa certamente di mostrare il proprio valore anche in coppa. Angri gioca in casa e dispone di diversi giocatori in grado di decidere le partite, uniti ad un buon collettivo. Maddaloni, invece, nonostante le forze che ha nel proprio roster, la vedo svantaggiata nel derby con Cedri, ma in campionato per un soffio non hanno vinto, quindi credo che sarà un match combattuto ed in cui nulla è già deciso.”

Christian Montella

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro.

Coppa Campania; le parole di Coach Falcombello e Linton Johnson.

Le semifinali di Coppa Campania, in programma al Palagalvani il 4 aprile, si apriranno con quella che si prospetta essere una partita vibrante ed intensa; Maddaloni e Cedri, infatti, si affronteranno in quello che si prospetta essere un derby sentito e combattuto, anche a causa dell’alta posta in palio. Dopo aver analizzato Maddaloni attraverso le parole di coach Parrillo, è il momento di analizzare la capolista del campionato, il San Nicola Basket Cedri. I casertani dispongono di un roster che con questa categoria c’entra ben poco, cosa che permette a coach Falcombello di schierare un quintetto di altissimo livello. Iniziamo dalla “star” della squadra, Linton Johnson, un grande campione che ha giocato tanti anni in A1 e che ha giocato per ben 5 stagioni in NBA con 7 franchigie diverse. Nella lega americana ha disputato 160 partite e si è tolto la soddisfazione di far parte del roster dei San Antonio Spurs della stagione 2004/2005, anno in cui i ragazzi di coach Popovich vinsero l’anello NBA. Parliamo quindi di un giocatore di grandissimo spessore e di grandissima esperienza e che, nonostante l’età, sta disputando una stagione di altissimo livello. A lui si affiancano il playmaker veneziano Mihalich, giocatore che ha disputato diverse stagioni anche in serie B; Pignalosa, una guardia talentuosa e che dispone di un tiro mortifero in grado di risolvere da solo le partite; L’altro lungo in quintetto è Viera, cestista spagnolo che nel corso della stagione ha mostrato grandi qualità sia dal perimetro che nel pitturato, aiutato anche da Johnson, con cui fa una coppia perfetta. Hanno l’esperto Garofalo, giocatore che ha giocato in B per diverso tempo ed infine possono schierare anche Crescenzo Erra, giocatore di grande talento ed esperienza, prodotto del vivaio salernitano di Mercato San Severino e che ha figurato tra le fila del Cuore Napoli Basket nell’anno della promozione dei partenopei dalla B all’ A2. Dalla panchina hanno altri giovani locali, tra i quali spicca il lungo Zamo. La squadra allenata da Piero Falcombello punta chiaramente al salto di categoria e fino ad ora sta rispettando le premesse di inizio stagione; le uniche due sconfitte (contro Angri e Bellizzi, ndr) non hanno influito particolarmente nella globalità della stagione ed ora, a tre giornate dal termine, i casertani sono lanciatissimi verso la vittoria finale.

Qui con noi abbiamo coach Falcombello: “Si affrontano le quattro squadre più competitive del campionato, quelle che hanno mostrato di essere le più forti in stagione. Sarà una manifestazione bellissima che merita una gran cornice di pubblico. Iniziamo con Maddaloni, li abbiamo battuti due volte ma loro avranno voglia di rivalsa ed in una gara secca tutto più succedere. Per quanto riguarda l’altra semifinale, non saprei fare pronostici; sono due squadre molto dure e preparate, Angri ha il fattore casa ma Pozzuoli ha dimostrato di poterlo violare. Noi siamo pronti e vogliamo arrivare in fondo a tutte le competizioni. Tengo particolarmente al trofeo e anche i miei ragazzi hanno approcciato il torneo nel modo migliore.”

Oltre a coach Falcombello, abbiamo anche Linton Johnson:” L’obiettivo di un giocatore di pallacanestro è sempre quello di raggiungere la vittoria. Non importa se sui campi di massima serie o in quelli di serie C, si vuole sempre assaporare il sapore del successo. Ho partecipato in vita mia alle Final Eight per tante volte, ma non sono riuscito a vincere mai il trofeo, per me è l’occasione di riuscire in qualcosa di ‘nuovo’ in cui non sono riuscito. Inizieremo subito forte contro Maddaloni, sarà interessante iniziare la Coppa Campania con loro essendo un derby che ha già fatto scintille durante il campionato. Siamo pronti, vogliamo vincere e spero che i nostri tifosi possano accorrere in massa ad Angri per darci forza.”

 

Christian Montella & Alessandro Aita.

Ufficio Stampa Angri Pallacanestro.

Final Four di Coppa Campania al Palagalvani; le date, gli orari e le parole di patron Campitiello.

La A.S.D. Angri Pallacanestro comunica che avrà l’onore di organizzare le Final Four di Coppa Campania-Trofeo “Alfredo Bobbio” 2018; il Palagalvani sarà infatti teatro delle due semifinali e della finale nei giorni mercoledì 4 e giovedì 5 aprile.
Le quattro squadre semifinaliste sono:
PRIMELAB ANGRI PALLACANESTRO;
PALLACANESTRO SAN MICHELE MADDALONI;
SAN NICOLA BASKET CEDRI;
VIRTUS POZZUOLI.
Le semifinali avranno luogo il 4 aprile; la prima vedrà come protagoniste il San Nicola Basket Cedri e la Pallacanestro San Michele Maddaloni, per quello che è un remake del discusso derby giocatosi in campionato qualche giornata fa;
Nella seconda semifinale invece scenderanno in campo i padroni di casa della Primelab Angri Pallacanestro e la Virtus Pozzuoli, rispettivamente 3ª e 2ª forza del campionato.
Le semifinali si giocheranno rispettivamente alle ore 19:00 ed alle 21:00.
Il 5 aprile invece avrà luogo la finale, con la palla a due che verrà alzata alle ore 20:00.

Le partite verranno trasmesse in diretta esclusiva su Capri Event TV, con la telecronaca di Nello Odierna.

Tanta la soddisfazione del presidente Campitiello:” Sono molto orgoglioso di questa assegnazione ad Angri; la FIP, nel decimo anniversario della nostra fondazione, ha voluto premiare l’impegno che quotidianamente profondiamo in questa squadra, per far sì che Angri abbia una squadra competitiva ed in categorie importanti. Il Palagalvani sarà il giusto teatro per quella che si prospetta essere una vetrina importante per noi, per far conoscere a sempre più persone il nostro movimento e per far crescere nelle nostre zone questo meraviglioso sport che è la pallacanestro. Sicuramente saremo in grado di offrire un ottimo spettacolo per queste final four, sia dal punto di vista del gioco sia da quello dell’intrattenimento. La nostra città avrà l’occasione di essere il centro del basket campano e noi dobbiamo solo essere orgogliosi di ciò. Ovviamente siamo volenterosi di alzare la coppa, soprattutto in virtù del fatto che giochiamo in casa nostra e dinanzi ai nostri splendidi tifosi. Tuttavia, il nostro augurio principale è che, al di là del risultato sportivo, il tutto si svolga in modo sereno, tranquillo e di festa; deve dominare la realtà sportiva tra le quattro società più forti della Campania che, non a caso, sono anche le prime quattro del campionato. Vi aspettiamo in tanti mercoledì 4 e giovedì 5 aprile, per vivere insieme a noi una manifestazione che si prospetta essere emozionante, divertente e vibrante.”

 

Christian Montella.

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro.

La Primelab Angri Pallacanestro batte il Cap Nola Basket e vola in semifinale.

Primelab Angri Pallacanestro-Cap Nola Basket: 87-58 (20-13; 23-19; 21-15; 23-11)

I quintetti:

Primelab Angri Pallacanestro: Di Napoli; Dimitriu; Melillo; Forino; Luongo.

Cap Nola Basket: Esposito; Errico; Catapano P.; Auriemma; Catapano G.

Prosegue la marcia della Primelab Angri Pallacanestro anche in Coppa Campania. Nel quarto di finale contro il CAP Nola Basket, gli uomini di coach Massaro si sono imposti con il risultato di 87-58, onorando anche la buona presenza di pubblico sugli spalti del Palagalvani. Nonostante gli sforzi ed una buona prestazione a tratti della formazione vesuviana, Forino e compagni archiviano senza particolari patemi la pratica e si qualificano in semifinale.

La partita:

La contesa viene battezzata dai padroni di casa, che con un break iniziale di 6-0 firmato da Dimitriu, Forino e Melillo, si portano subito in vantaggio. Nola inizialmente fatica a rispondere in zona offensiva, ma poi punge e con i canestri del duo AuriemmaErrico si porta sul 6-8 e costringe coach Massaro a chiamare timeout per riorganizzare le idee. Al rientro in campo le due squadre danno vita ad un bel match, con canestri ed errori da entrambe le parti; Forino, Di Napoli e Luongo rispondono a D’Angelo ed a Catapano per un parziale che segna 1212. Di qui in poi, è un assolo grigiorosso; i padroni di casa serrano le linee difensive e puniscono il canestro avversario con continuità, cosa che permette ai grigiorosi di mettere a segno un break di 8-1 chiuso dall’incredibile canestro di Fabio Di Napoli che, sulla sirena, tira e segna dalla propria area la bomba che sancisce la fine del primo quarto con il risultato di 20-13.

I secondi 10’ di gioco si aprono con il canestro di Riccio (20-15) che però non realizza il libero supplementare dopo il fallo commesso da Balestrieri. Di Napoli segna il 22-15, ma Riccio ed Errico non mollano e con un parziale di 0-5 portano i viaggianti a due sole lunghezze dai padroni di casa (22-20). La Primelab non ci sta ed infila un contro-parziale di 9-0, in cui arrivano i primi punti a referto anche per Balestrieri, e si porta sul 31-20. Catapano mette a segno un gioco da tre punti e segna il 31-23, ma i doriani rispondono a tono e con delle bellissime azioni corali si portano sul 37-23. In chiusura di quarto Nola prova ad assottigliare lo svantaggio, ma al suono della seconda sirena il parziale recita 43-32.

Al rientro in campo Angri deve fare i conti con la voglia di rimonta della formazione allenata da coach Grande. Forino apre il quarto, ma Nola mette a segno un pericolosissimo break di 2-12 che porta il risultato sul 47-44. I doriani incassano e, proprio nel momento migliore degli avversari, rispondono con la stessa moneta; Forino e compagni sistemano l’assetto difensivo e grazie ai canestri di Luongo, Dimitriu, Di Napoli e Balestrieri, riescono a riportarsi avanti con uno scarto rassicurante (+14). L’ennesima tripla della serata di Fabio Di Napoli chiude il terzo periodo con il risultato di 64-47.

Nell’ultima frazione di gioco la Primelab dà sfoggio delle grandi qualità offensive che ha a disposizione; i 5 punti iniziali del solito Fabio Di Napoli portano la contesa sul 69-47. Massaro dà spazio agli under in rosa ed arrivano a referto anche Luca Tramonti e Saverio Ventura. I viaggianti provano ad accorciare il divario ma la Primelab continua ad avere una solida difesa e concede solo 11 punti agli avversari in questo ultimo quarto. Gli 8 punti consecutivi realizzati da Davide Vecchione sanciscono la vittoria dell’Angri e chiudono il match con il risultato di 87-58.

I tabellini:

Primelab Angri Pallacanestro: Di Napoli 25 punti; Luongo 14; Balestrieri 10; Vecchione 10; Forino 9; Dimitriu 8; Melillo 6; Tramonti 2; Ventura 1. Coach: Massimo Massaro.

Cap Nola Basket: Errico 12 punti; Auriemma 6; D’Angelo 11; Catapano P. 5; Riccio 8; Esposito 9; Luminelli 2; Franzese 3. Coach: Grande.

Christian Montella

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro.

Angri Pallacanestro-Saviano 87-70. Vinta la prima partita stagionale.

Buona la prima per L’Angri Pallacanestro che riesce con non poche difficoltà a superare “Saviano Ca & Bi” squadra militante in Serie D, ed accedere così agli ottavi di finale di Coppa Campania.
In una cornice di pubblico invidiabile per una partita di inizio stagione, ha avuto inizio la partita con l’angri che si è schierata con il quintetto formato da Luongo,Carrichiello,Dimitriu,Forino e Di Napoli.
I primi minuti di gioco però sono di marca Saviano, sostenuti anche loro da una buona presenza di tifosi, che riesce ad essere abile in difesa e cinica in attacco, arrivando anche ad un +6 dopo pochi minuti. La reazione angrese è affidata all’esperienza unita anche all’ottima prestazione degli under, su tutti Cimminella e Melillo. In pochi minuti i condor riescono a ribaltare il risultato, mettendosi così alle spalle un avvio di gara complicato. La seconda parte del primo quarto è un testa a testa, sia sul punto di vista del gioco che su quello fisico e porta il risultato sul 23 pari alla fine dei primi dieci minuti di gioco, risultato che denota lo scarso lavoro di entrambe le difese apparse piuttosto blande.
Second

 

o quarto in cui Massaro inizia a far ruotare tutti i suoi giocatori. Secondo quarto molto più in discesa del primo, in cui però la squadra è apparsa nervosa e incline alle provocazioni degli ospiti; la situazione falli si è subito mostrata seria con di napoli a tre falli che usciva rimediando il quarto e successivo tecnico per proteste. Tornando alla partita,la squadra è stata abile ad uscire fuori da un momento negativo che poteva rendere vano il vantaggio accumulato in questi 10 minuti di gioco concludendo dunque il primo tempo con il risultato di 39-47.
Terzo ed ultimo quarto in cui I condor hanno saputo gestire vantaggio accumulato e che dunque, seppur con non poche difficoltà, hanno raggiunto la qualificazione. È la prima partita stagionale, ed ovviamente è normale non essere ancora al Top della condizione, avendo avuto anche diversi problemi durante la preparazione. Per quanto riguarda la Coppa Campania, i grigiorossi affronteranno la vincente tra Mugnano basket ASD e Solofra. Ora con l’inizio del campionato si fa sul serio, quindi l’appuntamento è per l’8 ottobre al Palagalvani alle ore 18:30!

 

Christan Montella 

Ufficio Stampa Angri Pallacanestro

MASSIMA CONCENTRAZIONE PER QUESTO INIZIO DI STAGIONE.

Ci siamo, domani inizierà ufficialmente la nostra stagione, con il match di coppa Campania che si disputerà al Palagalvani alle ore 18:30 contro “Saviano Ca & Bi.” Squadra militante nel campionato di serie D.
Oggi abbiamo qui con noi il nostro Capitano, Francesco Forino, uno dei pilastri di questa squadra.
“Stiamo lavorando da fine agosto, quindi affronteremo la prima con la dovuta concentrazione, come del resto tutte le altre, poi in casa è giusto iniziare bene, perché ci aspettiamo e vogliamo arrivare fino in fondo a questa competizione, vincendo più partite possibili. Siamo un team forte, che si farà valere sia in Coppa Campania che in campionato.
In questo primo mese abbiamo lavorato bene distribuendo i carichi di lavoro nella maniera più efficace possibile grazie al lavoro dei preparatori atletici e degli allenatori.
Le amichevoli affrontate sono state amichevoli importanti e sono servite a farci conoscere meglio in campo, mettendo in pratica ciò che coach Massaro ed il suo staff ci chiedono durante gli allenamenti.Non deluderemo i tifosi, si prospetta una stagione avvincente dove lotteremo fino all’ultimo secondo per ottenere ciò che vogliamo. Vi aspetto numerosi domani al Palagalvani, Forza Angri!”                        -Christian Montella

Coppa Campania: arriva Sarno!

Foto di: Giuseppe Tedesco

Foto di: Giuseppe Tedesco

Domani i ragazzi di coach Iovino saranno impegnati in una sfida casalinga abbastanza complessa, arriverà Sarno, squadra completa sotto tutti i punti di vista, che tenterà con tutte le forze di rompere l’imbattibilità del roster doriano, non sarà una partita semplice ma dall’infermeria sono arrivate buone notizie circa l’impiego di alcuni giocatori. 

Oggi per noi c’è coach Iovino : “e’ un po’ come se fossimo ad agosto, siamo in una fase di conoscenza, è ovvio che oggi siamo una squadra completamente diversa da quella di inizio stagione, dove avevamo due giocatori come Hankerson e Robinson che ci davano sicuramente tanta fisicità, ora sostituiti  da Besedić e da un prossimo acquisto che avverrà a breve. Dobbiamo cercare prima di tutto di recuperare un po’ le noie fisiche che costringono a stare fuori diversi giocatori e sopratutto dobbiamo creare una nuova sinergia tra tutti i giocatori; non è un meccanismo semplice, ci vorrà un periodo di tempo e di adattamento, il nostro obiettivo è quello di farci trovare pronti per l’impegno dei play-off previsto per fine marzo inizio aprile quindi abbiamo tempo per lavorarci su. E’ ovvio che la partita contro Sarno sarà diversa da quella disputata nel girone d’andata e diversa da quella disputata due settimane fa, ora abbiamo a disposizione Fabio Di Napoli e Jure Besedić, due giocatori che ci allungano di tanto le rotazioni e ci danno sicuramente qualità, ci teniamo a far bene perché vogliamo arrivare alle final four, sperando di ospitarle qui ad Angri. La partita sarà sicuramente complessa perché contro avremo la squadra che attualmente è la più attrezzata sia per la vittoria del campionato e sia per la vittoria della coppa campania, proveremo a fare la nostra partita cercando di dare una soddisfazione ad Angri nel raggiungimento delle final four.” 

 

di Biagio Casaburi