Die hard: tanto cuore e tanta passione!

Foto di: Sergio Mazza

Foto di: Sergio Mazza

I grigiorossi in gara 2 hanno dimostrato di avere tanto cuore ma soprattuto di essere un gruppo molto unito; nonostante i due importanti infortuni, quello di Vincenzo Di Capua e Fabio Di Napoli, sono riusciti a battere Battipaglia in overtime. 

Oggi con noi c’è coach Iovino, che ha reso orgogliosa la città di Angri di avere una squadra così unita ma soprattutto con un cuore così grande: “mi sembra giusto e doveroso fare i complimenti alla squadra, siamo tutti orgogliosi di questo gruppo, purtroppo, privo degli americani ma soprattutto di Vincenzo Di Capua Fabio Di Napoli, che sono stati per tutto l’arco del campionato i nostri migliori realizzatori, la squadra ha buttato il cuore oltre l’ostacolo e nonostante le difficoltà ha fatto sua una partita difficile. Eravamo ridotti all’osso, con situazioni sicuramente non facili, però questo mi inorgoglisce ed è un motivo di grande ringraziamento alla squadra che non si è disunita, anzi hanno iniziato a lottare più che mai, ha iniziato ad essere cattiva in difesa ma soprattutto eseguire in attacco, sono contento perché la squadra ha risposto presente e tutti quelli che c’erano hanno fatto qualcosa in più di quello fatto in passato. Sono contento ma allo stesso tempo determinato perché la partita in casa con Battipaglia deve farci prendere consapevolezza che domenica, anche se siamo allo stesso modo in difficoltà, abbiamo le carte in regola per vincere la gara, certo non sarà facile ma è una partita di gara 3, una finale, abbiamo entrambi le stesse percentuali di vincere la gara, loro avranno la pressione di giocare in casa e quindi di essere almeno sulla carta favoriti per la vittoria, noi con la mente sgombra ma con il cuore che ci ha contraddistinto in gara 2 proveremo a strappare la vittoria. Sarebbe una grande soddisfazione, significherebbe dimostrare che oltre le difficoltà c’è una squadra che va al di là di tutto, c’è un gruppo di persone che lotta e anche nelle difficoltà riesce a fare meglio. Io penso e spero con tutto il cuore di riuscire a regalare questo sogno ad Angri perché lo merita, perché il pubblico è spettacolare, da inizio anno ci ha dato fin troppo, quindi ora tocca a noi ricompensarli, andremo a Battipaglia con la convinzione di poter prendere questa partita e soprattutto di lottare fino all’ultimo secondo, fino all’ultima goccia di sudore, all’interno di quella partita ci sarà l’intero anno sportivo, un anno lungo, dove sono successe tantissime vicissitudini, abbiamo cambiato tante volte la squadra, che è completamente diversa da inizio anno; tutti noi siamo accomunati dal far parte di questa famiglia che si chiama Angri, forse prima della contesa chiederò ai ragazzi di ricordare tutti i sacrifici che hanno fatto durante l’anno, spero che questo sia da spunto e da monito per disputare una grande partita. Inoltre spero che domani sia una festa dello sport, spero che Battipaglia capisca che parliamo di una finale di serie C e quindi metta i giusti prezzi. Quelli applicati in gara 1 mi sono sembrati altamente fuori luogo, si parlava di 20 euro per assistere ad una partita di serie C, questi prezzi non si pagano nemmeno in serie A, quindi spero che si ritorni alla normalità e si metta un prezzo che dia a tutti la possibilità di assistere a questo match, questo è il mio augurio, spero fortemente che al di là di tutto vinca il buon senso e l’amore per questo sport!”

Biagio Casaburi

Massima concentrazione per gara 2!

whatsapp-image-2017-04-14-at-11-03-25Dopo la scorsa sconfitta subita in gara 1 a Battipaglia, nello spogliatoio grigiorosso c’è tanta voglia di riscatto. Giovedì ci sarà gara 2 ed i ragazzi dovranno ben figurare davanti al loro pubblico, che sicuramente sarà numeroso, i condor preparando la gara al meglio secondo le direttive di coach Iovino, che oggi è qui con noi: “siamo ancora un po’ amareggiati da gara 1, ovviamente siamo in un periodo di difficoltà, abbiamo dovuto sopperire non solo all’assenza degli americani ma si sono aggiunti infortuni importanti come quello di Vincenzo Di Capua e  Fabio Di Napoli,  stiamo ancora valutando le sue condizioni fisiche per poterlo schierare in vista di gara 2. E’ sicuramente una partita difficile, giocheremo in casa e ci aspettiamo una grande reazione da parte dei nostri tifosi, abbiamo bisogno sicuramente di loro, ma al di là di tutto, al di là delle difficoltà e di qualsiasi giocatore che possa mancare penso che la squadra debba fare ancora di più quadrato, perché ne ha le capacità, ce lo siamo detti in settimana a viso aperto, che chi non abbia voglia di sacrificarsi e di lottare può starsene comodamente a casa, la squadra ha risposto in pieno al messaggio, mi sembra che si stia allenando con grande determinazione  e con grande voglia di portare a casa una vittoria davanti al nostro pubblico; sarebbe sicuramente una vittoria importante per Angri che porterà a giocarsi il tutto per tutto domenica a Battipaglia. Sappiamo bene che loro sono una squadra molto perimetrale, si affidano tantissimo al tiro da 3 punti e fanno della difesa la loro arma principale, io sono contento di quanto fatto in difesa in gara 1 perché li abbiamo tenuti sui 60 punti, ci è mancato sicuramente l’attacco, dove ci siamo fermati a 47 punti che sono sicuramente pochissimi, dobbiamo essere più cinici in attacco, cercare di essere pronti e di farci trovare pronti non solo sui tiri, ma anche sull’aggressività e sulla lucidità in campo, sono ottimista perché ho piena fiducia nella mia squadra, perché c’è voglia e grande determinazione da parte di tutti, non vogliamo fermare la stagione qui ma vogliamo cercare di conquistare qualcosa di importante  e sappiamo che per farlo dobbiamo obbligatoriamente vincere giovedì.”

Biagio Casaburi

I condor volano in finale!

17835046_1161102320685166_5611021892999601192_oI condor volano in finale dopo aver battuto la Virtus Basket Pozzuoli, si tratta di uno dei traguardi più importanti mai raggiunti dalla storia della pallacanestro angrese, conquistare la finale playoff per accedere alla fase nazionale per la serie B. I grigiorossi dovranno affrontare Battipaglia, squadra formata da ottimi giocatori e da uno staff di tutto rispetto, dal canto nostro dobbiamo preparare la gara nel migliore dei modi, facendoci trovare pronti e lottare per questo traguardo storico. Oggi con noi c’è uno dei pilastri di questa squadra, il direttore sportivo Tony Benincasa“la vittoria con Pozzuoli è la dimostrazione che questa squadra ha un cuore (grigiorosso) grande ed è formata da veri uomini, oltre che essere ottimi giocatori. Cadere è umano ma è da grande squadra risorgere, ed i ns gladiatori ieri lo hanno dimostrato giocando una grande partita. Peccato solo per l’infortunio di Vincenzo Di Capua, speriamo che gli esami strumentali scongiurino un infortunio grave e che i tempi di recupero siano veloci. Arrivare in finale era un obiettivo che la società e lo staff guidato da coach Iovino si erano prefissati ad inizio stagione, ed averlo raggiunto è un ulteriore traguardo storico per la pallacanestro angrese. Patron Campitiello e tutti noi siamo felici ed orgogliosi di rappresentare la città di Angri nel mondo dello sport. Per quanto riguarda la finale non posso che dire: comunque vada sarà un successo!”

17761068_1161101510685247_4008118135349025361_o

Infine e non per ordine di importanza, abbiamo anche il nostro presidente, che ha fatto e sta ancora facendo sognare tutta la città di Angri, Alfonso Campitiello“siamo orgogliosi di partecipare a questa storica finale play off per accedere alla fase nazionale per la serie B. I ragazzi hanno dato il massimo a Pozzuoli facendo una vera e propria impresa, a dimostrazione che siamo un gruppo forte e molto unito che ha reagito dopo la pessima figura di gara 2 in casa nostra. Ora ci tocca affrontare Battipaglia, squadra che ha un ottimo allenatore e che gioca molto bene la pallacanestro. Sono sicuro che sarà una serie combattuta ed entusiasmante; circa la conduzione della serie in primis ho molta fiducia nella classe arbitrale e poi, giacché il presidente di Battipaglia, l’amico Giancarlo Rossini è consigliere federale nazionale ci sentiamo ancora più tutelati.”

Biagio Casaburi

Orgoglio grigiorosso!

16402684_1089808561147876_3903743663872077125_o

Dopo la scorsa vittoria casalinga, i grigiorossi con tanta grinta hanno già lo sguardo rivolto ad uno dei match più importanti del campionato, quello di domenica con Battipaglia, la prima squadra che ha violato il parquet del roster doriano. I ragazzi di coach Iovino stanno lavorando duramente per preparare questo match, consapevoli del fatto che non sarà semplice ma sicuramente impiegheranno tutte le loro forze per portare a casa due punti importantissimi. 

Oggi con noi abbiamo un ospite speciale, un grande ritorno, un giocatore che da anni ha lottato duramente per la maglia nonostante i gravi infortuni, Nikolaos Dimitriu: sapevamo che Casavatore era una squadra rognosa, penalizzata dalla mancanza di due buoni giocatori ma con il nuovo acquisto Capuano a dare peso sotto canestro. Siamo partiti bene in attacco peccando un po’ in difesa con molte distrazioni; all’intervallo lungo con un mea culpa generale siamo rientrati in campo e abbiamo giocato di squadra, sia in attacco che in difesa, abbiamo preso così il vantaggio che ci siamo portati fino a fine partita. Per quanto riguarda la partita di domenica con Battipaglia sarà probabilmente una delle più importanti del campionato, vista la situazione attuale della classifica; stiamo lavorando duro in allenamento, preparando nel migliore dei modi la sfida, loro hanno perso due ottimi giocatori ma hanno ricorso ai ripari con l’amico Pasquale De Martino, vantano una panchina lunga con degli under di tutto rispetto. Noi dalla nostra abbiamo un gruppo unito e tanto lavoro in allenamento, stiamo ritrovando quel feeling che purtroppo si era perso con la partenza degli americani, stiamo ritornando a giocare insieme e ad eseguire nel migliore dei modi quello che coach Iovino disegna. Domenica sarà una battaglia lunga e noi abbiamo tutte le carte in regola per portare a casa due punti preziosissimi! Ritornare sul parquet è stato davvero emozionante, come un bimbo al suo primo giorno di scuola, era il mio obiettivo principale, volevo a tutti i costi rientrare su quel campo per dare il mio sostegno alla squadra. Come sempre i tifosi e tutto il pubblico sono stati fantastici, mi hanno accolto in maniera splendida.”

16403334_1089808804481185_5394782476255491161_o

Inoltre con noi c’è anche coach Iovino: “Battipaglia nel girone di andata è stata l’unica squadra, quando eravamo al completo, che ha violato il nostro palazzetto, sarà sicuramente una partita dura, dal canto nostro stiamo ancora convivendo con una lunga serie di infortuni, parlo di Francesco Forino, Francesco Annunziata e Besedić, anche lui con qualche problema fisico e ovviamente questo non ci permette di essere al massimo della nostra forma, in più non riusciamo ancora ad oggi a trovare dei giocatori appetibili sul mercato che facciano al caso nostro, abbiamo visionato qualcuno ma, ad oggi, nessuno risponde all’identikit del giocatore che ci serve; per questi motivi andremo a giocare a Battipaglia ancora monchi del settore dei lunghi, quindi consci delle difficoltà che potremmo avere, Battipaglia dal canto suo è sicuramente una squadra che gioca una buona pallacanestro, con delle idee precise, con una spiccata mente difensiva e con dei giocatori come Gerardo Esposito, Pasquale De Martino che possono metterci in difficoltà con la loro doppia veste di numero tre e numero quattro, attenzione dovrà essere data a Giovanni Ausiello che all’andata ci fece tanto male e Fabrizio Trapani che è un playmaker giovane ma già dalla grande esperienza e dal grande carisma, attenzione anche a tutti i ragazzi del loro settore giovanile. Una vittoria significherebbe tanto per noi, ci permetterebbe di guardare con fiducia anche a quello che sarà dopo consci che laddove si presenterà un’occasione sul mercato sicuramente saremo pronti ad intervenire. Quindi dal canto nostro ci teniamo a fare bene, stiamo lavorando duramente per arrivare alla vittoria, consci che sarà una partita difficile ma è sicuramente la vittoria quello che vogliamo.”

di Biagio Casaburi

Angri: Alla ricerca della sesta vittoria

14715029_990804051048328_2821947365032947676_o

Domenica, al Palagalvani, si disputerà un altro match di alto livello che vedrà i padroni di casa fronteggiare la Polisportiva Battipagliese, una tra le favorite al titolo, che non intende fare passi falsi. Oggi con noi abbiamo un giocatore di esperienza e gran talento, Fabio Di Napoli: “La scorsa partita con Casavatore è stata una di quelle da non sottovalutare, sia perché allestita da giocatori di categoria e poi perché venivamo da una partita giocata 48 ore prima contro Sarno ad un intensità altissima. Siamo partiti bene contro Casavatore dando un buon distacco di punti, poi inevitabilmente c’è stato un calo di intensità che ha permesso di far rientrare in partita la squadra avversaria. Nonostante ciò alla fine siamo riusciti a portare a casa una vittoria importantissima per la classifica. Per quanto riguarda noi, penso che siamo davvero un’ottima squadra, composta da giocatori esperti e abbastanza all’altezza per chiudere al meglio il campionato; una marcia in più viene data senza dubbio dal pubblico angrese, che con la loro presenza, anche in trasferta, ci dà la carica necessaria per annientare gli avversari. Infine domenica sarà dura, sicuramente una partita di un buon livello tecnico, affronteremo Battipaglia, una squadra composta da un roster competitivo alla nostra altezza.” 

14570598_990803381048395_5521581574256584815_o-2

Ha speso parole per questo match di rilievo anche coach Iovino: “Domenica ci aspetta un match molto importante ma soprattutto molto difficile contro Battipaglia. L’Agrivit ad inizio campionato ha costruito un roster di alto livello, arricchito da uno statunitense come Wilson, da Knezevic, il centro che l’anno scorso ha dominato e vi ha unito un asse play-ala composto da Gerardo Esposito e Fabrizio Trapani, i quali, l’anno scorso, hanno conquistato il titolo con Agropoli. Un altro importante innesto è senza dubbio l’ala classe ’87 Giovanni Ausiello, incontrato da me l’anno scorso nei playoff di serie B; completano giocatori importanti come Ambrosano e Fabiano. Da parte nostra abbiamo la voglia di continuare ad essere imbattuti, vogliamo ancora dimostrare di essere una squadra che può divertirsi e far divertire. Ovviamente con la giusta umiltà e consapevolezza perché ogni partita è una storia a sé, ogni partita nasconde delle insidie. Abbiamo già visto che se non le affrontiamo con la giusta determinazione, le partite si complicano. Di fronte avremo una signora squadra e noi dovremo essere motivati a fare bene soprattutto perché giochiamo in casa e, come già detto, vogliamo assolutamente tenere il parquet inviolato a tutti i costi.”

di Biagio Casaburi