La Primelab Angri Pallacanestro batte la Pallacanestro Cercola per 71-90.

Pallacanestro Cercola-Primelab Angri Pallacanestro: 71-90 (22-22; 17-38; 19-8; 13-22)

Seconda vittoria consecutiva per la Primelab Angri Pallacanestro che, nella seconda giornata del campionato di serie C Gold campano, batte a domicilio la Pallacanestro Cercola con il risultato di 71-90. Trascinati da un Hankerson in serata di grazia, gli uomini di coach Massaro ottengono una vittoria importante su u campo ostico e contro un avversario che ha dato loro del filo da torcere per tutta la durata del match. Altri due punti dunque  per Forino e compagni, che continuano ad essere in cima alla classifica.

I quintetti:

Pallacanestro Cercola: Del Prete; Scognamiglio; Barbieri; Balestrieri; Ordine.

Primelab Angri Pallacanestro: Cimminella; Chiavazzo; Hankerson; Forino; Sherman.

La partita:                                                        

L’avvio è vibrante ed equilibrato. Cercola approccia bene il match, difendendo forte e pressando alti gli ospiti; al contrario Angri non sembra essere entrata ancora in partita ed appare disorganizzata soprattutto in attacco, con molte delle azioni offensive di Forino e compagni che vengono stroncate sul nascere. Il risultato dice 6-6 al 7’ e Massaro decide di richiamare i suoi in panchina per riorganizzare le idee. Al rientro in campo, la storia non cambia; Angri prova a fuggire ma Cercola riesce sempre a trovare il canestro che la lascia attaccata. Con questo andazzo il primo quarto scivola via sulle ali dell’equilibrio. Al canestro di Hankerson che fa segnare il 19-22, risponde la tripla a fil di sirena di Scognamiglio e le due squadre chiudono i primi 10’ di gioco con il risultato di 22-22.

Il secondo quarto si apre sulla falsariga del primo. Chiavazzo segna la tripla del 22-25, ma Del Prete e Scognamiglio portano i padroni di casa sul 27-25. A questo punto, sale in cattedra Hankerson; l’americano nel secondo quarto diventa un assoluto fattore e smuove l’equilibrio del match. Il numero 1 grigio rosso mette a referto 6 punti consecutivi, che portano il risultato sul 27-31. Cercola prova a scuotersi con Balestrieri ed Ordine, ma Angri non ne vuole sapere di farsi recuperare e grazie alla bomba di Dimitriu ed ai canestri in rapida successione di capitan Forino ed Hankerson si porta sul 31-40, obbligando il coach di casa a chiamare timeout. Al rientro in campo sono ancora i doriani a fare la voce grossa in campo. La manovra offensiva trova fluidità e cinismo, mentre la difesa a tutto campo non lascia libertà di azione ai padroni di casa. Hankerson e Dimitriu continuano a mettere punti a referto, coadiuvati da Cimminella e ShermanOrdine prova a scuotere i suoi ma è troppo poco rispetto alla forza mostrata dai grigio rossi. Il break finale di 0-15 chiude la prima parte di gara sul risultato di 39-60.

Al rientro in campo, la Primelab Angri Pallacanestro si trova avanti nel punteggio e con un vantaggio di 21 punti rispetto alla Pallacanestro Cercola. Tuttavia, ciò non basta; gli uomini di coach Massaro hanno infatti un calo di rendimento che permette ai padroni di casa di farsi prepotentemente sotto. Scognamiglio, Ordine e Balestrieri si caricano la squadra sulle spalle e la portano fino al -7 a quota 57-64. I doriani non riescono a trovare le giuste contromisure e non segnano; saranno infatti solo 8 i punti che riusciranno a mettere a referto. Cimminella e Forino, in chiusura di quarto, rispediscono Cercola sulla doppia cifra di svantaggio, portando il risultato sul 58-68.

Negli ultimi 10’ di gioco, la Primelab Angri Pallacanestro torna a macinare gioco e punti. Dopo il blackout della terza frazione i doriani si smuovono e ritrovano la lucidità e l’unità che li ha sempre contraddistinti. Il break iniziale di 16-6, chiuso dalla bomba di capitan Forino, è la spallata decisiva al match. Cercola non riesce più a reagire ed Angri gestisce senza troppi patemi fino alla fine. Nel finale c’è anche spazio per il canestro di Coppola e per la tripla di Nicolaio, che mandano i titoli di coda del match anzitempo. La sirena finale sancisce la vittoria della Primelab Angri Pallacanestro per 71-90.

I tabellini:

Pallacanestro Cercola: Ordine 26; Balestrieri 16; Scognamiglio 15; Del Prete 5; Piccolo 3; Barbieri 2; Campa 2; De Rosa 2.

Primelab Angri Pallacanestro: Hankerson 42; Chiavazzo 15; Forino 9; Cimminella 7; Dimitriu 7; Sherman 5; Nicolaio 3; Coppola 2.

 

Christian Montella.

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro.

L’Angri Pallacanestro ingaggia Francesco Chiavazzo.

Dopo la conferma di tutto lo staff tecnico, di Dimitriu, di Cimminella e l’arrivo del centro americano di passaporto britannico Kaj Sherman, l’Angri Pallacanestro piazza il secondo colpo di mercato per la stagione 2018/2019. Alla corte di coach Massimo Massaro arriva Francesco Chiavazzo, guardia di 190 cm proveniente dalla Pallacanestro San Michele Maddaloni.
Classe ‘87, l’esterno, che ricordiamo essere originario di Angri, è un atleta formidabile, capace di essere prezioso tanto in attacco quanto in difesa.
Dopo aver mosso i primi passi nel mondo della palla a spicchi nella sua Angri, si trasferisce nel club di Roseto degli Abruzzi con cui esordisce in massima serie. Nel 2007 ritorna in Campania per vestire prima la casacca del Marigliano e poi quella del Giugliano. Nel 2011 cede alla corte del San Michele. La storia d’amore tra Chiavazzo ed il club calatino è lunga ed intensa, con la guardia angrese che diventa un grande protagonista dei successi maddalonesi.
Dopo 5 stagioni passate a giocare con i biancoazzuri, Chiavazzo approda alla Nuova Pallacanestro Sarno che, quell’anno, ha sfiorato la promozione al campionato cadetto dopo una comunque soddisfacente fase interzona, mentre la scorsa stagione è tornato a vestire la casacca di Maddaloni, chiudendo la stagione come uno dei migliori uomini del roster di coach Parrillo: 404 i punti messi a referto in 31 gare giocate, con una media di 13 punti per partita ed un high score di 24 punti, realizzati nella prima uscita stagionale contro il Basket Mugnano.
Chiavazzo dunque è il secondo acquisto del mercato dell’Angri Pallacanestro ed è pronto a vestire la canotta della sua città, portando all’interno dello spogliatoio doriano tutte le ambizioni e tutta la carica che può portare difendere e lottare per questi colori.                   Insomma, l’ex Maddaloni rappresenta oro colato per coach Massaro che ora ha a disposizione una freccia in più per il suo arco.

 

 

di Christian Montella.

Ufficio stampa A.S.D. Angri Pallacanestro.

La Primelab Angri Pallacanestro batte la Macchè Basket Sarno con il risultato di 62-76.

Macchè Basket Sarno-Primelab Angri Pallacanestro: 62-76 (23-17; 17-9; 5-31; 17-19)

Continua a vincere la Primelab Angri Pallacanestro. Nel 27^ turno del campionato di serie C silver i grigiorossi si sono imposti, in trasferta, sulla Macchè Basket Sarno con il risultato di 62-76. Dopo un primo tempo che ha fatto presagire il peggio ai numerosi tifosi doriani accorsi al PalaFinamore, Forino e compagni si sono resi protagonisti di un secondo tempo incredibile e sono riusciti a ribaltare il risultato. Con questo successo i ragazzi di coach Massaro hanno inanellato la settima vittoria consecutiva, preparandosi al meglio per un finale di campionato che si prospetta infuocato.

I quintetti:

Macchè Basket SarnoFalco; Passacantilli; Civijic; Dunjic; Kalanj.

Primelab Angri Pallacanestro: Di Napoli; Melillo; Carrichiello; Forino; Luongo.

La partita:

L’avvio è equilibarto, con gli attacchi che prevalgono sulle difese. Sarno prova a fuggire e si porta sul 7-2, ma Di Napoli e Melillo fanno capire di essere in serata e stravolgono la partita, facendo segnare a referto un break di 2-8 che permette ai loro di portarsi sul 9-10. Coach Razic è costretto a chiamare un time-out per riordinare le idee e la sua scelta paga; i padroni di casa imprimono al match un ritmo elevato, riescono a giocare bene di squadra ed a catalizzare le azioni offensive, grazie soprattutto ad un’importante quantità di extra-possessi guadagnati con Kalanj. Passacantilli e Kalanj sono i due fari del gioco sarnese e riescono a riportare i padroni di casa avanti (18-12), mentre dall’altro lato è ancora Melillo il protagonista; il giovane cestista prova a far rimanere i suoi attaccati al punteggio con la sua prima tripla della serata (18-15), ma il break di 5-0 firmato dalla compagine sarnese nel finale del quarto chiude i giochi. Il canestro finale di Balestrieri chiude la prima frazione sul 23-17.

Ad inizio secondo quarto la musica non cambia di molto, con i padroni di casa che continuano a macinare gioco e punti. Balestrieri apre le danze con 2/2 dalla lunetta, ma i ragazzi di coach Razic ne hanno di più e, anche a causa della troppa imprecisioni dei viaggianti, riescono a portarsi sul 30-21. Balestrieri e Melillo suonano la carica per i doriani, ma la Macchè con Dunjic riesce a toccare il massimo vantaggio della gara (38-26). La partita rimane ferma con questo punteggio per buona parte del quarto, con errori da ambo le parti che congelano il punteggio. Nel finale, il 2/2 di Dunjic manda le squadre negli spogliatoi col punteggio di 40-26.

 

Al rientro in campo i condors hanno una reazione veemente. Coach Massaro utilizza il tempo a sua disposizione per riorganizzare le idee in difesa e per suonare la carica alla sua squadra, che recepisce alla perfezione il messaggio. È ancora una volta Balestrieri ad aprire le danze, seguito a ruota da Carrichiello che si iscrive a referto. La differenza, però, la fa la tenuta difensiva di Angri, che concede appena 5 punti in 10’. L’attenzione difensiva doriana è alta, cosa che unita ad un ritrovato cinismo a canestro, permette agli ospiti di segnare un break di 0-15 e di capovolgere il risultato. Di Napoli fa quel che vuole, capitan Forino trova precisione sia nel pitturato che dal perimetro, Carrichiello incide sistematicamente nel gioco doriano e Balestrieri e Luongo fanno la parte dei leoni in difesa: 43-45 Angri e partita completamente capovolta. Kalanj sembra porre fine a questa situazione e segna il 45-45, ma i doriani non ci stanno e tornano avanti; i ragazzi di coach Massaro mettono a referto un altro, incredibile ed importantissimo break di 0-12, sancito dalla tripla allo scadere di Carrichiello. All’ultima interruzione, il tabellone del PalaFinamore segna 45-57.

Negli ultimi 10’ Angri si limita a gestire il vantaggio ottenuto precedentemente, con Sarno che non mette particolare pressione agli ospiti. Arrivano a referto anche Luongo e De Martino, che fanno segnare il massimo vantaggio per la Primelab (55-70). La seconda tripla della serata di capitan Forino manda i titoli di coda anzitempo al match, chiuso dalla tripla di Cimminella. La sirena sancisce la fine del match, vinto dalla Primelab con il risultato di 62-76.

Con questa vittoria, la formazione angrese ha raggiunto per il secondo anno consecutivo il matematico accesso ai play-off regionali. Ora le ultime 3 giornate serviranno a poter raggiungere il miglior piazzamento possibile per la seconda fase, con un occhio rivolto anche alla prima posizione occupata dal San Nicola Basket Cedri, ultimo avversario in campionato per i nostri condors e distante soli quattro punti.

I tabellini:

Primelab Angri Pallacanestro: Di Napoli 16; Melillo 15; Balestrieri 14; Carrichiello 11; Forino (K) 10; Cimminella 4; Luongo 4; De Martino 2; Dimitriu; Ventura; Tramonti ne; Vecchione ne. Coach: Massaro.

 

Christian Montella.

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro

“Il mattino” e Angri Pallacanestro ancora alleati.

Mancano 2 giorni all’inizio del campionato, intanto si è rinnovata un’altra partnership importante, con una realtà affermata sul territorio angrese. Infatti anche per la stagione 17/18 L’angri Pallacanestro e la merceria” Il mattino” di Fabio saranno alleati;
Sita in via nazionale, offre al cliente una vasta gamma di articoli, che abbracciano più categorie. La merceria “il Mattino “da Fabio è sempre pronta a soddisfare le esigenze di qualsiasi cliente.
Siamo felici di avere un tifoso ed un alleato che ha deciso di aiutarci, insieme al quale siamo sicuri che ci toglieremo numerose soddisfazioni.