DOPPIA CONFERMA: NICOLAIO E DI CAPUA RESTANO AD ANGRI

Continuano le conferme in casa Angri. La società doriana è lieta di annunciare la permanenza grigiorossa degli atleti classe 2002, Davide Pio Di Capua e Nico Nicolaio.

Davide Pio Di Capua è un playmaker di 185 cm per 70 kg di peso, il giovane si è aggregato alla prima squadra nel Febbraio scorso, dopo aver disputato la prima parte della stagione nelle giovanili della Sidigas Avellino.
Atleta disciplinato, con un’ottima visione di gioco e dotato di un buon tiro dalla distanza, si è messo in luce in maglia doriana nei campionati giovanili Under 18/Under 20, ma soprattutto è risultato importante nell’equilibrio globale della prima squadra nell’ultima difficile fase della scorsa stagione. Apprezzato in maniera unanime dai compagni, staff tecnico e dirigenziale, si è meritato la conferma per la prossima stagione sportiva.

“Sono felice di essere stato riconfermato dalla società e sono entusiasta e pronto per iniziare una nuova stagione”, queste le parole del giovane atleta di origini stabiesi proveniente in prestito dal Centro Basket Torre Annunziata.

Nico Nicolaio è una guardia di 185 cm per 73 kg, è stato prelevato a titolo definitivo dal principio della scorsa annata dalla Julitta Basket Tortora, società calabra con cui si era messo in evidenza nel campionato di Serie D durante la stagione 2017/18. Atleta caparbio e tenace, forte fisicamente, ha dimostrato un potenziale che lo staff tecnico vuole continuare ad esplorare nel corso di questa stagione.

Queste le parole di Nicolaio:
“Sono molto contento di far parte del nuovo progetto doriano. Non vedo l’ora di tornare a sudare e combattere per questa maglia con l’obbiettivo di dare in primis un grande aiuto alla squadra, e migliorare giorno dopo giorno, con impegno e dedizione, che sono certo non mancheranno.
Ringrazio tutta la società e coach Costagliola per la fiducia dimostratami. Forza Angri!”

Francesco Postiglione
Ufficio Stampa Angri Pallacanestro

MERCATO ANGRI: PIETRO CIRILLO ALLA CORTE DEI DORIA

Altro colpo di mercato per i condors grigiorossi, l’Angri Pallacanestro comunica di aver raggiunto un accordo per le prossime due stagioni sportive con l’atleta classe 2001, Pietro Cirillo.
Nato a La Spezia, alto 196 cm per 85 kg di peso, Pietro è un’ala piccola che all’occorrenza può anche giocare da ala forte.
Muove i suoi primi passi nel DLF La Spezia dove svolge tutta la trafila del Minibasket sino ai 13 anni quando si trasferisce alla Scuola Basket Diego Bologna, società spezzina collegata alla precedente. Con i liguri si mette in luce alle finali nazionali Under14, al punto da meritare una convocazione al Progetto di Qualificazione Nazionale relativo ai ragazzi del centro Nord.
A soli 15 anni esordisce in Serie D prima di vivere una stagione di grande crescita nel 2017/18. Con i pari età partecipa al campionato Under 18 Eccellenza nel difficile girone toscano, dove realizza 337 punti in 20 gare, con una media di 16,9 punti a partita, mentre in Serie D viene nominato migliore Under della categoria, con ben 15,5 punti di media per gara.
Nell’estate scorsa il passaggio alla Pallacanestro Vado Ligure, dove partecipa sia al campionato Under 18 Eccellenza, sia al campionato di Serie C Silver. La prima parte della stagione è condizionata da una fastidiosa pubalgia ma nella seconda fase diventa fondamentale per gli equilibri di squadra riuscendo a raggiungere la fase interzonale e le semifinali di playoff.
In grigiorosso ritroverà i compagni di squadra Anaekwe e Lo Piccolo.

Coach Massimo Costagliola ci presenta le sue caratteristiche:
“Pietro è un’ala piccola che in alcune situazioni potrà esser sfruttato anche da ala forte. È un giocatore di sistema che a dispetto della giovane età’ conosce bene il gioco e sa passare la palla. Offensivamente ha raggio di tiro affidabile dai tre punti ed una capacità di gioco in post basso da cercare con più insistenza. Dovrà completare il suo bagaglio tecnico migliorando la capacità di metter palla a terra per battere 1vs1 fronte gli avversari. In difesa dove non arriva con le gambe, lo fa con la testa. Questa è una grandissima qualità.”

Queste le prime parole di Pietro in maglia grigiorosso:
“Ho scelto Angri perché nonostante sia stato lì per pochi giorni sono rimasto colpito dalla grande professionalità e dedizione degli allenatori e dirigenti. Mi ha colpito anche il grande entusiasmo che tutta la città manifesta nei confronti della squadra. Arrivo ad Angri con tanto entusiasmo e la speranza di essere all’altezza degli obiettivi che la società si è posta e sicuramente cercherò di dare il massimo. Forza condors!”.

Francesco Postiglione
Ufficio Stampa Angri Pallacanestro

Un’altra conferma: Carlo Antonio Coppola è ancora grigiorosso

L’A.S.D Angri Pallacanestro comunica la conferma dell’atleta classe 2001, Carlo Antonio Coppola, per la stagione sportiva 2019/20.

Ala di 203 cm per 90 kg, Carlo Antonio ha nella dinamicità ed agilità fisica le sue principali doti.
Dopo aver fatto una prima esperienza di gioco nello scorso campionato, ha collezionato ben 16 presenze per una media di 8 minuti in campo, l’atleta abatese sarà chiamato a lottare per migliorare minutaggio e prestazioni in un reparto che si preannuncia molto interessante e versatile.
Carlo Antonio completa un quartetto di interni “oversize” con altezza superiore ai due metri ed estremamente complementare per caratteristiche tecnico tattiche.

Queste le parole di Carlo:
“Sono molto contento di poter restare ad Angri. Sono attirato sopratutto da questo nuovo progetto e dalla conferma del coach. Penso che quest anno avremo modo di divertirci, ognuno di noi ha forti motivazioni per mettersi in gioco. Forza Angri!”

Le parole di coach Costagliola:
“Ad inizio mercato quando insieme con la società abbiamo deciso di abbracciare un progetto di squadra così giovane siamo logicamente partiti dalla conferma di Carlo. In un contesto diverso rispetto alla scorsa stagione siamo fermamente convinti che Carlo potrà abbinare alle sue indubbie doti fisiche la necessaria crescita tecnica e caratteriale. Starà a lui seguire con determinazione il percorso e farsi trovare pronto alla chiamata quando ci sarà bisogno”.

Christian Montella.

Ufficio stampa Angri Pallacanestro.

 

 

La Primelab Angri Pallacanestro chiude la regular season con una vittoria: battuta Sarno 87-83.

Primelab Angri Pallacanestro-Macché Basket Sarno: 87-83(16-35; 26-11; 21-13; 23-24)

La Primelab Angri Pallacanestro chiude con una vittoria la regular season; al PalaGalvani di Angri, i ragazzi di coach Costagliola battono, in rimonta, il Basker Sarno con il punteggio di 87-83. Dopo un primo quarto che faceva presagire il peggio, Forino e compagni danno fondo a tutte le loro qualità tecniche, tattiche ed umane e regalano ai tifosi del PalaGalvani l’ultima vittoria prima della post-season. Assoluto traghettatore dei suoi è stato il capitano della Primeab, Francesco Forino, che sfiora la doppia-doppia e mette a referto 33 punti e 9 rimbalzi. Con questo successo, la squadra doriana chiude il campionato al 5^ posto, con 26 punti in classifica.

I quintetti:

Primelab Angri Pallacanestro: Cucco; Melillo; Chiavazzo; Forino; Zeneli.

Macché Basket Sarno: Ferrigno; Esposito; Maksimovic; Catapano; Kalanj.

La partita:

Coach Costagliola deve fare a meno di Hankerson e Dimitriu, entrambi assenti in via precauzionale. Il match parte sulle ali dell’equilibrio, con gli attacchi che prevalgono sistematicamente sulle difese; Sarno, nonostante le difficoltà societarie, si presenta al PalaGalvani col desiderio di emulare la vittoria ottenuta all’andata e trova la via del canestro sia dentro che fuori il perimetro. Al contrario, i padroni di casa, non approcciano bene al match, non riuscendo né a trovare punti in attacco né ad arginare le offensive avversarie. Il quarto però, nella prima parte, è equilibrato, col punteggio che al 6’ di gioco dice 14-19. Gli ospiti alzano l’asticella e segnano un break di 0-10 che vuol dire 14-29. Zeneli prova a fermare l’emorragia, ma in chiusura di quarto gli ospiti mettono a referto un altro mini-parziale di 0-6 che, al 10’, vale il 16-35.

Coach Costagliola utilizza il tempo a sua disposizione per richiamare all’ordine i suoi ragazzi che, una volta rientrati in campo, mettono in pratica i dettami del coach. Nel segno del duo D’Apice-Forino, i condors si portano sul 21-37, prima che la bomba di Maksimovic non li riporti sul -19 (21-40). Angri ne ha di più, mentre Sarno inizia a pagare la panchina corta; Forino e compagni iniziano a trovare sistematicamente la via del canestro ed a imbrigliare gli attacchi sarnesi. Melillo, Forino e Chiavazzo sono i principali catalizzatori offensivi del gioco doriano che, grazie a fluidità e ritmo, fa avere più soluzioni di finalizzazione ai condors. I canestri finali di Cimminella e Forino chiudono il primo tempo col risultato di 42-46.

Il secondo tempo si apre con un mini-break di 0-6 segnato da Ferrigno ed Esposito, che porta gli ospiti sul +10. Forino segna 8 punti consecutivi, mentre la bomba di Cimminella vale il 53-54. Ferrigno prova a riportare i suoi avanti, ma Forino e Chiavazzo completano la rimonta e portano la Primelab sul 59-58. In chiusura di quarto, Zeneli e Melillo segnano il 64-59 con cui si chiude il terzo quarto.

L’ultimo quarto si preannuncia decisivo per le sorti del match. Nonostante entrambe abbiano già raggiunto la matematica certezza dei play-off, nessuna delle due ci sta a soccombere e perdere l’ultimo match della regular season. Melillo e Ferrigno aprono l’ultimo quarto e segnano il 67-63. La Primelab mantiene quasi sempre due possessi di vantaggio per buona parte della prima parte del quarto, ma al 36’ Ferrigno ed Esposito portano gli ospiti in vantaggio (75-78) grazie a due bombe consecutive. Melillo e Cimminella rispondono, prima che l’appoggio del solito Esposito non riporti, al 39’, la contesa sull’80 pari. Maksimovic segna l’80-83, ma la Primelab non ci sta e nell’ultimo minuto segna un break di 7-0 grazie ai canestri di Forino e Cimminella. Proprio il canestro finale del giovane play doriano, arrivato dopo una fondamentale palla recuperata sotto canestro da Chiavazzo, sancisce la vittoria dei doriani col punteggio di 87-83.

Al termine del match si è espresso il coach della Primelab Angri Pallacanestro, Massimo Costagliola, il quale ha dichiarato:

“Chiudiamo la regular season con una vittoria importante per il morale giunta al termine di una partita combattuta che ci ha messo sotto stress sul piano psicologico e tecnico tattico. Nel primo quarto abbiamo avuto un approccio mentale deficitario, questo fattore unito alle difficoltà di accoppiamenti difensivi ed alla straordinaria prova balistica degli avversari ha provocato il -21 di gap. La squadra vista l’irrilevanza del risultato per la classifica e le assenze forzate poteva mollare invece ha reagito con gran carattere mostrando coesione, pazienza e sapienza nel cercare costantemente le situazioni vantaggiose più rilevanti e vincere una gara con la testa oltre che con un gran cuore. Adesso abbiamo quindici giorni di lavoro per crescere ancora, migliorare nella continuità mentale sui 40’ di gioco ed arrivare al playoff con ancora più consapevolezza della nostra forza.”

I tabellini:

Primelab Angri Pallacanestro: Forino 33, Melillo M. 16, Cimminella L. 12, Chiavazzo F. 10, Zeneli F. 9, Cucco A. 5, D’Apice A. 2, Coppola C., Tramonti L. ne, Attianese F. ne, Di Capua D. ne, Nicolaio N. ne. Coach: Massimo Costagliola.

Macché Basket Sarno: Ferrigno A. 20, Esposito M. 17, Maksimovic M. 15, Catapano P. 13, Kalanj A. 11, Robustelli D. 7, Squitieri A., Adiletta G. ne, Lalic L. ne, Caiazza E. ne.

Christian Montella

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro.

Ultimo impegno di regular season per la Primelab Angri Pallacanestro.

Ultimo match di regular season per la Primelab Angri Pallacanestro. Nel 26° turno del campionato di Serie C Gold, i condors saranno impegnati in casa contro la Macchè Basket Sarno. La gara sarà disputata Domenica 7 Aprile, presso il PalaGalvani di Angri. Palla a due alle ore 18:30. La partita sarà diretta dal 1° arbitro sig. Simone Argenio di Mercogliano (AV) e dal 2° arbitro sig. Andrea Manganiello di San Giorgio del Sannio (BN).

QUI ANGRI- Forino e compagni vanno a caccia dell’ultima vittoria di una regular season disputata non al massimo ma che, per il 3° anno consecutivo, li ha qualificati per i play-off. Con il 5° posto ormai certo, i condors aspettano gli ultimi 40’ della stagione anche per scoprire chi, tra Basket Bellizzi e Pallacanestro Salerno, sarà il primo avversario della post-season. Sarà dunque una partita importante non per la classifica, ma per il morale e per tastare i miglioramenti visti nelle ultime settimane che fanno ben sperare in vista della seconda fase della stagione. I condors vorranno vincere anche per vendicare la sconfitta subita all’andata col punteggio di 72-65 e caricare nel migliore dei modi un ambiente che, nonostante le difficoltà stagionali, ha sempre sostenuto i colori grigio rossi.

DICHIARAZIONI-  Abbiamo qui con noi Franci Zeneli, il centro della Primelab Angri Pallacanestro arrivato nel mercato di riparazione che fin dal primo giorno ha dimostrato di essere un pivot forte ed affidabile. Alla vigilia del derby, Zeneli ha dichiarato:

“Inizio col dire che questa settimana ci siamo allenati molto bene.  A dire il vero è da diverso tempo che ci stiamo impegnando tanto, nel tentativo di avere la stessa identità e fluidità sia in attacco che in difesa, cosa che ci sta riuscendo davvero bene grazie al duro lavoro sia nostro che dello staff tecnico. Dal match di domani mi aspetto semplicemente una vittoria che ai fini della classifica è irrilevante ma che per il nostro stato emotivo e in vista play-off dovrebbe darci la misura di quello che possiamo essere e di ciò che possiamo fare.”

Franci ha poi esaminato questa seconda parte di stagione sia dal punto di vista personale che da quello di squadra:

“Mi trovo molto bene ad Angri. Con i ragazzi mi trovo benissimo e c’è una grande alchimia tra noi. Sono molto contento di questa cosa che non è scontata. Dal punto di vista della squadra sono molto fiducioso in quanto abbiamo avuto una crescita molto evidente e sono convinto che possiamo fare molto bene se prendiamo consapevolezza dei nostri mezzi. Dobbiamo essere fiduciosi  e dobbiamo osare.”

In chiusura, Zeneli ha gettato lo sguardo verso i play-off che verranno:

In passato ho già avuto il piacere di vincere i play-off ed ottenere la promozione in Serie B. Sono momenti della mia vita che non dimenticherò mai e spero che non siano gli unici. Ogni cestista spera di vivere momenti del genere ed è per questo che mi aspetto una squadra molto determinata e con una grande voglia di fare e di vincere. La classifica è irrilevante. I play-off sono un altra storia, per il resto parlerà il campo, ma io sono veramente molto fiducioso. In spogliatoio nelle ultime settimane si respira un’aria diversa e molto positiva e questa cosa mi fa ben sperare. Inoltre, colgo l’occasione per invitare i tifosi al PalaGalvani ed a prepararsi per questa post-season; abbiamo bisogno anche di loro.”

La partita avrà ingresso gratuito e, per chi non riuscisse ad essere presente al PalaGalvani, verrà trasmessa in live streaming sulla nostra pagina Facebook.

Christian Montella.

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro.

Aspettando i play-off, la Primelab Angri Pallacanestro batte il Nola Basket.

CAP Nola Basket-Primelab Angri Pallacanestro: 53-90(18-27; 9-28; 12-20; 14-15)

Torna a vincere la Primelab Angri Pallacanestro. Nella penultima giornata di regular season, i ragazzi di coach Costagliola hanno battuto, a domicilio, il CAP Nola Basket con il risultato di 53-90.  Al Palazzetto dello sport di Marigliano è andato in scena un match senza storia, con i condors che sono stati sempre in vantaggio ed hanno fatto valere un’evidente superiorità tecnica e tattica, sia in fase offensiva sia in quella difensiva. I doriani hanno agguantato una vittoria importante soprattutto per il morale, in vista sia dell’ultima partita della stagione regolare sia della post-season.

I quintetti:

CAP Nola Basket: De Sena; D’Angelo; Caporaso; Esposito; Confessore

Primelab Angri Pallacanestro: Cimminella; Chiavazzo; Hankerson; Forino; Zeneli.

La partita:

La Primelab Angri Pallacanestro è desiderosa di agguantare una vittoria importante, soprattutto per mettersi alle spalle la cocente delusione del match perso contro il New Basket Agropoli. Forinoe compagni entrano dunque determinati e concentrati e, nei primi 3’ di gioco, piazzano un break di 0-11 grazie ai canestri di Hankerson, Zeneli e Cimminella, abilmente assistiti da Forino e Chiavazzo. Nola è costretta a chiamare time-out e, al rientro dalle panchine, trova i primi punti della sua partita grazie alla tripla di Caporaso ed il lay-up di Confessore, segnando il 5-11. Angri però serra le fila difensive e fa entrare in ritmo anche Forino e Chiavazzo che, coi loro canestri e la loro esperienza, la portano al 9’ sull’11-27. Nell’ultimo minuto però i condors perdono la concentrazione e Nola ne approfitta, segnando un parziale di 7-0chiuso dal buzzer-beater di Ruotolo che, alla prima interruzione, vale il 18-27.

Coach Costagliola si fa sentire in panchina e la Primelab rientrain campo con la stessa concentrazione che ha caratterizzato quasi tutto il primo quarto. I viaggianti giocano una pallacanestro fluida ed equilibrata, chiudono le offensive dei padroni di casa (che segnano solo 9 punti durante il quarto) e trovano la via del canestro con continuità. Il secondo quarto si apre però con un’altra bomba di Ruotolo che porta i suoi sul 21-27. Costagliola fa entrare in campo Coppola che ripaga subito la scelta del coach; il giovane centro doriano segna infatti 5 punti in rapida successione e porta i suoi sul 23-32. Federici segna il 25-32, ma poi parte l’assolo grigio rosso: i condors mettono a referto un clamoroso break di 0-14, in cui vanno a segno anche D’Apice e Melillo oltre che ai soliti Chiavazzo, Zeneli ed Hankerson, che vale il +21 (25-46). Confessore prova a fermare l’emorragia, ma in chiusura di quarto il duo Hankerson-D’Apice segna un altro, pesantissimo parziale di 0-9 che fa chiudere il primo tempo con il risultato di 27-55.

Il terzo quarto si apre con il canestro di capitan Forino che vale il +30 (27-57). Angri si limita dunque a gestire l’ampio vantaggio conseguito fino a quel momento, mentre lo staff doriano fa ruotare tutti gli uomini a sua disposizione, praticando un’oculata gestione del roster anche e soprattutto in vista della post-season. Si sblocca Cucco e, al 30’, il risultato è di 39-75.

L’ultimo quarto ha poco da raccontare. Con la vittoria ed i due punti già in cassaforte, la Primelab amministra e non forza particolarmente. Costagliola continua a praticare un ampio turnover, senza però scalfire la qualità del gioco espresso che conferma i progressi che questo gruppo sta facendo in vista dei play-off.  La sirena certifica la vittoria della Primelab Angri Pallacanestro, col risultato di 53-90.

I tabellini

CAP Nola Basket: Ruotolo 14; Confessore 12; Riccio 10; Caporaso 8; Esposito 2; Federici 2; Napolitano 2; Volpicelli 2; Franzese 1; D’Angelo; De Sena; Genovese. Coach: Caporaso.

Primelab Angri Pallacanestro: Hankerson 20; Zeneli 16; Chiavazzo 13; Forino 13; Coppola 7; Melillo 6; D’Apice 5; Cucco 4; Cimminella 4; Tramonti 2; Attianese; DI Capua. Coach: Costagliola.

Christian Montella

Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro

L’Angri Pallacanestro ingaggia Francesco Chiavazzo.

Dopo la conferma di tutto lo staff tecnico, di Dimitriu, di Cimminella e l’arrivo del centro americano di passaporto britannico Kaj Sherman, l’Angri Pallacanestro piazza il secondo colpo di mercato per la stagione 2018/2019. Alla corte di coach Massimo Massaro arriva Francesco Chiavazzo, guardia di 190 cm proveniente dalla Pallacanestro San Michele Maddaloni.
Classe ‘87, l’esterno, che ricordiamo essere originario di Angri, è un atleta formidabile, capace di essere prezioso tanto in attacco quanto in difesa.
Dopo aver mosso i primi passi nel mondo della palla a spicchi nella sua Angri, si trasferisce nel club di Roseto degli Abruzzi con cui esordisce in massima serie. Nel 2007 ritorna in Campania per vestire prima la casacca del Marigliano e poi quella del Giugliano. Nel 2011 cede alla corte del San Michele. La storia d’amore tra Chiavazzo ed il club calatino è lunga ed intensa, con la guardia angrese che diventa un grande protagonista dei successi maddalonesi.
Dopo 5 stagioni passate a giocare con i biancoazzuri, Chiavazzo approda alla Nuova Pallacanestro Sarno che, quell’anno, ha sfiorato la promozione al campionato cadetto dopo una comunque soddisfacente fase interzona, mentre la scorsa stagione è tornato a vestire la casacca di Maddaloni, chiudendo la stagione come uno dei migliori uomini del roster di coach Parrillo: 404 i punti messi a referto in 31 gare giocate, con una media di 13 punti per partita ed un high score di 24 punti, realizzati nella prima uscita stagionale contro il Basket Mugnano.
Chiavazzo dunque è il secondo acquisto del mercato dell’Angri Pallacanestro ed è pronto a vestire la canotta della sua città, portando all’interno dello spogliatoio doriano tutte le ambizioni e tutta la carica che può portare difendere e lottare per questi colori.                   Insomma, l’ex Maddaloni rappresenta oro colato per coach Massaro che ora ha a disposizione una freccia in più per il suo arco.

 

 

di Christian Montella.

Ufficio stampa A.S.D. Angri Pallacanestro.

Talento e voglia: l’Angri Pallacanestro punta ancora su Luigi Cimminella.

Dopo la conferma di tutto lo staff tecnico, l’A.S.D. Angri Pallacanestro è già al lavoro per allestire il roster che dovrà affrontare il prossimo campionato di serie C gold. Il progetto doriano non poteva non partire dalla riconferma degli uomini che più hanno convinto lo scorso anno e che più hanno fatto emozionare il pubblico del Palagalvani. Ed è per questo che, anche per la stagione 18/19, Luigi Cimminella sarà ancora un cestista doriano. Il giovane play classe ‘99, arrivato lo scorso anno alla corte dei Doria, si è fin da subito dimostrato un fattore determinante per la stagione angrese. Nonostante la giovane età e la poca esperienza, Cimminella è immediatamente entrato a far parte a pieno regime del progetto Angri, grazie al suo talento, alla sua voglia, ai consigli di coach Massaro e di tutti gli uomini più esperti del roster doriano, che lo hanno accompagnato in questa sua prima esperienza tra le mura del Palagalvani.
Cimminella avrà dunque, ancora una volta, la canotta grigiorossa addosso, pronto a difenderla ancora ed a far impazzire il pubblico con le sue giocate.
Per lui 294 punti totali realizzati nel corso della scorsa stagione, in cui è risultato essere uno degli uomini più usati da coach Massaro; sono stati infatti ben 33 i match in cui il giovane play è sceso in campo.
Ecco le parole del numero 0 doriano:” Sono davvero molto entusiasta di giocare ad Angri anche per questa stagione. Fin da quando sono arrivato ho avuto attorno a me l’affetto dei tifosi e ciò è stato davvero importante. La scorsa stagione non è finita come speravamo ma, tirando le somme, posso dire che è stata un’annata importante sia dal punto di vista individuale che da quello di squadra. Abbiamo raggiunto traguardi importanti che hanno contribuito a rendere Angri una delle società più forti del panorama cestistico campano.
Perciò, da questa stagione, mi aspetto di migliorare il risultato della scorsa, per portare Angri ai livelli che merita. Inoltre voglio migliorare sempre di più dal punto di vista personale.
Sarà un piacere per me rimanere qui; quando si ha una società solida alle spalle, un gruppo di tifosi così caldo ed attaccato alla maglia ed un coach così forte, viene più semplice esprimersi al top. Qui ad Angri c’è tutto per fare bene. Ci vediamo presto.

Continuate a seguire il nostro sito ed i nostri social per non perdervi tutte le novità della prossima stagione.

 

Christian Montella.
Ufficio stampa Angri Pallacanestro.

L’Angri Pallacanestro riparte dalle certezze: confermato in panchina Massimo Massaro.

Massaro ed Angri Pallacanestro, avanti insieme. La nuova avventura in C gold della società doriana inizia da una certezza: sarà Massimo Massaro l’head coach della formazione grigiorossa per la prossima stagione. Un’annata tutta da vivere per la società del presidente Alfonso Campitiello, pronta a tuffarsi nelle emozioni di un campionato in cui la posta in palio è alta, grazie alla guida di uno dei tecnici più preparati e vincenti del panorama cestistico campano e che già da tempo ha sposato il progetto Angri. Arrivato alla corte dei Doria nella stagione 15/16, quella dell’esordio in C, coach Massaro si è subito integrato con l’ambiente grigiorosso, venendo immediatamente amato dalla calda tifoseria angrese.
Dopo il suo ritorno sulla panchina doriana lo scorso anno, il coach napoletano ha condotto i condors in una delle stagioni più entusiasmanti e importanti della loro storia; il secondo posto in coppa Campania e l’arrivo per il secondo anno consecutivo nella finale regionale playoff sono solo alcuni dei traguardi raggiunti dal roster doriano nel corso di questa stagione che ha fatto sì che la società doriana si affermasse ancor di più ai vertici del basket regionale.
Apprezzato dunque, da parte della società grigiorossa, l’importante lavoro sul campo in primo luogo, poi la capacità di gestione del gruppo, in quanto coach Massaro è stato abile nel far amalgamare un roster apparentemente variegato, rendendolo forte e coeso sia dentro che fuori dal parquet.
Assieme a coach Massaro è stato confermato tutto lo staff tecnico della scorsa stagione, a testimonianza del fatto che la società angrese vuole dare continuità ad un progetto che Massaro ed i suoi uomini stanno costruendo tra le mura del Palagalvani e che mira ad essere vincente.
Il tecnico, il suo staff e la società sono già a lavoro per progettare la prossima stagione ed il roster che accompagnerà coach Massaro per i prossimi mesi.

Ecco le dichiarazioni del coach doriano:”Sono felicissimo e motivatissimo per questa mia terza stagione ad Angri, la seconda consecutiva. Ci apprestiamo ad affrontare questa nuova C gold, un campionato che si presenta ai nastri di partenza non molto diverso rispetto a quello della scorsa stagione. Cambiano ovviamente gli avversari; oltre alle solite e già affermate Maddaloni, Cedri, Bellizzi e le due Sarno, troveremo una Partenope di prima fascia, oltre alle neopromosse che sicuramente vorranno ben figurare.
Noi però pensiamo a noi stessi. Di comune accordo con la società, con cui sono in totale sintonia, stiamo costruendo una squadra con un occhio ai giovani, per ringiovanire il roster, ma con la presenza dei giocatori angresi, che come sempre andranno a costituire lo zoccolo duro della squadra. Vogliamo puntare ovviamente a far divertire il pubblico. Siamo contenti dell’annata che è trascorsa; ovviamente siamo rammaricati per quel canestro in meno che non ci ha permesso di continuare a sognare la B. Ma non ci fasciamo la testa, perché siamo stati protagonisti di un campionato di alto livello e che vogliamo ripetere anche quest’anno. Quindi, uniti più che mai, tutti insieme, con giocatori motivati più che mai. Ringrazio tutti per avermi accolto ad Angri, per aver avuto belle parole per me e per aver sempre creduto in me. Non vedo l’ora di ricominciare. Forza Angri!

 

Christian Montella

Ufficio stampa A.S.D. Angri Pallacanestro.