L’Angri Pallacanestro ha il suo regista: ingaggiato il Playmaker Deon McDuffie

Sarà Deon McDuffie il nuovo playmaker chiamato a guidare in campo l’Angri Pallacanestro nella prossima stagione sportiva.
Deon, alto 181 cm per 73 kg, nasce ad Ausburg in Germania il 13/01/1993 da madre tedesca e padre americano. Inizia sin da bambino a giocare a basket e nel 2004 entra a far parte del programma giovanile del Brose Basket Bamberg. Nella stagione 2011/12 termina il suo percorso formativo e matura la prima esperienza seniores in ProB con il Ratiopharm Ulm. Nell’annata successiva abbraccia il progetto del Citybasket Recklinghausen in ProB dove in 21 minuti di media di gioco colleziona 11,9 punti, 2,6 rimbalzi, 3,8 assist e 2,4 palle recuperate a gara. Nella stagione 2013-14 a vent’anni arriva anche l’esordio anche in ProA la seconda lega tedesca con la maglia del BG Karlsruhe con cui, in 22 minuti di media gioco, colleziona 6,3 punti e 2,4 assist per gara.
E’ con la maglia però dell’altra squadra della città, i Karlsruhe Lions, che vive il suo periodo migliore vincendo due campionati di fila da capitano della squadra. Nella stagione 2016/17 è uno dei protagonisti assoluti della promozione in ProA, nella regular season in 20 minuti di media di gioco partendo dalla panchina sigla 9,3 punti , 2,8 rimbalzi , 2,6 assists e 2,8 palle recuperate mentre nei playoff dopo aver conquistato il quintetto il suo fatturato sale sino a 15,9 punti, 3,2 rimbalzi, 4,1 assist e 2 palle recuperate per allacciata di scarpa.
Nella scorsa stagione decide di accettare la proposta pluriennale del Conlog Basket Koblenz, società ai vertici della Regionalliga tedesca ed anche qui da capitano della squadra conduce i suoi ad un passo dalla promozione in ProB. I suoi numeri sono eccellenti: in 21 minuti di gioco produce 11,1 punti con il 63% da 2, il 39% da 3 ed il 79% ai tiri liberi a cui aggiunge 2.8 rimbalzi, 2.6 assist ed 1.9 palle recuperate.
Il forte desiderio di vivere un’esperienza all’estero e la chiamata della nostra società lo convincono a lasciare anticipatamente la franchigia tedesca.

“Da quando gioco a basket è sempre stato un sogno per me fare un esperienza fuori dalla Germania – dichiara l’atleta tedesco – Quando il mio agente mi ha parlato di questa possibilità immediatamente ho preso le maggiori informazioni possibili sul luogo, sul club e sullo staff. Sono rimasto positivamente colpito dall’organizzazione societaria e dopo aver avuto dei colloqui con il coach è stato facile per me decidere di accettare questa proposta. Il sistema di gioco ed il ruolo che il coach ha in mente per me all’interno di questo è ciò che cercavo per questa mia prima esperienza.
Spero ci divertiremo molto, di lavorare duramente ed ovviamente di avere una stagione vincente. Quando si lavora forte i risultati arrivano sempre.
Spero che i tifosi di Angri si divertiranno insieme a noi.
Ho intenzione di imparare anche un po’ della lingua italiana durante il corso della stagione e percio’ ho già iniziato a studiare un po’ da mia madre.
Attendo con ansia questa sfida.”

A descrivere le caratteristiche principali di Deon ci pensa coach Costagliola:

“Quando in fase di programmazione abbiamo impostato una squadra così giovane un punto fermo è stata la ricerca di un playmaker con la giusta esperienza e leadership, capace di diventare la nostra guida in campo sia in difesa che in attacco. Deon è un giocatore completo, con la potenzialità di incidere su entrambi i lati del campo. In difesa eccelle nell’1vs1 su palla, in attacco ha la capacità di creare vantaggio da 1vs1 o pick&roll sia per se stesso che per gli altri. È un combattente che ha dimostrato la qualità di elevare le sue prestazioni quando sale il livello di competizione.La sua forte determinazione nel condividere ed accettare la nostra sfida ci ha spinto a chiudere la trattativa in brevissimo tempo.”

Al riguardo la società Angri Pallacanestro ci tiene a ringraziare la Life Sports Agency di Carlo Mancini per la celere chiusura dell’operazione.ù

Christian Montella.

Ufficio stampa Angri Pallacanestro.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi