Nuovo acquisto per la Givova Ladies: arrivata Sofia Mazzullo.

Prosegue spedito il mercato della Givova Ladies. La Società, infatti, dopo aver fatto partire la preparazione in vista del prossimo Campionato di Serie B, è ancora a lavoro per garantire a coach Ottaviano un roster di assoluto livello e per permettere alle cestisti doriane di recitare un ruolo di protagonista nella prossima stagione.
Il nuovo innesto risponde al nome di Sofia Mazzullo. Ala-pivot, classe 2002, originaria di Taormina, Sofia torna a disposizione di coach Ottaviano dopo la parentesi scafatese durante la stagione 19/20 in cui, a causa di uno sfortunato infortunio, è stata costretta ai box per gran parte della stagione. Nonostante ciò però, la giovane cestista siciliana ha sempre saputo dimostrare le proprie qualità, affermandosi lo scorso anno con la maglia del Basket Potenza.
Adesso, Mazzullo è pronta e carica per difendere la maglia angrese così come traspare dalle sue prime dichiarazioni:

“È un onore per me poter vestire questa maglia e non vedo l’ora di iniziare. La mia ultima stagione in Campania è stata molto sfortunata a causa di quel brutto infortunio. Voglio riscattarmi, con impegno e dedizione, per poter aiutare la squadra a raggiungere tutti gli obiettivi che ci prefiggeremo. Siamo una squadra forte, giovane e coesa; sarà questa la base da cui partire. Forza Condors!”

Continua il mercato della Givova Ladies: firmata Gatti.

Ennesimo rinforzo per la Givova Ladies, con coach Nicola Ottaviano che a partire dalla prossima stagione potrà contare di nuovo sulle prestazioni di Martina Gatti.
Classe 2000, ala forte di 185 cm, Martina Gatti arriva a far parte della Givova Ladies dal Basket Taranto dove l’anno scorso ha disputato il Campionato di Serie B.

La sua carriera è cominciata nella società “di casa”, la Pallacanestro Interclub, con la quale è stata campionessa nazionale 3×3 nel Join The Game nel 2014 e ha vinto lo scudetto U15 nel 2015. Nella stagione successiva arriva all’EMT OMA Trieste, con cui affronta i campionati U18 e serie B veneta, prima del primo trasferimento fuori regione, a Viterbo, dove ha giocato nel Campionato di Serie B laziale.
L’anno dopo, nella stagione 18/19, arriva la chiamata dalla Free Basketball di coach Ottaviano che la porta nel roster nero-arancio per dare alla squadra solidità e centimetri.
Arriva poi il trasferimento alla Elite Basket Roma prima e all’Ad Maiora Taranto poi, dove Martina ha modo di accrescere il proprio bagaglio di esperienze cestistiche.
Torna a giocare con coach Nicola Ottaviano ed alcune vecchie amiche, sul parquet del PalaGalvani, per quello che è un nuovo progetto di cui lei sarà sicuramente una delle protagoniste.

Ecco le sue prime parole da cestista Givova:

“Sono entusiasta di poter giocare di nuovo con la maglia della Givova Ladies.
Sono carica e non vedo l’ora che inizi questa stagione per ritornare in campo assieme alle mie compagne, mettendocela tutta e cercando di raggiungere tutti gli obiettivi che ci porremo.
Personalmente darò il massimo e sosterrò le mie compagne sia in campo che fuori.
Ringrazio coach Ottaviano e la società per avermi dato questa grande opportunità!”

LIBERATO CHIRICO E L’ANGRI PALLACANESTRO ANCORA INSIEME.

Anche Liberato Chirico continuerà a far parte del roster doriano per la prossima stagione di Serie C Gold 21/22. Classe 2001 play di 185 cm ed 80 kg di Castellammare di Stabia, Liberato si è formato presso presso la società di origine della Nuova Polisportiva Stabia prima di esser reclutato dalla Scandone Avellino con cui ha disputato i campionati u15 ed u16 eccellenza. Nella stagione 2019/20 Il ritorno alla società di origine per maturare un importante esperienza nel campionato di serie D e diventare il leader di una squadra che stava viaggiando a gonfie vele verso la promozione prima del Covid stop.
E’ diventato un condor nel finale della scorsa stagione grazie ad un’intuizione del Ds Tony Benincasa e del coach Massimo Costagliola e si è rivelato decisivo sin dal primo match giocato contro Il Basket Lamezia grazie al layup della vittoria.
Liberato si è inserito perfettamente nei meccanismi della squadra dimostrando ottime capacità di palleggio e lettura tattica delle situazioni ed e’ risultato uno dei protagonisti della salvezza In CGold e della conquista del titolo regionale con il gruppo Under20.

Adesso per Liberato c’è la possibilità di dimostrare, fin dall’inizio della stagione, le sue qualità e rappresentare un valido elemento per il roster di coach Costagliola.

Queste le sue dichiarazioni:

“Sono molto contento della riconferma e della possibilità offertami quest anno, sono pronto a dare il massimo
e sono convinto della mia scelta perché nonostante le difficoltà dell’ultima stagione il coach e lo staff sono stati capaci di mantenere un progetto di allenamenti serio e costante risultato poi fattore decisivo nel raggiungere gli obiettivi preposti. Ho trovato ad Angri un ambiente bello e positivo dove poter giocare.“

La presentazione dell’atleta da parte di coach Costagliola:

“Nonostante il poco tempo a disposizione nel finale scorso di stagione Liberato si è inserito perfettamente nel nostro ambiente, ha convinto tutti delle sue qualità e si è guadagnato la fiducia di questa riconferma. Ha dimostrato di possedere qualità mentali e fisiche importanti per tenere il ruolo nella categoria ed ha manifestato la giusta motivazione, ambizione per migliorare sui suoi limiti e crescere ancora. “

ALTRO INNESTO NEL ROSTER DELLA GIVOVA LADIES: PER COACH OTTAVIANO C’E’ SAPIENZA.

La Givova Ladies targata Angri Pallacanestro è lieta di comunicare che Marilù Sapienza Salerno farà parte del roster che affronterà il prossimo Campionato di Serie B 21/22. Ala classe ’99, dotata di esplosività, forza fisica e conoscenza tattica importante, Marilù muove i primi passi cestistici nella sua Torre del Greco prima di passare, all’età di 12 anni,  alla Sorriso Azzurra Cercola con cui ha raggiunto per ben 4 volte le finali nazionali, avendo modo anche di guadagnarsi la convocazione ai raduni della nazionale italiana di categoria. Successivamente, nel 2016, arriva la chiamata della Polisportiva Battipagliese con cui, in una sola stagione, si è aggiudicata il titolo di Campione d’Italia Under 20 ed ha sfiorato il successo anche con nel Campionato Under 18. Per lei, nel corso della stessa stagione, anche un’esperienza con il Salerno Basket ’92, in A2.

Nell’estate del 2017 arriva la chiamata della Free Basketball, fortemente voluta da coach Ottaviano che ne fiuta le elevate qualità cestistiche e la rende un perno fondamentale del progetto cestistico nero – arancio; nelle 4 stagioni vissute con il roster scafatese, Sapienza ha avuto modo di accrescere enormemente il proprio bagaglio cestistico, diventando determinante tanto in fase offensiva quanto in fase difensiva, rendendosi un’assoluta protagonista dei tanti successi che le ragazze di coach Ottaviano hanno collezionato nel corso di questi ultimi anni.

Adesso, una nuova sfida attende Marilù che continuerà ad essere un perno fondamentale del nuovo progetto femminile che la società cara al Presidente Campitiello ha deciso di far partire quest’anno. Determinata e volenterosa di iniziare, ecco le sue prime parole da nuova cestista doriana:

“Ho avuto la possibilità negli scorsi mesi di conoscere dall’interno tutta la società e la struttura dell’Angri Pallacanestro che si è mostrata fin da subito professionale, calda e disponibile proprio come una vera e propria famiglia. Fin da subito mi sono trovata bene con tutti, apprezzando l’ambiente, le persone che ne fanno parte e soprattutto i metodi di lavoro quotidiano; è per questo sono felice di far parte di questa grande famiglia e dare il mio contributo alla squadra che si sta andando a costituire. Sarà una stagione lunga e difficile ma noi sapremo sicuramente farci trovare pronte ed onoreremo al massimo questa squadra, cercando di ripagare al massimo tutta la fiducia che ci è stata accordata fin qui. Non vedo l’ora di partire, forza Angri!”

ANNA STOYANOVA TORNA A FAR PARTE DEL ROSTER A DISPOSIZIONE DI NICOLA OTTAVIANO.

La Givova Ladies targata Angri Pallacanestro continua la sua marcia di avvicinamento al prossimo Campionato di Serie B 21/22 e, dopo l’annuncio di Francesca Tolardo e Giusy Sicignano, la neonata società femminile ha tesserato la giovane cestista bulgara Anna Stoyanova. 

Play/guardia di 170 cm, Anna nasce a Sliven il 21 ottobre del 2001 e inizia a giocare a basket all’età di 8 anni nella sua città natale per poi trasferirsi a Sofia, quattro anni dopo, tesserata per la società Basket Club Levski Sofia dove ha effettuato tutta la trafila delle giovanili arrivando anche a difendere i colori della propria nazionale agli europei di categoria (division B) disputati nell’estate del 2018 in Austria. Nella stagione 17/18 disputa 28,3 minuti di media nel massimo campionato bulgaro con il Levski Sofia segnando 9,4 punti di media catturando 2,8 rimbalzi e servendo 2,2 assist a gara. Nella stagione successiva, quella 18/19, Anna si trasferisce a Scafati, alla corte di coach Ottaviano e, vestendo i colori della Free Basketball per due stagioni consecutive, conferma di essere uno dei prospetti più interessanti di tutto il panorama cestistico femminile nazionale ed europeo; in una stagione e mezzo, con la stagione 19/20 che come sappiamo è stata sospesa a causa del COVID, la Stoyanova gioca con la maglia nero-arancio 31 partite, segna 175 punti in totale con un proprio high-score di 18 punti segnato, nella stagione 19/20, nella vittoria contro il Basket Salerno. Lo scorso anno la giovane cestista bulgara ha affrontato il Campionato di Serie B con la maglia della Basilia Potenza e, nonostante sia stato un Campionato difficile, la Stoyanova ha confermato il suo trend di crescita, riuscendo ad affermarsi su ottimi livelli per tutta la durata del Campionato così come dimostrano anche le sue statistiche stagionali: 144 punti messi a segno in 13 gare, con una media di 11 punti segnati a partita ed un high-score di 21 punti messo a referto contro la Nuova Matteotti Corato.

Ora, per la Stoyanova, c’è un gradito ritorno in Campania e soprattutto alla corte di coach Nicola Ottaviano il quale la conosce molto bene ed ha voluto fortemente ricongiungersi con lei.

Felice e pronta a vestire la maglia doriana, queste sono le sue prime dichiarazioni da nuova condors:

“Sono contenta di poter iniziare la nuova stagione con questa squadra e di far parte di questo nuovo ed entusiasmante progetto. Ho già giocato con coach Ottaviano e sono certa che possiamo fare, insieme, un buon campionato. Non sarà sicuramente facile, dovremo mettercela tutta ed arrivare pronte al massimo per affrontare ogni singola partita che ci attende; io, cercherò di dare il massimo ogni giorno e non vedo l’ora di iniziare.” 

GIUSY SICIGNANO E LE GIVOVA LADIES ANCORA INSIEME.

È Giusy Sicignano la prima conferma per le Givova Ladies che, nella prossima stagione saranno impegnate nel Campionato di Serie B.

Nata a Pompei, classe 1998, Giusy inizia la sua attività cestistica all’età di nove anni a Gragnano dove gioca per due stagioni. Playmaker di 1.56 cm, continua nel settore giovanile della Asd Stabia giocando per tre anni a Castellammare di Stabia. Il passaggio alla Free Basketball arriva nell’estate del 2014 e negli anni successivi cresce pian piano meritandosi il passaggio in prima squadra e facendo il suo esordio in serie B nella stagione 2014-2015. Cinque i campionati affrontati dall’atleta, difendendo i colori nero arancio.
Adesso una nuova sfida la attende, con le GIVOVA LADIES targate Angri, sempre in Serie B e con la responsabilità di rivestire i gradi di capitano, una sfida che Giusy sembra essere pronta ad affrontare con la sua proverbiale tenacia e voglia così come traspare anche dalle sue prime dichiarazioni da cestista grigio rossa:

“È un onore poter essere il capitano di questo gruppo di ragazze, sono pronta a sostenere la squadra dentro e fuori dal campo e soprattutto aiutare la società a raggiungere l’obiettivo prefissato che è quello di creare entusiasmo in una città ambiziosa come Angri. Voglio ringraziare Alfonso Campitiello e Maurizio Prete per la fiducia che mi è stata data. Non vedo l’ora di iniziare, forza Angri.”

CAPITAN CHIAVAZZO E L’ANGRI PALLACANESTRO ANCORA INSIEME.

Dopo la riconferma di coach Costagliola, e l’acquisto di Ljubisia Markovic l’Angri Pallacanestro è lieta è felice di annunciare la conferma, per la stagione 21/22, del capitano Francesco Chiavazzo.

Per la guardia-ala classe ’87 nativo di Angri il campionato 2021/22 rappresenterà la quarta stagione con la casacca doriana, segno chiaro e netto della continuità del progetto tecnico angrese di cui Chiavazzo è una colonna portante nonché uomo simbolo.

L’atleta non ha bisogno di presentazioni: cestista completo, capace di essere decisivo tanto in fase offensiva che in quella difensiva, prima di arrivare a vestire la maglia della sua città ha vantato esperienze nelle migliori piazze cestistiche d’Italia.

Quattro anni fa la chiamata dell’Angri Pallacanestro e l’investitura come capitano, con Francesco che ha fin da subito conquistato il pubblico sia per le sue sempre eccellenti prestazioni in campo. sia per le sue indubbie e forti qualità morali.

Il cestista angrese continuerà dunque a ricoprire il ruolo di direttore d’orchestra, in campo e fuori, rappresentando un punto fermo per il roster di coach Massimo Costagliola e per tutto il progetto tecnico doriano, continuando ad allenare alcuni gruppi under della società.

Non vede l’ora di iniziare questa nuova stagione in maglia doriana Francesco Chiavazzo, il quale ha dichiarato:

“Essere il Capitano e far parte ancora di questo progetto e di questa società ambiziosa è sempre e sarà un orgoglio e sono estremamente entusiasta di poter mettere a disposizione la mia persona e il mio gioco per la città in cui sono nato e vivo.Questo che verrà sarà un anno importante, perché segue una stagione che ci ha visti affrontare ostacoli più grandi di noi, ma con lo spirito e la forza che ci contraddistingue siamo riusciti a portare a casa il nostro obbiettivo con una squadra giovane, ma degli equilibri solidi.Mi auguro da Capitano di poter trasmettere a tutta la squadra la voglia e il sacrificio di lottare in ogni partita, così da poter dare soddisfazioni al nostro pubblico che purtroppo nell’anno passato non è potuto starci vicino e che mi auguro, invito e sono certo che lo avremo al nostro fianco per l’intera stagione.Buon Campionato a tutti e Forza Angri!

Felice, anche il Presidente Campitiello:

“Chiavazzo rappresenta la nostra bandiera, è il nostro capitano. La sua riconferma è quasi naturale ed è fondamentale per l’intero gruppo e per il nostro progetto.D’altronde Francesco si sta distinguendo anche nel ruolo di coach con alcune squadre giovanili con ottimi risultati, segno tangibile della sua cultura cestistica elevata che non vogliamo assolutamente farci mancare. Non vediamo l’ora di iniziare questo nuovo capitolo della nostra storia, insieme.”

PRIMO COLPO DI MERCATO PER L’ANGRI PALLACANESTRO: ARRIVATO MARKOVIC.

E’ Ljubisa “Ljubo” Markovic il primo volto nuovo dell’Angri Pallacanestro per la stagione 2021/22.
Con un blitz di mercato orchestrato dal direttore sportivo Tony Benincasa la società doriana è riuscita a superare una folta concorrenza e si è assicurata le prestazioni del centro serbo di passaporto sloveno, uscito vincitore con la canotta del Forio Basket dal recente campionato e riconosciuto indiscusso MVP della stagione da tutti gli addetti ai lavori.

Ala-Pivot di 212 cm, Ljubo è nato a Prokuplje in Serbia il 03.06.1991 dove ha maturato il suo percorso formativo giovanile prima di affrontare le prime esperienze seniores in seconda lega slovena al Nova Gorica ed affermarsi successivamente in Germania agli Aschersleben Tigers in Regionalliga.
Nella stagione 2017/18 l’approdo in Italia in Puglia al Sunshine Basket Vieste dove guida il team ad un campionato di rilievo con suoi 19,21 punti, 10,64 rimbalzi e 4.18 assist di media. Queste cifre gli valgono la riconferma in riva al Gargano anche per la successiva stagione 2018/19 chiusa a 14,67 punti. 9,06 rimbalzi e 3,27 assist di media.
Nella stagione 2019/20 arriva la firma per l’ambiziosa Monopoli, in terra politana diventa il leader di una formazione fortissima capace di primeggiare in classifica prima dello stop forzato a causa del Covid, in 20 gare Ljubo produce 12,4 punti e 9 rimbalzi nei 26 minuti di media giocati.
Nella stagione scorsa ad Agosto Ljubo firma per l’ambiziosa Air Termoli ma con la formazione molisana non toccherà mai il campo vista la rinuncia successiva sempre a causa del Covid, ne approfitta cosi con grande sagacia alla ripresa delle attività in Marzo il Forio Basket ed il “gigante buono” ricambia la fiducia trascinando gli isolani ad una storica promozione a suon di punti, rimbalzi, assist ed una presenza carismatica dentro e fuori il rettangolo di gioco assolutamente non misurabile.

Un acquisto di assoluto rilievo, un tassello importante utile a testimoniare le rinnovate ambizioni e velleità della società grigiorossa per la prossima stagione.

Queste le prime parole da Condors di Ljubisa:

“Prima di tutto mi preme ringraziare il Forio Basket per la bella opportunità offertami lo scorso anno, dopo una stagione vincente a livello squadra e buona a livello individuale si sono aperte molte possibilità per me.
Ho scelto Angri per la serietà che la società mi ha subito dimostrato, il coach e’ stato molto chiaro nel definirmi l’organizzazione del lavoro, l’idea di squadra, gli obiettivi per la prossima stagione e mi ha trasmesso grande motivazione ed energia. Mi ha fatto piacere che la valutazione su di me si sia basata prima di tutto sul mio carattere, per il mio valore di uomo poi sulle mie capacità da giocatore. Pur essendo, oramai, un giocatore con un pò esperienza sono uno che ha grande voglia di imparare sempre, conoscere nuove cose dentro e fuori dal campo. Darò il massimo per aiutare la squadra, ai tifosi prometto impegno in allenamento e partita al 200%. La speranza che i risultati possano vedersi alla fine.”

La presentazione tecnica dell’atleta dalle parole del confermato coach Massimo Costagliola:

“Ljubo è un giocatore che non ha bisogno di grandi presentazioni, ha dimostrato in quattro stagioni in Italia tutto il suo valore e soprattutto nell’ultima trascorsa è risultato determinante nella vittoria del campionato per Forio. Di lui abbiamo apprezzato, però, prima di tutto il profilo umano, ha le caratteristiche del vero leader e siamo sicuri che potrà rappresentare un grande punto di riferimento in campo e fuori per tutti i suoi compagni”

Si ringrazia Mauro Lot e la sua agenzia per la celere e positiva chiusura dell’operazione.

L’ANGRI PALLACANESTRO E COACH COSTAGLIOLA INSIEME PER Il TERZO ANNO CONSECUTIVO.

Riparte dalle certezze l’Angri Pallacanestro e lo fa confermando coach Massimo Costagliola quale guida tecnica per la terza stagione consecutiva.

Una conferma mai in discussione, fortemente voluta dalla società guidata dal Presidente Campitiello ed ufficializzata adesso, al termine di una stagione che seppure segnata dal Covid è stata positiva, culminata con il raggiungimento della permanenza in Serie C Gold con la squadra dall’età media più bassa del torneo e con la conquista del primo titolo giovanile dalla società angrese con l’affermazione nel torneo regionale di categoria Under 20.

Un sodalizio, quello tra i condors e coach Costagliola, iniziato nel Marzo del 2019 quando il tecnico venne chiamato a stagione in corso per risollevare un ambiente depresso e per gettare le basi di un profondo rinnovamento all’interno della guida tecnica doriana.
Sono seguite le due stagioni sportive segnate dalla pandemia con la prima in particolare caratterizzata dallo stop forzato a Marzo del 2020 che ha interrotto sul più bello i sogni di gloria di una prima squadra in quel momento al secondo posto in classifica e delle giovanili Under 20 ed Under 18 ai vertici nelle rispettive categorie. 

Due anni che hanno visto rallentare bruscamente ma non fermare del tutto il progetto; è per questo che le parti hanno deciso di continuare con convinzione sulla strada percorsa e dare nuova linfa ad un modello che sta portando risultati e soddisfazioni. Un binomio, dunque, che è diventato un rapporto speciale ed ha come unico comune denominatore la crescita costante, continua dell’Angri Pallacanestro e l’obiettivo di continuare a far sognare la piazza doriana.

Ecco le parole di coach Costagliola alla vigilia del suo terzo anno sulla panchina grigiorossa:

“Sono gratificato per questa rinnovata fiducia ed estremamente motivato nel fare bene. Ci lasciamo alle spalle due stagioni che seppure “monche” per noi sono state comunque positive e foriere di grandi soddisfazioni. Ripartiamo dalle esperienze maturate e seguiremo lo stesso modello virtuoso. Struttureremo un Angri 3.0 basato su ragazzi estremamente motivati, desiderosi di trovare un ambiente positivo ad alimentare i loro sogni di professionismo ed affiancheremo loro atleti di indubbio valore, capaci di garantire esperienza , qualità e leadership in campo e nello spogliatoio. Saremo multi etnici e guarderemo a questa condizione come ad una ricchezza più che una difficoltà, ben consapevoli che come per ogni altra squadra il segreto del successo sarà nel lavoro, nella voglia di mettere l’obiettivo comune davanti a tutto, nella capacità di integrarsi valorizzando i differenti pregi e tollerando i limiti reciproci da parte delle singole individualità. Vogliamo regalare ai tifosi il piacere di tornare al palazzetto e vivere momenti emozionanti assieme a noi. “

Soddisfatto anche il Presidente Campitiello il quale ha dichiarato:

“È un piacere annunciare la riconferma di coach Costagliola sottolineando che si tratta di un rinnovo del contratto per altri 2 anni con opzione per il terzo. Ci sembrava d’obbligo proporre un rinnovo, anche perché analizzando questi ultimi 2 anni molto particolari crediamo che il vero potenziale del coach sia ancora tutto da esprimere. Eppure, la prima stagione si era interrotta mentre lottavamo lì ai piani alti della classifica dopo aver rifilato 30 punti in casa a Forio oggi promossa con merito in Serie B e dominando contestualmente le giovanili U18 e U20.
L’anno scorso, in una stagione anomala, abbiamo con la prima squadra raggiunto l’obiettivo stagionale, la permanenza in C Gold mentre con la giovanile abbiamo vinto il campionato U20, regalandoci il primo successo a livello “under” della nostra giovane storia societaria.
Tra noi e coach Costagliola è un matrimonio basato sulla progettualità e volto a far diventare Angri una delle migliori piazze dove far crescere i talenti più importanti d’Italia.
Già oggi siamo guardati con occhio positivo dalle migliori società e e dai migliori procuratori sia nazionali che internazionali.
Tutto ciò è merito di coach Costagliola che, in collaborazione con il nostro Ds e socio Tony Benincasa,  sta facendo un lavoro di scouting eccezionale. Insieme, puntiamo a far diventare Angri un esempio virtuoso in futuro, una fucina di giovani talenti pronti ad esplodere in ogni categoria. Ci apprestiamo ad incamminarci, ancora insieme e magari arrivando alle vette sognate. Forza Angri!”

L’Angri Pallacanestro cede il passo alla Pallacanestro Salerno.

Pallacanestro Salerno – Angri Pallacanestro: 70-58 (23-19; 19-18; 19-11; 9-14)

Si ferma a quattro la striscia di vittorie consecutive dell’Angri Pallacanestro. Al PalaSilvestri di Salerno, infatti, i ragazzi di coach Costagliola incappano nella terza sconfitta stagionale contro la Pallacanestro Salerno, capace di imporsi con il risultato di 70-58. Mai in vantaggio, se non durante i primi secondi della contesa, i doriani, ancora privi di due uomini chiave come Sprude e capitan Chiavazzo, non sono riusciti a trovare la soluzioni giuste dal punto di vista offensivo, tirando con basse percentuali (38% da 2; 10% da 3; 30% dal campo) e venendo più volte imbrigliati dal sistema difensivo locale. Nonostante le defezioni, i condors hanno provato fino all’ultimo istante a rimettere in piedi la partita, dimostrando ancora una volta spirito di squadra ed abnegazioni. Non c’è tempo per leccarsi le ferite; Domenica il calendario offre un’importante occasione di riscatto: al PalaGalvani, infatti, arriva Isernia ed i condors sicuramente vorranno ripartire e, per farlo, avranno bisogno anche del popolo grigio rosso.

La partita:

Dopo il doveroso tributo alla memoria di Kobe Bryant, il match viene battezzato dal canestro di Lo Piccolo, a cui risponde subito Salvatore. Il play salernitano mette a segno 7 punti consecutivi e porta i locali avanti 7-4. Seskus e Anaekwe riportano i doriani sul -1 (7-6) ma la tripla di Dell’Aira ricarica i padroni di casa che grazie ai canestri dall’arco di De Martino ed alla fisicità sotto le plance di Sammartino e Kochev scavano un solco importante tra loro e gli ospiti. Melillo e Lo Piccolo provano a mantenere i doriani in partita, anche grazie all’apporto del nuovo arrivato Markus ma l’ennesima tripla di serata  messa a segno da De Martino chiude il primo quarto con il punteggio di 23-15.

È ancora una tripla di De Martino ad aprire il secondo quarto, a cui seguono la tripla di Filippi ed il canestro di Sammartino, con Salerno che piazza un importante break di 8-0 che vale il 31-15. Anaekwe, Seskus e Mwana Nzita si caricano la squadra e, con gioco e pazienza, riportano i condors sotto la doppia cifra di svantaggio (36-27).  Salerno però incassa ma non si disunisce e, nonostante la carica dei numerosi tifosi ospiti giunti al PalaSilvestri e la voglia di rivalsa dei doriani, chiude in vantaggio il primo tempo con il risultato di  42-33.

In avvio di secondo tempo, l’Angri si avvicina pericolosamente ai locali e grazie ai canestri di Anaekwe e Melillo arriva sul 42-37. Così come accaduto nel secondo quarto però Salerno dimostra di essere abile a reagire agli attacchi avversari; coach Menduto riorganizza la difesa dei propri ragazzi che, al contempo, ritrovano smalto e lucidità in attacco e piazzano un contro-break di 7-0 che vale il +12 (49-37), grazie soprattutto ad un Salvatore in serata di grazia. A questo punto i locali non si fermano ma alzano il ritmo della contesa e con prepotenza si impongono sugli ospiti. Il parziale di 19-11 messo a segno da Sammartino e soci suona come una sentenza per la truppa grigio rossa che, al suono della terza sirena, si trova in svantaggio per 61-44.

Ci prova l’Angri ad assottigliare lo svantaggio (61-50 al 35’) ma oramai è troppo tardi, con Salerno che si limita a gestire le offensive doriane ed a lasciar scorrere il cronometro. I ragazzi di coach Costagliola provano fino all’ultimo istante a tornare in partita, ma non c’è  nulla da fare. Alla sirena finale è la Pallacanestro Salerno a trionfare con il risultato di 70-58.

Le dichiarazioni:

Intervistato, al termine del match coach Costagliola ha dichiarato:

“Complimenti agli avversari per la vittoria frutto di una prestazione solida sotto tutti i punti di vista. Sono una squadra in crescita, esperta che sara’ sicura protagonista in questa seconda fase di stagione. Noi abbiamo pagato oltremodo le assenze dei nostri due veterani Chiavazzo e Sprude ricercando durante la gara degli equilibri difensivi ed offensivi chiaramente diversi rispetto ai nostri abituali. Oggi abbiamo ruotato in 8 con un’età media di 20,8 anni ed il gap in termini di esperienza e personalità con gli avversari è stato enorme da colmare. Nella difficoltà abbiamo anche resistito e reagito, ci sono stati due momenti ad inizio terzo quarto ed ultimo parziale che sembrava potessimo girare inerzia dalla nostra parte ma in quei frangenti o abbiamo commesso gravi ingenuità in difesa oppure siamo stati poco precisi in attacco. E’ una sconfitta che ci farà crescere e verrà utile per il futuro, a partire dalla prossima difficile gara contro Isernia.“

I tabellini:

Pallacanestro Salerno: De Martino 16; Salvatore 16; Sammartino 12; Filippi 10; Kochev 6; De Martino 5; Malpede 3; DellAira 2. Coach: Menduto.

Angri Pallacanestro: Anaekwe 16; Melillo 15; Seskus 11; Lo Piccolo 8; Mwana Nzita 6; Markus 2. Coach: Costagliola

Ufficio stampa Angri Pallacanestro.