Angri Pallacanestro, si punta sui giovani.

Luigi Cimminella è il primo innesto nel roster doriano

In attesa delle riconferme del roster che ha ben figurato lo scorso anno, il primo innesto per la stagione 17/18 è un giovanissimo play, proveniente da Pallacanestro Casalnuovo di Antonio Caliendo.

Luigi Cimminella, classe ’99 nato a pomigliano d’arco, vestirà i colori dell’Angri Pallacanestro per il prossimo campionato di C Silver 17/18. Raggiunto telefonicamente, Luigi si presenta: “Ho inziato a giocare a 6 anni nella società del mio paese, ovvero la pallacanestro Casalnuovo dove ho giocato fino all’U14 raggiungendo sempre le final fuor del massimo campionato regionale. Ho disputato il campionato U15 sotto la guida di coach Petillo, alla Kouros Napoli, dove per poco abbiamo sfiorato le finali nazionali. Poi sono approdato alla ViviBasket dove ho trascorso tre anni molto intesi fino a disputare il mio primo campionato senior, cioè la C Silver.”

Luigi è reduce dalle finali nazionali U18 svoltesi ad Udine – “Penso che le finali nazionali siano l’esperienza più bella che un atleta a livello giovanile possa provare. Tutte le emozioni, paure e difficoltà che si affrontano aiutano certamente a crescere”

Al ritorno delle finali nazionali, Luigi ha ricevuto diverse proposte. Ha partecipato alla sessione di allenamento open destinato agli U20, che l’Angri Pallacanestro ha organizzato lo scorso 22 giugno.

“Finito quest’anno mi sono arrivate alcune proposte tra cui una da parte dell’Angri Pallacanestro che mi ha convinto di accettare questa proposta inserendomi in una squadra senior anche avendo altri 2 anni di giovanili davanti. Sono un ragazzo molto ambizioso, e sono stato molto felice della proposta. Non vedo l’ora di immergermi in questa nuova avventura e cercare di dare il meglio di me. So che ci saranno molte difficoltà lungo il cammino, ma sono certo di poterle superare perché sono affascinato ed entusiasta di affrontare questa nuova esperienza, per me la prima.”

Dalle parole di Luigi traspare grinta, determinazione ed entusiasmo, doti non comuni per un ragazzo di soli 18 anni. Chi ha seguito Cimminella durante questo anno e lo ha osservato attentamente è il Ds della squadra doriana, Tony Benincasa: “Comincia l’avventura di una società giovane con un presidente giovane e con coach Massaro, che darà grande spazio ai giovani di talento che sposeranno il progetto Angri Pallacanestro. Siamo certi che Luigi si troverà bene, Angri è un ottimo ambiente per il basket e la vita extra cestitstica.  Spero che il suo arrivo possa essere da volano per altri giovani che vorranno vivere il basket con noi e il nostro splendido movimento. Infine voglio ringraziare personalmente e a nome della società, l’amico Antonio Caliendo per aver creduto in noi e nel nostro progetto augurandoci di poter collaborare sempre di più in futuro.”

Presto altri annunci in casa Angri Pallacanestro.

stay tuned

ufficio stampa

Montoro Angri Pallacanestro settore giovanile: Sergio Mazza head coach

Altra Pedina fondamentale nello scacchiere della Montoro Angri Pallacanestro. Sergio Mazza sarà l’head coach del settore giovanile.  Il settore giovanile della Montoro Angri Pallacanestro, ovvero gli AP Junior, quest’anno sarà composto da due gruppi: Under 13 ed Under 14.

La società ha deciso di puntare su un allenatore e formatore, di indiscussa esperienza in ambito campano e non solo, soprattutto nel settore giovanile e minibasket, per dare slancio alle attività di formazione delle giovani leve. 

“Crediamo che il nostro futuro dipenda solo ed esclusivamente da quanto di buono riusciremo a fare nel settore giovanile con i nostri ragazzi e bambini che si avvicinano al meraviglioso mondo del basket” -sottolinea Alfonso Campitiello, presidente della Montoro Angri Pallacanestro.- “In società crediamo che Sergio possa aiutarci in quello che è il nostro progetto. Quest’anno abbiamo deciso di puntare molto su nomi importanti in Campania e non solo, per elevare il parco allenatori. Sono convinto del fatto che solo migliorando l’offerta formativa possiamo crescere in modo corretto e solido. Massaro e Mazza aiuteranno i nostri allenatori, peraltro bravi, a crescere ulteriormente. I ragazzi che faranno basket con noi potranno contare su un ottimo livello di formazione” 

Coach Mazza sarà coadiuvato dall’angrese Peppe Tortora già da anni con la società e che ben conosce l’ambiente.

Appuntamento quindi a lunedì 4 settembre per la ripresa delle attività.

Stay tuned

Ufficio Stampa Angri Pallacanestro

Angri Pallacanestro presenta il suo “nuovo” coach: Massimo Massaro

Massimo Massaro nuovo coach della Montoro Angri Pallacanestro

massaroSi sa, si torna sempre dove si è stati bene. La prima mossa della società di patron Campitiello è di quelle ad effetto: il ritorno in terra doriana di coach Massimo Massaro. Ricordiamo infatti che il coach aveva guidato i condors all’esordio in serie C nel campionato 2015/16 ottenendo un buon 5 posto. Il rapporto ebbe fine consesualmente. Fu solo un arrivederci, tant’è che oggi la società annuncia ufficialmente l’ingaggio di Massaro. Dopo la parentesi di A2 femminile a Castellammare di Stabia il ritorno alla guida del roster angrese rappresenta, per l’Angri Pallacanestro, il consolidamento di un progetto che prende sempre più forma. A Massaro seguiranno infatti altri inserimenti nell’organigramma tecnico finalizzati al potenziamento del settore giovanile.

Lo scorso anno Angri e Massaro si sono lasciati con arrivederci e così è stato. Rieccoci qua, pronti a iniziare un nuovo percorso. Quali motivazioni ti hanno spinto a ritornare ad Angri ?

“Vero. Lo scorso anno con Angri ci siamo salutati con un arrivederci e così è stato. Con Alfonso (presidente, ndr) e gli altri soci ci siamo tenuti sempre in contatto e abbiamo fatto il tifo reciprocamente. Angri ha un ottimo progetto futuro, spero di contribuire al suo avanzamento. Rispetto alla passata esperienza ho trovato delle novità, tutte positive. Soprattutto la struttura è stata modificata e adattata agli standard che il basket di un certo livello richiede, in modo da potersi allenare al meglio.”

Il pubblico di Angri ti ha sempre considerato parte della città. Obiettivi e speranze per i tifosi che sempre più numerosi seguono i condors?

“L’anno scorso Angri, con Luigi (Iovino, ndr), ha fatto un ottimo campionato. Anche noi l’anno prima avevamo ben figurato perdendo comunque poco e chiudendo con un ottimo piazzamento. I tifosi sono davvero strepitosi e personalmente ho sempre sentito il loro affetto, ragion per cui non vedo l’ora di rivederli. Sono certo che con il loro incessante supporto, faremo bene”

serie C silver 2017/18: new entry, conferme, deluse…come vedi il prossimo campionato ?

“Duro! Il prossimo campionato sarà, secondo me, di livello molto alto. Affronteremo squadre blasonate ed attrezzate quali ad esempio Maddaloni, appena retrocessa dalla serie B, del mio amico fraterno Pasquale de Filippo, al quale sono molto legato, nonché riconoscente. Anche la nuova franchigia Cercola sarà temibile, così come Pozzuoli e Sarno Galletto. Credo che non incontreremo l’altra compagine sarnese del presidente Renzullo, in procinto di giocare in B e Battipaglia, alla quale faccio un grosso in bocca al lupo per gli spareggi promozione. Non mancheranno outsider come Nola e Casavatore o altre che potranno nel frattempo farsi largo nel mercato. Il campionato inizierà con la grossa incognita extracomunitari. Sappiamo tutti cosa è accaduto lo scorso anno e siamo in attesa delle disposizioni Fip in merito. La differenza la faranno, certamente , anche i giocatori stranieri che le squadre potranno schierare.”

Il presidente Alfonso Campitiello ha cosi commentato il ritorno di Massaro.

” Il ritorno di Massaro per noi tutti non rappresenta solo la garanzia per poter disputare campionato di vertice. Per noi è molto di più. E’ la consapevolezza che il nostro progetto possa attuarsi e concretizzarsi nel più breve tempo possibile. La scelta di Massaro conferma le intenzioni della società che presiedo, ovvero dare notevole impulso al settore giovanile, vero motore per il futuro senza il quale nulla ha senso. Non avrebbe senso infatti pensare solo ed esclusivamente alla prima squadra trascurando i bambini e ragazzi che rappresentano il volano per una crescita sempre più forte. Per questo abbiamo scelto Massaro, che rivestirà il ruolo di head coach della prima squadra e supervisore del settore giovanile a partire dal costituendo gruppo U20. Massimo è sinonimo di garanzia per un progetto che punta soprattutto a consolidarsi nel tempo, in futuro molto prossimo e non ad essere fossilizzarsi solo ed esclusivamente sulla singola stagione sportiva. Coach Massaro è il primo importante tassello per la costruzione di uno staff tecnico di spessore, che a partire dal minibasket passando per il settore giovanile e finendo alla prima squadra, possa portare l’Angri Pallacanestro a diventare punto di riferimento per il territorio “

Non resta quindi che attendere la ripresa delle attività, prevista per fine agosto, quando si partirà con la preparazione del nuovo anno cestistico. Intanto la società e il suo nuovo coach sono già alacremente al lavoro per allestire un roster di livello.

stay tuned!

 

 

Coach Iovino e Montoro Angri Pallacanestro si separano consensualmente

Termina consensualmente il rapporto di collaborazione tra la Montoro Angri Pallacanestro e coach Iovino.

Al termine di una esaltante stagione, terminata con la conquista della finale playoff, la società ASD Angri Pallacanestro, nella persona del presidente e dello staff dirigenziale, ringrazia coach Iovino per l’eccellente lavoro svolto e l’impegno profuso. 

In bocca al lupo per il futuro coach!

 

Die hard: tanto cuore e tanta passione!

Foto di: Sergio Mazza

Foto di: Sergio Mazza

I grigiorossi in gara 2 hanno dimostrato di avere tanto cuore ma soprattuto di essere un gruppo molto unito; nonostante i due importanti infortuni, quello di Vincenzo Di Capua e Fabio Di Napoli, sono riusciti a battere Battipaglia in overtime. 

Oggi con noi c’è coach Iovino, che ha reso orgogliosa la città di Angri di avere una squadra così unita ma soprattutto con un cuore così grande: “mi sembra giusto e doveroso fare i complimenti alla squadra, siamo tutti orgogliosi di questo gruppo, purtroppo, privo degli americani ma soprattutto di Vincenzo Di Capua Fabio Di Napoli, che sono stati per tutto l’arco del campionato i nostri migliori realizzatori, la squadra ha buttato il cuore oltre l’ostacolo e nonostante le difficoltà ha fatto sua una partita difficile. Eravamo ridotti all’osso, con situazioni sicuramente non facili, però questo mi inorgoglisce ed è un motivo di grande ringraziamento alla squadra che non si è disunita, anzi hanno iniziato a lottare più che mai, ha iniziato ad essere cattiva in difesa ma soprattutto eseguire in attacco, sono contento perché la squadra ha risposto presente e tutti quelli che c’erano hanno fatto qualcosa in più di quello fatto in passato. Sono contento ma allo stesso tempo determinato perché la partita in casa con Battipaglia deve farci prendere consapevolezza che domenica, anche se siamo allo stesso modo in difficoltà, abbiamo le carte in regola per vincere la gara, certo non sarà facile ma è una partita di gara 3, una finale, abbiamo entrambi le stesse percentuali di vincere la gara, loro avranno la pressione di giocare in casa e quindi di essere almeno sulla carta favoriti per la vittoria, noi con la mente sgombra ma con il cuore che ci ha contraddistinto in gara 2 proveremo a strappare la vittoria. Sarebbe una grande soddisfazione, significherebbe dimostrare che oltre le difficoltà c’è una squadra che va al di là di tutto, c’è un gruppo di persone che lotta e anche nelle difficoltà riesce a fare meglio. Io penso e spero con tutto il cuore di riuscire a regalare questo sogno ad Angri perché lo merita, perché il pubblico è spettacolare, da inizio anno ci ha dato fin troppo, quindi ora tocca a noi ricompensarli, andremo a Battipaglia con la convinzione di poter prendere questa partita e soprattutto di lottare fino all’ultimo secondo, fino all’ultima goccia di sudore, all’interno di quella partita ci sarà l’intero anno sportivo, un anno lungo, dove sono successe tantissime vicissitudini, abbiamo cambiato tante volte la squadra, che è completamente diversa da inizio anno; tutti noi siamo accomunati dal far parte di questa famiglia che si chiama Angri, forse prima della contesa chiederò ai ragazzi di ricordare tutti i sacrifici che hanno fatto durante l’anno, spero che questo sia da spunto e da monito per disputare una grande partita. Inoltre spero che domani sia una festa dello sport, spero che Battipaglia capisca che parliamo di una finale di serie C e quindi metta i giusti prezzi. Quelli applicati in gara 1 mi sono sembrati altamente fuori luogo, si parlava di 20 euro per assistere ad una partita di serie C, questi prezzi non si pagano nemmeno in serie A, quindi spero che si ritorni alla normalità e si metta un prezzo che dia a tutti la possibilità di assistere a questo match, questo è il mio augurio, spero fortemente che al di là di tutto vinca il buon senso e l’amore per questo sport!”

Biagio Casaburi

FINALE PLAYOFF: ANGRI SCACCIA VIA BATTIPAGLIA DOPO UN OVERTIME, SI VA A GARA 3

Montoro Angri Pallacanestro – Treofan Battipaglia  97 – 88  d.t.s. (24-22, 25-25, 17-15, 17-21, 14-5)

Cuore, grinta e tanta, tantissima passione per il gioco: tre semplici cose che hanno caratterizzato i cestisti della Montoro Angri Pallacanestro nella vittoria in gara 2 contro la Treofan Battipaglia. 
Nonostante le pesanti assenze per infortunio dei migliori realizzatori della squadra, Vincenzo Di Capua e Fabio Di Napoli, la Montoro è riuscita a pareggiare la serie dopo un overtime e a rimandare tutto a gara 3 in programma Domenica 23 Aprile alle ore 19.00 al Pala Zauli di Battipaglia. 

Quintetti

Montoro Angri Pallacanestro: Besedić, Di Lauro, Forino, Scalera, Somma.
Treofan Battipaglia: Ambrosano, Ausiello, De Martino, Esposito, Trapani.

La partita
“Sono ottimista perché ho piena fiducia nella mia squadra, perché c’è voglia e grande determinazione da parte di tutti, sappiamo che dobbiamo obbligatoriamente vincere Giovedì.” (Coach Luigi Iovino)
E la vittoria alla fine è arrivata. Nonostante le assenze, nonostante gli infortuni e i numerosi ostacoli trovati ma poi superati nel corso della stagione, la Montoro Angri Pallacanestro ha dimostrato, davanti al caloroso ed invidiabile pubblico del Palagalvani, di essere una vera squadra riuscendo a portare la serie in parità. 
Partita di totale equilibrio tra le due squadre con botta e risposta per più di 40 minuti, in cui Angri lotta sin da subito su ogni palla, gestisce in modo impeccabile l’attacco e recupera bene in difesa.
 Ad aprire le danze è la squadra ospite che trova il vantaggio grazie ad un canestro dai tre punti di Pasquale De Martino; la Montoro non vuole assolutamente ripetere gli errori di gara 1 e risponde con i primi due punti di Gigi Di Lauro, al referto si aggiungeranno anche Andrea Somma, i 4 dei 6 punti totali di Daniele Scalera, la prima tripla di Jure Besedić, i canestri decisivi di Capitan Forino, che chiuderà il match con 20 punti e gli unici tre punti segnati da Amedeo De Martino.
Dall’altra parte, Ausiello comanda i suoi con 9 punti segnati nel solo primo quarto, seguito da Esposito che, con 15 punti totali, riuscirà a sbloccarsi solo nel secondo periodo.
Punteggio congelato sul 24-22 per i padroni di casa.
All’inizio del secondo quarto i condor sganciano una bomba dietro l’altra e ad iniziare è Nikolaos Dimitriu che realizza la sua prima tripla del match, a seguirlo ci pensano Besedić e Francesco Annunziata, quest’ultimo prontissimo soprattuto a rimbalzo sia difensivo che offensivo, chiuderà con 10 punti totali; la Treofan risponde ancora con Ausiello e al referto si aggiungeranno anche Fabrizio Trapani e Confessore ma Angri vuole assolutamente prendere il largo e grazie ai canestri decisivi di Andrea Somma e all’ennesimo canestro dall’arco dello sloveno Besedić, la Montoro chiude il secondo periodo ancora in vantaggio di due punti: 49-47.

img_2015
Tra i cori degli All In Boys e il fantastico tifo dei cittadini angresi, le squadre sono pronte a rientrare in campo per il terzo periodo. Per la Treofan è ora di reagire e ci prova con Esposito, il quale trova due triple consecutive che riportano brevemente i suoi in vantaggio; ai canestri di Esposito rispondono alla grande Gigi Di Lauro e Francesco Forino, che realizza il suo primo tiro dai tre punti.
Entrambe le squadre iniziano a sentire la stanchezza accumulata nei primi due quarti, Angri segna 17 punti contro i 15 di Battipaglia, la quale a pochi secondi dallo scadere del periodo manca il bersaglio per il -1 dopo aver ottenuto una rimessa laterale a favore. Punteggio sul 66-62 per i grigiorossi. 
Ultimo quarto da cardiopalmo: la Treofan ritrova nuovamente il vantaggio per quasi tutta la durata del periodo grazie ai canestri dai tre punti di Trapani, Esposito ed Ausiello; la Montoro reagisce con i canestri di Gigi Di Lauro e i decisivi liberi di Andrea Somma e capitan Forino.
Dopo l’ennesima tripla di Ausiello e i tiri liberi di De Martino, la Treofan sembra avere la vittoria in tasca ma quasi allo scadere del quarto Besedić ha la palla del pari 83, che con precisione e sangue freddo insacca e manda tutti all’overtime.
A senso unico gli ultimi cinque minuti di gioco: Battipaglia è costretta a rinunciare a De Martino ed Esposito, espulsi per 5 falli, e a congelare il gioco mandando i condor più volte in lunetta. Nel finale, dopo un tiro mancato a bersaglio dagli avversari, Besedić conquista il rimbalzo, lancia in contropiede capitan Forino, che inchioda una stupenda schiacciata che sancisce la vittoria della Montoro, rovina la festa alla Treofan e manda tutti definitivamente a gara 3.

I tabellini
Monitoro Angri Pallacanestro : Besedić 25, Forino 20, Somma 15, Di Lauro 13, Annunziata 10, Scalera 6, Dimitriu 5, De Martino 3, Russo, D’Apice, Ventura n.e. Coach: Giuseppe Tortora.

Treofan Battipaglia: Ausiello 27, Esposito 15, De Martino 14, Confessore 11, Ambrosano 10, Trapani 9, Pagano 2, Fabiano, Cucco, Giorgi n.e. Coach: Menduto

di Francesco Postiglione

Massima concentrazione per gara 2!

whatsapp-image-2017-04-14-at-11-03-25Dopo la scorsa sconfitta subita in gara 1 a Battipaglia, nello spogliatoio grigiorosso c’è tanta voglia di riscatto. Giovedì ci sarà gara 2 ed i ragazzi dovranno ben figurare davanti al loro pubblico, che sicuramente sarà numeroso, i condor preparando la gara al meglio secondo le direttive di coach Iovino, che oggi è qui con noi: “siamo ancora un po’ amareggiati da gara 1, ovviamente siamo in un periodo di difficoltà, abbiamo dovuto sopperire non solo all’assenza degli americani ma si sono aggiunti infortuni importanti come quello di Vincenzo Di Capua e  Fabio Di Napoli,  stiamo ancora valutando le sue condizioni fisiche per poterlo schierare in vista di gara 2. E’ sicuramente una partita difficile, giocheremo in casa e ci aspettiamo una grande reazione da parte dei nostri tifosi, abbiamo bisogno sicuramente di loro, ma al di là di tutto, al di là delle difficoltà e di qualsiasi giocatore che possa mancare penso che la squadra debba fare ancora di più quadrato, perché ne ha le capacità, ce lo siamo detti in settimana a viso aperto, che chi non abbia voglia di sacrificarsi e di lottare può starsene comodamente a casa, la squadra ha risposto in pieno al messaggio, mi sembra che si stia allenando con grande determinazione  e con grande voglia di portare a casa una vittoria davanti al nostro pubblico; sarebbe sicuramente una vittoria importante per Angri che porterà a giocarsi il tutto per tutto domenica a Battipaglia. Sappiamo bene che loro sono una squadra molto perimetrale, si affidano tantissimo al tiro da 3 punti e fanno della difesa la loro arma principale, io sono contento di quanto fatto in difesa in gara 1 perché li abbiamo tenuti sui 60 punti, ci è mancato sicuramente l’attacco, dove ci siamo fermati a 47 punti che sono sicuramente pochissimi, dobbiamo essere più cinici in attacco, cercare di essere pronti e di farci trovare pronti non solo sui tiri, ma anche sull’aggressività e sulla lucidità in campo, sono ottimista perché ho piena fiducia nella mia squadra, perché c’è voglia e grande determinazione da parte di tutti, non vogliamo fermare la stagione qui ma vogliamo cercare di conquistare qualcosa di importante  e sappiamo che per farlo dobbiamo obbligatoriamente vincere giovedì.”

Biagio Casaburi

I condor volano in finale!

17835046_1161102320685166_5611021892999601192_oI condor volano in finale dopo aver battuto la Virtus Basket Pozzuoli, si tratta di uno dei traguardi più importanti mai raggiunti dalla storia della pallacanestro angrese, conquistare la finale playoff per accedere alla fase nazionale per la serie B. I grigiorossi dovranno affrontare Battipaglia, squadra formata da ottimi giocatori e da uno staff di tutto rispetto, dal canto nostro dobbiamo preparare la gara nel migliore dei modi, facendoci trovare pronti e lottare per questo traguardo storico. Oggi con noi c’è uno dei pilastri di questa squadra, il direttore sportivo Tony Benincasa“la vittoria con Pozzuoli è la dimostrazione che questa squadra ha un cuore (grigiorosso) grande ed è formata da veri uomini, oltre che essere ottimi giocatori. Cadere è umano ma è da grande squadra risorgere, ed i ns gladiatori ieri lo hanno dimostrato giocando una grande partita. Peccato solo per l’infortunio di Vincenzo Di Capua, speriamo che gli esami strumentali scongiurino un infortunio grave e che i tempi di recupero siano veloci. Arrivare in finale era un obiettivo che la società e lo staff guidato da coach Iovino si erano prefissati ad inizio stagione, ed averlo raggiunto è un ulteriore traguardo storico per la pallacanestro angrese. Patron Campitiello e tutti noi siamo felici ed orgogliosi di rappresentare la città di Angri nel mondo dello sport. Per quanto riguarda la finale non posso che dire: comunque vada sarà un successo!”

17761068_1161101510685247_4008118135349025361_o

Infine e non per ordine di importanza, abbiamo anche il nostro presidente, che ha fatto e sta ancora facendo sognare tutta la città di Angri, Alfonso Campitiello“siamo orgogliosi di partecipare a questa storica finale play off per accedere alla fase nazionale per la serie B. I ragazzi hanno dato il massimo a Pozzuoli facendo una vera e propria impresa, a dimostrazione che siamo un gruppo forte e molto unito che ha reagito dopo la pessima figura di gara 2 in casa nostra. Ora ci tocca affrontare Battipaglia, squadra che ha un ottimo allenatore e che gioca molto bene la pallacanestro. Sono sicuro che sarà una serie combattuta ed entusiasmante; circa la conduzione della serie in primis ho molta fiducia nella classe arbitrale e poi, giacché il presidente di Battipaglia, l’amico Giancarlo Rossini è consigliere federale nazionale ci sentiamo ancora più tutelati.”

Biagio Casaburi

Nulla è ancora perduto, testa a gara 3!

d2041859-2bc1-4b1d-baa0-156a99d146f7Durante la scorsa partita sono stati commessi troppi errori, sia in fase difensiva che in quella offensiva, ma nonostante ciò bisogna sottolineare la buona prestazione di Francesco Annunziata e di Fabio Di Napoli. Potevamo chiudere la pratica tra le mura amiche ma purtroppo la tradizione ci ha punito ancora una volta, come nei playoff di diversi anni fa, ma come dice patron Campitiello“nulla è ancora perduto, purtroppo abbiamo steccato la partita. Abbiamo perso prima contro l’avversario più temibile ossia noi stessi, è stata una partita nella quale abbiamo steccato sotto tutti i punti di vista ma soprattutto dal punto di vista mentale. Ora abbiamo il secondo match point domani a Pozzuoli, sono davvero molto fiducioso perché so quanta voglia hanno di vincere i ragazzi e sono sicuro che dimostreranno che sono in grado di poter accedere alla finale. È giusto che ci siano critiche costruttive da parte dei tifosi per la prestazione di ieri, ma sono convinto che, ancora una volta, la nostra enorme tifoseria risponderà PRESENTE, sabato al Palaerrico, per sostenere i nostri giocatori fino all’ultimo secondo!”

Biagio Casaburi

PLAYOFF: LA MONTORO MANCA IL BERSAGLIO, SCONFITTA IN GARA 2

Montoro Angri Pallacanestro – Virtus Basket Pozzuoli  52 – 77 (12-15, 8-28, 21-19, 11-15)

Brutta sconfitta al Palagalvani di Angri per i grigiorossi che non riescono a chiudere la pratica playoff in Gara 2 contro la Virtus Basket Pozzuoli. Dopo i primi due quarti in cui la Montoro subisce troppo dall’arco dei tre punti e sotto canestro per i mancati rimbalzi difensivi, tenta di accorciare le distanze nel terzo periodo per poi crollare definitivamente durante l’ultimo quarto.
Da sottolineare la buona prestazione di Francesco Annunziata e Fabio Di Napoli.

Quintetti
Montoro Angri Pallacanestro: Besedić, Di Capua, Di Napoli, Forino, Scalera.
Virtus Basket Pozzuoli: Loncarevic, Errico, Longobardi, De Rosa, Orsini Gravina.

La partita
Una partita da dimenticare quella disputata Mercoledì scorso al Palagalvani di Angri, in cui la Montoro esce sconfitta non riuscendo a chiudere la pratica playoff in Gara 2 contro la Virtus Pozzuoli.  
All’inizio del primo quarto, i ragazzi di coach Serpico si scatenano dall’arco dei tre punti con De Rosa e capitan Orsini, ma dall’altra parte arrivano le risposte di Besedić e Fabio Di Napoli.
Entrambe le squadre giocano con pazienza in fase offensiva senza però trovare canestro per una buona parte del quarto, quando finalmente riesce a sbloccare il punteggio Francesco Annunziata che realizza i primi due punti del match. Pozzuoli gira bene palla sul perimetro e trova facili conclusioni soprattutto sotto canestro con Loncarevic, il lungo italocroato chiuderà il match con soli 11 punti ma con 10 rimbalzi conquistati.

img_6244Nel secondo periodo, la Montoro non riesce ad ingranare e subisce ben 28 punti, di cui 12 segnati dalla lunetta, contro i soli 8 punti segnati. I grigiorossi tentando di accorciare le distanze nel terzo quarto, l’unico periodo in cui la Montoro segna più dei puteolani, con i canestri consecutivi di Fabio Di Napoli e Jure Besedić ma la Virtus sembra inarrestabile dall’arco dei tre punti con Errico, Longobardi ed Orefice, che insaccano una tripla dopo l’altra conquistando così un largo vantaggio sui padroni di casa.
Ultimo quarto a senso unico, Angri perde il controllo della gara subendo l’espulsione di Andrea Somma agli sgoccioli del quarto, i grigiorossi segnano appena 11 punti grazie ai canestri di Gigi Di Lauro e alla tripla di Francesco Annunziata, da sottolineare però l’unica nota positiva: l’esordio al referto di Antonio D’Apice, classe 1999, che realizza i suoi primi due punti in questa stagione; la Virtus prende un distacco di 25 punti, grazie ai canestri di Errico ed Orsini, e conquista Gara 2. 
Tutto da rifare per la Montoro, ora testa a Gara 3 in programma per Sabato 8 Aprile al PalaErrico di Pozzuoli!

I tabellini

Monitoro Angri Pallacanestro : Di Capua 5, Scalera, Dimitriu, Annunziata 15, Somma, Russo ne, D’Apice 2, Besedic 12, Forino 4, Di Napoli 12, Di Lauro 2, De Martino ne. All. Tortora

Virtus Basket Pozzuoli: Loncarevic 11, Longobardi 8, Errico 21, Conforto 2, Orsini 14, De Rosa 5, Orefice 16, Esposito, Mangiapia ne, Di Domenico.

 

di Francesco Postiglione