Seconda sconfitta consecutiva: le Ladies cadono contro Ariano Irpino

Trasferta sfortunata in quel di Ariano Irpino per le Givova Ladies. Nel recupero dell’8ª giornata del Campionato di Serie B le ragazze di coach Ottaviano non riescono a battere le padrone di casa della Virtus Basket Ariano Irpino e devono issare bandiera bianca dopo un tempo supplementare, con le padrone di casa che ottengono vittoria e due punti con il risultato di 81-73.

Match vibrante e combattuto con le due squadre che combattono pallone su pallone, dimostrando entrambe di voler  portare con forza la partita casa. A spuntarla è però la formazione irpina che, con maggiore freddezza e lucidità nei momenti clou, riesce a non disunirsi ed a ottenere un successo importante che costringe Sicignano e compagne a mettere nel proprio score di campionato la seconda sconfitta consecutiva.

Non si nasconde coach Ottaviano:

”E’ un momento non felice. Lavoreremo con serenità e troveremo compattezza al proprio interno, la società ci infonde sempre fiducia e questo ci fa stare tranquilli. Il ko con Ariano è difficile da digerire ­perché si vede una squadra a due facce, cosa che purtroppo è accaduta spesso nelle partite importanti. Abbiamo sempre avuto la giusta energia per cambiare le cose durante l’anno, dobbiamo avere una visione positiva, cercare le cose buone e lavorare.
Non siamo così stupidi da non vedere le cose che non vanno; C’è rabbia, perché dietro c’è tanto lavoro ma i risultati non stanno arrivando. Dobbiamo capire il motivo per cui una squadra così non sta girando nel modo giusto. Come ho sempre fatto mi prendo le mie responsabilità, le ragazze hanno talento e ci sono. Non mi nascondo dietro a scuse arbitrali e non punterò mai il dito contro le mie atlete. Se qualcosa non va è perché io non riesco a farla andare.”

L’Angri Pallacanestro vince e convince: battuta Potenza 80-70.

Angri Pallacanestro – University Basket Potenza 80-70 (25-14; 19-23; 23-11; 13-22)

Quarta vittoria consecutiva e prova di forza dell’Angri Pallacanestro contro l’University Basket Potenza nel recupero del match rinviato  a causa delle positività al covid riscontrate nella squadra ospite. La partenza fortissima dei Condors ha indirizzato la gara sui giusti binari ed il match di fatto non è mai stato in discussione con i grigiorossi sempre in controllo e capaci di toccare anche le venti lunghezze di vantaggio durante l’incontro. E’ una vittoria importante ai fini della classifica, arrivata in  uno scontro diretto con una squadra di pari ambizioni a testimonianza della crescita repentina avuta dalla squadra nelle ultime settimane.

La partita:

Pronti e via, la coppia Daunys – Markovic produce subito 5-0 di parziale con un gioco in post del lituano ed una tripla del serbo ben imbeccato dal suo compagno. Angri sembra prendere il ritmo giusto alla gara ma due palle perse rivitalizzano gli ospiti dando spazio al contropiede firmato Lucarelli-Mazzarese (5-4), un canestro di Malpede segna subito dopo l’unico vantaggio potentino della gara (5-6) prima che inizi forcing grigiorosso. Izzo spegne la luce a Kadzevicius mentre Di Domenico partito in quintetto in missione speciale francobolla il temuto Sansone, la difesa angrese morde alimentando contropiede e gioco rapido in transizione, tre triple consecutive di Markovic, Daunys ed ancora del serbo sulla sirena chiudono un ottimo primo quarto sul 25-14.

Il positivo ingresso dalla panchina di capitan Chiavazzo e Iannicelli permette ai locali di non calare intensità e mantenere un costante equilibrio. Coach Vozza cambia continuamente assetto grazie alla duttilità dei suoi uomini ma i padroni di casa sono in controllo e puniscono con i tagli di Chiavazzo e le triple di Iannicelli i vari cambi di difesa ospiti, un canestro del capitano sigla il +16 (34-18). L’uscita dal campo di Markovic per due falli fa perdere un pò di profondità all’attacco locale, la partita si sporca un pò e gli angresi vanno subito in bonus. Sansone vive il suo unico sussulto di giornata, rida energia ai suoi con sei punti filati ma è soprattutto Mazzarese con con tredici punti nel quarto a trascinare i suoi alla rimonta. Un canestro di Daunys su rimbalzo offensivo chiude il quarto sul 44-37.

Il rientro in campo dei ragazzi di coach Costagliola è strepitoso, la difesa chiude tutti gli spazi a disposizione rendendo totalmente inefficace l’energia e l’impatto fisico di Kasongo e Lucarelli. I grigiorossi sciorinano bel gioco in transizione e sulle ali dell’entusiasmo due triple in campo aperto di Izzo e Markovic chiudono in due minuti un parziale di 8-0 (52-37) che costringe staff tecnico ospite al time out. Capitan Lorusso lotta come un leone sotto le plance e prova a suonare la carica, aumentano i contatti e la partita sembra nuovamente sporcarsi. Due tecnici fischiati a Markovic e Daunys innervosiscono la gara ma Angri si mantiene solida difensivamente, un canestro in contropiede con fallo  subito per Daunys sigla il massimo vantaggio sul +21 (67-46) prima che un canestro di Di Prospero fissi il finale del terzo parziale sul 67-48.

Con gli ospiti vicino al KO tecnico cala l’intensità dei padroni di casa, i grigiorossi lasciano rimbalzi e palle vaganti lasciando l’area troppo libera alle iniziative in penetrazione di uno scatenato Di Prospero (14 punti nell’ultimo quarto). Allo stesso tempo gli angresi perdono ritmo e fiducia in attacco sporcando le percentuali dalla distanza ed alimentando il rientro ospite grazie a qualche palla persa gratuita. Gli ospiti si avvicinano al -8 (71-63) prima che due triple dagli angoli di Izzo e Daunys ben costruite dalla squadra chiudino il conto definitivamente sul 80-70 finale.

Moderatamente soddisfatto coach Costagliola al termine della gara:

“Dopo le vittorie nette dell’ultima settimana questa partita rappresentava per noi un test verità per capire la nostra crescita reale. Abbiamo giocato molto bene ampi sprazzi di gara giocando con la giusta intensità, rispettando alla perfezione il piano gara difensivo ed andando sui nostri vantaggi offensivi. Ci siamo cercati in attacco, ci siamo aiutati in difesa ed i parziali prodotti sono testimonianza dell’ottimo lavoro svolto. In altri momenti abbiamo perso ritmo, energia, concentrazione ed una squadra che vuole ambire a posizioni importanti non può permettersi leggerezze o cali di attenzione. Sulla continuità nel fare le cose giuste e rispettare le consegne di squadra dobbiamo crescere ancora. Domenica contro Cercola voglio risposte in tal senso, sarà una partita importante da vincere a tutti i costi per chiudere bene la prima parte della stagione prima di godersi un break di meritato riposo.”

I tabellini:

Angri: Chirico 1, Izzo 10, Terzi ne, Iannicelli 8, Markovic 23, Cirillo, De Martino 2, D’Apice ne, Di Domenico 2, Cascone ne, Daunys 19, Chiavazzo 14 Coach: Massimo Costagliola

Potenza: Sansone 8, Mazzarese 13, Lorusso 12, Labovic 2, Lucarelli 2, Malpede 4, Filiani ne, Dedolko ne, Kasongo 10, , Kadzevicius 3, Di Prospero 16 All Vozza.

I ragazzi cari al Presidente Campitiello con questa vittoria raggiungono lo score di 7 vinte e 4 perse e per alimentare la propria striscia vincente guardano con fiducia al prossimo match casalingo contro Cercola (uscita vincente nello scontro salvezza infrasettimanale contro Roccarainola per 62-63) in programma Domenica 19 Dicembre alle ore 18.30 al PalaGalvani.

Givova Ladies battute dalla Polisportiva Battipagliese.

Polisportiva Battipagliese – Givova Ladies: 74-45 (30-7; 9-12; 17-16; 20-10)

Non riesce l’impresa alle Givova Ladies. Nell’11° turno del Campionato di Serie B le ragazze di coach Ottaviano non riescono a battere a domicilio, sul parquet del PalaZauli, le padrone di casa della PB63, abili ad imporsi con il risultato di 74-45. Match condotto fin dalla palla a due da parte delle ragazze di coach Di Pace con Sicignano e compagne che non sono riuscite a giocare la propria pallacanestro ed hanno dovuto arrendersi ad una formazione, quella battipagliese, che si conferma essere una delle più attrezzate di tutto il Campionato. Con questa sconfitta si ferma a quattro la striscia di successi consecutivi posta in essere dalle Ladies che però avranno subito un importante occasione di riscatto; Mercoledì 15 Dicembre le doriane affronteranno, nel recupero dell’8° turno del Campionato di Serie B, Ariano Irpino

La partita:

Match che parte subito in maniera forte da parte delle padrone di casa che, dopo soli 3 minuti, si ritrovano a condurre per 12-0 con le Ladies che vengono costantemente imbrigliate nella forte difesa messa in atto dalle ragazze di coach Di Pace abili a trovare con continuità la via del canestro ed a chiudere il primo parziale avanti con il punteggio di 30-7.  

Nel secondo quarto le doriane provano a riassestare il colpo ed a rispondere al forte avvio della PB63 che, al contrario, gestisce l’ampio vantaggio ottenuto nei primi 10′ di gioco. Viene fuori un parziale dal basso punteggio (9-12) vinto dalle Ladies ma che non è sufficiente a rimettere in discussione la partita. All’intervallo lungo, le padrone di casa conducono per 39-19.

Il secondo tempo si riapre sulla falsariga del primo. Il quintetto locale trova con regolarità la via del canestro delle Ladies che, al contrario, soccombono sotto le plance e non riescono a trovare le giuste contromisure all’attacco battipagliese. Tolardo prova a caricarsi la squadra sulle spalle con un paio di iniziative personali che smuovono il punteggio e chiudono il terzo quarto con il tabellone luminoso del PalaZauli che segna il 56-35.

L’ultimo parziale scivola via senza particolari patemi; le doriane non mollano fino alla sirena finale, dimostrando ancora una volta il proprio spirito e la propria voglia di farsi valere a prescindere dal risultato finale, ma il distacco è troppo ampio per tentare qualsiasi tentativo di rimonta. L’infortunio accorso alla giovane Dati tra le fila delle doriane poco prima della sirena finale chiude il match con il risultato finale di 74-45.

Non nasconde l’amarezza coach Ottaviano:

“Sconfitta che ci sta, peccato per il parziale iniziale che ci siamo portati indietro letteralmente per tutta la partita. Sappiamo che, soprattutto fisicamente non possiamo ancora competere con una squadra strutturata come Battipaglia. Conosciamo i nostri limiti ma sappiamo anche con chiarezza che il nostro obiettivo è quello di migliorarci partita dopo partita senza soffermarci troppo né sulla vittoria né sulla sconfitta. Ci sono 2/3 squadre sicuramente superiori a noi, dobbiamo essere brave a capire giorno dopo giorno quanto riusciremo a dar fastidio loro. Ora testa alla prossima contro Ariano Irpino.”

I tabellini:

O.ME.P.S. Agrivit Battipaglia: Logoh 2, Lombardi 2, Seka 5, Feoli 9, Chiapperino 2, Catarozzo, Dione 14, De Feo 18, Spagnolo 3, Nastri 7, Chiovato 9, Milani 5. Coach: Di Pace.

ASD Angri Pallacanestro: Sicignano 3, Stigliano C., Manna, Dati 2, Nastro 5, Sapienza 8, Stoyanova 13, Stigliano R. 2, Tolardo 9, Carotenuto 1, Falino 2, Cesarano NE. Coach: Ottaviano.

Secondo successo consecutivo per l’Angri Pallacanestro: liquidata Sant’Antimo 87-51.

Angri Pallacanestro – Sorriso Azzurro Sant’Antimo: 87-51 (25-18; 21-15; 22-8; 19-10)

Seconda vittoria consecutiva in pochi giorni per l’Angri Pallacanestro che regola tra le mura amiche del PalaGalvani il fanalino di coda Sorriso Azzurro Sant’Antimo al termine di una gara condotta sin dall’inizio e mai messa in discussione dai giovani ospiti. Un ulteriore passo in avanti per i ragazzi di coach Costagliola che con questa vittoria salgono a 10 punti in classifica con uno score di 5 vinte e 4 perse, proseguono il loro tour de force lanciandosi nel migliore dei modi verso un trittico di partite (Roccarainola fuori casa e doppia sfida interna contro Potenza e Cercola) nella settimana che precede le festività natalizie.

La partita:
Partono bene anche stavolta i Condors, Markovic buca la retina da tre al primo possesso ben imbeccato da Daunys e poi bissa da dentro l’area per il 5-0. Frattoni e Quaranta rompono il ghiaccio per gli ospiti (5-4) prima che i grigiorossi inizino a strappare con un parziale di 6-0 firmato De MartinoDaunys. (11-4). I ritmi sono vertiginosi, Sant’Antimo prova ad allungare sistematicamente la propria difesa press ma Angri è brava a superare le insidie orchestrate da coach Gattone. Gervasio è presente sotto canestro , raccoglie scarichi ed avvicina i suoi sul 17-14 prima che Izzo con otto punti frutto di sei liberi realizzati ed una palla rubata non metta nuova distanza. Un layup di Markovic fissa il punteggio sul 25-18 alla prima sirena.

Coach Costagliola ricorre alla sua ampia rotazione tenendo il solo Chirico ancora a riposo precauzionale ed arriva il momento di capitan Chiavazzo, abile a trovare canestri e falli con le sue iniziative in penetrazione. Il vantaggio si allunga per la prima volta oltre le dieci lunghezze (33-22), Sant’Antimo resta in scia grazie alle iniziative del proprio play Frattoni ed ai canestri di Verazzo e Quaranta abili a sfruttare qualche amnesia della difesa locale. Gli avversari provano a rientrare con il passaggio a zona ma sono due triple consecutive di Izzo a stroncare la scelta di coach Gattone (43-28), una nuova tripla di De Martino permette ai locali di raggiungere il massimo vantaggio sul + 16 (46-30) prima che Aldi con un canestro dalla distanza di puro talento fissi il punteggio finale all’intervallo sul 46-33.

Rientro in campo ancora determinato per i grigiorossi, Daunys chiude con una tripla dall’angolo un’azione magistrale, Markovic riprende il suo feeling con il canestro ed i due stranieri con nove punti segnati sono gli artefici offensivi del 11-0 di parziale che spinge i locali sul +24 (57-33). L’intensità non cala nella metacampo difensiva e gli ospiti faticano sempre più a trovare la strada del canestro, il parziale del quarto di 22-8 nel quarto è eloquente e fissa il punteggio sul 68-41. 

Ultimo giro di lancette, c’è ancora spazio per vedere due buone conversioni a canestro di D’Apice con il lungo classe 2004 abile a chiudere a canestro due assistenze di Cirillo e De Martino, e la striscia di tre triple consecutive firmate Iannicelli. Il vantaggio si allarga sino al +36 per il risultato finale di 81-57.

Queste le dichiarazioni di coach Costagliola al termine della gara:

“Sono contento della prova della squadra. Era una partita che temevamo, conoscevamo il valore dei ragazzi di Sant’Antimo ed a dispetto di quello che dice la classifica le difficoltà e le insidie erano nascoste dietro l’angolo. Siamo stati bravi ad impattare la gara con determinazione e mantenere l’attenzione costante per tutto il corso dei quaranta minuti. I dati positivi sono tanti, rispetto ad Avellino abbiamo chiuso con cinque uomini in doppia cifra, una migliore distribuzione dei tiri e siamo riusciti ad avere protagonisti diversi a seconda dei momenti della gara. Il buon andamento ci ha permesso di avere minutaggio proporzionale tra tutti, utilissimo ad evitare sovraccarichi in un periodo cosi intenso per partite giocate. Ci aspetta un trittico di partite prima di poter tirar il fiato, facciamo un passo alla volta e pensiamo alla prossima difficile trasferta di Roccarainola perché nessuna gara in questo campionato ha esito scontato.”

I tabellini:

Angri: Chirico ne, Izzo 14, Terzi 2, Iannicelli 9, Markovic 22, Cirillo 2, De Martino 11, D’Apice 4, Di Domenico, Cascone, Daunys 11, Chiavazzo 12 Coach: Massimo Costagliola.

Sant’Antimo: De Marca, Perrotta, Frattoni 14, Nardi. Quaranta 4, Aldi 6, Gervasio 4, Di Donato, Misolic 13, Verrazzo 6, Jasimovic 4, Karac All. Vinciguerra

Nemmeno il tempo di godersi la vittoria e si torna in campo Domenica 12 Dicembre alle ore 19.00, i Condors saranno ospiti dell’altro fanalino di coda Roccarainola, uscita perdente a testa altissima al termine di una battaglia dal turno infrasettimanale contro la New Basket Caserta per 92-84.

Le Ladies calano il poker: battuta la Basilia Basket Potenza per 76-40

Givova Ladies – Basilia Basket Potenza: 76-40 (24-9; 22-3; 23-15; 7-13)

Calano il poker le Givova Ladies e lo fanno battendo la Basilia Basket Potenza con il risultato di 76-40. Dopo due turni di riposo forzato dovuto al rinvio di due match consecutivi, le ragazze di coach Ottaviano sono tornate a giocare ed a vincere in campionato, ottenendo così il quarto successo consecutivo e raggiungendo quota 12 punti in classifica, punti che permettono a Sicignano e compagne di stazionare al primo posto in campionato assieme alla Polisportiva Battipagliese, prossima avversaria delle Ladies in quello che si prospetta essere un match vibrante e combattuto. Appuntamento dunque a Domenica 12 Dicembre al PalaZauli di Battipaglia.

La partita:

Match che è stato dominato, fin dalla palla a due, dalle ragazze doriane. Sospinte dal pubblico del PalaGalvani le padrone di casa macinano gioco e punti fin dal primo minuto di gioco e, grazie ad una difesa attenta ed un attacco cinico, non permettono libertà d’azione alle ospiti. Il quintetto doriano ne approfitta e chiude il primo parziale avanti per 24-9.

E’ nel secondo quarto che le grigiorosse danno la spallata al match. Dopo infatti una tripla in apertura di quarto messa a referto da Potenza, Angri serra le linee difensive e trova, sulla falsariga del primo parziale, con regolarità la via del canestro avversario; le Ladies mettono a segno un incredibile parziale di 22-3 nel quarto che permette loro di chiudere il primo tempo avanti con il punteggio di 46-12.

Il secondo tempo ha ben poco da raccontare. Nei secondi 20′ di gioco le doriane amministrano la partita senza mai calare d’intensità, gioco e ritmo. Coach Ottaviano dà spazio a tutte le sue cestiste che entrano in campo sempre con lo spirito e la voglia giusta. Il terzo quarto si chiude 69-27 mentre la sirena finale del match chiude le ostilità con le doriane che vincono per 76-40.

Queste le parole, al termine del match, di Marilù Sapienza, top-scorer del match con ben 30 punti messi a referto:

“Finalmente siamo ritornate in campo dopo due turni di stop. Nonostante ciò non abbiamo mai smesso di lavorare anzi  nonostante le difficoltà siamo riuscite ad entrare in campo concentrate e motivate per raggiungere il nostro obiettivo che era vincere. È stata un’ottima prestazione di squadra, tutti hanno contribuito alla vittoria, a partire dalle nostre piccole under, fino ad arrivare al pubblico che non smette mai di sostenerci ad ogni match e che voglio ringraziare per il sostegno che ci dà sempre. . Adesso bisogna ricaricare subito le energie e riprendere la concentrazione per affrontare la sfida di Domenica al PalaZauli contro Battipaglia.”

I tabellini:

Givova Ladies: Sicignano 10, Stigliano C 2, Manna 11, Sapienza 30, Stoyanova 5, Mazzullo 2, Stigliano R., Tolardo 12, Carotenuto, Falino 4, Cesarano. Coach: Ottaviano.

Basilia Basket PotenzaGiuditta 2, Flavia, Maddy 12, Rosellina, Maria, Federica 4, Maitena 5, Daniela 12, Andrea 5. Coach: Luongo.

Le Givova Ladies ospitano Potenza al PalaGalvani

Tornano in campo le Givova Ladies. Nel 10° turno del Campionato di Serie B le ragazze di coach Ottaviano affronteranno, sul parquet amico del PalaGalvani, il Basilia Basket Potenza. Palla a due alle ore 20:30 con il match che verrà diretto dal primo arbitro, signor PROCIDA ALFONSO di SAN CIPRIANO PICENTINO (SA) ed il secondo arbitro, signor LA CORTE GIANROBERTO di SALERNO (SA).

Dopo il rinvio di due partite consecutive, Sicignano e compagne tornano finalmente a giocare in campionato. L’ultimo match risale al 20 Novembre quando le doriane, battendo Cercola, ottennero la terza vittoria consecutiva. Poi i due rinvii che hanno un pò rallentato la marcia delle Ladies che però ora torneranno a calcare il parquet di gioco con lo spirito e la volontà di non fermare la propria striscia di vittorie.

Dinanzi a loro ci sarà un avversario ostico e da non sottovalutare: Potenza si sta affermando come squadra solida, avendo fin qui giocato 6 partite ed ottenuto 3 vittorie a testimonianza del processo di crescita attraversato durante questo girone. All’andata fu vittoria Ladies per 54-67. Ora, le potentine arriveranno al PalaGalvani con l’obiettivo di vendicare la sconfitta dell’andata e fermare l’ascesa delle ragazze grigiorosse.

Queste le parole di coach Ottaviano alla vigilia del match:

” Affronteremo Potenza, un team che rispetto ad un girone fa è una squadra completamente diversa, cresciuta sia tatticamente che tecnicamente. Arriverà al PalaGalvani carica e concentrata per tornare a casa con una vittoria importante soprattutto per la loro classifica e quindi dovremo mantenere altissima la concentrazione per tutta la durata del match. Veniamo da due rinvii di partita consecutivi ma in queste settimane non abbiamo mai abbassato l’intensità dei nostri allenamenti; saremo dunque pronti ad affrontare Potenza per non fermare la nostra scia di successi e continuare a far sognare i nostri tifosi che, sono certo, saranno come sempre determinanti.”

Ritorno in campo vittorioso per l’Angri Pallacanestro: battuto il Basket Club Irpinia 61-81.

Basket Club Irpinia – Angri Pallacanestro 61-81(11-24; 20-13; 6-20; 24-24)

Dopo una domenica di riposo forzata torna al gioco ed al successo l’Angri Pallacanestro in quel di Avellino al termine di una gara condotta costantemente con un unica pausa mentale nel secondo parziale di gioco. Una vittoria che da rinnovata fiducia al team grigiorosso in vista di un rush finale prima delle feste natalizie che vedrà i ragazzi di coach Costagliola affrontare altre quattro gare nei prossimi 15 giorni con il primo impegno giovedì 9 Dicembre alle ore 20.30 nell’infrasettimanale casalingo contro la GekoConsulting Sant’Antimo.

La partita:
I Condors si presentano in veste rinnovata con l’esordio del lituano Daunys in quintetto al fianco del totem Markovic. Sono i due assi stranieri ad esser i trascinatori del primo allungo nel parziale, Markovic apre le danze da due poi trova il canestro dalla distanza in transizione, Daunys rompe il ghiaccio successivamente anche lui dalla distanza e dopo 6’ di gioco i Condors volano sul 6-15 in un amen. La difesa angrese morde, Izzo e Di Domenico si rivelano ottimi mastini ed Angri con l’ingresso anche del recuperato capitan Chiavazzo vola sul 8-24 grazie ad una nuova tripla di Markovic prima che Ferrara sull’altro versante non chiuda il parziale del primo quarto sul 11-24. 

Coach Costagliola ruota tutti gli effettivi a disposizione con il solo Chirico convalescente in panchina per onor di firma, una tripla dell’ex Iannicelli e due liberi di Chiavazzo riportano i propri sul massimo vantaggio del +16 (13-29) dopo due minuti del quarto prima che gli angresi spengano momentaneamente la luce permettendo ai locali di rientrare in gara. I ragazzi di Coach Marzullo alzano energia difensiva, capitan Ferrara suona la carica con una nuova tripla (20-29) e quando a lui seguono a ruota Mikalajunas, bravo a farsi sentire sotto le plance e colpire in roll, e Kuburovic gli avellinesi rientrano arrivando sino al 30-31 che costringe lo staff tecnico ospite al secondo time out in pochi minuti. La sveglia questa volta arriva e nel finale di quarto i grigiorossi con quattro punti di Daunys chiudono il primo tempo sul 31-37.

Il terzo quarto e’ a senso unico, i Condors rientrano in campo con la giusta concentrazione e determinazione. Markovic fa la voce grossa in difesa sotto canestro (6 stoppate per lui) ed alimenta i rapidi contropiedi finalizzati dall’asse Chiavazzo-Daunys già in perfetta sintonia. Il parziale di 6-20 nel quarto è eloquente e permette agli ospiti di arrivare alla sirena del terzo quarto sul 37-57. 

Il forcing ospite prosegue in avvio di ultimo quarto, Markovic ben imbeccato da Izzo (5 assist per lui) colpisce per due volte consecutive in pick&pop e permette ai propri di raggiungere il massimo vantaggio sul +27 (40-67) prima di esser richiamato da coach Costagliola in panchina per il meritato riposo e chiudere la partita con la solita doppia doppia da 21 punti ed 11 rimbalzi.
I locali cercano di fermare l’emorragia ricorrendo alla zona, De Martino la punisce con la sua unica fiammata di giornata, anche Daunys lo imita poco dopo da tre chiudendo il suo ottimo esordio con 27 punti frutto di un 5/8 da due, 3/5 da tre e 7/8 ai tiri liberi conditi da 9 rimbalzi in 29’ di gioco. Del Vacchio e Iannicelli sono gli ultimi a mollare in casa Irpina e limano il punteggio sino al 61-81 finale.

I tabellini:

Irpinia: Capone, Iannicelli, De Blasi 2, Ferrara 10, Barraz, Mikalajunas 14, Spolverino. Kuburovic 11, Mazzarese 18, Del Vecchio 3, Iannicelli F. 3

Angri: Chirico ne, Izzo 4, Terzi 6, Iannicelli 6, Markovic 21, Cirillo 1, De Martino 3, D’Apice 1, Di Domenico 2, Daunys 27, Chiavazzo 10 Ne Coach: Massimo Costagliola

Nemmeno il tempo di godersi la vittoria e si torna in campo Giovedì 9 Dicembre alle ore 20.30, nel turno infrasettimanale i ragazzi di coach Costagliola ospiteranno al PalaGalvani il fanalino di coda Geko Consulting Sant’Antimo.

Le Ladies calano il tris: battuta Cercola 85-50.

Givova Ladies – Azzurra Cercola: 85-50( 17-11; 22-13; 19-11; 27-15)

Terza vittoria consecutiva per le Givova Ladies. Le ragazze di coach Nicola Ottaviano hanno infatti superato in scioltezza la resistenza dell’Azzurra Cercola, costringendola alla resa con il risultato di 85-50.

Match mai in discussione quello andato in scena sul parquet del PalaGalvani con le doriane che, fin dalla palla a due, hanno dimostrato di voler portare a casa una vittoria importante e contro un avversario difficile come la formazione napoletana. Già all’intervallo, infatti, Sicignano e compagne hanno chiuso con un vantaggio rassicurante (39-24) che ha permesso loro di gestire, nel terzo e quarto parziale, e di ottenere la terza vittoria consecutiva con il punteggio di 85-50. Vittoria non casuale quella ottenuta dalle grigiorosse, frutto di un’intensità mantenuta elevata per tutto il tempo di gioco ed un’attenzione costante sia in attacco che in difesa, seguendo alla perfezione i dettami di coach Ottaviano ed il suo staff.

Soddisfazione nello spogliatoio angrese, come traspare dalle parole di Chiara Falino, autrice di una prova importante condita da 17 punti:

“Abbiamo iniziato da subito con il piede giusto, sapevamo che Cercola é una squadra grintosa che ha dimostrato i suoi valori soprattutto nella prima metá del match. Siamo riuscite a  prendere il largo lottando, insieme, su tutti i palloni, dimostrando di essere una squadra unita e competitiva. Continueremo a  lavorare con molta intensitá e costanza per farci trovare sempre  pronte e per preparare al meglio le partite; ora testa alla prossima… FORZA ANGRI”

I tabellini: Iuliano 12, Sicignano , Manna Valeria  7, Dati Ada 3, Stigliano Cristina , Rita Stigliano , Sapienza Marilù 17, Stoyanova Anna 6, Mazzullo Sofia 4, Tolardo Francesca 17, Falino Chiara 17, Cesarano Mariapia 2.

Ostacolo Lamezia per l’Angri Pallacanestro

Trasferta complicata per l’Angri Pallacanestro. Nell’ 8° turno del Campionato di Serie C Gold, i ragazzi di coach Costagliola scenderanno in campo per affrontare il Basket Lamezia. Palla a due alle ore 19:00 sul parquet del Palazzetto dello Sport di Lamezia Terme. Dirigeranno il match il 1° arbitro, signor PALUDI DENIS di RENDE (CS) ed il 2° arbitro, signor TOLOMEO ALESSIO di CATANZARO (CZ).

I doriani sono arrivati a questo match sulla scia della bella vittoria ottenuta Domenica scorsa, tra le mura amiche del PalaGalvani, contro la forte Cestistica Benevento. In settimana coach Costagliola ed il suo staff hanno avuto modo di preparare la trasferta in terra calabra con maggiore serenità, avendo però sempre bene a mente la pericolosità e la forza del prossimo avversario; i condors, infatti, faranno visita a quella che, al momento, è la seconda forza del campionato. Lamezia, pur avendo giocato una partita in meno, ha per il momento raccolto 5 vittorie (di cui le ultime 4 consecutive) ed una sola sconfitta, maturata alla seconda giornata contro la Pallacanestro Trinità e si sta affermando come seria candidata alla vittoria finale del Campionato. Il roster lamentino è un mix di giovani promesse e cestisti navigati, sapientemente allenati da coach Francesco Barilla; bisognerà prestare particolare attenzione alla guardia Sakellariou, classe 2000, top scorer per ora dei lamentini avendo messo a referto ben 130 punti in 6 uscite, all’esperto playmaker Monier, all’ala Ferretti ed all’altra giovane guardia Tartamella. Bisognerà tuttavia fare attenzione a tutti gli uomini presenti nel roster calabrese, un roster dunque forte e difficile da affrontare così come dichiara anche coach Costagliola:

“Dopo Benevento ci aspetta un altra battaglia da giocare e vincere. Lamezia è in striscia di quattro vittorie consecutive, è una squadra costruita con grande sagacia, allenata ottimamente ed è in grande fiducia in questo momento. Noi viviamo un periodo di transizione, la vittoria ci ha compattato e dato fiducia ma continuiamo a vivere una situazione di emergenza per alcune mancanze. Bisognerà fare una partita di grande disciplina sul piano tattico, sfruttando i nostri vantaggi offensivamente e cercando di limitare i loro. Ci aspetterà un clima infuocato e servirà una prova di grande cuore e carattere. “

Vittoria per la GIVOVA LADIES: battuta Stabia 33-56.

Basket Stabia – Givova Ladies: 33-56 (10-17; 10-18; 9-6; 4-15)

Vittoria di gran carattere quella ottenuta in trasferta dalle Givova Ladies. Nel 6º turno del Campionato di Serie B le ragazze di coach Ottaviano hanno superato il Basket Stabia con il risultato di 33-56. Match combattuto quello andato in scena sul parquet del palazzetto di Boscoreale con le viaggianti che, a dispetto di quanto possa far credere il risultato finale, hanno dovuto lottare fino all’ultimo istante per guadagnare un successo importante contro un avversario mai domo.

La partita:

Match che parte equilibrato con le due squadre che combattono pallone su pallone. Le padrone di casa provano ad affidarsi al proprio reparto di lunghi mentre le doriane cercano di praticare la propria pallacanestro cosa che riesce loro bene; Sicignano e compagne trovano sempre varie soluzioni offensive che permettono loro di trovare con costanza la via del canestro e di chiudere avanti per 10-18 il primo parziale.

Il secondo quarto procede sulla falsariga del primo con le doriane che seguono alla perfezione il piano tattico ordito da coach Ottaviano ed il suo staff, non permettendo mai alle padrone di casa di trovare con facilità modo di rimettersi in carreggiata. Il quintetto ospite, al contrario, macina gioco e punti riuscendo a trovare canestri importanti sia dentro che, soprattutto, fuori dall’arco. È così che scivola via anche il secondo parziale, con le Givova Ladies che conducono, al 20’, con il punteggio di 20-35.

Il terzo quarto è caratterizzato dalla frenesia di entrambi i quintetti; Castellammare alza prepotentemente i ritmi del match nel disperato tentativo di riaprire la partita mentre Angri prova a trovare, talvolta anche frettolosamente, i canestri decisivi per chiudere anzitempo la contesa. Ne viene fuori un quarto dal basso punteggio parziale (9-6) e con poche azioni degne di nota se non la tripla da centrocampo segnata sulla sirena da parte di Stoyanova che permette alle doriane di chiudere avanti anche il terzo parziale col punteggio di 29-41.

Il buzzer-beater di Stoyanova è il leitmotiv del match; le Ladies giocano un ultimo parziale di alto livello, da vera squadra, sia in attacco che in difesa e senza lasciare spazio alle offensive delle padrone di casa che trovano sempre una difesa forte ed attenta. Il match si chiude con la vittoria delle condors col punteggio di 33-56.

Queste le dichiarazioni di coach Ottaviano al termine del match:

“Le ragazze sono entrate in campo cariche e lo hanno subito dimostrato, per 40′ col contributo fondamentale anche dalla panchina hanno mantenuto sempre un aggressività difensiva alta. Posso solo fare i complimenti a tutte per lo sforzo e la volontà che ci mettono sempre sia durante le partite che gli allenamenti. Vorrei ringraziare i ragazzi della C Gold che sono sempre presenti e pronti a dare una carica pazzesca alle mie ( e fare i complimenti anche per la fantastica vittoria di ieri in casa vs Benevento ) più lo staff dirigenziale e della comunicazione che non ci lasciano mai soli. E grazie a tutte le persone che anche da casa fanno il tifo per noi. L’obiettivo è quello di creare entusiasmo in una piazza come Angri, a prescindere dai risultati. Al momento sta andando abbastanza bene ma si può e si deve restare con i piedi per terra e lavorare giorno dopo giorno.”

 

I tabellini:

Givova Ladies: Iuliano, Sicignano 10, Stigliano Cristina 1, Manna 4 Nastro, Sapienza 19, Stoyanova 15, Mazzullo 4, Stigliano Rita , Cesarano MariaPia, Carotenuto 1, Falino 2.