ANGRI ATTENDE LA SEMIFINALE CON JUVECASERTA. MARKOVIC E CAMPITIELLO: “IL PALAGALVANI NOSTRO SESTO UOMO”

L’Angri Pallacanestro è già con la testa a gara 1 di semifinale contro JuveCaserta Academy. Il prossimo sabato, con palla a due alle 18,40, il quintetto di coach Massimo Costagliola accoglierà al PalaGalvani una nobile decaduta del basket nazionale, costruita dal direttore tecnico Nando Gentile con il chiaro obiettivo di vincere e rafforzatasi ulteriormente nel mercato di aprile grazie ai due ulteriori arrivi del play Tinto e dell’ala Blair.

Visti da tutti gli addetti ai lavori come la principale accreditata alla vittoria finale, i casertani saranno però chiamati a ribaltare il fattore campo vista la posizione in classifica al termine del torneo, un fattore non da poco se si pensa all’epilogo della serie contro la Pallacanestro Salerno.

La prevendita dei biglietti prosegue già a gonfie vele, con il palasport di via Dante Alighieri che si preannuncia rovente. A caricare ancora di più la sfida ci ha pensato il totem Ljubo Markovic. Punto di riferimento dello spogliatoio grigiorosso, sarà chiamato assieme ai suoi compagni a un’altra impresa sul parquet.

Queste le sue parole alla vigilia. “Siamo molto soddisfatti di essere giunti in semifinale. Abbiamo battuto una squadra forte come Salerno, però sabbiamo che ancora non abbiamo giocato al massimo delle nostre possibilità. Ora pensiamo alla JuveCaserta Academy che è un’ottima squadra. Contro di loro abbiamo già disputato due partite toste in regular season, ma ora sarà tutto diverso visto che hanno aggiunto anche alcuni elementi nel roster. Noi dobbiamo prima di tutto pensare a noi stessi, perché siamo una squadra forte che dovrà mettere tutto in campo nei prossimi 80-120 minuti. Spero nell’apporto del PalaGalvani che è stato sempre il nostro sesto uomo. Sono molto contento per il supporto che i tifosi ci hanno fornito dall’inizio della stagione. Dovremo dare il massimo per noi stessi, ma anche per rispettare il supporto della società, dei tifosi e di tutta la città di Angri”.

Anche il presidente Alfonso Campitiello ha voluto lanciare il suo messaggio prima della palla a due che aprirà le ostilità sul parquet. “Abbiamo superato una serie difficilissima contro una squadra attrezzata come la Pallacanestro Salerno. Ci aspetta, adesso, una sfida contro la favorita per la vittoria finale del campionato. Sappiamo che la JuveCaserta Academy puntava al primato e siamo contenti di avere dalla nostra il vantaggio del fattore campo. Siamo fiduciosi che il nostro pubblico possa darci una grande spinta. Il PalaGalvani può essere un fattore in più e abbiamo già visto come ci ha aiutato nei quarti di finale. C’è grande fiducia nei ragazzi e nello staff tecnico. Cercheremo di cominciare con il piede giusto”.

PREVENDITA ANGRI-JUVECASERTA ACADEMY: INFO E PRECISAZIONI PER GLI OSPITI

L’Angri Pallacanestro comunica che è partita la prevendita dei biglietti in vista di gara 1 della semifinale playoff del prossimo sabato al PalaGalvani, contro JuveCaserta Accademy.

Per l’occasione, per ragioni di capienza e di sicurezza, si specifica che per gli ospiti, sono stati messi a disposizione della società, solo ed esclusivamente sotto forma di accredito, il 10% dei tagliandi disponibili.

Per tale ragione invitiamo i tifosi casertani a non presentarsi al PalaGalvani in caso ne fossero sprovvisti. A disposizione ci sarà la diretta Facebook che partirà a 10 minuti dalla palla a due

ANGRI IN SEMIFINALE. COSTAGLIOLA: “PRESTAZIONE SUPERLATIVA DELLA SQUADRA”

E’ ancora tanta l’adrenalina in casa Angri Pallacanestro per la vittoria thriller in gara 3 dei quarti di finale di C Gold contro Pallacanestro Salerno. I ragazzi di coach Massimo Costagliola sono riusciti a battere un avversario davvero ostico, ribaltando anche un passivo di 10 lunghezze accumulato nel terzo periodo. Merito soprattutto della forza caratteriale del gruppo, che, vicino al tappeto, ha saputo resistere e rialzarsi nella fase decisiva della sfida. Il tutto davanti a un PalaGalvani che ha spinto con il proprio incitamento capitan Chiavazzo e compagni nel momento del bisogno. In attesa di conoscere l’avversaria tra JuveCaserta Academy e Potenza per il turno di semifinale, il tecnico Massimo Costagliola ha rilasciato alcune dichiarazioni a margine dell’incontro.

“Innanzitutto tanto onore a Salerno, gli avversari hanno disputato una partita enorme dimostrando una crescita importante nelle tre gare ed una chimica di squadra veramente ottima raggiunta grazie agli ultimi innesti del mercato di aprile ed al sapiente lavoro dello staff tecnico.

Per superarli è stata necessaria una prestazione superlativa da parte della mia squadra sotto ogni profilo, in primis caratteriale. I ragazzi sono stati capaci di offrire il meglio di loro stessi, di mettere le proprie peculiarità al servizio dell’insieme aiutandosi nelle difficoltà ed esaltandosi a vicenda nei momenti migliori.

Non credo di far torto a nessuno se affermo che oggi il simbolo di questa squadra è stato Erdjan Terzi, un ragazzo classe 2003 venuto dalla Bulgaria ad inizio stagione con una grande voglia di crescere, migliorarsi e giocarsi una chance. Ha vissuto una stagione alterna, come normale che sia per un ragazzo della sua età, ha sempre lavorato duro in silenzio nonostante avesse perso spazio ed al momento opportuno si è fatto trovare pronto mettendo a disposizione della squadra il suo carattere di ferro, forgiato nonostante l’età già dalle difficoltà della vita.

Quando in una squadra sono presenti diffusi in più elementi questi valori: umiltà, spirito di sacrificio, coraggio, altruismo c’è la struttura, ci sono delle basi solide affinché possa esser esaltato il talento tecnico e fisico.

Un ringraziamento affettuoso al pubblico, il sostegno ricevuto durante l’arco della gara ci ha dato forza ed è stato un fattore decisivo per la vittoria. La fiducia della società, la passione dei nostri tifosi sono elementi integranti della nostra squadra, abbiamo tutti lo stesso sogno nel cuore e condividiamo uguale obiettivo.

Attendiamo di vedere chi sarà la prossima sfidante tra Caserta e Potenza ma adesso godiamoci questa vittoria con un paio di giorni di riposo”.

DE MARTINO SHOW: ANGRI BATTE SALERNO E VOLA IN SEMIFINALE

Una partita vietata ai deboli di cuore. Alla fine a spuntarla è Angri (85-82) su una coriacea Pallacanestro Salerno. Dinanzi a un PalaGalvani sold out i ragazzi di coach Massimo Costagliola si rialzano dopo essere finiti anche sotto di 10. Fondamentali nel momento clou gli innesti dalla panchina di Terzi e Chiavazzo assieme a un indiavolato Daunys. Poi la ciliegina nel finale di De Martino, autore delle triple che hanno spezzato le gambe agli ospiti.

Ci pensa Daunys ad alzare il volume della radio con sei punti in fila (6-2). Replica dall’altra del solito Chaves e di Visnjic (10-6). Poi sale in cattedra il totem Markovic che troneggia nel pitturato (14-8). Salerno non molla, ma viene ricacciata indietro da una tripla in transizione di De Martino che vale il 17-10. Così coach Menduto è costretto al timeout. Al rientro gli ospiti salgono di livello e trovano il pareggio ancora con Chaves e Beatrice (19-19). Un rimbalzo d’attacco di Markovic propizia il 21-19 di Daunys cha fa concludere con questo punteggio la prima frazione. Il siluro di Terzi apre le ostilità nei secondi dieci giri di lancetta (24-19). Il tassametro corre per i Condor che giungono sul +9 (28-19) con Markovic e i liberi di Chiavazzo. Proprio il capitano e Izzo annullano i tentativi di rientro degli ospiti. Quest’ultimo infila due tiri la lontano che spingono Angri sulla doppia cifra di distacco (37-25).  Ma Visnjic non ci sta e brucia più volte la retina locale per il 40-36. Coach Costagliola tenta di fermare l’emorragia con un timeout. Visnjic è in trance agonistica e firma il pareggio con la bomba del 40 pari. I viaggianti vanno in fiducia e i locali si difendono con De Martino che segna il 45-45 con sui si va al riposo.

Fulmineo il break di 5-0 di Salerno che si piazza sul 45-50 con De Angelis e Melillo. I grigiorossi lottano contro un avversario davvero in palla e impatta con una conclusione dall’arco di Chirico (53-53). Errori banali premiano Salerno che mette più di un possesso di distanza con Chaves e De Leo (53-57). Un antisportivo su Chaves fa precipitare ancora di più la situazione per i Condor che scivolano sul -10 (53-63). La reazione angrese arriva con Daunys e Chiavazzo che colpiscono dal perimetro (59-63). Il giovane Terzi si mette in proprio e dà fiducia ai suoi compagni con una tripla e due liberi (64-65). Nel quarto periodo Daunys fa scaldare il PalaGalvani con la tripla del controsorpasso, subito annullata da Visnjic (67-68). Sempre quest’ultimo è mortifero dalla distanza, però Angri è reattiva e si riprende con Markovic e Chiavazzo (73-71). Terzi si fa trovare ancora pronto e  si rende utile con una recuperata e un assist a Daunys per il 78-76 a 3’30’’ dalla fine. Visnjic è implacabile e buca ancora il canestro di casa per il 78-79. Una follia di De Martino scaccia i fantasmi per l’81-79 a 1’31’’ dalla fine. Salerno sbatte contro la difesa di casa e un rovente De Martino segna l’84-79 con 31’’ sul cronometro. Angri respinge gli ultimi attacchi ospiti e al PalaGalvani può partire la festa.

Ora si attende di conoscere la vincente tra Juve Caserta Academy e Potenza in vista della prossima impegnativa serie dei playoff di C Gold.

Angri Pallacanestro-Pallacanestro Salerno 85-82

Angri Pallacanestro: Chirico 5, Izzo 6, Ruggiero n.e., De Martino 17, Terzi 8, Iannicelli, Cirillo, L. Markovic 10, Di Domenico n.e., Chiavazzo 13, Daunys 26, Forino. All. Costagliola

Pallacanestro Salerno: Chaves 20, Beatrice 5, Melillo 12, Schettini n.e., Del Plato n.e., Koshevatskyi, De Angelis 4, N. Markovic, Visnjic 26, Bryniuk, Sammartino 3, De Leo 12. All. Menduto

Arbitri: D’Aiello e Santonastaso

Parziali: 21-19, 45-45, 64-65

ANGRI TUTTO PRONTO PER GARA 3 CONTRO SALERNO. COSTAGLIOLA: “SPINTA PALAGALVANI PUO’ESSERE DECISIVA”

E’ tutto pronto al PalaGalvani. Domani, con palla a due alle ore 18, 40, l’Angri Pallacanestro si giocherà la qualificazione alle semifinali di C Gold nella decisiva gara 3 contro Pallacanestro Salerno. Dopo la sconfitta dello scorso mercoledì i grigiorossi devono conquistare un ulteriore referto rosa per passare il turno. Servirà una prova di grande concentrazione a capitan Chiavazzo e compagni per proseguire una stagione, fin qui in crescendo. Di fronte ci sarà un avversario, come Salerno, esperto e voglioso di ribaltare il pronostico. Ma i Condor vogliono far leva anche sull’aiuto del pubblico amico per continuare a sognare. Queste la parole di coach Massimo Costagliola alla vigilia della partita.

“Stiamo ricaricando le batterie in vista di domani. C’è rabbia per non aver chiuso discorso qualificazione a Salerno e dovremo esser bravi a canalizzare questa energia nel verso giusto in cose concrete in campo.

Ci teniamo tutti a vincere per raggiungere la semifinale, abbiamo un obiettivo comune e daremo l’anima per conquistarlo.

Questa squadra ha un suo vissuto, non è stata costruita nell’ultimo mese, è cresciuta durante la stagione compattandosi nei momenti difficili, cadendo nelle sconfitte ma dimostrando di sapersi rialzare sempre più forte. Domani è una gara senza via di uscita e sono sicuro che saremo capaci di fare collettivo per portare a casa il risultato.

Le due squadre si conoscono bene oramai, sicuramente ognuna adotterà varianti tecnico-tattiche ma saranno la motivazione, la determinazione e concentrazione le armi decisive per vincere questa battaglia.

La spinta del PalaGalvani può esser un fattore decisivo, conosco il calore dei nostri tifosi e sono sicuro che sapranno spingerci verso la vittoria.”

ANGRI SCONFITTA A SALERNO: SABATO LA DECISIVA GARA 3 AL PALAGALVANI

L’Angri Pallacanestro perde 76-66 sul parquet della Pallacanestro Salerno in gara 2 dei quarti di finale playoff. Il futuro della stagione grigiorossa si deciderà così in una partita senza domani il prossimo sabato al PalaGalvani (con palla a due alle 18,40).

Inizio di marca salernitana, con Visnjic che punisce per due volte i grigiorossi dall’arco dei 6,75 (12-5). Così coach Costagliola è costretto a chiamare un timeout d’urgenza. Al rientro gli ospiti sono più concentrati e accorciano le distanze con Markovic e la tripla del -1 (15-14) di Izzo. Poi è Daunys, ben imbeccato da Chiavazzo a firmare il sorpasso (15-16). I grigiorossi salgono di tono in difesa e allungano con De Martino e Chiavazzo per il 18-23 con cui si conclude la prima frazione. Nei secondi dieci giri di lancetta ancora De Martino replica a Beatrice (23-28). Il forcing di Angri prosegue con una bomba di Iannicelli e una penetrazione di Chiavazzo per il +10 (23-33). E’ Chaves a suonare la carica per Salerno con 10 punti in fila per il 33-35. Daunys spezza l’inerzia con un elegante canestro da sotto (33-37). Angri torna a macinare gioco e con Iannicelli si porta sul 33-41. Anche stavolta, però, il redivivo Chaves trascina i suoi al -4 con cui si torna negli spogliatoi (39-43).

Al rientro Salerno accorcia ancora con un gioco da tre punti di De Angelis (42-43). Poi Chaves completa la rimonta con la tripla in transizione del 47-45. I grigiorossi vanno un po’ in tilt con i locali che piazzano il 51-47 con Visnjic. Deve salire in cattedra un infuocato De Martino che buca per tre volte la retina da lontano per il 53-57. Pronta la risposta di Beatrice con un canestro e fallo da tre (57-57). Allo scadere Koshevatskyi concede il nuovo vantaggio ai biancoblu (59-57) prima dell’ultimo riposo. Nella quarta frazione Salerno ci crede e va a bersaglio con l’ex Melillo per il 67-59. Angri litiga con i ferri del PalaSilvestri scivola sul -10 (69-59). De Martino tenta di tenere la fiammella accesa per il 71-64. Daunys accorcia ancora (74-68), ma i grigiorossi non si sbloccano. Così Chaves la chiude dalla lunetta.

Discorso qualificazione rinviato così alla ‘bella’ che si terrà, come detto, il prossimo sabato al PalaGalvani.

Pallacanestro Salerno-Angri 76-66

Pallacanestro Salerno: Chaves 23, Beatrice 12, Schettino n.e., Del Plato n.e., Melillo 6, Koshevatskyi 5, De Angelis 15, N. Markovic, Visnjic 9, Bryniuk, Sammartino 2, De Leo 2. All. Menduto

Angri Pallacanestro: Chirico 4, Izzo 5, D’Apice n.e., De Martino 21, Terzi, Iannicelli 5, Cirillo, L. Markovic 14, Di Domenico, Chiavazzo 4, Daunys 13, Forino. All. Costagliola

Arbitri: Mogavero e Pezzella

Parziali: 18-23, 39-43, 59-57

ANGRI, FORINO: “EMOZIONATO PER LE 100 PRESENZE. TROVEREMO UNA SALERNO AGGUERRITA”

E’ già tempo di gara 2 per l’Angri Pallacanestro. Dopo la vittoria in gara 1 contro la Pallacanestro Salerno, i grigiorossi hanno l’opportunità di chiudere i conti per l’accesso alla semifinale mercoledì sera al PalaSilvestri. Una sfida che si preannuncia dura e complicata per i grigiorossi, che sabato scorso hanno dato prova di grande compattezza dinanzi a una cornice di pubblico da categoria superiore. Coach Massimo Costagliola ha chiesto fin da subito grande concentrazione a capitan Chiavazzo e compagni. Nel primo atto è stato fondamentale anche Francesco Forino, alla sua centesima in grigiorosso. L’esperto pivot si è speso tantissimo in difesa contenendo Visnjic, autore di soli due punti. Proprio la bandiera angrese ha presentato la sfida alla vigilia.

Sabato ha tagliato il traguardo delle 100 presenze con Angri. Che emozione è stata?

“Ero Incredulo di questo traguardo e sono rimasto impietrito quando lo speaker ha annunciato la consegna della maglia celebrativa. Per un attimo non ho capito niente, poi ho realizzato. Sono riconoscimenti che ho visto sempre ricevere agli altri, mai avrei immaginato di vivere un momento del genere, soprattutto a 43 anni. Sono felicissimo di aver raggiunto le 100 presenze in grigiorosso, ancor di più per averle festeggiate in casa davanti alla mia gente e nella mia città. Ne approfitto per ringraziare tutta la società per il gesto”.

In gara 1 ha fornito un grande contributo nella tua metà campo. Qual è stata la chiave per vincere l’incontro?

“Il nostro punto di forza è la difesa, e dare un contributo importante per me è fondamentale, poi in attacco ci pensano gli altri”.

Mercoledì la fondamentale gara 2 a Salerno. Come andrà preparato l’incontro?

“Non dobbiamo fare altro che dare continuità al lavoro che stiamo portando avanti con il coach. Sono sicuro che non troveremo la stessa Salerno di sabato scorso. Hanno degli ottimi giocatori che vorranno riscattarsi e allungare la serie. Noi cercheremo di impedirglielo”. 

ANGRI, COSTAGLIOLA: “BRAVI TUTTI, A SALERNO UN’ALTRA BATTAGLIA”

Angri è in vantaggio 1-0 nella serie di quarti di finale contro la Pallacanestro Salerno. Una grande prova del gruppo grigiorosso, che ha risposto presente nel momento clou della stagione. Chi è entrato ha saputo dare il proprio apporto. Markovic è stato il faro assieme a Daunys e al capitano Chiavazzo. Izzo e Iannicelli hanno dato le spallate decisive agli ospiti nel secondo e terzo periodo. Preziosa la difesa dell’under Terzi e di Forino che ha contenuto Visnjic, a referto con soli due punti.

Questo il commento a fine gara di coach Massimo Costagliola, che mantiene la calma in vista della delicata gara 2 di mercoledì al PalaSilvestri.

“Il primo passo, il più difficile da fare nei playoff, è stato compiuto. Sono contento della prestazione dei ragazzi, abbiamo vinto con un’ottima prova di tutto il collettivo ricevendo un buon contributo da parte di tutti. Abbiamo giocato con il giusto equilibrio, gestendo bene i ritmi di gioco a seconda dei momenti. In difesa abbiamo ritrovato la solidità che ci ha permesso di esser i migliori in questo torneo. In attacco c’è stata distribuzione di gioco e responsabilità come testimoniano i cinque giocatori in doppia cifra finale. Siamo maturi e siamo consapevoli che mercoledì sarà un’altra storia e ci aspetta una nuova battaglia, con serenità nei prossimi giorni lavoreremo per migliorare ancora alcuni dettagli.”

QUARTI DI FINALE C GOLD: ANGRI BATTE SALERNO E VA SULL’1-0

Buona la prima per Angri che si aggiudica 77-60 gara 1 dei quarti di finale contro Pallacanestro Salerno in un PalaGalvani gremito più che mai.

Partenza subito a ritmi altissimi. Chaves e Daunys si annullano con due canestri dall’arco dei 6,75 (5-5). Salerno comincia con le marce alte, ma deve fare i conti con un caldissimo Markovic che firma il 10-9. La tensione per la posta in palio è alta. Daunys prova a coinvolgere il PalaGalvani con la ‘bimane’ del 16-13. Visnjic commette due falli in attacco di fila, grazie anche alla preziosa pressione di Terzi e Forino, e sul finire il capitano Chiavazzo infila la bomba del 19-13. Con questo punteggio termina la prima frazione. Nei secondi dieci giri di lancetta Angri prova a premere il piede sull’acceleratore con un ispirato Izzo, autore di due triple siderali (27-15). Markovic va a bersaglio con il +13 (32-19), mentre Salerno tenta di scuotersi con l’ex Melillo e Koshevatskyi (34-25). Chiavazzo realizza un tiro improbabile, però gli ospiti non si tirano indietro e con gioco da tre punti ancora di Koshevatskyi vanno all’intervallo sotto di 9 lunghezze (38-29).

Alla ripresa delle ostilità sono Izzo e Daunys a dare una nuova spallata ai salernitani con un break fulmineo di 5-0 (43-29). I padroni di casa capiscono che è un momento importante dell’incontro e tentano la fuga sempre con lo scatenato Izzo e Markovic (48-31). Salerno litiga con i ferri del PalaGalvani e Markovic la punisce co il siluro del +20 (51-31). I grigiorossi patiscono un blackout e consentono ai viaggianti di piazzare un parziale di 7-0 con protagonista Melillo (51-38). Ma sul finire Chiavazzo e soprattutto il ‘pistolero’ Iannicelli rispediscono indietro i biancoblu che scivolano sul -21 (59-38). Ed è così che si va all’ultima pausa. Nella quarta frazione Angri cerca il passo decisivo. Sono Chiavazzo e Chirico a spegnere ogni tentativo dei viaggianti (69-49). Il match di fatto finisce qui. Nel finale c’è anche spazio per il giovane Di Domenico autore di un paio di pregevoli giocate.

Angri si porta 1-0 nella serie e mercoledì andrà al PalaMatierno per provare a conquistare il punto decisivo per l’accesso alla semifinale.

Angri Pallacanestro-Pallacanestro Salerno 77-60

Angri Pallacanestro: Chirico 4, Izzo 16, Ruggiero, De Martino 1, Terzi, Iannicelli 10, Cirillo, L. Markovic 20, Di Domenico 2, Chiavazzo 11, Daunys 13, Forino. All. Costagliola

Pallacanestro Salerno: Chaves 12, Beatrice 3, Melillo 12, Koshevatskyi 12, De Angelis 3, N. Markovic 2, Visnjic 2, Bryniuk 4, Sammartino 4, De Leo 8. All. Menduto

Arbitri: D’Aiello e Argenio

Parziali: 19-13, 38-29, 59-38

ANGRI, AL VIA I QUARTI CONTRO SALERNO. IL DS BENINCASA: “DETERMINATI E CONCENTRATI”

E’ tutto pronto al PalaGalvani per la prima gara dei quarti di finale di C Gold per l’Angri Pallacanestro. Sul parquet doriano, con palla a due sabato alle 18,45, arriverà la Pallacanestro Salerno per un derby che si preannuncia ricco di emozioni. La compagine di coach Costagliola arriva all’appuntamento carica come non mai. Recuperato già nell’ultima partita il leader Markovic, che tanto era mancato negli ultimi tempi. Di fronte ci sarà un’avversaria che fa dell’esperienza il suo punto di forza. Su tutti da evidenziare la presenza di due totem per la categoria come Visnjic e Chaves. In campionato una vittoria per parte ed in entrambi i casi il fattore campo è stato sovvertito. Stavolta sarà tutto diverso con una posta in palio decisamente diversa per i ragazzi di coach Massimo Costagliola. La serie è al meglio delle tre gare, quindi serviranno due vittorie per accedere alla semifinale. A caricare l’ambiente, in vista di sabato, il direttore sportivo Tony Benincasa.

Un percorso, finora entusiasmante, culminato con il secondo posto. Si aspettava di poter essere così in alto dopo la partenza a handicap?

“Il presidente e noi tutti i soci siamo soddisfatti del traguardo finora raggiunto. Dopo un avvio difficile siamo riusciti a migliorare il roster, inserendo elementi esperti che hanno elevato il tasso tecnico e qualitativo della squadra. Il merito va ai giocatori e a tutto lo staff che hanno lavorato sodo e hanno creduto che avremmo potuto raggiungere una posizione così alta in classifica. Davvero bravi a loro”.

Sabato al PalaGalvani arriva la Pallacanestro Salerno. Che sfida si aspetta?

“La nostra avversaria è squadra esperta, che gioca una buon basket. Inoltre è allenata da un ottimo coach come Mario Menduto. Sarà un derby e per noi sarà difficile se non la affronteremo con determinazione e concentrazione”.

Ci si attende un grande calore da parte dei tifosi. Qual è il messaggio che vuole mandare loro?

“Ai tifosi io posso solo dire di starci vicino durante tutta questa serie di partite, incitando i ragazzi anche nei momenti difficili che dovessero presentarsi. Abbiamo una tifoseria passionale che ci segue ovunque ed io a nome di tutta la società non posso che ringraziarli”.