ALTRO RINFORZO PER L’ANGRI PALLACANESTRO: ECCO RIMANTAS DAUNYS.

La società Angri Pallacanestro è lieta di annunciare l’accordo sino al termine della stagione con l’atleta di nazionalità lituana classe 97’ Rimantas Daunys. Ala/Pivot di 206 cm per 98 kg, Rimantas nasce a Paneveys, viene cresciuto a pane e basket dalla madre Rima Dauniene allenatrice di basket femminile con esperienza anche nelle selezioni nazionali giovanili lituane ed inizia a giocare nel club del suo paese di origine Panevezio Omega prima di svolgere gran parte della sua formazione giovanile presso il Vilnius Perlas, società con la quale esordisce all’età di 18 anni ed inizia ad accumulare esperienza nella NKL seconda lega lituana nelle stagioni 2015/16 e 2016/17. Le sue ottime stagioni all’esordio nel mondo seniores gli valgono anche la convocazione nella nazionale giovanile lituana Under20 e solo all’ultimo giro viene escluso dal roster dei dodici partecipanti al campionato europeo di categoria in Grecia. Nella stagione 2017/18 vive la sua prima esperienza all’estero in Spagna dove si divide tra la prima squadra del CB Breogan di Lugo militante in serie A2 e la satellite dell’Estudiantes Lugo partecipante alla Liga EBA, qui in 26 partite giocate totalizza 14.5 punti e 4.9 rimbalzi in 27 minuti di gioco . Nella stagione successiva 2018/19 torna in NKL nell’ambiziosa Jonavos Cbet, in 34 partite gioca 15 minuti di media siglando 4.7 punti e 1,9 rimbalzi per gara. L’annata 2019/20 la divide sempre in NKL tra Palangos Kursiai ed il Gargdzu dove vive una seconda parte di campionato da assoluto protagonista collezionando in 29 minuti di media giocati 11.4 punti, 3.4 rimbalzi ed 1.5 assist con 49% da 2, il 35% da tre e l’80% ai tiri liberi. Le ottime prestazioni gli valgono la riconferma per la stagione successiva 2020/21 ma dopo 9 gare per Rimantas si aprono le porte di una nuova esperienza all’estero in Estonia. Con la maglia del Kadrina Karud militante in serie A2 Rimantas diventa uno dei trascinatori della squadra arrivata alla finale promozione, per lui 19.6 punti, 6.8 rimbalzi e 1.3 assist per gara. Inizia questa stagione al Basket Club Prievidza in serie A1 Slovacca ma nonostante il buon inizio decide di rescindere anzitempo il contratto alla fine di Ottobre per sopraggiunti problemi economici del club.

Di seguito le sue prime parole da nuovo Condors:

“Ho scelto Angri perché voglio far parte di un’organizzazione che è professionale e ha obiettivi di vittoria. Ogni partita sara’ importante, perché cercheremo di vincere il campionato. Questo tipo di mentalità è quello che cerco in una squadra. Voglio crescere come persona e come giocatore di basket, e dopo aver parlato con il nostro capo allenatore e la dirigenza credo che Angri sia il posto migliore per me in questo momento.
Per i nostri tifosi l’unica cosa che posso promettere e’ che porterò energia e combatterò in ogni partita. E con il loro supporto, abbiamo la possibilità di realizzare qualcosa di speciale.”

La presentazione dell’atleta nelle parole del Direttore Sportivo Tony Benincasa:

“Siamo felici di accogliere Rimantas nella grande famiglia dell’Angri Pallacanestro. E’ stata una trattativa velocissima grazie agli ottimi rapporti con l’amico Domenico Pezzella. Di Rimantas ci ha colpito da subito la sua voglia di venire a giocare ad Angri attratto dal nostro progetto tecnico. Siamo sicuri che con lui arricchiamo un roster competitivo, giovane e dalle grandi amBizioni. Benvenuto Rimantas!”

Da oggi per l’atleta si apre una nuova avventura in Italia alla corte dei Doria, Rimantas è atterrato nel pomeriggio e domani mattina si sottoporrà alle visite mediche di rito. Successivamente il nuovo cestista doriano sarà pronto ad aggregarsi alla squadra in vista del match casalingo contro l’University Potenza.

Si ringrazia Domenico Pezzella dell’agenzia Starting Five per la proficua collaborazione nella celere definizione dell’operazione.

Grinta, gioco e tenacia non bastano: Angri cede a Lamezia.

Basket Lamezia – Angri Pallacanestro 86-83 (15-27; 28-11; 24-18; 19-27)

Non riesce all’Angri Pallacanestro il colpo corsaro sul difficilissimo campo di Lamezia. I Condors, ancora privi del play Chirico e con capitan Chiavazzo in panchina per onor di firma, dopo aver impattato la gara nel migliore dei modi ed aver chiuso il primo quarto sul +12 soffrono il prodigioso ritorno dei locali sospinti da un pubblico caldissimo e subiscono un break a cavallo dei due quarti di mezzo che ribalta totalmente l’inerzia della gara. Sprofondati sotto di 24 a metà terzo quarto i ragazzi di coach Costagliola reagiscono con carattere e piazzano una clamorosa rimonta che li spinge sino al -1 a tre minuti dal termine. Nell’ultimo minuto qualche fischio dubbio, un pò di stanchezza e la freddezza ai liberi di Monier condannano i grigiorossi alla sconfitta.

La partita:

Partono forte i grigiorossi, Markovic ed un tre punti di Cirillo collezionano un 0-5 di parziale. Terreni e Monier rompono il ghiaccio per i padroni di casa ma una tripla di De Martino e cinque punti di Markovic spingono i condors al 6-13. Sakellariou segna la sua prima di giornata (saranno per lui cinque alla fine) ma De Martino è caldo e con sei punti allunga il parziale a favore degli ospiti. Monier inizia a macinare punti con i suoi arresto e tiro ma sono due triple di Iannicelli e De Martino sulla sirena del quarto a chiudere il parziale sul 15-27.

Ancora Angri al comando ed in controllo in avvio di quarto con Markovic e De Martino, una nuova tripla dell’esterno angrese spinge suoi sul 23-35 prima che una preghiera di Sakellariou sulla sirena dei 24” dai 10 metri non vada a buon fine, la successiva palla persa sul ribaltamento di fronte viene chiusa da una schiacciata di Terreni che mette in partita il pubblico lametino e costringe ad un repentino time out coach Costagliola (28-35). Da quel momento è solo Lamezia, i locali alzano la pressione difensiva facendo valere fisico e mani addosso gentilmente concesse dal duo arbitrale calabrese Paludi-Tolomeo. Monier, Sakellariou e Terreni invertono l’inerzia della gara e piazzano un parziale di 15-3 intervallato solo da una tripla di Terzi prima della sirena del primo tempo (43-38).

La pausa breve senza il ritorno negli spogliatoi non aiuta gli angresi a resettare le fila, i gialloblu macinano palle recuperate, punti e triple trovando punti sul perimetro anche dal duo Terreni-Ferretti. Il parziale si allunga ed il vantaggio tocca le 24 lunghezze (64-40) sino al momento in cui i grigiorossi alle corde e vicini al ko hanno un colpa di coda, prima Terzi poi Iannicelli ridanno fiducia ai compagni con i loro canestri. Tre triple dell’ala avellinese, seguite da cinque punti di Izzo fissano un parziale di 16 a 3 in chiusura di quarto che avvicina gli ospiti al -11 (67-56).

La difesa a zona ordinata da coach Costagliola blocca il ritmo offensivo dei locali, Iannicelli ed ancora Izzo continuano a trovare la strada del canestro dalla distanza e dalla lunetta, quando anche De Martino ritrova feeling con la retina con una tripla la rimonta è di fatto quasi completata. Aumentano i contatti e gli episodi dubbi, De Martino viene fermato da Ferretti alle spalle in campo aperto e gli arbitri decretano il solo fallo piuttosto che un evidente antisportivo. Il 2/2 dalla lunetta spinge i propri sul -2. Poco dopo sul versante opposto è Monier ad esser fermato da Iannicelli ma la decisione del duo arbitrale è opposta con il conseguente allontanamento dell’ ala angrese per doppia sanzione antisportiva. Lamezia ne approfitta per riallungare ma Angri non molla e si arriva a 40” dalla fine sul punteggio di 81-79 per i locali, il possesso del possibile pareggio viene però annullato da un fischio di  infrazione passi dubbio di De Martino su un hand off a 10 metri dal canestro, senza pressione difensiva e senza alcun vantaggio preso. Sul ribaltamento di fronte e’ Terreni a prendere la linea di fondo su 1vs1 dal post ed inchiodare una sontuosa schiacciata del +4 che allunga a due possessi il vantaggio locale a 15” dalla fine. E’ il canestro della staffa perché la richiesta di sospensione chiamata dallo staff tecnico ospite non viene concessa dal tavolo ed Angri si trova senza strategia nel successivo possesso.

Monier sul fallo sistematico dalla lunetta allunga ancora e De Martino chiude da tre sulla sirena il punteggio sul definitivo 86-83.

Le dichiarazioni di coach Costagliola al termine della gara:

“Tanto onore agli avversari per la partita di grande livello disputata e complimenti a coach Barilla per aver preparato bene tatticamente la gara con il chiaro obiettivo di valorizzare i propri punti di forza e mettere il dito nella piaga dei nostri limiti attuali. Uguale onore devo riconoscerlo ai miei ragazzi capaci di reagire ad una situazione di estrema difficoltà fisica, tecnica ed ambientale con grande carattere e girare totalmente l’inerzia di una partita stringendosi forte in difesa e ritrovando grande lucidità in attacco. Al netto dell’andamento gara che ha cambiato padrone più volte siamo arrivati comunque a giocarci la partita nel finale sui singoli possessi e sui dettagli, dispiace che ci siano stati degli interventi da parte degli altri attori in gioco che non abbiano permesso alle squadre di mantenere il ruolo di protagoniste della scena.”

I tabellini:

LAMEZIA:  Spasojevic 2, Monier 22, Tartamella 4, Miscimarra ne, Sakellariou 24, Ferretti 8, Giampà, Idone ne, Conti ne, Romeo, Giampà ne, Terreni 26 All Barilla

ANGRI: Izzo 9, Terzi 8, Iannicelli 16, Markovic 18, Cirillo 3, De Martino 29, D’Apice, Di Domenico, Cascone, Ruggiero ne , Chiavazzo ne Ne  Coach: Massimo Costagliola

Nel prossimo turno di campionato ritorno al PalaGalvani di Angri l’appuntamento per i tifosi ed appassionati è per Domenica 28 Novembre alle ore 18.30 , a fare visita ai grigiorossi l’University Potenza.

Le Ladies calano il tris: battuta Cercola 85-50.

Givova Ladies – Azzurra Cercola: 85-50( 17-11; 22-13; 19-11; 27-15)

Terza vittoria consecutiva per le Givova Ladies. Le ragazze di coach Nicola Ottaviano hanno infatti superato in scioltezza la resistenza dell’Azzurra Cercola, costringendola alla resa con il risultato di 85-50.

Match mai in discussione quello andato in scena sul parquet del PalaGalvani con le doriane che, fin dalla palla a due, hanno dimostrato di voler portare a casa una vittoria importante e contro un avversario difficile come la formazione napoletana. Già all’intervallo, infatti, Sicignano e compagne hanno chiuso con un vantaggio rassicurante (39-24) che ha permesso loro di gestire, nel terzo e quarto parziale, e di ottenere la terza vittoria consecutiva con il punteggio di 85-50. Vittoria non casuale quella ottenuta dalle grigiorosse, frutto di un’intensità mantenuta elevata per tutto il tempo di gioco ed un’attenzione costante sia in attacco che in difesa, seguendo alla perfezione i dettami di coach Ottaviano ed il suo staff.

Soddisfazione nello spogliatoio angrese, come traspare dalle parole di Chiara Falino, autrice di una prova importante condita da 17 punti:

“Abbiamo iniziato da subito con il piede giusto, sapevamo che Cercola é una squadra grintosa che ha dimostrato i suoi valori soprattutto nella prima metá del match. Siamo riuscite a  prendere il largo lottando, insieme, su tutti i palloni, dimostrando di essere una squadra unita e competitiva. Continueremo a  lavorare con molta intensitá e costanza per farci trovare sempre  pronte e per preparare al meglio le partite; ora testa alla prossima… FORZA ANGRI”

I tabellini: Iuliano 12, Sicignano , Manna Valeria  7, Dati Ada 3, Stigliano Cristina , Rita Stigliano , Sapienza Marilù 17, Stoyanova Anna 6, Mazzullo Sofia 4, Tolardo Francesca 17, Falino Chiara 17, Cesarano Mariapia 2.

Ostacolo Lamezia per l’Angri Pallacanestro

Trasferta complicata per l’Angri Pallacanestro. Nell’ 8° turno del Campionato di Serie C Gold, i ragazzi di coach Costagliola scenderanno in campo per affrontare il Basket Lamezia. Palla a due alle ore 19:00 sul parquet del Palazzetto dello Sport di Lamezia Terme. Dirigeranno il match il 1° arbitro, signor PALUDI DENIS di RENDE (CS) ed il 2° arbitro, signor TOLOMEO ALESSIO di CATANZARO (CZ).

I doriani sono arrivati a questo match sulla scia della bella vittoria ottenuta Domenica scorsa, tra le mura amiche del PalaGalvani, contro la forte Cestistica Benevento. In settimana coach Costagliola ed il suo staff hanno avuto modo di preparare la trasferta in terra calabra con maggiore serenità, avendo però sempre bene a mente la pericolosità e la forza del prossimo avversario; i condors, infatti, faranno visita a quella che, al momento, è la seconda forza del campionato. Lamezia, pur avendo giocato una partita in meno, ha per il momento raccolto 5 vittorie (di cui le ultime 4 consecutive) ed una sola sconfitta, maturata alla seconda giornata contro la Pallacanestro Trinità e si sta affermando come seria candidata alla vittoria finale del Campionato. Il roster lamentino è un mix di giovani promesse e cestisti navigati, sapientemente allenati da coach Francesco Barilla; bisognerà prestare particolare attenzione alla guardia Sakellariou, classe 2000, top scorer per ora dei lamentini avendo messo a referto ben 130 punti in 6 uscite, all’esperto playmaker Monier, all’ala Ferretti ed all’altra giovane guardia Tartamella. Bisognerà tuttavia fare attenzione a tutti gli uomini presenti nel roster calabrese, un roster dunque forte e difficile da affrontare così come dichiara anche coach Costagliola:

“Dopo Benevento ci aspetta un altra battaglia da giocare e vincere. Lamezia è in striscia di quattro vittorie consecutive, è una squadra costruita con grande sagacia, allenata ottimamente ed è in grande fiducia in questo momento. Noi viviamo un periodo di transizione, la vittoria ci ha compattato e dato fiducia ma continuiamo a vivere una situazione di emergenza per alcune mancanze. Bisognerà fare una partita di grande disciplina sul piano tattico, sfruttando i nostri vantaggi offensivamente e cercando di limitare i loro. Ci aspetterà un clima infuocato e servirà una prova di grande cuore e carattere. “

Vittoria per la GIVOVA LADIES: battuta Stabia 33-56.

Basket Stabia – Givova Ladies: 33-56 (10-17; 10-18; 9-6; 4-15)

Vittoria di gran carattere quella ottenuta in trasferta dalle Givova Ladies. Nel 6º turno del Campionato di Serie B le ragazze di coach Ottaviano hanno superato il Basket Stabia con il risultato di 33-56. Match combattuto quello andato in scena sul parquet del palazzetto di Boscoreale con le viaggianti che, a dispetto di quanto possa far credere il risultato finale, hanno dovuto lottare fino all’ultimo istante per guadagnare un successo importante contro un avversario mai domo.

La partita:

Match che parte equilibrato con le due squadre che combattono pallone su pallone. Le padrone di casa provano ad affidarsi al proprio reparto di lunghi mentre le doriane cercano di praticare la propria pallacanestro cosa che riesce loro bene; Sicignano e compagne trovano sempre varie soluzioni offensive che permettono loro di trovare con costanza la via del canestro e di chiudere avanti per 10-18 il primo parziale.

Il secondo quarto procede sulla falsariga del primo con le doriane che seguono alla perfezione il piano tattico ordito da coach Ottaviano ed il suo staff, non permettendo mai alle padrone di casa di trovare con facilità modo di rimettersi in carreggiata. Il quintetto ospite, al contrario, macina gioco e punti riuscendo a trovare canestri importanti sia dentro che, soprattutto, fuori dall’arco. È così che scivola via anche il secondo parziale, con le Givova Ladies che conducono, al 20’, con il punteggio di 20-35.

Il terzo quarto è caratterizzato dalla frenesia di entrambi i quintetti; Castellammare alza prepotentemente i ritmi del match nel disperato tentativo di riaprire la partita mentre Angri prova a trovare, talvolta anche frettolosamente, i canestri decisivi per chiudere anzitempo la contesa. Ne viene fuori un quarto dal basso punteggio parziale (9-6) e con poche azioni degne di nota se non la tripla da centrocampo segnata sulla sirena da parte di Stoyanova che permette alle doriane di chiudere avanti anche il terzo parziale col punteggio di 29-41.

Il buzzer-beater di Stoyanova è il leitmotiv del match; le Ladies giocano un ultimo parziale di alto livello, da vera squadra, sia in attacco che in difesa e senza lasciare spazio alle offensive delle padrone di casa che trovano sempre una difesa forte ed attenta. Il match si chiude con la vittoria delle condors col punteggio di 33-56.

Queste le dichiarazioni di coach Ottaviano al termine del match:

“Le ragazze sono entrate in campo cariche e lo hanno subito dimostrato, per 40′ col contributo fondamentale anche dalla panchina hanno mantenuto sempre un aggressività difensiva alta. Posso solo fare i complimenti a tutte per lo sforzo e la volontà che ci mettono sempre sia durante le partite che gli allenamenti. Vorrei ringraziare i ragazzi della C Gold che sono sempre presenti e pronti a dare una carica pazzesca alle mie ( e fare i complimenti anche per la fantastica vittoria di ieri in casa vs Benevento ) più lo staff dirigenziale e della comunicazione che non ci lasciano mai soli. E grazie a tutte le persone che anche da casa fanno il tifo per noi. L’obiettivo è quello di creare entusiasmo in una piazza come Angri, a prescindere dai risultati. Al momento sta andando abbastanza bene ma si può e si deve restare con i piedi per terra e lavorare giorno dopo giorno.”

 

I tabellini:

Givova Ladies: Iuliano, Sicignano 10, Stigliano Cristina 1, Manna 4 Nastro, Sapienza 19, Stoyanova 15, Mazzullo 4, Stigliano Rita , Cesarano MariaPia, Carotenuto 1, Falino 2.

GLORIA ANGRI: BATTUTA BENEVENTO 84-72

Angri Pallacanestro – Miwa Energia Benevento: 84-72 (19-17; 26-24; 19-18; 20-13)

L’Angri Pallacanestro sfata il tabu’ PalaGalvani e torna al successo dopo due sconfitte consecutive interne grazie ad una prestazione corale eccellente. I condors privi di Chirico e Chiavazzo infortunati, senza lo svedese Drammeh tagliato in settimana ed il francese Sako in tribuna si presentano con il nuovo innesto Pasquale De Martino ed una squadra rivoluzionata nell’assetto ma soprattutto nello spirito. Grazie ad prestazione di grande cuore, una perfetta esecuzione del piano tattico difensivo ed una magistrale prova offensiva chiusa con cinque uomini in doppia cifra, il 62% da 2 37% da tre e 24 assist, i ragazzi cari al Presidente Campitiello colgono una importantissima vittoria contro la lanciatissima Benevento al termine di una gara condotta con l’inerzia a favore sempre dal primo minuto.

La partita:

Coach Costagliola lancia la new entry De Martino in quintetto affiancandolo a Izzo, Markovic, Cirillo ed alla sorpresa Di Domenico. Il classe 2004 di Vietri ripaga da subito la fiducia francobollando in difesa Smorra nei minuti iniziali e dando il suo prezioso contributo in attacco con cinque punti nel quarto. I grigiorossi scappano subito via sul 10-5 prima di esser riavvicinati grazie ad una tripla di Ordine (10-8) A 3’ dalla fine del primo quarto arriva il secondo fallo di un Markovic autore di sei punti sino a quel momento e lo staff tecnico getta nella mischia l’ala pivot 2004 Ruggiero. Rusciano ed Alunderis iniziano a far valere stazza ed esperienza sotto canestro prima che una tripla del neo entrato Iannicelli allunghi nuovamente sul 19-15. Due liberi di Naddeo e due falli di Izzo in meno di un minuto chiudono il quarto sul 19-17.

Ancora Iannicelli buca la retina dall’angolo punendo il primo passaggio a zona ospite (22-17) ma sempre Rusciano ed Alunderis avvicinano i propri con canestri nell’area (22-21). Coach Costagliola allunga le rotazioni gettando nella mischia prima l’altro lungo 2004 D’Apice e poi l’ala 2002 Cascone, con quattro Under19 in campo ed il solo Iannicelli a dare esperienza i grigiorossi piazzano un 9-0 di parziale chiuso un fade mancino di D’Apice (31-21) che fa rimbombare l’intero PalaGalvani. Smorra risponde iscrivendosi alla gara con una tripla dall’angolo (31-24) e dando il via ad una delle poche fiammate sannite della gara; sei punti filati di Alunderis allungano il break al 9-0 e costringono coach Costagliola alla sospensione (31-30) per spegnere gli ardori ospiti. Il rientro di De Martino è provvidenziale, una sua bomba dall’angolo spezza il break ospite (34-30) ed un’altra tripla rintuzza l’unico vantaggio sannita precedentemente firmato da Ordine (37-36). Il rientro di Markovic ridona protezione al canestro e consistenza alla zona, i grigiorossi riprendono inerzia positiva e chiudono grazie a tre punti del totem serbo il primo tempo sul 45-41.

Uno step back di Manisi da tre apre le danze al rientro (45-44) cui risponde Izzo con un pregevole lay up (47-44), De Martino da tre aumenta nuovamente il gap (51-44). I sanniti faticano sul perimetro ma fanno la voce grossa sotto canestro, la coppia Rusciano-Alunderis alimenta il nuovo recupero (53-52) forzando coach Costagliola a spegnere nuovamente il fuoco. Sale in cattedra Markovic (16 punti,10 rimbalzi e 7 assist per 30 di valutazione il suo score finale), rimbalzo offensivo e canestro più due assist al bacio per le triple di Iannicelli e Di Domenico rimettono distanza con gli ospiti (61-54). Benevento è solo Alunderis, il lituano lotta come un leone sotto le plance conquistando falli e liberi convertiti puntualmente (12/12 per lui alla fine). Il terzo parziale si chiude sul 64-59.

Due ottime difese aprono l’ultimo parziale, Terzi con una zingarata in campo aperto allunga sul 66-59 prima che Markovic venga sanzionato con un antisportivo dopo una palla persa in attacco. Benevento ne approfitta con quattro punti nel possesso per riavvicinarsi ancora (66-63) ma è l’ultimo sussulto ospite perché successivamente i condors costruiscono gioco con grande lucidità, due triple di Izzo ed un jumper dalla media di Di Domenico (matura e solida con 10 punti e tanta difesa la sua prova) spingono i propri sul massimo vantaggio di +11 (74-63) a 5’ dalla sirena. Ad Alunderis risponde Markovic su assist di De Martino poi è l’all around stabiese con un canestro in penetrazione ed una rubata a mettere di fatto il sigillo al match (80-67) e chiudere la sua prestazione con la standing ovation di un PalaGalvani bollente.

Il finale recita 84-72 per i padroni di casa.

Le dichiarazioni di coach Costagliola al termine della gara:

“Complimenti ai miei ragazzi, oggi sono stati veramente bravi. Eravamo consapevoli dei punti di forza di Benevento cosi come dei nostri limiti attuali, con grande compattezza d’insieme la squadra è stata perfetta nel seguire il piano gara utile a limitare il loro gioco in campo aperta e frenare l’impatto di energia fisica. In attacco abbiamo costruito sempre tiri aperti leggendo bene i vari cambi difensivi operati dagli ospiti. De Martino sicuramente è stato importante perché ci ha dato quell’esperienza e serenità nella gestione dei possessi mancata nei momenti decisivi delle prime gare ma tutti i ragazzi sono stati super nel dare il proprio contributo e mettersi al servizio della squadra. E’ una vittoria d’insieme che mi lascia ben sperare per il futuro, dobbiamo recuperare gli infortunati e seguire con costanza la strada tracciata negli ultimi dieci giorni.”

I tabellini:

ANGRI: Izzo 12, Terzi 5, Iannicelli 19, Markovic 16, Cirillo 2, De Martino 18, D’Apice 2, Di Domenico 10, Cascone, Ruggiero, Cirillo A. Ne, Carolei  Coach: Massimo Costagliola

BENEVENTO: Rianna 4, Papa, Manisi 8, Naddeo, Smorra 12, Odigie, Ordine 12, Rusciano 8, Laudanna ne, Alunderis 26, Damiano ne. All. Parrillo

Nel prossimo turno di campionato altra trasferta in terra calabra per i Condors chiamati a fare visita al Basket Lamezia.L’appuntamento per i tifosi ed appassionati è fissato a Domenica 21 Novembre alle ore 18.00.

Altra trasferta per le Givova Ladies: Sabato affronteranno Castellammare.

Altra trasferta per le Givova Ladies. Le ragazze doriane scenderanno in campo Sabato 13 Novembre alle ore 18:00 sul parquet del Palazzetto dello sport di Boscoreale per il match contro il Basket Femminile Stabia. Arbitreranno il match il 1° Arbitro signor  VETTONE RAFFAELE di CAIVANO (NA) ed il 2° Arbitro, signor GENSINI ALESSANDRO di CERCOLA (NA).

Le ragazze di coach Ottaviano arrivano a questo match sulla scia della bella vittoria ottenuta, nel recupero del 4° turno del Campionato di Serie B, contro il Basket Catanzaro. In una trasferta non semplice, Sicignano e compagne hanno saputo vincere mettendo in campo spirito di squadra, gioco e caparbietà, valori che alla fine hanno permesso loro di tornare ad Angri con una vittoria importante e 2 punti in tasca. Ad attenderle ora ci sarà il Basket Femminile Stabia, formazione fisica che vorrà sicuramente vincere per riprendere il proprio cammino dopo la sconfitta ottenuta nell’ultima giornata contro la Polisportiva Battipagliese. Le stabiesi per ora hanno ottenuto in Campionato due vittorie e saranno sicuramente determinate ad ottenere la terza e smuovere la propria classifica.

Queste le parole di coach Ottaviano alla vigilia del match:

“Lungo viaggio verso Catanzaro dove siamo tornati con due punti in tasca molto importanti specialmente per la classifica. Un po’ il viaggio un po’ la classifica bugiarda che vede Catanzaro in fondo e siamo entrati in campo poco organizzati e frettolosi di volerla chiudere subito. Loro hanno sfruttato tutti i nostri errori difensivi e faccio un applauso per ciò. Fortunatamente la squadra è molto compatta e quando hanno messo il piede sull’acceleratore non si so fermate più.
Sabato ci aspetta un altra partita fuori casa, C.mare è un ottima squadra, ben allenata da Nunzio. Ci sono alcune giocatrici che hanno militato con noi e che quindi conosciamo benissimo, abbiamo poco tempo per lavorarci su, ma è il tempo giusto che ci basta per organizzarci e facci trovare subito pronte.”

L’Angri Pallacanestro piazza il colpo: ecco Pasquale De Martino!

L’ASD Angri Pallacanestro è lieta di annunciare l’innesto di Pasquale De Martino all’interno del roster che sta affrontando il Campionato di Serie C Gold.
Dopo un avvio di stagione altalenante la società, di concerto con lo staff tecnico, ha prontamente deciso di intervenire sul mercato e rinforzare il roster a disposizione di Coach Costagliola addizionando esperienza, tecnica e visione di gioco cercando di dare nuovo slancio alle ambizioni dei condors in un campionato come auspicato difficile e faticoso.
De Martino, classe ’91, e’ una guardia-ala di 196 cm x 87 kg, e’ originario di Castellammare di Stabia ed ha svolto il suo percorso giovanile nelle giovanili del Gragnano Basket prima di approdare alla Stella Azzurra di Roma, dove ha giocato in C2, Dnc e Dnb. In carriera ha avuto modo di giocare in squadre importanti, vincendo anche due campionati di Serie C con la Cilento Basket Agropoli e la Pallacanestro Partenope e maturando importanti esperienze in Serie B a Ruvo di Puglia ed Amatori Pescara.
Esterno dotato di una fisicità importante, abile tiratore dal perimetro ma anche buon trattatore di palla, Pasquale arriva alla corte dei Doria per portare tutta la sua esperienza e la sua abilità di gioco, come ci viene anche testimoniato dalle parole di coach Costagliola:

“Siamo molto contenti di poter aggiungere Pasquale alla nostra squadra, ringrazio la società che è intervenuta prontamente sul mercato per rimediare ad un deficit di esperienza, conoscenza del gioco, talento tecnico palesatosi in queste prime partite nel settore esterni e purtroppo enfatizzato dall’infortunio del nostro capitano Chiavazzo. Il percorso cestistico di Pasquale parla da solo, ci auguriamo che possa ritrovare nel piu breve tempo possibile una buona condizione ed assicurare alla squadra il suo importante contributo.”

Ecco invece le prime parole di Pasquale da nuovo condor:

“Sono molto contento di essere qui ad Angri, una società che negli ultimi anni ha sempre svolto campionati importanti grazie ad un’ottima programmazione da parte della società e del coach.E’ stata costruita un’ottima squadra quest’anno, e quando ho ricevuto la chiamata è stato facilissimo dire di sì. Sicuramente si sta attraversando un periodo non brillantissimo, ma la squadra c’è e sono sicuro che si potranno raggiungere ottimi risultati. Il campionato è lungo e tutto può succedere. Noi dobbiamo solo lavorare duramente ad ogni allenamento e pensare partita dopo partita, poi i conti li faremo alla fine.”

Soddisfatto anche il Presidente Campitiello:

“Diamo il benvenuto a Pasquale De Martino, porterà con se tanta positività e tanta esperienza.
Siamo in un momento oggettivamente non facile, veniamo da 2 sconfitte consecutive ed i cambiamenti servono anche a far invertire un po’ la rotta. Ai tifosi dico di avere pazienza, il campionato è appena iniziato ed i cavalli di razza si vedono sulle lunghe distanze.
La società, in particolare il nostro ds Tony Benincasa che ha ideato e condotto brillantemente questa operazione de Martino, resterà vigile sul mercato per valutare nuovi innesti, soprattutto nel reparto “lunghi” data la partenza di Drammeh.“

Sconfitta per le Givova Ladies: ad Angri passa la Pallacanestro Partenope.

Sconfitta in casa per le Givova Ladies. Al PalaGalvani di Angri le ragazze di coach Nicola Ottaviano tornano in campo dopo la sospensione della 4ª giornata contro Catanzaro ma non trovano la vittoria. A passare è infatti la Pallacanestro Partenope che si aggiudica il match con il risultato di 55-70.

Match combattuto quello andato in scena al PalaGalvani, con le due squadre che si sono affrontate senza alcun tipo di timore reverenziale ma col chiaro obiettivo di portare a casa la partita, dando vita ad un match vibrante e combattuto.
Partono forte le viaggianti che, grazie ad un’altra percentuale dal perimetro ed una superiorità fisica dei propri centri sotto le plance. Le doriane però non ci stanno e, seguendo i dettami di coach Ottaviano, iniziano a macinare gioco e punti, recuperando lo svantaggio e chiudendo avanti per 39-33 il primo tempo.
Al rientro in campo però le viaggianti si riassestano in difesa e trovano punti importanti, soprattuto dall’arco, in attacco. A quel punto le Givova Ladies accusano il colpo, non riuscendo più a trovare la forza fisica e mentale per recuperare la partita che scivola definitivamente via nelle mani delle ospiti.

Le parole di coach Ottaviano al termine del match:

“ È stata una gara molto fisica. Le ragazze hanno messo in campo grinta, abbiamo consumato tantissima energia per recuperare 10 punti di svantaggio e portarci sul +5. Quando hanno preso di nuovo il largo abbiamo provato a lottare ma non avevamo più tanta benzina realmente per poterlo fare. Loro fisicamente anche sul perimetro erano più grosse e lo sapevamo.
Dovrò essere bravo io a lavorare in allenamento per costruire un muro difensivo più efficace.
In attacco abbiamo avuto percentuali bassissime in casa nostra, abbiamo avuto tiri aperti con tanto spazio ma non voleva entra nulla. In partite precedenti abbiamo avuto percentuali più alte con difese molto più aggressive. Niente drammi. Pensiamo a già al recupero con Catanzaro e l’altra trasferta vs Castellammare.”

Tornano in campo le Givova Ladies: al PalaGalvani arriva la Scuola FairPlay Basket Partenope

Tornano in campo le Givova Ladies. Dopo un turno di riposo forzato, a causa della sospensione per maltempo del match che le ragazze di coach Ottaviano avrebbero dovuto disputare sul parquet di Catanzaro, Sicignano e compagne sono pronte a tornare in campo e, nella match valido per il 5° turno del Campionato di Serie B, affronteranno sul parquet amico del PalaGalvani la Scuola FairPlay Partenope. Palla a due alle ore 19:00. Dirigeranno il match il 1° Arbitro, sig.Ra MORO FLAVIA di SALERNO (SA) ed il 2° Arbitro, sig. MEO ALESSANDRO di ANGRI (SA).

Non sarà un match facile per le doriane; affronteranno infatti un avversario ostico e caparbio e che, seppur ha ottenuto fin qui un successo e tre sconfitte, giungerà al PalaGalvani desideroso di ottenere un prestigioso quanto importante successo. Sarà dunque compito delle padrone di casa condurre una partita attenta per tutto l’arco dei 40′ di gioco, senza mai calare di ritmo ed attenzione.

E’ dello stesso avviso anche Valeria Manna la quale, alla vigilia del match, ha dichiarato:

“Sappiamo bene che quella di Sabato non è una partita facile perché loro hanno nel proprio roster giocatrici forti e di esperienza. Arrivano da 3 sconfitte consecutive e sicuramente arde in loro un forte desiderio di riscatto per portare i due punti a casa ma noi stiamo lavorando duro e faremo di tutto per conquistare questa vittoria, sospinte così come credo anche dal pubblico che si dimostrerà ancora una volta d’aiuto per noi.”