Informazioni su Biagio Casaburi

Laureando in Lingue, Letterature e Culture dell'Europa e delle Americhe presso l'Università degli Studi di Napoli "L'Orientale", dopo aver conseguito la Maturità scientifica al Liceo Classico-Scientifico "Don Carlo La Mura" in Angri. Amante dello sport e della sua terra.

Die hard: tanto cuore e tanta passione!

Foto di: Sergio Mazza

Foto di: Sergio Mazza

I grigiorossi in gara 2 hanno dimostrato di avere tanto cuore ma soprattuto di essere un gruppo molto unito; nonostante i due importanti infortuni, quello di Vincenzo Di Capua e Fabio Di Napoli, sono riusciti a battere Battipaglia in overtime. 

Oggi con noi c’è coach Iovino, che ha reso orgogliosa la città di Angri di avere una squadra così unita ma soprattutto con un cuore così grande: “mi sembra giusto e doveroso fare i complimenti alla squadra, siamo tutti orgogliosi di questo gruppo, purtroppo, privo degli americani ma soprattutto di Vincenzo Di Capua Fabio Di Napoli, che sono stati per tutto l’arco del campionato i nostri migliori realizzatori, la squadra ha buttato il cuore oltre l’ostacolo e nonostante le difficoltà ha fatto sua una partita difficile. Eravamo ridotti all’osso, con situazioni sicuramente non facili, però questo mi inorgoglisce ed è un motivo di grande ringraziamento alla squadra che non si è disunita, anzi hanno iniziato a lottare più che mai, ha iniziato ad essere cattiva in difesa ma soprattutto eseguire in attacco, sono contento perché la squadra ha risposto presente e tutti quelli che c’erano hanno fatto qualcosa in più di quello fatto in passato. Sono contento ma allo stesso tempo determinato perché la partita in casa con Battipaglia deve farci prendere consapevolezza che domenica, anche se siamo allo stesso modo in difficoltà, abbiamo le carte in regola per vincere la gara, certo non sarà facile ma è una partita di gara 3, una finale, abbiamo entrambi le stesse percentuali di vincere la gara, loro avranno la pressione di giocare in casa e quindi di essere almeno sulla carta favoriti per la vittoria, noi con la mente sgombra ma con il cuore che ci ha contraddistinto in gara 2 proveremo a strappare la vittoria. Sarebbe una grande soddisfazione, significherebbe dimostrare che oltre le difficoltà c’è una squadra che va al di là di tutto, c’è un gruppo di persone che lotta e anche nelle difficoltà riesce a fare meglio. Io penso e spero con tutto il cuore di riuscire a regalare questo sogno ad Angri perché lo merita, perché il pubblico è spettacolare, da inizio anno ci ha dato fin troppo, quindi ora tocca a noi ricompensarli, andremo a Battipaglia con la convinzione di poter prendere questa partita e soprattutto di lottare fino all’ultimo secondo, fino all’ultima goccia di sudore, all’interno di quella partita ci sarà l’intero anno sportivo, un anno lungo, dove sono successe tantissime vicissitudini, abbiamo cambiato tante volte la squadra, che è completamente diversa da inizio anno; tutti noi siamo accomunati dal far parte di questa famiglia che si chiama Angri, forse prima della contesa chiederò ai ragazzi di ricordare tutti i sacrifici che hanno fatto durante l’anno, spero che questo sia da spunto e da monito per disputare una grande partita. Inoltre spero che domani sia una festa dello sport, spero che Battipaglia capisca che parliamo di una finale di serie C e quindi metta i giusti prezzi. Quelli applicati in gara 1 mi sono sembrati altamente fuori luogo, si parlava di 20 euro per assistere ad una partita di serie C, questi prezzi non si pagano nemmeno in serie A, quindi spero che si ritorni alla normalità e si metta un prezzo che dia a tutti la possibilità di assistere a questo match, questo è il mio augurio, spero fortemente che al di là di tutto vinca il buon senso e l’amore per questo sport!”

Biagio Casaburi

Massima concentrazione per gara 2!

whatsapp-image-2017-04-14-at-11-03-25Dopo la scorsa sconfitta subita in gara 1 a Battipaglia, nello spogliatoio grigiorosso c’è tanta voglia di riscatto. Giovedì ci sarà gara 2 ed i ragazzi dovranno ben figurare davanti al loro pubblico, che sicuramente sarà numeroso, i condor preparando la gara al meglio secondo le direttive di coach Iovino, che oggi è qui con noi: “siamo ancora un po’ amareggiati da gara 1, ovviamente siamo in un periodo di difficoltà, abbiamo dovuto sopperire non solo all’assenza degli americani ma si sono aggiunti infortuni importanti come quello di Vincenzo Di Capua e  Fabio Di Napoli,  stiamo ancora valutando le sue condizioni fisiche per poterlo schierare in vista di gara 2. E’ sicuramente una partita difficile, giocheremo in casa e ci aspettiamo una grande reazione da parte dei nostri tifosi, abbiamo bisogno sicuramente di loro, ma al di là di tutto, al di là delle difficoltà e di qualsiasi giocatore che possa mancare penso che la squadra debba fare ancora di più quadrato, perché ne ha le capacità, ce lo siamo detti in settimana a viso aperto, che chi non abbia voglia di sacrificarsi e di lottare può starsene comodamente a casa, la squadra ha risposto in pieno al messaggio, mi sembra che si stia allenando con grande determinazione  e con grande voglia di portare a casa una vittoria davanti al nostro pubblico; sarebbe sicuramente una vittoria importante per Angri che porterà a giocarsi il tutto per tutto domenica a Battipaglia. Sappiamo bene che loro sono una squadra molto perimetrale, si affidano tantissimo al tiro da 3 punti e fanno della difesa la loro arma principale, io sono contento di quanto fatto in difesa in gara 1 perché li abbiamo tenuti sui 60 punti, ci è mancato sicuramente l’attacco, dove ci siamo fermati a 47 punti che sono sicuramente pochissimi, dobbiamo essere più cinici in attacco, cercare di essere pronti e di farci trovare pronti non solo sui tiri, ma anche sull’aggressività e sulla lucidità in campo, sono ottimista perché ho piena fiducia nella mia squadra, perché c’è voglia e grande determinazione da parte di tutti, non vogliamo fermare la stagione qui ma vogliamo cercare di conquistare qualcosa di importante  e sappiamo che per farlo dobbiamo obbligatoriamente vincere giovedì.”

Biagio Casaburi

I condor volano in finale!

17835046_1161102320685166_5611021892999601192_oI condor volano in finale dopo aver battuto la Virtus Basket Pozzuoli, si tratta di uno dei traguardi più importanti mai raggiunti dalla storia della pallacanestro angrese, conquistare la finale playoff per accedere alla fase nazionale per la serie B. I grigiorossi dovranno affrontare Battipaglia, squadra formata da ottimi giocatori e da uno staff di tutto rispetto, dal canto nostro dobbiamo preparare la gara nel migliore dei modi, facendoci trovare pronti e lottare per questo traguardo storico. Oggi con noi c’è uno dei pilastri di questa squadra, il direttore sportivo Tony Benincasa“la vittoria con Pozzuoli è la dimostrazione che questa squadra ha un cuore (grigiorosso) grande ed è formata da veri uomini, oltre che essere ottimi giocatori. Cadere è umano ma è da grande squadra risorgere, ed i ns gladiatori ieri lo hanno dimostrato giocando una grande partita. Peccato solo per l’infortunio di Vincenzo Di Capua, speriamo che gli esami strumentali scongiurino un infortunio grave e che i tempi di recupero siano veloci. Arrivare in finale era un obiettivo che la società e lo staff guidato da coach Iovino si erano prefissati ad inizio stagione, ed averlo raggiunto è un ulteriore traguardo storico per la pallacanestro angrese. Patron Campitiello e tutti noi siamo felici ed orgogliosi di rappresentare la città di Angri nel mondo dello sport. Per quanto riguarda la finale non posso che dire: comunque vada sarà un successo!”

17761068_1161101510685247_4008118135349025361_o

Infine e non per ordine di importanza, abbiamo anche il nostro presidente, che ha fatto e sta ancora facendo sognare tutta la città di Angri, Alfonso Campitiello“siamo orgogliosi di partecipare a questa storica finale play off per accedere alla fase nazionale per la serie B. I ragazzi hanno dato il massimo a Pozzuoli facendo una vera e propria impresa, a dimostrazione che siamo un gruppo forte e molto unito che ha reagito dopo la pessima figura di gara 2 in casa nostra. Ora ci tocca affrontare Battipaglia, squadra che ha un ottimo allenatore e che gioca molto bene la pallacanestro. Sono sicuro che sarà una serie combattuta ed entusiasmante; circa la conduzione della serie in primis ho molta fiducia nella classe arbitrale e poi, giacché il presidente di Battipaglia, l’amico Giancarlo Rossini è consigliere federale nazionale ci sentiamo ancora più tutelati.”

Biagio Casaburi

Nulla è ancora perduto, testa a gara 3!

d2041859-2bc1-4b1d-baa0-156a99d146f7Durante la scorsa partita sono stati commessi troppi errori, sia in fase difensiva che in quella offensiva, ma nonostante ciò bisogna sottolineare la buona prestazione di Francesco Annunziata e di Fabio Di Napoli. Potevamo chiudere la pratica tra le mura amiche ma purtroppo la tradizione ci ha punito ancora una volta, come nei playoff di diversi anni fa, ma come dice patron Campitiello“nulla è ancora perduto, purtroppo abbiamo steccato la partita. Abbiamo perso prima contro l’avversario più temibile ossia noi stessi, è stata una partita nella quale abbiamo steccato sotto tutti i punti di vista ma soprattutto dal punto di vista mentale. Ora abbiamo il secondo match point domani a Pozzuoli, sono davvero molto fiducioso perché so quanta voglia hanno di vincere i ragazzi e sono sicuro che dimostreranno che sono in grado di poter accedere alla finale. È giusto che ci siano critiche costruttive da parte dei tifosi per la prestazione di ieri, ma sono convinto che, ancora una volta, la nostra enorme tifoseria risponderà PRESENTE, sabato al Palaerrico, per sostenere i nostri giocatori fino all’ultimo secondo!”

Biagio Casaburi

Playoff gara 2: i grigiorossi sono carichi per la sfida con Pozzuoli!

vlcsnap-2017-04-02-19h00m03s130Dopo la splendida vittoria di sabato, domani, tra le mura amiche, gli atleti doriani dovranno affrontare la Virtus Basket Pozzuoli, forti delle loro potenzialità ma soprattutto caricati dallo splendido pubblico angrese, che sicuramente accorrerà in massa al palazzetto per sostenere i ragazzi. Oggi con noi c’è uno dei pilastri fondamentali di questa squadra, il nostro team manager, nonché ex giocatore che ha sempre dato un eccellente contributo a questa squadra, Gennaro Ferraioli: “sabato sono iniziati i playoff, che rappresentano il primo obiettivo che tutti insieme, società, staff tecnico e squadra, ci eravamo posti ad inizio stagione. Sono iniziati nel migliore dei modi, con una vittoria meritata di gara 1 su un campo difficile come quello di Pozzuoli, contro una squadra forte e ben organizzata. Nei playoff ogni gara va vissuta e giocata con la massima intensità, concentrazione e voglia di lottare;  devo dire che i ragazzi hanno perfettamente interpretato la gara, giocando inoltre con estrema tranquillità senza innervosirsi né demotivarsi quando Pozzuoli pur sotto di 16 punti è riuscita a rifarsi sotto. Ciò dimostra come l’esperienza di alcuni nostri giocatori abituati a giocare tante di queste gare sia risultata decisiva non solo per la vittoria ma come traino per i ragazzi meno esperti. Tutti hanno dato il loro contributo, in difesa in primis forse una se non la miglior prestazione degli ultimi mesi, capitolo rimbalzi a parte. Probabilmente l’unico aspetto negativo è stato proprio sotto le plance dove soprattutto nei primi due quarti abbiamo concesso troppo agli avversari, consentendogli di restare attaccati nel punteggio pur concedendo poche realizzazioni sui loro attacchi. Domani sarà un’altra gara, loro verranno mentalmente sereni con meno pressione addosso ma pronti a lottare per riscattare la sconfitta di gara 1 per portarci a gara 3, e sicuramente noi dovremo essere ancora più bravi di gara 1! Giochiamo in casa, davanti al nostro pubblico che credo sarà più che numeroso, abbiamo l’occasione di chiudere la serie e possiamo tranquillamente farlo, abbiamo tutte le capacità tecniche, tattiche e motivazionali per farlo, ma attenti a pensare di aver già vinto. Credo che dovremmo ripartire dalla stessa intensità difensiva di gara 1 ma con un super lavoro a rimbalzo e fare ancora meglio, visto che in gara 1 loro hanno avuto percentuali scarse dalla linea dei tre punti, che resta però il loro punto forte in attacco e, quindi saranno pronti a migliorare le loro percentuali; noi dovremo essere bravi a non concedere tiri facili ma sporcare ogni loro tentativo di fare canestro. In attacco abbiamo giocatori pronti a segnare in qualsiasi modo e loro avranno il problema di fermarci! Aspettiamo domani con estrema fiducia, pronti a goderci la gara e speriamo la vittoria. Io personalmente sono sereno come lo ero sabato prima di gara 1, semplicemente perché credo fortemente nelle potenzialità di questa squadra e di tutto lo staff tecnico.”

Biagio Casaburi

Al via i playoffs, Campitiello: “massima concentrazione per battere Pozzuoli”

17632295_1148625528599512_9187282444083875582_o

I playoffs si avvicinano, la prima gara avrà luogo sabato 1° Aprile ore 19:00, i grigiorossi affronteranno la Virtus Basket Pozzuoli al Pala Errico. Gli atleti doriani stanno preparando la gara al meglio, con la massima concentrazione; finalmente hanno ritrovato il tanto atteso Fabio Di Napoli ma, purtroppo, saranno orfani di Charles Hankerson Jr, ancora legato ai diversi problemi che hanno afflitto tutti gli extracomunitari di serie C.

Di seguito le dichiarazioni di patron Campitiello: “siamo molto orgogliosi di partecipare ai playoffs, è la prima volta che il basket angrese entra in una fase così importante e sono sicuro che i ragazzi ci metteranno tutto l’impegno necessario per fare una gran figura. Giocheremo contro un avversario molto forte come Pozzuoli che abbiamo già battuto due volte in campionato ma i playoff, si sa, sono un minicampionato a parte. Inoltre non avremo l’eventuale bella in casa ma sono sicuro che il pubblico di Angri verrà anche in trasferta oltre a riempire tutto il palazzetto in gara 2 mercoledì 5 aprile. La parola d’ordine è FIDUCIA. “

Biagio Casaburi

In trasferta contro San Nicola Basket Cedri e poi testa ai play-off!

17240553_1141222012673197_2128831310284729236_o

In vista del match di sabato contro San Nicola Cedri, coach Iovino, subito dopo la scorsa partita ha spronato i suoi ragazzi, amareggiati, a chiudere al meglio la regular season, ricordando il buon lavoro fatto finora e puntando ai play-off. San Nicola Cedri è una buona squadra, ben allenata e sarà sicuramente dura violare il loro parquet.

Oggi con noi c’è un ragazzo che ce la mette tutta durante ogni partita, sudando la maglia e facendo valere il suo fisico sotto canestro, Francesco Annunziata: “purtroppo le gare si vincono sul campo e non sulla carta, sin da subito è stata una partita molto dura sul piano fisico e loro sono stati sicuramente bravi ad imporsi, non facendo si che giocassimo una buona pallacanestro. Noi orfani anche di due giocatori fondamentali Di Napoli ed Hankerson, non siamo riusciti a rimanere lucidi e abbiamo pagato lo scotto con una sconfitta che brucia ancora di più, una vittoria avrebbe permesso alla squadra di poter finire terza in classifica. Sabato giochiamo contro un ottima squadra, fatta di buonissimi giocatori, che ha già dimostrato di poter vincere contro chiunque. Inutile dire che sarà sicuramente una partita difficile da affrontare, in settimana bisogna lavorare tanto per ritornare subito alla vittoria in vista dei play-off, che sono un campionato a se e noi possiamo dire sicuramente la nostra. Abbiamo l’obbligo di dare il meglio sia per noi stessi che per la società, ma soprattutto per tutte le persone che ci hanno seguito durante tutto il campionato, come i ragazzi degli “All in Boys“. Abbiamo il dovere di crederci, sempre Forza Angri!”

17436131_1141220886006643_5491392368877000669_o

Inoltre con noi c’è anche Francesco Iannone“la partita contro monte di Procida è la testimonianza che questo sport è veramente imprevedibile, lo ripeto sempre, ma tutte le squadre non devono essere mai sottovalutate. Era una partita importante per loro ma lo era ancora di più per noi, per aspirare ad un primo turno di play-off dove avremmo potuto avere il fattore campo a favore. Nulla però è perso, avremo l’ultima partita fuori casa contro San Nicola Cedri e potremmo ancora aspirare a questo traguardo. Con Monte di Procida abbiamo avuto un approccio sbagliato, inevitabilmente condizionati dall’assenza di Charles Hankerson, il quale sta passando un periodo non del tutto semplice e, logicamente anche dall’assenza di coach Iovino. È stata una partita condizionata anche dall’espulsione di Di Capua, ma queste non sono e non devono essere scusanti per noi, si deve continuare a lavorare sodo in vista dell’ultima partita e in vista dei play-off, che presumibilmente giocheremo contro Pozzuoli. Domenica sarà una partitita difficilissima, vogliamo riscattarci dalla sconfitta subita all’andata e ci teniamo a fare bene. Loro sono una squadra esperta, che può vantare su nomi importanti come quelli di Desiato e Garofalo, entrambi l’anno scarso hanno calcato i parquet di serie B. Sarà sicuramente un’altra battaglia, da combattere e da vincere assolutamente, poi testa ai play off!”

Come dice patron Campitiello: “il condor è ferito ma non è morto. Forza angri!”

Biagio Casaburi

Poker grigiorosso: arriva la Virtus Monte di Procida per l’ultimo match casalingo della regular season

17350004_1137946479667417_7761162384344486421_o

Dopo questo poker di vittorie consecutive, domenica, per l’ultima partita casalinga della regular season, arriverà la Virtus Monte Di Procida; i ragazzi sono carichi, determinati ma soprattutto felici di aver conseguito il quarto posto matematico, che li consentirà di accedere alla fase play-off. Nonostante i giorni per preparare la gara siano pochi, i nostri atleti hanno lavorato sodo e continueranno a farlo fino al giorno prima della gara.

Oggi con noi c’è colui che ha dato una scossa alla squadra con il suo gran ritorno, dotato di ball-handling e controllo del corpo da urlo, Nikolaos Dimitriu“Il nostro morale fortunatamente è sempre stato alto, siamo sempre stati consci del fatto che potevamo dire la nostra in questo campionato, così come abbiamo fatto e stiamo continuando a fare; certo il periodo buio è arrivato, ma lo abbiamo superato tutti insieme, focalizzando l’obiettivo da raggiungere e aiutandoci. Fra due settimane penso che inizierà il “vero” campionato, quello che conta per il traguardo finale da raggiungere; ci stiamo preparando al meglio, nonostante i continui ostacoli da superare che ci si presentano in settimana. La scorsa partita contro Felix, può sembrare brutto dirlo, ma è una partita che non fa testo, sicuramente una squadra con tanto cuore ma giovanissima, con tanti prospetti futuribili ma non ancora pronti ad un campionato come questo. Altra storia, invece, sarà la prossima partita casalinga contro Monte di Procida, squadra con vari elementi che potranno metterci in difficoltà se non affrontiamo la partita con lo spirito giusto. Dovremo fare attenzione ai vari Regio, Innocente e Caresta, giocatori che fino ad ora sono stati i loro terminali offensivi più pericolosi durante l’anno; sono sicuro che prepareremo la partita nel migliore dei modi, basterà essere concentrati ed entrare in campo con la determinazione che in questi mesi ci ha contraddistinto, così facendo regaleremo una grande vittoria al nostro pubblico sempre caloroso a così vicino a noi.”

“Nulla al mondo può prendere il posto della perseveranza. Non il talento, nulla è più comune di uomini di talento falliti. Non il genio; il genio incompreso è ormai un luogo comune. Non l’istruzione; il mondo è pieno di derelitti istruiti. Solo la perseveranza e la determinazione sono onnipotenti.”

Biagio Casaburi

Arriva la Felix Basket, i grigiorossi a caccia della terza vittoria consecutiva

16665025_1103845659744166_703105694707144078_o

Queste ultime due vittorie hanno portato tanta serenità e tanta fiducia all’interno dello spogliatoio grigiorosso. Nella scorsa partita, i ragazzi, orfani di coach Iovino, hanno eseguito perfettamente tutto ciò che è stato preparato in settimana, dettando il ritmo di gioco sin dal primo minuto ma soffrendo nell’ultimo quarto della gara; mercoledì arriverà la Felix Napoli e, nonostante i giorni per preparare il match siano pochi, i grigiorossi non si faranno di certo trovare impreparati, cercando di centrare la terza vittoria consecutiva. Oggi con noi c’è l’anima di questa squadra, il capitano Francesco Forino: “veniamo da due vittorie consecutive, questo non ha fatto che alzare il nostro umore, la squadra sembra aver ritrovato fiducia e serenità, poi il ritorno di Charles ci ha fatto veramente felici, è un ottimo atleta e soprattutto in questo momento ci serve proprio uno come lui. La squalifica data a coach Iovino ci ha fatto star male, secondo me è esagerata per ciò che è accaduto, non dico che doveva uscirne pulito, ma sei mesi sono veramente tanti. La scorsa partita con Megaride sembrava facile, i ragazzi hanno lottato fino alla fine mettendoci in difficoltà, noi, nonostante le assenze, ci siamo complicati un po’ la vita ma abbiamo sempre tenuto sotto controllo il punteggio. Infine, nella partita di mercoledì prossimo con Felix non dobbiamo commettere assolutamente lo stesso errore, dobbiamo avere un approccio diverso e cercare maggiori collaborazioni sia difensive che offensive.”

Infine con noi c’è Marco Aramu, assistente di coach Iovino da ben due anni, che ieri ha diretto la sua seconda partita da allenatore, affiancato da Francesco Iannone: “a causa delle doppia squalifica di Iovino e Tortora mi sono trovato a “guidare” il gruppo, cercando sempre di far eseguire ai ragazzi le scelte e tutto quello che proviamo negli allenamenti settimanali; devo dire che il gruppo a questo cambiamento forzato e repentino ha reagito in modo maturo, facilitandomi un compito non del tutto semplice. Sono sicuro che continueranno ad essere molto professionali e con l’appoggio totale che ho avuto dalla società, gara dopo gara andrà sempre meglio. Conoscendo coach Iovino, prima come persona poi come allenatore, sono sicuro di poter affermare che la lunga squalifica che ha subito è totalmente senza senso, non ha fatto nulla di tutto quello che hanno scritto, detto ciò, avuta la sentenza ci siamo uniti ancora di più e siamo sicuri che lo staff è pronto a fare le sue veci durante le prossime gare. Personalmente sono abbastanza avvantaggiato, è il secondo anno che sono suo assistente e so benissimo cosa pretende durante la partita da ogni singolo giocatore. La partita di ieri contro Megaride non è stata facilissima ma ero sicuro che saremmo partiti col piede giusto, in quanto avevamo alle spalle una settimana di allenamento molto intensa, infatti per tre quarti abbiamo sofferto poco, facendo bene in attacco e dettando il ritmo gara, cosa non facile contro una squadra come la loro, ricca di giovani promettenti, molto bravi in campo aperto e nel gioco uno contro uno. Nell’ultimo quarto abbiamo rischiato più del dovuto, accorciando pian piano tutto il vantaggio accumulato, un po’ per il calo di concentrazione ed un po’ perché abbiamo sofferto la loro pressione a tutto campo, fortunatamente siamo rimasti lucidi nell’ultimo minuto e siamo riusciti a portare a casa un importantissima vittoria.”

Biagio Casaburi

Cuore e grinta: i grigiorossi in trasferta contro la Megaride Basket

16836539_1118967111565354_2837795720125548308_o

Dopo la scorsa vittoria con Casapulla, tra le mura amiche, i grigiorossi sembrerebbero aver ritrovato quella grinta e quell’entusiasmo che mancava da un po’. Il ritorno di Charles Hankerson ha influito sicuramente in positivo, il pubblico è ritornato più caloroso che mai, mentre  la squadra è riuscita a dettare tutto quello preparato in allenamento, i ragazzi hanno riacquistato serenità e padronanza di gioco; con facilità sono riusciti ad annientare Casapulla ed ora la loro mente è rivolta alla partita di domenica prossima, contro la Megaride Basket.  

Oggi con noi c’è un giocatore che con i suoi no look pass, le sue bombe dall’arco dei tre punti e le sue veloci penetrazioni fa divertire il pubblico ed esaltare la squadra, Andrea Somma“da quando sono andati via gli americani abbiamo dovuto lottare per cercare un nuovo equilibrio, cosa che non è stata facile, visto che oltre ai due americani siamo stati vittima anche di altre assenze per infortuni; praticamente non ci siamo mai riusciti ad allenare al completo in questi due mesi. Con l’innesto di Jure Besedić e con l’energia data dal ritorno di Charles Hankerson sicuramente sarà più semplice ritrovare il giusto equilibrio. Per quanto riguarda ciò che è accaduto al nostro head coach, Luigi Iovino, penso sia stato vittima di una sanzione troppo pesante per l’accaduto, sarà dura affrontare il resto del campionato senza di lui, ma con la bravura del resto dello staff sono sicuro che faremo sicuramente bene. La scorsa partita con Casapulla è andata bene, più che per il risultato, per il gioco di squadra che siamo riusciti a riproporre, stiamo sulla giusta strada per divertirci e far divertire tutto il nostro pubblico. La partita di domenica sarà una partita che sulla carta potrebbe risultare semplice, ma sono sicuro non lo sarà affatto, bisogna essere umili e affrontare il match con la giusta determinazione e il giusto atteggiamento per evitare brutte sorprese. Siamo contenti dell’entusiasmo ritrovato della tifoseria che sicuramente non mancherà a sostenerci da qui a fine campionato.”

16903306_1118967308232001_878468713325367303_o

Infine abbiamo ragazzo giovane, che ha diretto la sua prima partita da allenatore, affiancato da Marco Aramu, con tanta grinta e con tanta voglia di crescere, Francesco Iannone“finalmente Angri è ritornata a volare in alto, finalmente è arrivata la svolta che tutti aspettavamo, abbiamo ritrovato la serenità che ci mancava da un bel po’. Sono stato sempre fiducioso e, grazie al duro lavoro dei ragazzi, il periodo no che abbiamo avuto, sembra si stia dissolvendo nel nulla. La partita con Casapulla ha segnato la rottura definitiva con questo periodo di crisi, siamo ritornati a giocare bene, eseguendo i nostri giochi, impostando la partita su ritmi che volevamo noi, con una buona difesa e centrando tiri ad alta percentuale. Il ritorno di Charles è stato sicuramente un fattore che ha fatto ritrovare grinta e determinazione al gruppo. Volevamo dimostrare quanto fatto in allenamento e metterlo in pratica contro Casapulla, ci siamo riusciti alla grande, anche se sapevamo che come tutte le partite, non sarebbe stata facile. Da adesso, ogni partita sarà una battaglia per confermare quanto di buono fatto fino ad ora e per confermare la nostra permanenza nella parte alta della classifica che ci permetterà di affrontare i play off. Per la prossima partita dobbiamo prepararci con grinta e determinazione, Megaride è una squadra molto pericolosa, dotata di talenti giovani, che ben figurano nei rispettivi campionati giovanili di eccellenza, e di talenti esperti che hanno sempre giocato in questa categoria. Infine voglio ringraziare Luigi Iovino per tutta la fiducia che ripone nei miei confronti e alla società stessa che crede nella mia crescita personale . “La prima volta non si scorda mai!” È stata una bellissima esperienza ma allo stesso tempo anche difficile, gestire talenti come quelli che sono presenti nel nostro roster, non è affatto semplice, ma grazie anche a Marco Aramu, ragazzo che stimo tantissimo, cercheremo di ben figurare in panchina . Per me questa esperienza è e continuerà ad essere un trampolino di lancio, che mi segnerà e che mi farà fare tanta esperienza. Forza Angri!”

Biagio Casaburi