Angri Pallacanestro, si punta sui giovani.

Luigi Cimminella è il primo innesto nel roster doriano

In attesa delle riconferme del roster che ha ben figurato lo scorso anno, il primo innesto per la stagione 17/18 è un giovanissimo play, proveniente da Pallacanestro Casalnuovo di Antonio Caliendo.

Luigi Cimminella, classe ’99 nato a pomigliano d’arco, vestirà i colori dell’Angri Pallacanestro per il prossimo campionato di C Silver 17/18. Raggiunto telefonicamente, Luigi si presenta: “Ho inziato a giocare a 6 anni nella società del mio paese, ovvero la pallacanestro Casalnuovo dove ho giocato fino all’U14 raggiungendo sempre le final fuor del massimo campionato regionale. Ho disputato il campionato U15 sotto la guida di coach Petillo, alla Kouros Napoli, dove per poco abbiamo sfiorato le finali nazionali. Poi sono approdato alla ViviBasket dove ho trascorso tre anni molto intesi fino a disputare il mio primo campionato senior, cioè la C Silver.”

Luigi è reduce dalle finali nazionali U18 svoltesi ad Udine – “Penso che le finali nazionali siano l’esperienza più bella che un atleta a livello giovanile possa provare. Tutte le emozioni, paure e difficoltà che si affrontano aiutano certamente a crescere”

Al ritorno delle finali nazionali, Luigi ha ricevuto diverse proposte. Ha partecipato alla sessione di allenamento open destinato agli U20, che l’Angri Pallacanestro ha organizzato lo scorso 22 giugno.

“Finito quest’anno mi sono arrivate alcune proposte tra cui una da parte dell’Angri Pallacanestro che mi ha convinto di accettare questa proposta inserendomi in una squadra senior anche avendo altri 2 anni di giovanili davanti. Sono un ragazzo molto ambizioso, e sono stato molto felice della proposta. Non vedo l’ora di immergermi in questa nuova avventura e cercare di dare il meglio di me. So che ci saranno molte difficoltà lungo il cammino, ma sono certo di poterle superare perché sono affascinato ed entusiasta di affrontare questa nuova esperienza, per me la prima.”

Dalle parole di Luigi traspare grinta, determinazione ed entusiasmo, doti non comuni per un ragazzo di soli 18 anni. Chi ha seguito Cimminella durante questo anno e lo ha osservato attentamente è il Ds della squadra doriana, Tony Benincasa: “Comincia l’avventura di una società giovane con un presidente giovane e con coach Massaro, che darà grande spazio ai giovani di talento che sposeranno il progetto Angri Pallacanestro. Siamo certi che Luigi si troverà bene, Angri è un ottimo ambiente per il basket e la vita extra cestitstica.  Spero che il suo arrivo possa essere da volano per altri giovani che vorranno vivere il basket con noi e il nostro splendido movimento. Infine voglio ringraziare personalmente e a nome della società, l’amico Antonio Caliendo per aver creduto in noi e nel nostro progetto augurandoci di poter collaborare sempre di più in futuro.”

Presto altri annunci in casa Angri Pallacanestro.

stay tuned

ufficio stampa

Montoro Angri Pallacanestro settore giovanile: Sergio Mazza head coach

Altra Pedina fondamentale nello scacchiere della Montoro Angri Pallacanestro. Sergio Mazza sarà l’head coach del settore giovanile.  Il settore giovanile della Montoro Angri Pallacanestro, ovvero gli AP Junior, quest’anno sarà composto da due gruppi: Under 13 ed Under 14.

La società ha deciso di puntare su un allenatore e formatore, di indiscussa esperienza in ambito campano e non solo, soprattutto nel settore giovanile e minibasket, per dare slancio alle attività di formazione delle giovani leve. 

“Crediamo che il nostro futuro dipenda solo ed esclusivamente da quanto di buono riusciremo a fare nel settore giovanile con i nostri ragazzi e bambini che si avvicinano al meraviglioso mondo del basket” -sottolinea Alfonso Campitiello, presidente della Montoro Angri Pallacanestro.- “In società crediamo che Sergio possa aiutarci in quello che è il nostro progetto. Quest’anno abbiamo deciso di puntare molto su nomi importanti in Campania e non solo, per elevare il parco allenatori. Sono convinto del fatto che solo migliorando l’offerta formativa possiamo crescere in modo corretto e solido. Massaro e Mazza aiuteranno i nostri allenatori, peraltro bravi, a crescere ulteriormente. I ragazzi che faranno basket con noi potranno contare su un ottimo livello di formazione” 

Coach Mazza sarà coadiuvato dall’angrese Peppe Tortora già da anni con la società e che ben conosce l’ambiente.

Appuntamento quindi a lunedì 4 settembre per la ripresa delle attività.

Stay tuned

Ufficio Stampa Angri Pallacanestro

Angri Pallacanestro presenta il suo “nuovo” coach: Massimo Massaro

Massimo Massaro nuovo coach della Montoro Angri Pallacanestro

massaroSi sa, si torna sempre dove si è stati bene. La prima mossa della società di patron Campitiello è di quelle ad effetto: il ritorno in terra doriana di coach Massimo Massaro. Ricordiamo infatti che il coach aveva guidato i condors all’esordio in serie C nel campionato 2015/16 ottenendo un buon 5 posto. Il rapporto ebbe fine consesualmente. Fu solo un arrivederci, tant’è che oggi la società annuncia ufficialmente l’ingaggio di Massaro. Dopo la parentesi di A2 femminile a Castellammare di Stabia il ritorno alla guida del roster angrese rappresenta, per l’Angri Pallacanestro, il consolidamento di un progetto che prende sempre più forma. A Massaro seguiranno infatti altri inserimenti nell’organigramma tecnico finalizzati al potenziamento del settore giovanile.

Lo scorso anno Angri e Massaro si sono lasciati con arrivederci e così è stato. Rieccoci qua, pronti a iniziare un nuovo percorso. Quali motivazioni ti hanno spinto a ritornare ad Angri ?

“Vero. Lo scorso anno con Angri ci siamo salutati con un arrivederci e così è stato. Con Alfonso (presidente, ndr) e gli altri soci ci siamo tenuti sempre in contatto e abbiamo fatto il tifo reciprocamente. Angri ha un ottimo progetto futuro, spero di contribuire al suo avanzamento. Rispetto alla passata esperienza ho trovato delle novità, tutte positive. Soprattutto la struttura è stata modificata e adattata agli standard che il basket di un certo livello richiede, in modo da potersi allenare al meglio.”

Il pubblico di Angri ti ha sempre considerato parte della città. Obiettivi e speranze per i tifosi che sempre più numerosi seguono i condors?

“L’anno scorso Angri, con Luigi (Iovino, ndr), ha fatto un ottimo campionato. Anche noi l’anno prima avevamo ben figurato perdendo comunque poco e chiudendo con un ottimo piazzamento. I tifosi sono davvero strepitosi e personalmente ho sempre sentito il loro affetto, ragion per cui non vedo l’ora di rivederli. Sono certo che con il loro incessante supporto, faremo bene”

serie C silver 2017/18: new entry, conferme, deluse…come vedi il prossimo campionato ?

“Duro! Il prossimo campionato sarà, secondo me, di livello molto alto. Affronteremo squadre blasonate ed attrezzate quali ad esempio Maddaloni, appena retrocessa dalla serie B, del mio amico fraterno Pasquale de Filippo, al quale sono molto legato, nonché riconoscente. Anche la nuova franchigia Cercola sarà temibile, così come Pozzuoli e Sarno Galletto. Credo che non incontreremo l’altra compagine sarnese del presidente Renzullo, in procinto di giocare in B e Battipaglia, alla quale faccio un grosso in bocca al lupo per gli spareggi promozione. Non mancheranno outsider come Nola e Casavatore o altre che potranno nel frattempo farsi largo nel mercato. Il campionato inizierà con la grossa incognita extracomunitari. Sappiamo tutti cosa è accaduto lo scorso anno e siamo in attesa delle disposizioni Fip in merito. La differenza la faranno, certamente , anche i giocatori stranieri che le squadre potranno schierare.”

Il presidente Alfonso Campitiello ha cosi commentato il ritorno di Massaro.

” Il ritorno di Massaro per noi tutti non rappresenta solo la garanzia per poter disputare campionato di vertice. Per noi è molto di più. E’ la consapevolezza che il nostro progetto possa attuarsi e concretizzarsi nel più breve tempo possibile. La scelta di Massaro conferma le intenzioni della società che presiedo, ovvero dare notevole impulso al settore giovanile, vero motore per il futuro senza il quale nulla ha senso. Non avrebbe senso infatti pensare solo ed esclusivamente alla prima squadra trascurando i bambini e ragazzi che rappresentano il volano per una crescita sempre più forte. Per questo abbiamo scelto Massaro, che rivestirà il ruolo di head coach della prima squadra e supervisore del settore giovanile a partire dal costituendo gruppo U20. Massimo è sinonimo di garanzia per un progetto che punta soprattutto a consolidarsi nel tempo, in futuro molto prossimo e non ad essere fossilizzarsi solo ed esclusivamente sulla singola stagione sportiva. Coach Massaro è il primo importante tassello per la costruzione di uno staff tecnico di spessore, che a partire dal minibasket passando per il settore giovanile e finendo alla prima squadra, possa portare l’Angri Pallacanestro a diventare punto di riferimento per il territorio “

Non resta quindi che attendere la ripresa delle attività, prevista per fine agosto, quando si partirà con la preparazione del nuovo anno cestistico. Intanto la società e il suo nuovo coach sono già alacremente al lavoro per allestire un roster di livello.

stay tuned!

 

 

Coach Iovino e Montoro Angri Pallacanestro si separano consensualmente

Termina consensualmente il rapporto di collaborazione tra la Montoro Angri Pallacanestro e coach Iovino.

Al termine di una esaltante stagione, terminata con la conquista della finale playoff, la società ASD Angri Pallacanestro, nella persona del presidente e dello staff dirigenziale, ringrazia coach Iovino per l’eccellente lavoro svolto e l’impegno profuso. 

In bocca al lupo per il futuro coach!

 

Playoff Gara 1: Montoro Angri Pallacanestro conquista il PalaErrico

Montoro Angri Pallacanestro fa sua gara 1

In un PalaErrico infuocato i condor doriani conquistano il primo importante punto della serie. 

vlcsnap-2017-04-02-18h59m31s992Il playoff, si sa, sono altra cosa. Sono quelle gare in cui ti giochi una stagione. Gare in cui dove personalità, esperienza carattere, fanno la differenza. In pieno trambusto per la vicenda extracomunitari, iniziano i playoffs regionali per la conquista della fase finale nazionale.

Al PalaErrico di Pozzuoli è di scena gara 1 del primo turno playoff C Silver. Si affrontano i padroni di casa, GMA Virtus Pozzuoli, e la Montoro Angri Pallacanestro, ovvero le due principali vittime della vicenda extracomunitari in Campania. Ma nessun alibi e testa alla gara. Le due squadre si presentano al completo. La Virtus Pozzuoli ritrova Errico mentre capitan Forino è a pieno regime dopo la brutta botta rimediata a Cedri.

Ore 19:00 pronti e via alla palla a due. Sotto la spinta incessante di circa cento tifosi angresi, autori di un tifo esemplare, mai volgare e sempre mirato ad incitare i propri beniamini, la Montoro inizia a piazzare i primi colpi, instradando la gara sul binario giusto. Lo starting five è cosi composto: Besedic, Di Capua, Forino, Di Napoli in regia e il “debuttante” giovanissimo Scalera, al suo primo playoff.

La Virtus si mostra disattenta in difesa e la Montoro ne approfitta, prendendo saldamente in mano le redini della prima frazione. Sugli scudi, sin dall’inizio, un ispiratissimo Di Napoli, autore a fine gara di ben 29 punti. I primi due quarti di gara sono di marca doriana. La fisicità in campo è evidente e l’ardore agonistico porta, soprattutto la Montoro Angri, ad una complicata situazione falli. Diversi sono, infatti, i giocatori a tre falli al riposo lungo. Dopo il riposo, si assiste al rientro di una ritrovata Virtus. La difesa a tutto campo puteolana, prova a impedire al funambolico Di Napoli di tessere le trame offensive doriane. Colpo su colpo La Virtus si riporta sotto e colma il gap nel punteggio arrivando, addirittura, al suo primo, ma unico, vantaggio.

Si parlava di esperienza, tenacia, personalità….vlcsnap-2017-04-02-19h00m20s656Di Napoli prende di nuovo in mano la squadra ed insieme ad un altrettanto determinante Di Capua rimettono in carreggiata i condor doriani. Montoro Angri raggiunge il suo massimo vantaggio di+16.

Siamo al terzo quarto di gara e quando la gara sembra ormai segnata, la Virtus piazza un importante break che riapre i giochi. Si arriva così ad un finale al cardiopalma. Due triple consecutive di Besedic, danno respiro di nuovo alla Montoro, ma la Virtus non è mai doma e, a soli 1’14” dalla fine, siamo sul +5 Montoro. Comincia la girandola di falli e sospensioni tattiche ed il vantaggio ospite viene limato dai puteolani che arrivano a due soli punti quando il cronometro segna “appena” 50 sec che nel basket possono essere un’eternità.

Ad apporre il sigillo sulla gara, ovviamente, non poteva essere che Di Napoli, il quale, con calma serafica, piazza i liberi decisivi fissando il punteggio finale sul 74-79. Proteste nelle fasi finali per discutibili decisioni arbitrali.

Montoro Angri Pallacanestro fa sua gara 1, portandosi in vantaggio nella serie. Grande la soddisfazione nell’ambiente doriano. La squadra di patron Campitiello, avrà quindi la possibilità di chiudere la serie davanti al pubblico amico il prossimo mercoledì 5 Aprile.

(Di Napoli 29, Di Capua 21, Besedic 13, Forino 12, Scalera 2, Di Lauro 2, Somma, Annunziata, De Martino, Dimitriu)

 

MONTORO Angri Pallacanestro vince, ma quanta sofferenza !

La Montoro Angri Pallacanestro esce vittoriosa dalla gara contro la Nuova Polisportiva Stabia disputata in quel di Castellammare di Stabia. Un successo pronosticabile, ma conquistato con non poca difficoltà sul parquet del palazzetto “Severi”.

vlcsnap-2017-01-23-15h02m37s969

Reduci da una settimana che ha visto il roster doriano allenarsi solo una volta, lo starting five trova Di Napoli in regia e Di Capua, Somma, De Martino, Besedic a completare il quintetto. Pronti via è subito 11 -1 Angri nei primi minuti di gara. Parziale che ha illuso i numerosi tifosi angresi presenti al palazzetto, di trovarsi ad assistere ad una gara agevole per i loro beniamini. Dopo la sospensione chiamata dal coach stabiese, i padroni di casa rientrano in campo con una ritrovata energia e sono da subito molto aggressivi in difesa. Per quasi tutta la gara abbiamo infatti assistito ad una difesa con pressing molto alto. La difesa stabiese mette in difficoltà il roster doriano e porta in equilibrio il punteggio. La partita si innervosisce. Subito un tecnico per l’ex Balestrieri e numerose proteste dalle panchine per un arbitraggio che, alla fine, risulterà ampiamente insufficiente, sollevando sempre più dubbi sulla preparazione e sulla formazione degli uomini in grigio. Il risultato dell’approssimativa condotta arbitrale, è una situazione pesante di falli per il lungo Besedic, la cui predominanza fisica, spesso viene scambiata per falli. Coach Iovino è quindi presto costretto a correre ai ripari per la  mancanza dello sloveno sotto le plance. A fine gara Besedic totalizzerà appena 11 minuti di gara. Per tanto Angri di nuovo in emergenza lunghi dovendo affrontare tre quarti di gara con un quintetto basso. De Martino e Ventura provano a colmare il gap sotto canestro, ma con scarsi risultati. Troppo leggeri ed inesperti, subiscono soprattutto il fisico di Balestrieri. Durante la gara il punteggio è in perenne equilibrio. I padroni di casa più volte di portano sopra, arrivando anche ad un vantaggio di 7 punti. Il riscatto doriano passa per le mani degli esterni che tra tiri dall’arco dei tre e innumerevoli penetrazioni ribaltano il punteggio arrivando anche a +12. In evidenza Di Capua e Di Napoli. Sottotono invece Somma probabilmente a causa di un calo fisico dovuto ad un eccessivo minutaggio, come del resto Di Lauro, e spesso fuori ruolo. La gara non consente pause. Stabia infatti riesce a colmare il divario per un finale di gara tutto da vivere. Si parte da +3 Angri quando manca poco più di un minuto da giocare. I falli tattici ed i capovolgimenti di fronte consentono agli ospiti di portarsi sul +6, vantaggio che sarà poi quello finale con il punteggio di 72-78 a vantaggio della Montoro Angri Pallacanestro.

Insomma una Montoro Angri Pallacanestro che a fatica porta a casa una importante vittoria per rimanere agganciati ai primi posti della classifica. La squadra è apparsa a tratti stanca, complice come si diceva, gli scarsi allenamenti. E’ auspicabile che a partire da questa settimana, coach Iovino possa ritrovare i suoi giocatori rientranti dagli infortuni e quindi poter svolgere al meglio le sedute di allenamento. Voci di corridoio narrano che la società si sita muovendo per puntellare il reparto dei lunghi nell’attesa dei recuperi di Annunziata e Forino.

Di Napoli 16, Di Capua 37, Di Lauro 10, Somma 1, Besedic 3, De Martino 6, Dimitriu 3, Scalera 2, Ventura 0,  D’apice, Russo.

 

 

Jure Besedić è il nuovo rinforzo della Montoro Angri Pallacanestro

jure-besedicViene dalla Slovenia il nuovo centro della Montoro Angri Pallacanestro. E’ lui il primo rinforzo in ingresso nella sessione invernale del mercato.
Jure Besedić, nato a Lubiana nel 1992, alto 205 cm, è cresciuto nelle giovanili dell’Helios Domzale, ha disputato un Europeo Under 20 nel 2011 con la maglia della Nazionale e nelle ultime due stagioni ha giocato da professionista nel KK Splosna Plovba Portoroz in serie A1 Slovena. 
Dotato di grande precisione dall’arco dei tre punti e di importante presenza sotto le plance, Besedić vestirà la maglia numero 24 all’intero del roster grigiorosso.

Lunedì alle ore 11:30 sarà ad Angri per sostenere le visite mediche. Una volta superate partiranno le procedure burocratiche per il tesseramento del giovane Sloveno. 

 

Ufficio Stampa Montoro Angri Pallacanestro.

I condor continuano a volare. Presto l’annuncio di due colpi di mercato per la Montoro Angri Pallacanestro

Il campionato Serie C Silver campano è ufficialmente al giro di boa…anzi, no. In effetti pende ancora il giudizio su una gara del girone di andata, la gara che ha segnato, in qualche modo, la svolta per un intero campionato non solo a livello regionale.
La Montoro Angri Pallacanestro sin dall’inizio della stagione, ha messo in chiaro i propri obiettivi: voler affrontare un campionato di vertice. Il livello del roster messo sul parquet imponeva infatti a coach Iovino un campionato di primissimo livello. La squadra non ha deluso le attese ed ha chiuso il girone di andata in vetta, seppur condivisa con altre.

Senza dubbio il girone di ritorno sarà profondamente diverso, fosse solo per le assenze, talune pesanti come macigni, che ogni team dovrà opportunamente compensare.
Focalizziamo l’attenzione in casa Montoro Angri Pallacanestro.
A partire dalla terza gara di campionato, ovvero dopo il big match contro la Sarno di stampo Renzullo, coach Iovino ha dovuto fare a meno di capitan Forino, ad oggi ancora fermo ai box. Successivamente anche Annunziata si è fermato per un problema al ginocchio, ora in fase di recupero. Nell’ultimo scorcio del girone di andata si fermano anche Di Napoli e quindi Di Capua, senza considerare che, nel mentre, diverse e frequenti defezioni, non hanno praticamente mai consentito di svolgere degli allenamenti al completo. Dulcis in fundo il forzato rimpatrio degli americani, Robinson e Hankerson Jr., che durante le gare hanno mostrato di appartenere a categorie decisamente superiori e che, non ultimo, hanno manifestato un attaccamento alla maglia ben oltre ogni immaginazione.
Insomma, tra infermeria super affollata e burocrazia, la Montoro Angri Pallacanestro ha concluso il girone di andata e le due gare di coppa Campania mandando in campo gli under ed i pochissimi over in salute. La società presieduta da patron Campitiello si ritrova, dunque, a dover far quadrato e rimediare in tempi brevi: recuperando gli infortunati e puntellando il roster in quei ruoli venuti a mancare.
A termine dell’ultima gara del girone di andata, persa in casa contro San Nicola Cedri, il presidente Campitiello ha rassicurato tutto il movimento, la tifoseria e gli appassionati che la società ha subito iniziato a muoversi attivamente sul mercato, per colmare il gap cui, per un motivo o per un altro, si è trovata di fronte.

Del resto anche altre società stanno “correndo ai ripari”. Il rischio, in situazioni in cui tutti corrono, è di poter fare scelte sbagliate o dannose per gli equilibri di spogliatoio e non solo. Per cui, chiaro l’obiettivo di centrare i play-off, la Montoro Angri Pallacanestro sta lavorando alacremente al fine di garantire un roster adeguato agli obiettivi ed in linea con le aspettative del pubblico.

“ Molto presto annunceremo due colpi di mercato che risolleveranno l’ambiente. Tuttavia chiediamo ai nostri tifosi e alla gente che si è avvicinata a questo magnifico sport e che ci segue con tanto calore, di non demordere e continuare a credere nei nostri colori ed a seguirci. E’ nei momenti di difficoltà che il gruppo deve compattarsi. I tifosi in questo momento sono chiamati a mostrare un attaccamento ancora maggiore, se possibile, alla squadra per aiutare i nostri ragazzi a superare l’ostacolo. La società farà la sua parte.”

Questa l’accorata riflessione del presidente Campitiello. Nel frattempo Amedeo De Martino, classe ’97 e Antonio D’Apice classe ’99 sono andati a rinfoltire la sezione under.

ufficio stampa Montoro Angri Pallacanestro

CONTRA e MONTORO Angri Pallacanestro: un binomio inscindibile.

Ospite illustre per la gara MONTORO Angri Pallacanestro – Galletto Basket Sarno, il dott. Ermanno Giamberini, AD di CONTRA l’azienda di spedizioni internazionali leader in italia con sedi in tutto il mondo. Il dott. Giamberini ha assistito, estasiato, alla bella gara, svoltasi in una cornice di pubblico degna di ben altre categorie. A fine gara il presidente Campitiello ed il DS Benincasa hanno consegnato a CONTRA nella persona del dott.Giamberini la divisa ufficiale della MONTORO Angri Pallacanestro.

contra

MONTORO Angri Pallacanestro 107….e lode!

MONTORO Angri Pallacanestro prima in classifica

Con un roboante 67-107, MONTORO Angri Pallacanestro espugna il campo dell’IRTET Casapulla.

charlesIl favore del pronostico era tutto per i condors guidati sa coach Iovino. Tuttavia le importanti defezioni nella Montoro Angri Pallacanestro, orfana di Annunziata, Di Napoli, Russo e capitan Forino, destavano qualche preoccupazione nell’ambiente doriano. Se si considera l’enorme sforzo fisico prodotto appena tre giorni prima contro Galletto Sarno ed una sola seduta di allenamento, peraltro condotto a ranghi ridotti, viste le defezioni, la preoccupazione trovava legittimamente il suo spazio. Da sottolineare lo spirito di gruppo della squadra, che ha fatto quadrato, e messo a segno una performance straordinaria. Mattatore della serata un concentratissimo e straripante Hankerson Jr, autore di ben 60 punti a fine gara e chiudendo con una straordinaria tripla doppia in punti, rimbalzi e assist.

La gara, a parte il primo quarto non è mai stata in discussione. Starting five inedito per coach Iovino, con Di Lauro in regia , Di Capua, Somma, Hankerson e Robinson. Che questa sia la gara di Hankerson Jr, lo si intuisce dall’inizio. Dal perimetro, come in penetrazione, il talento di Miami, è immarcabile. Dopo appena due minuti, Robinson rimedia un serio infortunio al mignolo dell mano sinistra che ne comprometterà la prestazione. Ciò nonostante, la solita doppia doppia per lui, è comunque garantita. Di Lauro sostituisce alla grande l’assente Di Napoli e Somma fa la sua solita gara fatta di una grande concretezza. Un pò sottotono Di Capua, reduce da due settimane di influenza, che alla fine hanno avuto la meglio sulla tenuta fisica della guardia angrese.
Il primo quarto è molto equilibrato. Comincia bene il roster doriano, prende un buon vantaggio, ma si fa ben presto rimontare e passa che in svantaggio di 7 punti sotto i tiri dal perimetro della squadra di casa. La media punti è alta, segno che le entrambe le difese tengono poco. Dopo una fase a vantaggi alterni, Angri prende un buon margine e fissa il primo quarto sul punteggio di 19-26.
Intanto Scalera subentrato a Somma, fa sentire i suoi cm in campo e mette a segno i primi punti. Determinante sarà il suo contributo in questa fase della gara, soprattutto in difesa con diverse palle recuperate, cosi come in attacco con diversi assist. Il trend della gara, ormai chiaro, rimane immutato nel secondo quarto. Tuttavia a 3 minuti dal riposo lungo i tre falli di Di Capua e Hankerson destano un pò di preoccupazione. Ma l’alto livello di concentrazione e la grande presenza di tutti componenti del roster consentono alla MONTORO Angri, di non perdere il passo , ma anzi incrementare il vantaggio. All’intervallo il parziale è di 40-53 a favore degli ospiti. Da notare che al riposo, 29 dei 53 punti sono Hankerson.

Il secondo quarto vede complicarsi la situazione falli di Di Capua, 4 falli a 5′ da fine periodo e Robinson, a cui vengono fischiati 3 falli in un minuto. siamo a 3′ dalla fine della terza frazione ed il punteggio è sul +17. Dentro Ventura e inizia lo show della Montoro Angri. Tutti i palloni che passano per il pitturato difensivo vengono sistematicamente intercettati. In attacco è un crescendo di realizzazioni dal perimetro come in penetrazione. Hankerson strabilia il pubblico inanellando una serie continua di rimbalzi, realizzazioni ed assist che lo porteranno a concludere in tripla doppia.
Al termine della terza frazione la gara è praticamente già acquisita con un +20 per la Montoto Angri Pallacanestro (51-71). E’ pur vero che nel basket non è mai detta l’ultima parola, ma le sensazione dal campo, sono tutte positive per il team doriano. Un +20 aggiuntivo per Montoro Angri Pallacanestro la dice lunga sull’andamento dell’ultima frazione. Spazio per tutti, con Battaglia che si mette in mostra con una qualche palla recuperata in difesa. Punteggio finale 67-107 e standing-ovation per Hankerson da parte di tutto il palazzetto.
Espugnato il campo dell’IRTET Casapulla, è l’ora della conta dei “reduci”. Infermeria piena per i condor e gran lavoro per il fisioterapista Conza in attesa del prossimo match casalingo contro il Megaride Napoli.
Intanto i tifosi, giunti anche in quel di Casapulla, e la città si godono il primato in classifica condiviso con Pozzuoli, che sabato ha subito la sua prima sconfitta.

“I’m not able to be happy now….because I can’t believe it’s true.”  ha detto un commosso Charles Hankerson a fine gara.

(Di Lauro 9, Hankerson 60, Somma 11, Di Capua, Robinson 15, Scalera 10, Ventura 2, Battaglia)