La Primelab Angri Pallacanestro capitola a Maddaloni ed ora la serie è in parità.

Pallacanestro San Michele Maddaloni-Primelab Angri Pallacanestro: 92-70(22-18; 21-19; 22-15; 27-18)

È una gara 2 dal sapore amaro per la Primelab Angri Pallacanestro quella giocatasi al Pala Angioni Caliendo. La compagine doriana è infatti capitolata sotto i colpi di Desiato e compagni, impostosi con il risultato di 92-70.
Forino e compagni non sono riusciti ad emulare l’ottima prestazione di domenica sera e si sono dovuti arrendere ai casertani, abili trovare punti importanti sia fuori che dentro il perimetro. Per i grigiorossi ora c’è il rammarico di non aver chiuso la serie, che ora è in parità. Si deciderà tutto ad Angri domenica 6 maggio.

I quintetti:
Pallacanestro San Michele Maddaloni: Desiato; Moccia; Chiavazzo; Rusciano; Requena.
Primelab Angri Pallacanestro: Cimminella; Melillo; Carrichiello; Forino; Luongo.

La partita:
Entrambe le squadre partono forte, desiderose di vincere per motivi diversi. Angri mette a segno il primo canestro della serata, ma Rusciano e Requena fanno capire subito di avere la mano calda ed in un amen piazzano due bombe consecutive. Chiavazzo si iscrive a referto e porta i suoi sull’11-7, ma i viaggianti piazzano un break di 0-5 e si portano avanti. Maddaloni però non si lascia intimorire, non si scompone e si riporta avanti. Sul finire di quarto, Moccia, Rusciano e Chiavazzo congelano il punteggio sul 22-18.

Al rientro in campo sono ancora i padroni di casa a fare la partita, con la Primelab che non riesce a trovare le giuste contromisure all’offensiva degli uomini di coach Parrilo. Il 29-22 segnato al 13′ smuove qualcosa nell’animo dei condors che, sostenuti dai sempre presenti tifosi, si smuovono. É Dimitriu a suonare la carica ed a portare i suoi alla chiusura di un break di 0-9 che porta il punteggio sul 29-31. Alle triple della guardia angrese risponde Rusciano, implacabile dal perimetro; il centro maddalonese mette a segno due triple consecutive che frenano i tentativi di allungo da parte dei viaggianti e che riportano i padroni di casa avanti sul 37-36. In chiusura di quarto però, arriva il primo allungo significativo da parte dei padroni di casa; i biancoazzurri riescono infatti a trovare un break di 6-0 grazie ai canestri di Moccia e Cioppa, che mandano le squadre al riposo con il risultato di 43-37.

Al rientro in campo la Primelab Angri Pallacanestro prova ad accorciare le distanze, ma i ragazzi di coach Parrillo riescono sempre a trovare la via del canestro. Un break di 0-9 firmato da Luongo, Forino e Carrichiello porta i condors a due sole lunghezze di distanza. Nel momento migliore però, si spegne la luce grigiorossa; gli uomini di coach Massaro incassano un pesante break di 10-0 firmato da Desiato e soci, che permette ai padroni di casa di allungare sul 58-46. Carrichiello, Forino e Melillo provano ad avvicinare i loro, ma la tripla di Cioppa ed il buzzer-beater di capitan Desiato consegnano alla Pallacanestro Maddaloni un vantaggio rassicurante in vista dell’ultimo quarto, con il punteggio che recita 65-52.

L’ultimo quarto è solo una formalità. Con i padroni di casa ormai saldamente al comando, la Primelab si lascia andare. Moccia e Ragnino trovano le due triple che chiudono virtualmente la contesa. Cimminella e Luongo provano ad accorciare le distanze, ma Moccia e Requena sono implacabili e fanno toccare ai loro il +25. È lo sliding-doors del match, con entrambi i coach che lasciano spazio agli under. Gli ultimi canestri del match sono di Melillo(bomba), Ventura (2/2) e Tramonti. La sirena finale sancisce la vittoria della Pallacanestro San Michele Maddaloni per 92-70.

I tabellini:
Pallacanestro San Michele Maddaloni: Requena10; Ragnino 4; Bocciero 2; Cioppa 8; Moccia 20 Desiato 12; Rusciano 18; Chiavazzo 18. Coach Parrillo.

Primelab Angri Pallacanestro: Cimminella 12; Tramonti 2; Carrichiello 11; Dimitriu 7; Melillo 7; Luongo 12; Balestrieri 2; Forino 15. Coach Massaro.

 

Christian Montella.
Ufficio stampa Primelab Angri Pallacanestro.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi